LA POLITICA RISPONDE ALL’APPELLO PER ALFIE EVANS. DAL BLOG IN TERRIS.

10 aprile 2018 Pubblicato da --
Marco Tosatti

Cari Stilumcuriali, ci sembra opportuno in questi giorni cruciali per la vita del piccolo Alfie Evans, rilanciare l’articolo pubblicato ieri sera da In Terris, e relativo alle iniziative e alla solidarietà del mondo politico per evitare che l’ospedale in cui è ricoverato decreti la sua morte. Ecco il testo:


Steadfast Onlus nell’ambito del progetto Steadfast LifeAID e su richiesta diretta della famiglia si sta occupando del caso Alfie Evans in collaborazione con altre associazioni e organizzazioni nazionali e internazionali.

Emmanuele Di Leo, Presidente Steadfast Onlus, afferma: “Abbiamo chiesto ai politici italiani di prendere una posizione sulla situazione che si sta verificando in Inghilterra per garantire non solo la vita del piccolo Alfie, ma anche quella di futuri bambini che potranno trovarsi nella medesima situazione anche in Italia. È importante garantire il diritto dei genitori alla libertà di cura dei propri bambini malati, soprattutto in riferimento ai trattamenti di sostegno vitale che nessuno, tanto meno lo Stato, può mai interrompere. Siamo felici delle numerose adesioni arrivate”.

Al momento i politici che hanno aderito sono:

Matteo Salvini Lega Senato Leader del Partito

Giorgia Meloni Fratelli d’Italia Camera Leader del Partito

Paola Binetti Noi con l’Italia – UDC Senato

Salvatore Sasso Deidda Fratelli d’Italia Camera

Alberto Bagnai Lega Senato

Antonella Faggi Lega Senato

Cesare Pianasso Lega Senato

Claudio Barbaro Lega Senato  

Cristiano Zuliani Lega Senato  

Daisy Pirovano Lega Senato  

Donatella Tesei Lega Senato  

Emanuele Pellegrini Lega Senato  

Enrico Montani Lega Senato

Erica Rivolta Lega Senato

Gian Marco Centinaio Lega Senato

Gianfranco Rufa Lega Senato  

Giulia Bongiorno Lega Senato  

Giuliano Pazzaglini Lega Senato  

Luca Briziarelli Lega Senato  

Maria Saponara Lega Senato  

Marzia Casolati Lega Senato  

Massimiliano Romeo Lega Senato  

Massimo Candura Lega Senato  

Paolo Arrigoni Lega Senato  

Paolo Ripamonti Lega Senato  

Paolo Saviane Lega Senato  

Paolo Tosato Lega Senato  

Pasquale Pepe Lega Senato  

Pietro Pisani Lega Senato  

Raffaella Marin Lega Senato  

Roberta Ferrero Lega Senato

Roberto Marti Lega Senato  

Rosellina Sbrana Lega Senato  

Simona Pergreffi Lega Senato  

Simone Bossi Lega Senato  

Simone Pillon Lega Senato  

Stefano Borghesi Lega Senato  

Stefano Candiani Lega Senato  

Tiziana Nisini Lega Senato  

Tony Chike Iwobi Lega Senato  

William De Vecchis Lega Senato  

Eugenia Roccella Idea Popolo Libertà    

Gaetano Quagliariello Idea Popolo Libertà Senato  

Carlo Giovanardi Idea Popolo Libertà    

Alberto Zelger Lega Verona  

Massimo Polledri Lega Piacenza  

Diego Salvadori L’Alto Adige nel cuore Bolzano  

Rosario Russo Lista Civica Battiti Verona  

Elisa Brunelli Lista Civica Grezzana Verona



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

LIBRI DI MARCO TOSATTI SU AMAZON

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Tag: , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

125 commenti

  • Gian ha detto:

    In Africa attualmente vivono oltre 1 miliardo e 200 milioni di individui, non so se don Ezio sia mai stato in Africa, io spesso e ci ho anche vissuto. Ho inoltre viaggiato in numerosi paesi dell’Africa: orientale, centrale e occidentale. Posso assicurare che l’aspirazione di quasi tutti gli africani è, da sempre, quella di venire nel mondo occidentale e per venirci sarebbero disposti a tutto. A loro non interessa il proprio paese, vogliono prima di tutto il SUPERFLUO, lo smartphone, i capi firmati, le “pietruzze con le quali i primi esploratori barattavano l’oro con i selvaggi”.

    Se non verrà adottata una politica più rigorosa per porre fine all’invasione “ci mangeranno vivi”, nel senso che distruggeranno la nostra società e il nostro futuro. Bisogna essere ciechi o in mala fede per non capire questo.

    E non ho menzionato Pakistan, Bangla Desh, Asia in generale, oltre ai paesi arabi della costa nord africana.

    Non considerare questo immane problema del nostro tempo da parte di chi ha responsabilità morali come la Chiesa, nella persona del proprio massimo esponente e del suo direttivo, con tutto l’apparato sparso sul territorio è da criminali.

    Il nostro prossimo è chi ci vive appresso e la nostra missione non è quella di salvare tutta l’umanità, non è alla nostra portata e Gesù Cristo non ci ha insegnato questo. Stravolgere il Vangelo e l’insegnamento di Gesù per portare avanti la propria ideologia è una infamia degna della peggior politica che ha provocato milioni di morti nel mondo.

  • Stefano ha detto:

    @ Lo spettro di don Ezio
    Scusate se intervengo ancora e se intervengo qui, ma non ci sono atri “bottoni” per obiettare alle fesserie che spara don Ezio, spettro o vivente che sia, con una disonestà intellettuale da far rivoltare lo stomaco a qualunque persona dotata di raziocinio e di correttezza.
    Non si offenda don, lei è il migliore esempio della disonestà di bergogliolo e dei suoi leccaderetano, che hanno okkupato la Santa Sede dopo aver okkupato per anni episcopati ed università, coltivando e spargendo a piene mani un magistero parallelo e opposto a quello del Papa, in continuità con l’ininterrotto Magistero della Chiesa Cattolica.
    L’eresia di bergogliolo e dei suoi scherani è manifesta, non è l’ossessione dei tradizionalisti ma è suffragata da una mole di atti e di parole dette da lui o da lui fatte dire a prelati servi e a giornalisti alla scalfari. Ce n’è da far scandalizzare qualunque cattolico medio e pensante, ma fa comodo a tanti che la Parola di Dio la calpestano con sfrontatezza, pretendendo pure di ricevere applausi ed approvazione, e riempendosi oscenamente la bocca di misericordia, citata a sproposito per giustificare e promuovere le peggiori nefandezze ed iniquità.
    Quanto a tutto il profluvio di terzomondismo e alla sua distorta concezione del “Volto di Cristo”, è inutile che si richiami agli insegnamenti di chicchessia per strappare qualche facile lacrimuccia. Lei questi insegnamenti li distorce e li manipola. Le ricordo che esiste la collaborazione al male altrui, che ci rende corresponsabili del peccato commesso da altri. Se si sostiene e si promuove l’ingresso indiscriminato nel nostro Paese di criminali, islamisti fanatici, stupratori, ladri, assassini e via dicendo, ci si rende corresponsabili dei loro crimini e della loro malvagità, oltre a collaborare alla distruzione sistematica e pianificata della nostra civiltà e cultura, e delle nostre radici cristiane. Come vogliono le lobby massoniche, comuniste e sodomitiche che la fanno da padrone nelle stanze del potere delle grandi organizzazioni internazionali.
    E lei vorrebbe coprire e giustificare questo ributtante abominio con l’alto precetto della carità cristiana e con l’invito a vedere il “Volto di Cristo” nel prossimo bisognoso?
    Si vergogni, manipolatore bergoglione. Lei cita la Parola di Dio come il demonio nel brano delle tentazioni. Si vergogni e taccia anziché lordare i precetti più alti della Fede per giustificare il male, come il suo maestro bergogliolo e come il maestro del suo maestro, Satana!
    Per concludere, le ricordo che oggi 11 aprile la Chiesa celebra San Stanislao, Vescovo di Cracovia e martire, fatto uccidere dall’empio re Boleslao II, che lo aveva prima a lungo perseguitato, perché gli aveva rimproverato i suoi crimini e la sua vita di lussurioso adultero. Si legga la sua biografia don dei miei stivali. Quanto diverso dal papampero e dai suoi servi che giustificano gli adulteri, sdoganano sodomia e libertinaggio e danno il Corpo di Cristo, a cui peraltro non credono, a cani e porci.
    Avete trasformato la Chiesa in una porcilaia!

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Stefano,
      quando avrà maggior rispetto della parola di Dio, del Papa e dei ministri del culto, sarà degno di attenzione.
      Lei, nel lungo elenco di insulti nei miei confronti e di malevoli giudizi sui miei intendimenti, non fa caso agli argomenti da me postati in risposta a suoi e altrui interventi e il ripetere quegli argomenti non serve a nulla.
      1. Anzitutto, le mie non sono “fesserie”, ma opinioni che lei ha tutto il diritto di non condividere.
      2. Sono vivente, visto che i morti di solito non scrivono sui blog, ma qui sono come uno spettro, quindi non pretendo di convincerla. I morti del resto non convincevano nessuno nemmeno all’epoca di Gesù (vedi parabola del ricco e del povero Lazzaro).
      3. Abbia un minimo di rispetto nell’uso dei termini: eviti di chiamare leccaderatani i collaboratori del Pontefice, non fa onore a lei. Non credo che io poter essere paragonato al Pontefice come esempio di disonestà. Pretendo comunque di essere considerato onesto.
      4. Che il Papa sia caduto in eresia lo hanno scritto solo alcuni che non sono riusciti a individuare nessuna frase eretica, basta che si vada a rileggere la cosiddetta “correctio fraterna”, che di fraterno non ha nulla essendo pubblica e non privata. Che poi i giornalisti, in primis Scalfari, abbiano travisato le parole del Papa, come l’affermazione che l’inferno non esiste, è noto a tutti. In un altro post di questo blog si era arrivati allo stesso punto. Io sostenevo, come il Papa, che l’inferno non esiste come luogo fisico, mentre qualcuno nel blog sostiene che esiste perché risorgiamo con il corpo. Mi pare che quel post sia chiuso ormai, ma vanno fatte due considerazioni: intanto che non esiste un dogma sulla fisicità dell’inferno e quindi non è eretico pensare che l’inferno sia la condizione della persona lontana da Dio, come si studia in teologia. E poi, il corpo con cui risorgiamo non è quello corruttibile che è stato sepolto, ma un corpo incorruttibile, come quello di Gesù Cristo risorto che poteva passare tra le mura, se il corpo fosse fisico non potrebbe passare tra le mura. Infine, si porrebbe il problema della geolocalizzazione dell’inferno che prima o poi potrebbe essere intercettato dai radiotelescopi o dai rilevatori delle oscillazioni del sottosuolo terrestre. Poi, tutti gli interventi del Papa nei discorsi, omelie e scritti vari in cui egli parla dell’inferno – mi sembra – che abbiano più peso di un giornalista ottuagenario e non credente quale Scalfari. Altrimenti, sarebbe come se lei in un altro blog scrivesse: Ho conosciuto un don che si fa chiamare spettro e non crede in Dio. La gente viene a leggere i miei scritti e dovrebbe credere a me o quello che lei dice di me?
      5. Io non sono un terzomondista, ma leggo il Vangelo, non quello che i tradizionalisti dicono che dica il Vangelo. L’immagine del volto di Cristo in ogni uomo è biblica e ho citato alcuni testi, se ne possono citare altri, sa?
      6. Soccorrere i bisognosi fa parte delle opere di misericordia corporale, non è collaborazione al male altrui.
      7. Io non nulla a che fare con quanto lei mi attribuisce. Vedere nel prossimo il volto di Cristo, non impedisce di evitare l’ingresso indiscriminato nel nostro Paese di criminali, islamisti fanatici, stupratori, ladri, assassini e via dicendo. Se poi le nostre radici cristiane hanno prodotto personalità come lei, debbo dire che aveva ragione san Giovanni Paolo II a dire che occorre una nuova evangelizzazione dell’Europa.
      8. Il demonio voleva che Gesù lo adorasse, io cito solo il Vangelo.
      9. Se lei parla, io che sono ministro del culto cattolico e ho il dovere di proclamare la parola di Dio dovrei tacere?
      10. Fa bene a leggere la biografia dei santi.
      11. l’affermazione finale: “giustificano gli adulteri, sdoganano sodomia e libertinaggio e danno il Corpo di Cristo, a cui peraltro non credono, a cani e porci”, intanto dà un giudizio sulla fede altrui che non le compete, inoltre significa che non ha capito nulla dell’esortazione apostolica Amoris laetitia. Il motivo è semplice: lei crede di essere cattolico, invece non è neppure cristiano. Se vuole, glielo dico come “Spettro di san Giovanni Battista”.

      • Stefano ha detto:

        @ Lo spettro di don Ezio
        Mio pessimo don lei elude i miei argomenti, gioca con le parole parlando di fisicità dell’inferno di cui non ho mai parlato, fa il finto tonto sui travisamenti di scalfari, quando il papocchio continua ad incontrarlo e a fargli pubblicare di tutto e di più, salvo poi dare smentite equivoche e blande.
        Lei, pessimo don, è un sofista da quattro soldi: ne ho visti tanti esemplari nelle facoltà teologiche che ho avuto la disgrazia di frequentare, luoghi preposti a dare sfogo a personalità disturbate come la sua, che giocano con la Fede dei credenti. Lei chiede un rispetto che non merita. La lascio nel suo brodo. Mi dispiace solo che la Chiesa sia caduta tanto in basso da arrivare a permettere che persone come lei e come il suo pessimo bergoglio ricevano gli ordini sacri e disonorino gli ordini religiosi.
        Però c’è un però. Lei ora si diverta pure a giocare a confondere le acque, ma la aspetto davanti a Dio, di cui non ci si può prendere gioco. Aspetto lei, il suo papocchio e tutti i chierici del demonio. Allora vedremo chi avrà avuto ragione.
        Arrivederci…

  • Adriana ha detto:

    @ Don Ezio Caleidoscopico,
    rilevo alcune “incongruenze speciali ” nelle sue esternazioni.
    1) Quella di accusarmi – con misericordia -di non esser cristiana
    perchè oso criticare il Papa. Don Ezio :il Papa non è il “PICCOLO
    PADRE” Stalin dell’epoca d’oro del comunismo. Non lo critico quando parla ex cathedra ma quando cucina un pastone di sociologia e ideologia mettendoci dentro il suo lievito progressista
    condito con sapori da Deep State.
    2) Giov.Paolo II era” un satrapo che causava spese pazze.”
    Ma la sua
    Chiesa l’ha fatto santo. Forse per merito dei palazzinari che gli avevano costruito la piscina?
    3) La sua capacità di svicolare sugli argomenti e di rifugiarsi nei
    formalismi curial-giuridici -,lo riconosco-
    : E’ superiore alla “Rusticità” di questo Blog dove : ” NON si va per il sottile”.
    Questo è un merito cristiano?
    4) Lei “gode” di una casa ereditata e affittata e pulita dai suoi affittuari Pakistani. Doppio beneficio e- per lei -doppia benemerenza. Beato lei che vive da privilegiato e non è preda
    di tentazioni di suicidio per miseria.
    Tanto : la categoria dei poveri oggi -come sempre – è soggetta alle mode. Veri poveri sono oggi gli extra- . Verrebbe da cantare :”Siamo i migranti più belli del Mondo ,e ci dispiace per voi”…
    5) Delle profezie di Boumedienne ha una vaga idea? Di quelle di Sartori sui danni del meticciato?
    6) Capisco: non ha tempo perchè lei non è un prete ” che si occupa delle idee”.Ma se non ne ha (anche quelle cristiane lo sono!) da che discende il suo compito e la sua autorità -a cui tiene-.
    Fa lei parte della “base”? ,della manovalanza dei 40.000 che prendono
    le idee dai “Quadri”?
    Sa ,ho trascorso l’esistenza tra Quadri e Base : mi mancava sempre
    un messaggio per l’Anima . L’ho trovato in un santo sacerdote che
    gira con una talare vetusta ma con il cuore e la mente pieni di
    messaggi eterni.
    E ora , su questo blog che “non va per il sottile” trovo ,sfuggito ai buchini del colapasta, un granello -senza sale- :una pietruzza del
    grande edificio marxista sfuggita al crollo ma prontamente impie
    gata per “ricostruire ” l’edificio della Chiesa ,che , ai bramiti della Jungla sponsorizzata , rischia ogni giorno di franare.
    Non siamo noi a “picconare” la Chiesa per costruircene una
    “Parva ,sed apta nobis “.Questi vertici fanno tutto da sé. Poi ,forse, qualcuno di loro verrà a chiedere ospitalità tra le nuove-vecchie ,ma eterne mura
    di risulta. Ma ,forse ,troppo tardi.

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Gentile Adriana,
      1. il Papa in duemila ha parlato ex cathedra una volta sola per proclamare il dogma dell’Assunta. E però, l’ossequio al magistero ordinario del Papa va dato sempre, meno quando al bar raccontasse barzellette che non fanno ridere. Lì è lecito non ridere. Se poi, un papa dovesse cadere in eresie sul serio, non saranno le strampalate argomentazioni di chi ha scritto la correctio fraterna comunque a giustificare la critica al Papa. Bisogna comunque concedere il beneficio dell’inventario anche al papa.
      2. Combinazione ha proclamato santo Giovanni Paolo II l’attuale Papa più morigerato nelle spese, ma per i miracoli che sono stati accertati e attribuiti alla sua intercessione, dopo il riconoscimento dell’eroicità delle sue virtù. E tuttavia, il numero di coloro che criticavano il Papa allora, tra i tradizionalisti era alto. Succede sempre così. Da vivi si criticano, dopo morti si rimpiangono o si attribuiscono cose che ha scritto applicandole secondo nostri modi di vedere, intanto non può più replicare.
      3. Non credo che sia un merito cristiano la superficialità, di me stesso non posso essere giudice (nemo iudex in causa propria).
      4. C’è chi si suicida anche se miliardario o per depressione. Che cosa vuole insinuare su di me? Io non godo di nessuna casa, ne ho solo la proprietà, ma non l’uso e l’usufrutto. Che i migranti che arrivano qui senza nulla (di questi si tratta) siano in realtà falsi poveri è un’informazione che mi mancava. Mi può dare la fonte di così bella notizia?
      5. Le profezie di Boumedienne sono una bufala:
      http://www.bufale.net/home/bufala-mondo-musulmano-pianifica-uninvasione-massa-bufale-net/
      I pericoli del meticciato stanno nella testa della buon’anima di Sartori. I pericoli vengono dal terrorismo: ieri erano le italianissime Brigate Rosse oggi l’ISIS, non certo dai matrimoni misti. Del resto Gesù era un meticcio (tribù di Giuda e tribù di Levi), gli antichi Romani erano meticci (latini e sabini), in duemila anni la storia d’Italia, che comincia ad esistere con l’imperatore Augusto, ci descrive una continua mescolanza di popoli.
      6. Non è questione che non abbia tempo o non abbia idee; semplicemente io non sono uno scrittore, ma opero nel campo della didattica (laboratorio di chimica e scienze), che è il compito che mi è stato dato dal Superiore, quindi faccio parte della manovalanza, ma non prendo ordini da nessuno per quel che devo fare. Quando non so, chiedo a chi ne sa più di me o mi informo.
      Guardi, se quel granello senza sale cui allude sarei io, si sbaglia di grosso: non sono mai stato marxista né di nessun’altra ideologia, perché tutte le ideologie sono anti-evangeliche.
      I vertici della Chiesa testimoniano il Vangelo, non picconano la Chiesa, la quale resiste da duemila anni a tutti i tentativi di demolizione: non praevalebunt (cfr. Mt 16,17-19).

      • Adriana ha detto:

        @ don Ezio spetrosissimo,
        lei ha ragione su una cosa sola :il magistero ordinario che ho apparentemente dimenticato di citare. In verità di Dio, quel pastone cucinato con lievito “puteolente “non riesco a cosiderarlo un vero magistero. Mi sembra un agglomerato di nozioni utili a diffondere tra i Cattolici ottundimento e confusione NON libertà spirituale :” libertas sub lege”.Questo Bergoglio mi pare piuttosto un adatto strumento dei progetti della Chabad
        Lubavitcher . Per essa noi saremmo gli ” animalini” tanto
        poco amati
        dal venerato superrabbi Mendel Schneerson. Crede siano fantasie?
        Bene : se pensa che le Brigate Rosse fossero un fenomeno autocefalo esclusivamente italiano ,può ritenerle fantasie.
        I terzomondisti furono “lanciati” da M.Pannella ,assieme a tanti altri -ismi . Obbediscono ora ,non lei probabilmente ma i vertici ,ad istanze miste catto-marxiste-globaliste . Sartori non era un cretino. Se è morto dovrebbe pregare per lui,non disprezzarlo.
        Su certi argomenti : sessualità ,terzomondismo mi pare si atteggi a nuovo Savonarola o a rinato Inquisitore. Non oso immaginare quali provvedimenti prenderebbe se le venisse dato l’esercizio del Potere-in paradossale contraddizione col “laissez faire,laissez aller ” della Chiesa odierna.-
        Sembra che lei usi la moralità come un atteggiamento che lei addotta verso le persone che le sono antipatiche.
        Perchè in lei c’è un’anima dalle forti passioni .Non se le faccia
        aggrovigliare da Rousseau :dopotuttto il “grande educatore”
        regalava alla ruota i suoi propri figli , troppo impegnato ad educare quelli del Mondo.

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Adriana,
          io sto col Vangelo,
          il Papa sta col Vangelo,
          quindi io sto col Papa.
          Tutto quello che lei ha scritto esprime erudizione che dovrei andare a verificare, ma non serve a nulla, posto il sillogismo di cui sopra.

  • Flora ha detto:

    Mi sono stufata! Basta, basta con sti spettri! Chi fa il prete si chiami don! È vero che la chiesa odierna è diventata davvero spettrale. Ma lasciamo che i morti seppelliscano i morti! Quanti dall’Africa dovranno ancora venire qui in Italia? Sono un miliardo! Li facciamo arrivare tutti? Perché discriminarli! Questo pezzetto di terra, questo stivaletto con l’acqua già dentro. Massì! Sto nelle Marche. Ieri all’alba quest’altra bella scossa. E che sarà! Persino le “casette” tutte per aria. Tutto rovesciato. E che sarà! Ma che, stiamo qui a lamentarci? Esiste la Divina Provvidenza. Non certo la legale giustizia. Ma c’è il volto di Cristo! Sì, io lo vedo, lo percepisco anche nel terremoto, stranamente. E scusate se il terremoto che mi fa pensare a Cristo Crocifisso, non per forza deve farmi pensare al nigeriano. Vabbè, se ci stringiamo, quaranta centimetri quadrati a persona forse in Italia ancora ce ne potranno stare. Ma credo che, essendo una piccola barchetta, prima o poi col peso comincerà ad oscillare e può anche essere che si rovesci. Ma speriamo di no. Io credo nella Divina Provvidenza!

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Flora,
      qui ci sono persone che scrivono sotto nomi laici e non fanno trasparire che sono preti, se non qualche rarissima volta.
      Io mi firmo col “don”, non sono uno spettro anonimo, e come ho scritto sono lo spettro di don Ezio, un don Vattelapesca qualsiasi, cioè un prete qualsiasi fedele al Magistero del Santo Padre.
      Vedo che lei riduce le previsioni dei 4,5 miliardi di immigrati ad uno solo. Ma guardi, in un paese dell’astigiano, Capriglio, paese della mamma di don Bosco, ce ne sono una quindicina (o c’erano qualche anno fa) nella canonica dismessa e data loro in uso dal vescovo di Asti. Naturalmente, tutti questi benpensanti cattolici che invocano la venerabile Margherita Occhiena, madre di don Bosco, sono contrarissimi agli immigrati, non ne vorrebbero neanche uno, anche se non hanno commesso alcun reato, si rendono utili per lavori socialmente utili e spendono i loro soldi negli esercizi commerciali nostri. Quindi, il problema è di fondo, intanto è chiaro che non verranno miliardi di immigrati.

      • Lo spettro del fegato dello Spettro di QC ha detto:

        Caro spettro del don,
        lei fa finta di non capire.
        I 4.5 miliardi di persone che dovremmo mantenere sono solo un limite teorico, visto che *VOI* dite che dobbiamo accogliere tutti e dare a chi ha meno di noi. Ebbene, questi poveracci sono appunto 4.5 miliardi di persone. A che punto anche voi direte BASTA? E quando direte BASTA anche voi, cosa direte agli altri poveracci che sono rimasti fuori? Che quelli entrati sono più belli di loro?
        Ha capito adesso?

  • La Samaritana ha detto:

    Carissimi è già tanto che ci siano queste firme, e sarà anche più importante che mettano in opera iniziative concrete. E che a questi se ne aggiungano altri perché altri bimbetti, e genitori, ci saranno in queste terribili condizioni. Forse sarebbe meglio dare loro fiducia, e affidarli alle mani sicure della Santa Madre di Dio, aggiungendo un rosario per ribadire il concetto. Buon pomeriggio e Sia lodato Gesù Cristo .

  • Flora ha detto:

    Dove sono i firmatari del PdF? Strano, tutti leghisti! Quei brutti, sporchi e cattivi! E dove si va con i finti cattolici della domenica? Il caro Renzi che fece bella mostra di sé uscendo dalla messa domenicale, con famiglia al seguito, appena toccata la poltrona di Palazzo Chigi? Il bipartitismo PD-CEI dov’è? Tutti a firmare per Alfie? No, a strappare cartelloni poco politically correct. La “strana coppia” Galantino- Cirinna’ ha firmato? Però sono i liberi pensatori da salotto radical- chic e sono migliori a prescindere! Invece questi rozzi leghisti….

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Flora,
      il PdF non ha eletto nessun deputato e nessun senatore, avendo preso solo lo 0,7%. Sono a casa per prepararsi a perdere le elezioni anche la prossima volta e regalare, grazie alla legge elettorale (che difficilmente cambierà nel senso di dare rappresentanza alle forze minuscole) al M5S.

      • Maurizio ha detto:

        No Spettro, ha ragione Flora…
        E’ stato chiesto ai POLITICI in generale di aderire, non soltanto ai PARLAMENTARI …
        Prova ne è che gli ultimi firmatari appartengono a liste che si sono presentate alle elezioni comunali dello scorso anno, e che quindi col Parlamento nazionale non c’entrano nulla.
        Quindi, nessuna scusante per l’assenza (almeno fino a questo momento) dei rappresentanti del Popolo della Famiglia!

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Maurizio,
          e i deputati della Lega e di ogni altro partito alla Camera sono in disaccordo coi loro colleghi del Senato? E in Italia, sono qualche raro esponente locale ha firmato? E’ evidente che si tratta di prime firme, ma viene il sospetto che siano firme interessate…

          • terzoc ha detto:

            A questi lumi di luna, reverendo spettro, queste firme sono oro colato. E se anche fossero tutti pubblicani e peccatrici, lei stesso spande una certa fragranza di fariseo, lo sa?

    • Maria Cristina ha detto:

      cara Flora dobbiamo arrenderci all’evidenza dei fatti. al di la’ delle belle parole i cristiani e i valori di cui sono portatori come la sacralità della vita , sono ormai una esigua minoranza, dappertutto, nei parlamenti, europeo, italiano ecc, nelle istituzioni , nei media,fra i “padroni del discorso” insomma in tutti i posti che contano e che influenzano l’opinione pubblica , i pochi cattolici o cristiani che ci sono sono cristiani solo a parole ( bla bla bla ) non nei fatti . Tanto più nella politica italiana.
      la Raggi ha tolto il manifesto perchè le pressioni delle senatrici del PD fra cui la Cirinnà sono più importanti per lei della verita sull’aborto. Sai che gliene importa alla Raggi dei principi non negoziabili??? di Alfie poi e dell’eutanasia non importa nulla a nessuno a livello europeo ed italiano. Anzi persino in vaticano. mons. Paglia ha detto che è accanimento terapeutico tenerlo in vita il piccolo Alfie.
      In questa situazione molto serenamente dobbiamo tenere conto della realtà. I cristiani portatori di valori , nell’Europa odierna, sono ridotti ad una esigua minoranza che non conta più nulla non viene ascoltata e non può mutare il corso degli eventi. Coloro che dovrebbero farsi valere in sede internazionale, in Vaticano, sono passati armi e bagagli alla “parte avversa” ( vedi Galantino, Paglia, e spettri vari ed assortiti ) . La Chiesa cattolica unico baluardo fino ad ora contro la cultura dello scarto ha ceduto. A parole ( bala bla bla) continua a dirsi contraria, nei fatti non muove più un dito e si occupa solo dei migranti facendo così piacere alle elite finanziarie mondialiste ( vedi alla voce Soros).
      Che fare? Inanzitutto prendere atto della realtà , poi cercare di esercitare una delle tre virtù teologali: la speranza. Cioè non farsi prendere dalla disperazione.
      Intanto Orban in Ungheria ha vinto. Intanto la tanto vituperata dalle elite finanziarie globaliste( vedi alla voce Soros) “destra sovranista”sembra riprendere il sopravvento in tanti paesi, e persino la Francia , patria della laicità comincia a scricchiolare.
      cara Flora, sursum corda! esercitiamo con tutta la nostra mente con tutte le nostre forze e con tutto il nostro cuore la virtù della speranza!

      • Adriana ha detto:

        @ Maria Cristina,
        sono pienamente d’accordo .
        Inoltre il l Papa che ha dichiarato di
        credere,
        senza prudenza , alla versione dei veleni lanciati da Assad ,
        mi pare pericolosamente politicizzato più che sprovveduto
        in queste giornate in cui si sta per decidere qualcosa di tre-mendo per tutti

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Maria Cristina,
          una tantum che il Papa sta dalla parte di Trump, lei non è d’accordo a prescindere? Chi ha lanciato i veleni, allora? Lei lo sa?

          • terzoc ha detto:

            Io no, ma Gianandrea Gaiani non e’ uno sprovveduto e se i dubbi li ha lui, li posso avere anch’io http://lanuovabq.it/it/siria-tanti-i-dubbi-sullattacco-chimico-a-douma

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Terzoc,
            meglio dubitare che sganciare bombe, ovviamente.

          • Lo spettro del cervello dello Spettro di QC ha detto:

            @spettro di don Ezio
            Che commento di bassa lega… da lei non me lo sarei aspettato.

          • Adriana ha detto:

            @ don Ezio caleidoscopico,
            temo che lei si sia sbagliato indirizzando alla gentile Maria Cristina un sarcastico “rimprovero” a proposito della sua opinione su un pronunciamento di Bergoglio nel campo della politica estera. Nello specifico: della settennale guerra in Siria. Mi pare che lei abbia nozioni piuttosto superficiali e manichee sull’argomento e che contrattacchi con rabbia
            alla supposta interlocutrice senza argomentare.
            Allora :
            veda di informarsi da altre fonti che non siano le veline concesse dalla sua Casa Madre.
            Sembra -non sono sul pezzo- che a lanciare i veleni siano stati i terroristi del Jaish al Islam che già due anni fa
            ammisero di aver usato armi chimiche su uno dei sobborghi curdi di Aleppo. Brave persone ,sa?. Di recente ,per esempio ,hanno usato come scudi umani Alawiti rapiti trasportati in gabbie. Bei modelli per il volto di
            Cristo ! A coadiuvarli ,tra i tanti del complesso scacchiere mediorientale, i fam-igerati Caschi Bianchi dell’ONU.
            Comunque stia la faccenda ,è chiaro che l’affermazione del Papa è ,a dir poco, fuori luogo : o è troppo vecchio per capir qualcosa o ha voluto accusare la Russia con iattanza.Mi ricorda un tantino la dolce Kyllari e l’ecumenico Obama, Nobel-subito. ( le radiocronache di questi giorni sono passate da un tono emotivamente indignato -E’ stato Assad- a uno sommesso -Forse, non si sa, mah!?-
            A proposito di iattanza : alla sua non pensa mai?
            Non si rende conto che ,con le sue comunicazioni,
            crea attorno a sé un cordone sanitario , agita una bandierina gialla da pericolo di contagio?
            Se le va ,ci pensi .
            Da ultimo : visto l’altissimo numero di preti abbigliati
            nelle più varie maniere e tanto trendy ,la mia domanda
            sull’abbigliamento clericale non era peregrina.
            Felice di sapere che indossa una collarina romana (almeno). L’adeguarsi alla modernità dell’abbigliamento
            religioso sarà pratico ma è segno soprattutto ideologico.Vada a controllare il vestiario degli abatini del
            ‘700 : stesso fenomeno . Differenza : quelli si adeguavano all’Aristocrazia ; questi al cosiddetto Proletariato . Sempre in ritardo la Chiesa, perchè il vero proletariato -duro e puro – per varie ragioni è praticamente svanito.
            Sa : quando Andreottianamente sfrucuglia tra i matrimoni e i divorzi di alcuni “antipatici” politici dovrei
            dirle : “Non mi faccia ridere chè mi si screpolano le labbra”.

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Adriana,
          il Papa ha detto che è giungono dalla Siria notizie sull’uso delle armi chimiche, che sono da condannare, non ha detto che in Siria siano state usate armi chimiche, meno che mai che Assad abbia usato armi chimiche.
          http://www.ilgiornale.it/news/cronache/siria-papa-francesco-basta-stermini-e-armi-chimiche-1513523.html

          • Adriana ha detto:

            @ don Ezio spettrometro,
            lasci perdere ciò che ha trascritto il Giornale.
            L’ho intesa io la sua voce a Radio Radicale in diretta.
            Le assicuro che sono sobbalzata dalla sedia. Niente
            allucinazioni uditive. Radio Radicale ha -almeno -mantenuto la consuetudine di trasmettere in diretta
            prima degli altri ,interviste con esponenti politici di vario livello ,o congressi -non obbligatoriamente d’appartenenza- su cultura ,economia ,diritto . Poi…c’è
            il resto : la parte strettamente ideologica. Vuole che giuri con gli indici in croce ? Lo giuro ,anche se dovrebbe bastare un :si ,si.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Adriana,
            bisogna citare la fonte: non basta dire, l’ho sentito a Radio Radicale. E comunque, anche se avesse avallato informazioni errate su chi ha fatto uso di armi chimiche, mi dica lei se ha sbagliato a dire che le armi chimiche non si devono usare…

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Guardi Adriana,
            a me nessuno passa veline. Ogni confratello si informa dove meglio crede. Che cosa possa pretendere io da lei, se non risparmia critiche neppure al Papa?
            Per quanto riguarda Maria Cristina, vale la precisazione di cui sopra. Perché Maria Cristina attribuisce al Papa cose che non ha detto? Dalle mie parti si chiamano calunnie. Se poi le parole attribuite al Papa fossero vere, Maria Cristina dovrebbe rallegrarsi e stare dalla parte della Verità cristiana di Trump contro il musulmano Assad. Se poi un collega spettro mi rimprovera, chiedo scusa a Maria Cristina: anch’io sono un peccatore.

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        Maria Cristina,
        dimentica che (quattro giorni fa):
        “Dopo il tweet del Papa e l’intervento di un eurodeputato, l’ospedale Adler Hey di Liverpool ha deciso che non staccherà la spina al piccolo che è in condizioni neurologiche degenerative.
        I medici avevano deciso di staccare oggi la spina dei macchinari che tengono in vita il piccolo Alfie Evans. Ma adesso – dopo l’intervento del Papa e di un eurodeputato – hanno fatto dietrofront, e nei prossimi giorni saranno discusse le migliori alternative per il futuro del bimbo di 23 mesi, affetto da una patologia non completamente identificata”.
        Purtroppo lo sport preferito dai frequentatori di questo blog è quello di attaccare il Papa, non potendolo fare in questo caso, si attacca genericamente al Vaticano e a S.E. Mons. Paglia…
        https://www.vanityfair.it/news/diritti/2018/04/06/alfie-evans-non-morira-oggi-medici-hanno-cambiato-idea-twitter-papa

          • GMZ ha detto:

            Esattamente, M.G.!
            Ogni volta c’è uno Spettro che accampa interessamenti di Francesco (don Ezio addirittura cita un tweet, senza rendersi conto della ridicolaggine della cosa…) o di chi per esso, ma son tutte frottole.
            Quando il papa Francesco vuol far sentire la sua voce, non c’è santo né satanasso che lo trattenga; qui però si tratta di un bambino abortito alla trecentesima settimana, e allora cos’abbiamo? Un tweet o un sermoncino di Mons. Raglia o niente del tutto – perché la situazione è delicata e non si può rischiare che i cattivi giudici inglesi si sentano lesa la maestà e uccidano il bimbo per ripicca, vero?

            Nessuno tocchi Caino, ma di Abele straziate le carni.

            Cosa direbbe, cosa farebbe Giovanni Paolo II: invierebbe un tweet?
            Ma sì, dai, stiamo zitti: meglio eccepire sulla sincerità dei firmatari di questa petizione.
            Comunque, caro don Ezio, qui dentro saremo anche dei peccatori impenitenti, ma con i pastori che ci ritroviamo cos’altro può sperare?
            Ossequi.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            GMZ,
            si rende conto di quel che scrive?
            Del tweet di Francesco non ho scritto io, ma i giornali. Li usano anche i capi di stati. La cosa diventa ridicola, perché Giovanni Paolo II non li usava? Non c’erano, in compenso le spese faraoniche per i suoi sport piscina e sci non vengono mai citati. Da scandalo il Papa che porta la borsa da solo e non usa più la papamobile e non i papi-faraoni di prima.
            Intanto Mons. Raglia si chiama Paglia e chi lo appella come asino, mi dicevano da bambino, sa di esserlo. Usi argomenti, GMZ e non insulti.
            Sa che cosa spero? Che tutti gli anti-bergogliani facciano un bello scisma e vadano a godersi la loro Chiesa dei Puri da un’altra parte.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            M.G.,
            in effetti, i medici dell’ospedale hanno facilmente cambiato idea. L’articolo da me citato è del 6 aprile.

    • Vito ha detto:

      Bravissima Flora

  • Mary ha detto:

    Peccato che per chi si “onora” del titolo di DON, nemmeno una Messa vale tanto.

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Mary,
      nessuno dei firmatari si onora del titolo di don, il primo firmatario giura sul Vangelo anche se non ci crede.

      • Vito ha detto:

        Preferisco uno che promette di essere fedele al Vangelo senza crederci (secondo le illazioni di don Ezio), piuttosto che i tanti (da Prodi a Renzi) che vanno a Messa la domenica per poi fare leggi e provvedimenti contrari al Vangelo.

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Vito,
          Prodi che leggi ha fatto contrarie al Vangelo? E’ in pensione e sognava un PD diverso.

          • Stefano ha detto:

            @ Lo spettro di don Ezio
            Prodi sosteneva i DICO, cioè il matrimonio omosessuale, che non si è fatto perché allora c’erano un Papa e vescovi cattolici, e non questi buffoni eretici vestiti da papa e vescovi (almeno ora che scrivo, salvo prossime novità secondo le sorprese dello spirito di-vino), mentre in realtà sono servi dei servi di Satana! Per non parlare del suo ruolo nell’Unione europea, che ha rinnegaro i suoi padri fondatori, cattolici, e le sue radici cristiane.
            Del resto è un cattolico adulto, cioè adultero, come la sua cara amica rosy bindi e tutto il circo Barnum degli ex democristiani, che si sono messi la Parola di Dio sotto i loro grassi glutei di politici parassiti degli italiani…
            Caro spettro, le tue velenose fesserie e fandonie valle a spargere altrove, qui non abbiamo l’anello al naso!!!

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Stefano,
            difenda le sue convinzioni con argomentazioni non con il linguaggio improprio che usa. Non le fa onore. Papi e vescovi attuali non sono buffoni vestiti da vescovi né servi dei servi di satana né ubriaconi. Prodi non è un cristiano adultero, io non spando fesserie e abbia più rispetto verso quelle culture che portano l’anello al naso.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Aggiungo qui per Stefano.
            I DICO non erano il matrimonio omosessuale, ma delle dichiarazioni private per concedere a coppie di fatto (omosessuali o eterosessuali non importa) alcuni diritti. Non comportavano una celebrazione tipo matrimonio. A parte il fatto che anche adesso non c’è il matrimonio omosessuale, ma le Unioni civili che possono essere anche tra due eterosessuali. Nessuno nega che DICO o Unioni Civili siano state proposte (e le seconde approvate) su sollecitazione delle organizzazioni omosessuali.

          • GMZ ha detto:

            Caro Spettro di don Ezio,
            vada un po’ a vedere cosa scriveva l’Osservatore Romano sui DICO del buon Romano Prodi; e, fatto questo, vada a vedere quali erano i diritti previsti dai DICO: mi pare Stefano abbia ragione da vendere.
            Il suo eccepire che i DICO non erano un matrimonio, invece, mi pare pretestuoso: i diritti che ne scaturivano erano in larga parte sovrapponibili a quelli scaturenti dal matrimonio – fatte salve alcune mitigazioni previste con furbizia per non gettare subito la maschera.
            Ossequi.

      • M.G. ha detto:

        Verrebbe da chiedere: “chi è Lei per giudicare” la fede di un’altra persona?

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          M.G.,
          io non giudico la fede, ma i comportamenti di Salvini, il quale non è capace di vedere il volto di Cristo in un immigrato per esempio. Se egli non si comporta da cristiano e professa idee non evangeliche, non può definirsi cristiano, nemmeno se giura sul Vangelo. Vede, anche i farisei professavano di essere osservanti della Legge, solo che Gesù era di un altro parere. Qui è la stessa cosa. Poi giudicherà Dio. Oppure ci sono due versioni di cristianesimo nella Chiesa cattolica: quello evangelico, di cui è capo Cristo e vicario Francesco, e quello sedicente cattolico ma che non lo è, se in buona o cattiva fede non posso giudicare, ma così è.

          • Stefano ha detto:

            @ Lo spettro di don Ezio
            Caro don, bergoglione contagiato dall’immigrazionismo demenziale del papocchio, continui a sparare fesserie. Non basta essere immigrati per rendere ipso facto presente il volto di Cristo. Non credo che chi opera il male, chi spaccia la droga, chi sfrutta la prostituzione, chi appartiene alla mafia nigeriana o cinese, chi si approfitta della generosità altrui, chi vuole distruggere la fede e i valori del popolo italiano, chi vuole imporre l’islam etc. etc. renda presente il volto di Cristo. Questa stucchevole demagogia da quattro soldi vai a spacciarla altrove!
            Ammesso e non concesso, poi, che papocchio bergogliolo sia legittimo papa, non vuol dire che quello che dice sia cattolico. Purtroppo, considerata la mole si spaventose eresie che ha detto, non ultima la scandalosa chiacchierata con il suo degno compare scalfari su immortalità dell’anima e inferno, quasi nulla di quello che dice è cattolico. Considerata pure la sua spaventosa ignoranza teologica e grossolanità umana… Del resto, caro don, ti potrei fare una lunga lista di papi che pur essendo papi legittimi hanno fatto e detto cose gravemente immorali e scandalose.
            Qui chi professa idee contrarie alla Parola di Dio è proprio il tuo bergogliolo e la sua nutrita corte di leccacalzini: kasper, marx, daneels, galantino, forte, paglia, spadaro e via vomitando…

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Stefano,
            il volto di Cristo non si rende presente, è il DNA del nostro spirito. Come a livello corporeo abbiamo un DNA che ci identifica dal resto dell’umanità, così nello spirito che non hanno gli altri animali, abbiamo il DNA della nostra fratellanza in Cristo. Poi, come uno può ammazzare suo fratello, così può sfigurare il volto di Cristo, ma è parola di Cristo che chi ha dato da mangiare all’affamato, da bere all’assetato, ha vestito gli ignudi, ha ospitato i forestieri, ecc. l’ha fatto a Cristo, anche nel caso in cui il beneficiario ne fosse indegno. Questa dottrina cattolica mi è stata insegnata circa 60 anni fa dai miei genitori, dal mio parroco e nelle scuole statali che ho frequentato. E allora non c’era neanche un immigrato clandestino.
            Il Papa non cessa di essere papa e non cessa di essere cattolico solo perché uno sparuto numero di tradizionalisti va in giro a scrivere che è eretico. Non occorre essere professore universitario per saper leggere il Vangelo e fare il Papa.
            Si ricordi inoltre che io non sono un bergoglione né mi va lo stile dell’attuale Pontefice, ma sono scelte personali sue che non riguardano i dogmi della fede.
            Infine, non abbiamo fatto il militare o il collegio insieme e quindi veda di vedere in me se non il volto di Cristo, visto che le è difficile, almeno un umano cui rivolgersi con il dovuto rispetto.

          • Lo spettro del fegato dello Spettro di QC ha detto:

            Il volto di Cristo in un PREDONE?
            E dove sta scritto, mi scusi?
            Lei lo sa che il 95% di quelli che sbarcano NON HA ALCUN DIRITTO DI RIMANERE QUI A FARSI MANTENERE DAGLI ITALIANI?
            E il volto di Cristo nei poveri che si sono ammazzati perchè hanno perso tutto, mentre questi stanno negli hotel a 4 stelle, non ce li vede?
            Lei ci passa qualche volta negli ospedali, dove cominciano a rifiutare le cure ai vecchi di 80 anni perchè non ci sono risorse per tutti, mentre vengono spesi 4 miliardi di euro all’anno solo per le operazioni di pattugliamento?

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Caro spettro,
            ma lei sa che mi sta prendendo per un cretino ignorante che non saprebbe quello avviene in Italia o chi ha non ha diritti a rimanere in Italia?
            Lei deve capire che in ogni essere umano: da Giuda a Hitler a Stalin a Madre Teresa di Calcutta, la beata Vergine Maria, il povero italiano che è stato fregato dalla banca, salvata dal governo Renzi, e persino in un immigrato che se ne sta in albergo a 4 stelle, c’è il volto di Cristo, persino in lei e in me e nel papa Francesco, perché Cristo è il prototipo di ogni umano, che è fatto a immagine e somiglianza sua, perché egli è la Parola, e la Parola era in Principio e per mezzo di Lui tutte le cose sono state create (Prologo del Vg di Giovanni e Simbolo niceno-costantinopolitano). Dopo di ché il ladro va arrestato, lo scafista va arrestato, l’evasore delle tasse, il corruttore dei giudici vanno arrestati, indipendentemente che siano l’ex-Cavaliere o un immigrato. Il fenomeno dell’immigrazione va governato a livello europeo, ma non si può lanciare slogan: “rimpatriamo tutti gli immigrati” così per prendere voti al 4 marzo, cosa che non sarà di fatto possibile. Va difesa la vita del piccolo Alfie e va difesa quella di quell’immigrata che era incinta e che i nostri vicini francesi hanno lasciato morire. Vedi qui, non cito mica giornali si sinistra:
            http://www.ilgiornale.it/news/politica/incinta-respinta-confine-francese-muore-1508570.html
            Le risorse ci sono. Se ci sono 270 miliardi di evasione fiscale all’anno (molti da parte di persone che vanno in chiesa e fanno la Comunione), ci stanno anche i 4 miliardi per pattugliare il Mediterraneo. Questo è il punto, non altro.

          • Alessandro2 ha detto:

            Per non parlare della sanità totalmente gratuita, della scuola gratuita, dei corsi di italiano gratuiti, di interi quartieri “riqualificati” (e regolarmente rovinati dopo qualche anno), delle agevolazioni sull’acquisto di libri scolastici, degli aiuti per l’iscrizione ad asili nido e scuole materne, delle case popolari, delle moschee costruite a nostre spese, dei centri “culturali” gratuiti, di…. Devo continuare? Quando ci svegliamo?

          • Lo spettro del cervello dello Spettro di QC ha detto:

            @spettro di don Ezio
            “Salvini, il quale non è capace di vedere il volto di Cristo in un immigrato per esempio….”

            Bene, e con questa anche lei entra di diritto nella categoria dei cattotromboni. Mi spiace perche’ fino a poco tempo fa pensavo che fosse una persona un po’ piu’ seria. Addio per sempre. PS Mi saluti la Grande Italiana Bonino, quella che va in Africa ripiena di “cristianesimo evangelico” (secondo lei e secondo il suo capobastone).

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Lei, spettro del cervello dello spettro di QC, non è mica come lo Spettro del fegato.
            Guardi, io non conosco la Bonino se non dalla televisione, quindi non posso salutarla. Se va in Africa a fare qualcosa di buono, chissà che non si converta e si penta dei suoi aborti, ecc. Posto questo io non ho mai scritto che ella sia ripiena di spirito evangelico. Io poi non ho capobastoni da cui ricevere ordini. L’ordine sacerdotale è una categoria di persone, non una divisione di guerra con dei generali che impartiscono ordini. Ognuno fa il suo compito, pochissimi sono quelli che si occupano di idee: sono tali quelli che scrivono sulle riviste più o meno o meno meno condivisibili, tipo Civiltà Cattolica o Famiglia Cristiana. Ma quanti sono questi preti-ideologi, chiamiamoli così, per intenderci: alcune centinaia in Italia. Gli altri poco più che quarantamila preti svolgono il lavoro e basta.

          • Ira Divina ha detto:

            Caro Don Spettro, penso che chiesa sta facendo male a svuotare l’Africa per far straripare l’Europa! Io uno come lei lo avrei visto come missionario, più che come ONG. Prodi sta dalla parte di quella Europa che ha destabilizzato l’Africa, sta con i Soros, i Sarcosy, i Clinton, gli Obam e quell’ ONU che sta mettendo in campo tutte le sue forze per creare il caos; dimenticavo la sig.a Merkel. Poi si è accodato Mister spot, quello che, vestito di bianco (o Bianconiglio) un giorno sì e l’altro pure ci parla di accoglienza. Di case di accoglienza c’è ne sarebbero nello Stato Vaticano sfrattando i cardinali e vescovi che vivono negli attici e appartamenti vari, anche con le suore colf, ma intanto continuano a dire a noi di fare l’accoglienza. Gente che arriva in Italia e non può andare altrove perché respinta, gente che non può lavorare perché lavoro non c’è nemmeno per i nativi italiani, gente che bivacca nelle strade e che rimpiange la ciotola di riso perché qua vive di miseria più nera della terra da dove viene. Li spingono a venire per colmare le tasche degli affaristi della immigrazione, chiesa compresa. E il Reverendo Spettro ci parla del cuore tenero di Bergoglio e dei suoi scagniozzi vescovi delle periferie che fanno affari con la politica che ha regnato fino a ieri! Ma di cosa vogliamo ancora parlare?😳😳😳😳

          • Filippo ha detto:

            Caro Don Ezio,

            “il volto di Cristo non si rende presente, è il DNA del nostro spirito. Come a livello corporeo abbiamo un DNA che ci identifica dal resto dell’umanità, così nello spirito che non hanno gli altri animali, abbiamo il DNA della nostra fratellanza in Cristo. Poi, come uno può ammazzare suo fratello, così può sfigurare il volto di Cristo, ma è parola di Cristo che chi ha dato da mangiare all’affamato, da bere all’assetato, ha vestito gli ignudi, ha ospitato i forestieri, ecc. l’ha fatto a Cristo, anche nel caso in cui il beneficiario ne fosse indegno. “

            Però converrà con me che c’è un nella differenza tra un vero profugo e chi viene qui per altre ragioni.

            Anche io credo che non si possano respingere i profughi e i rifugiati, ma credo anche che una accoglienza senza restrizioni di tutti, indipendentemente dal fatto che siano veri profughi o semplici migranti economici (quando non “migranti religiosi”,cioè migranti che vengono qui per attuare quanto detto da Houari Boumediene nel 1974), sia dannosa per il nostro paese.

            Può essere d’accordo su questo?

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            Caro Filippo,
            sono d’accordo con lei che:
            – è giusto che ci siano i rimpatri di chi non ha diritto a rimanere sul nostro suolo,
            – occorre vigilare molto sulla predicazione dell’islam,
            – occorre distinguere tra veri profughi e opportunisti.
            Posto questo, la comune appartenenza all’umanità è comunque superiore agli interessi di uno Stato che tra l’altro è laicista e non rispetta nemmeno la religione cattolica degli italiani.
            E’ fuorviante lanciare allarmismi, tipo 20 milioni di italiani devono mantenere 4,5 miliardi di immigrati, perché sono cifre fuori dalla realtà. Il fenomeno c’è, ma domandiamoci se non è stato causato anche da noi, andando a bombardare la Libia e se non noi, le nazioni dell’Occidente, andando a finanziare e partecipare alla guerra in Siria, per fare due esempi. Non abbiamo gli interlocutori con cui possiamo attuare accordi economici che sarebbero vantaggiosi anche per noi, ampliando i nostri mercati, che invece ci portano via i cinesi, invece di spendere i soldi per pattugliare il mare. Paghiamo come Stato le politiche sbagliate di governi di diversi colori politici.

          • wp_7512482 ha detto:

            Caro don Ezio,
            uno Stato è il frutto di un patto sociale. Uno Stato garantisce confini, leggi e giustizia per i suoi cittadini. Permettere l’ingresso indiscriminato a centinaia di miglia di persone spesso non identificabili, dallo stato sanitario dubbio se non peggio, contro il parere delle autorità politiche e religiose dei Paesi di provenienza, e mi fermo qui, è una totale abdicazione ai doveri primari di uno Stato. Non succede in nessun altro Paese; e giustamente. Da noi accade per complicità politiche ed ecclesiastiche ideologiche ed economiche. E per la sudditanza dei nostri governi passati a disegni e pressioni che provengono dall’esterno. Mi sembra che non vedere questi elementi sia nascondersi la realtà. E per favore lasciamo perdere il Vangelo. Come diceva mons. Maggiolini, non esiste un diritto all’invasione.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Dottor Tosatti,
            buona sera e lieto della Sua considerazione.
            Il Vangelo deve essere la regola suprema per ogni credente, anche e soprattutto per chi opera in politica (senza bisogno di fare la sceneggiata del giuramento durante la campagna elettorale).
            Certo che non c’è un diritto all’invasione. Certo che il fenomeno va governato. Possiamo dire che lo Stato non si è adoperato nel governare questo fenomeno. Qualcuno ne ha approfittato (le cooperative per esempio). Ma non è compito della Chiesa dire allo Stato come governare il fenomeno, è compito della politica.
            Quando però abbiamo tra i piedi quelli che giustamente sono detti “poveri cristi” vanno trattati in modo umano e non come fanno i nostri vicini francesi.
            Dal trattamento umano dei casi disperati all’accoglienza indiscriminata e magari alla concessione della cittadinanza mediante l’assurdo jus soli, ce ne corre.

          • wp_7512482 ha detto:

            Caro don Ezio, il fenomeno va governato controllando i confini. Sappiamo quali interessi, nazionali ed extra nazionali ci sono dietro a questo fenomeno. La maggioranza di chi entra sono giovani e maschi. Se vengono da Paesi in guerra, perché non sono lì a fare il loro dovere? E dove sono le loro donne e le loro famiglie? Se un Paese non ha più confini, sta gettando le basi per problemi di ordine sociale gravi. Centinaia di migliaia di irregolari non sono miliardi, ma sono sufficienti a creare problemi seri; e continuano ad arrivare. Mi permetta di dire però che la Chiesa in questo ha avuto e ha un ruolo che non credo verrà giudicato positivamente né dalla storia né dalla cronaca.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Dottor Tosatti,
            mi risulta che tra gli immigrati arrivino anche donne e bambini e non vengono solo da paesi di guerra.
            Che cosa vuol dire fare il proprio dovere in Siria? In un altro commento lei parlava che lo Stato è il frutto di un contratto sociale, ma se il Governante si comporta in modo ingiusto contro i propri sudditi, infrange il contratto sociale. Chi scappa probabilmente non vuole sparare contro i propri connazionali per fare il proprio dovere, che tale rimane solo in senso giuridico e non in senso morale. Se rimane in patria probabilmente o muore di fame o sotto i bombardamenti. Gli irregolari per legge devono essere rimpatriati, però dobbiamo sapere qual è la loro patria e avere la possibilità concreta di rimpatriarli, a meno che li scarichiamo in mezzo al mare a morire annegati, visto che non sono morti annegati come gli altri. Questo è il problema difficile da risolvere da parte dello Stato. E su questo non c’è papa o monsignore che dica che si debba dare loro il benvenuto. La Chiesa dice di trattarli in modo umano, non dice che non debbano essere rimpatriati. E’ disumano per esempio metterli in campi che sono molto simili a quelli di concentramento. La Chiesa in passato ha messo al rogo streghe e pensatori. Certamente non è ricordata molto bene dalla storia. Riguardo gli immigrati non vanno confuse le indicazioni della Chiesa che sono indicazioni di principio dai provvedimenti che i governi non sono stati capaci di attuare.

          • wp_7512482 ha detto:

            Caro don Ezio, dalla Siria ne arrivano pochi. La maggioranza sono giovani, africani, da Paesi che non hanno guerre o altro. Non ci prendiamo in giro: il problema non sono i profughi reali, ma gli altri. Che non devono entrare, don Ezio, come succede in tutti gli altri Paesi. Prima che si ponga il problema di un rimpatrio. Non ci prendiamo in giro neanche sulla Chiesa, per favore; siamo bombardati da inviti all’accoglienza, a partire dal n. 1, in tutte le salse, senza se senza ma. E non sono solo le coop che ricevono i soldi per questo. E se si predicano queste cose, non solo non si ferma il traffico, che traffico è, ma lo si aiuta e lo si alimenta. Contro, insisto quello che dicono i vescovi dei Paesi di partenza.

          • Alessandro2 ha detto:

            GRAZIE dott. Tosatti. Parole da incidere nella pietra.

          • Mari ha detto:

            # Come diceva mons. Maggiolini, non esiste un diritto all’invasione. #

            Quanti anni fa? Di lui avevo apprezzato la capacità, in questo caso, di riconoscere, dopo aver mal considerato la Lega (me ne ricordo benissimo, lo avevo proprio sentito, e io per anni avevo mantenuto nei confronti della Lega grosse riserve) che i leghisti avevano delle ragioni… e questo era bastato per farlo diventare “il vescovo leghista”.

            Caro Don Sandro… cosa direbbe oggi della confusione nella quale si dibatte la sua amata Chiesa, amore che riusciva a trasmettere…

            Lui che, unico italiano, aveva partecipato alla stesura del Catechismo della Chiesa Cattolica… e, unico, non era diventato cardinale.

            Non so come sarei combinata oggi… il suo corso ha spalancato davanti me la divina realtà della Chiesa che, diversamente, forse non avrei mai conosciuto.

            E, per scoprirla, io avevo dovuto frequentare l’università, mentre invece la mia nonna di 70 anni, questa realtà la conosceva, e con chiarezza, dalla semplice dottrinetta seguita in uno sperduto paesino delle Alpi: il che esplicita la tragica parabola della trasmissione delle verità della nostra fede nel nostro paese.

            E del perché il popolo cristiano finisca per accettare, per ignoranza, insegnamenti che contraddicono quelli che per 2 millenni sono stati la base della fede cattolica.

          • Lo spettro del cervello dello Spettro di QC ha detto:

            @don Ezio, questo e’ per lei: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/prete-offese-lega-o-sei-salvini-o-sei-cristiano-ora-va-1514562.html

            si faccia due conti e faccia attenzione pure lei: a dare sempre via del proprio e ostentare quella che in inglese si chiama “Holier-than-thou-arrogance” prima o poi si puo’ incontrare quello che non te la fa passare liscia.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            E’ ovvio che don Vigorelli non doveva dal pulpito dire che un leader politico è antitetico a Cristo. Doveva commentare il Vangelo, poi le conseguenze le sanno trarre i fedeli da soli.
            Quanto al tono del suo messaggio intimidatorio nei miei confronti le rispondo che io sono prete sempre e non faccio due conti: difendo gli interessi di Dio, non i miei.

          • Lo spettro del cervello dello Spettro di QC ha detto:

            @don Ezio, vedo che lei allucina toni intimidatori dove non ci sono e non li vede dove veramente ci sono.

            Quando scrivevo di “farsi due conti” era riferito alla frase in inglese che mi pare non abbia colto, provi con Google traduttore. Il senso era: giudicare sull’essere piu’ cristiani del proprio prossimo puo’ essere uno sport che ci fa sentire bene allo specchio, ma ci sono delle conseguenze. E qualcuno potrebbe non prenderla troppo bene, giustamente dico io. Poi il bravo piddino che prega Dio dicendo guarda come sono bravo, io accolgo i migranti, pago le tasse, faccio la raccolta differenziata…. mica sono come quel pagano leghista che non e’ inclusivo, non e’ accogliente, e’ omofobo, sessista razzista ed evade pure il fisco! mi ricorda tanto qualcosa, non so a lei. Si faccia (ancora) due conti.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Caro spettro,
            a parte il collegamento con la frase in inglese che effettivamente non avevo colto, non conoscendo tale lingua, rimane il fatto che il parroco in questione, pur avendo fatto un riferimento esplicito a Salvini che non doveva assolutamente fare, non può esimersi dal commentare il Vangelo secondo il senso del Vangelo che non può essere comunque quello della politica di Salvini. E’ ovvio che non può essere neanche quello della politica del PD. Il Vangelo non ammette confronti con i partiti e se io, in coscienza sto col Vangelo e con il Papa rispetto alle opere di misericordia corporale, so di essere nel giusto. Non per questo debbo vantarmi. Anche i santi canonizzati sapevano di essere santi, ma non se ne vantavano, ringraziavano Dio per la grazia ricevuta. Non so se lei volesse alludere alla parabola del fariseo e del pubblicano. Se così è, rimane un’esemplificazione, in questo caso tertium datur, se io sono stato onesto a differenza del pubblicano, è un dato di fatto, mentre il fariseo se ne vantava di fronte a Dio. La morale di quella parabola riguarda il premio che non è un diritto, ma rimane comunque un dono di Dio, anche per chi ha osservato la Legge. A quel parroco e a me risulta difficile pensare che un leghista possa essere un buon cattolico, indipendentemente da qualunque papa. Quando ero piccolo c’era il problema degli zingari. C’erano cattolici che non li potevano sopportare perché sporchi e ladri. Ebbene quello non era e non è un comportamento da cattolici e a me risulta ben più grave dei casi contemplati da Amoris laetitia. Allora non si diceva il Papa tale dice così, si diceva il Vangelo e il Catechismo dicono così. Io rimango perciò con le idee che mi hanno insegnato i miei genitori e constato che collimano con quello che successivamente hanno scritto il Vaticano II e i papi che sono seguiti.

        • Gabriel Pontello ha detto:

          @ WP + Alessandro2
          “uno Stato è il frutto di un patto sociale”

          …non secondo la dottrina cattolica. Meglio precisarlo…

          • Lo spettro del cervello dello Spettro di QC ha detto:

            Ah, davvero? E allora illuminaci tu, genio della dottrina cattolica. Avanti, stiamo aspettando.

      • EquesFidus ha detto:

        Sempre meglio di chi dichiara di aver giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo, pur proclamandosi “cattolico”, essendo così ipso facto scomunicato per atto di pubblica apostasia (anche se il suo parroco continua a dargli, chiaramente in modo sacrilego, la Comunione).

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          EquesFidus,
          lei ha una qualche idea di che cosa sia esattamente l’apostasia, prima di affermare con certezza che chi giura sulla Costituzione e non sul Vangelo pur proclamandosi cattolico è ipso facto scomunicato? In Italia, nello Stato italiano dai tempi del Regno, tutti gli impiegati statali e i militari non hanno mai giurato sul Vangelo, quindi avremmo milioni di apostati e sacrileghi in quanto vanno a ricevere la Comunione dai loro parroci pur non avendo giurato sul Vangelo.

          • EquesFidus ha detto:

            Credo che Lei volutamente confonda i piani, e non faccia finta di non capire che il punto non è il giuramento sulla Costituzione bensì il disprezzo delle cose di Dio a favore di un’ideologia partitica. Sì, ne ho idea ed affermo nuovamente che Renzi è un pubblico apostata: se un politico, per avallare le sue leggi anticristiche, dichiara sprezzante che “ha giurato sulla Costituzione e non sul Vangelo” è un apostata, dal momento che pubblicamente rinnega il Cristo per la sua ideologia, mette avanti il suo partito alla Chiesa e sconfessa i Vangeli. Non cerchiamo di girarci sempre intorno: rinnegare il Cristo per il mondo è un atto di apostasia, a maggior ragione quello di un esponente pubblico come Renzi che si professa “cattolico” ma poi, nei fatti, ha promosso un governo giacobino ed improntato fermamente a tutto quanto c’è di più anticattolico. Il punto non è aver giurato sulla Costituzione e non (nei fatti) sui Vangeli, il punto è che per un cattolico i Vangeli (e la Dottrina, ed il Magistero, ed anche la Divina Liturgia tanto denigrata ed odiata oggidì, come tutto il resto d’altro canto) vengono prima della Costituzione e delle leggi umane; se poi se per lei è normale che un politico “cattolico” dichiari pubblicamente di infischiarsene dei Vangeli, perché tanto lui non ci ha giurato sopra a differenza della Costituzione, e che quindi per lui non abbiano valore normante e possa tranquillamente in stato di pubblico scandalo promuovere leggi contrarie alla fede ed alla morale, allora non so cosa farci. D’altronde, oggi la Cei ormai è consustanziale col PD; che sia questo il motivo per cui un politico (ormai ex, se lo è mai stato) cattolico può dichiarare con disprezzo di “aver giurato sulla Costituzione e non sui Vangeli” per difendere le sue “amene” leggi (rigorosamente, lo ripeto, giacobine e contrarie alla Dottrina cattolica), trovando pure chi all’interno del clero lo difende anziché condannarlo per un così palese atto di apostasia e blasfemia?

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            EquesFidus,
            che le leggi proposte dal PD ed avallate dal suo ex segretario non siano ispirate al Vangelo e nemmeno frutto di compromesso politico ma volute proprio così è fuori di dubbio, per cui Renzi dovrà rispondere a Dio del male fatto e ostentato.
            Altra cosa, pensare che un politico sia apostata e blasfemo per questo. Non si possono modificare le definizioni a proprio piacimento.
            1. L’apostata è colui che ripudia pubblicamente la propria religione. Sono apostati ad esempio gli atei che chiedono il cosiddetto “sbattezzo”, sono apostati i cattolici che diventano Testimoni di Geova, ecc. Invece, Renzi è solo un cattolico, pubblico peccatore.
            2. La blasfemia, invece è un’espressione irriverente nei confronti della divinità o anche della religione, attraverso discorsi contrastanti con le verità di fede. Ora, nel caso delle Unioni Civili, chi pensa di concedere dei diritti agli omosessuali non nega la verità di fede del matrimonio cristiano tra un uomo e una donna, quindi non è blasfemo, ma introduce nell’ordinamento giuridico dello Stato un istituto che di fatto indebolisce di colpo quel favore del matrimonio e della famiglia che la legge dovrebbe tutelare. In questo senso, Renzi non ha agito da buon cattolico, ma cattolico resta e non è blasfemo.
            Infine, nessun politico, neanche De Gasperi, di cui è in corso la causa di beatificazione ha giurato sul Vangelo, Renzi non ha detto che se ne infischia del Vangelo. Ha detto invece:
            “L’utilizzo in campagna elettorale di elementi cari a tanti di noi di valore religioso per prendere un voto in più sa tanto di strumentale e questa campagna elettorale ha bisogno di verità invece che delle cose più incredibili”. Così il segretario del Partito Democratico, Matteo Renzi, nel corso del suo intervento al Teatro Franco Parenti di Milano. Ha poi aggiunto: “il premier giura sulla Costituzione non sul Vangelo”: https://video.repubblica.it/dossier/elezioni-politiche-2018/elezioni-renzi-da-salvini-uso-strumentale-del-vangelo-premier-giura-su-costituzione/298136/298757

          • EquesFidus ha detto:

            Va bene, ho capito che non ha inteso quello che ho scritto: colpa mia, evidentemente. La smetto, per non intasare queste pagine di discussioni su Renzi (il quale, mi dispiace dirle, con le sue affermazioni sprezzanti, oltre che pubblico peccatore, è e rimane apostata se non si pentirà e farà pubblica abiura delle sue tesi false e contrarie alla legge divina).

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            EquesFidus,
            purtroppo è lei che non vuol capire chi sono gli apostati e i blasfemi. Non occorre che Renzi sia apostata per non votare né lui né il suo partito che di cattolico non hanno più nulla e anche prima era solo una pattuglia cattolica sostanzialmente con il resto di un partito ex comunista, più alcuni cosiddetti cespugli.

          • Gabriel Pontello ha detto:

            Pensi EquesFidus che bello: uno giura sul Vangelo col Rosario in Mano e poi ha nel programma l’apertura dei locali di meretricio e l’ammaraggio degli immigrati.
            Renzi sarà anche un apostata, ma l’altro cos’é?
            Chiedo lumi perché non mi intendo di termini tecnici.

      • Mary ha detto:

        Non si era capito che mi riferivo a lei, don spetro di Ezio?

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Mary,
          non sono così “spettro” da non capirlo. La questione è che io non mi onoro di portare il titolo di DON. Che ne sa lei del valore che io do alla Messa? Ma come si permette? Si stravergogni! Il suo intervento era fuori posto, per questo ho riportato il discorso sui firmatari. Ma lei ha trovato come un buon argomento di attaccare la mia persona, non avendo di meglio da dire.

          • Mary ha detto:

            Ha tanto disprezzo per i firmatari……..la Lega ha sempre dichiarato di essere favorevoli a politiche per la famiglia.
            Perché lei punta il dito? Come si permette lei piuttosto che senz’altro quella petizione non la firmerebbe mai?
            Anzi, sarebbe stato meglio che foste stati voi preti a promuoverla, invece come al solito…. zitti e muti…..

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Mary,
            io della petizione non sapevo nulla, l’ho scoperta in questo blog, dopodiché firmerei la petizione se fossi un politico, non guardo a che partito appartengano gli altri firmatari. Non dica lei che cosa farei io, quello che farei io lo dico io e l’ho scritto anche in precedenti commenti. Ma in questo blog non si va per il sottile, capisco. Se gli altri preti d’Italia sono stati zitti, non so, comunque non sembra che qualcuno abbia chiesto qualcosa a loro. Il Papa ha parlato in difesa di Alfie.

  • Rosario ha detto:

    E ci sono ancora sacerdoti al sud che si scandalizzano di chi ha votato Lega alle passate elezioni o non comprendono l’inconsistenza politica dei cattolici solo perchè non hanno votato come auspicavono nei salottini della curia o S.E. Galantino . Sapevatelo che i vostri paladini della democrazia a senso unico non sono pervenuti.

  • Sulcitano ha detto:

    E i tanti politici comodamente alloggiati e profumatamente pagati in Vaticano? Non pervenuti o semplicemente prevenuti?

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Sulcitano,
      chi sono? Fuori i nomi!
      Io so di De Gasperi e Andreotti che frequentavano la Biblioteca Apostolica nei tempi che furono, poi non so. Ci illumini. Grazie.

      • Vito ha detto:

        Quel traditore di Prodi?
        Che ne dice, don Ezio?

      • Mary ha detto:

        La sua comare Cirinnà ad esempio, abita in un appartamento del vaticano a 360 € al mese, non le risulta? Ecco qua…e mi raccomando, legga tutto l’articolo!
        http://www.libertaepersona.org/wordpress/2018/04/lady-cirinna-gatti-cani-e-casa-in-vaticano/

        • Alessandro2 ha detto:

          Sarebbe fantastico se lo spettrale Don rispondesse a Mary. Al contrario di molti, mi piace il rumore delle unghie sugli specchi.

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Mary,
          non sono economo del Vaticano, per cui non è che ci sono delle cose mi debbano risultare ed altre. A me risulta solo che ho un appartamento che deriva da beni familiari ed ho affittato io ad una famiglia pakistana islamica. Pagano l’affitto, lavorano e sono rispettosi e tengono in ordine la casa. Se i coniugi Montino hanno ristrutturato a proprie spese l’appartamento di proprietà non del Vaticano, ma della Congregazione di Propaganda Fide e quindi pagano un affitto modico, evidentemente il contratto è stato considerato equo. La Cirinnà comunque non abita in Vaticano, ma in Roma in un appartamento di proprietà di Propaganda Fide che un’istituzione indipendente dal Vaticano in base ad un regolare contratto. Sappiamo invece come il Comune di Roma neppure sapeva quali fossero i propri inquilini prima che arrivasse il Commissario governativo a fare chiarezza.

          • Ira Divina ha detto:

            E menomale che non sapeva altro che le proprietà di famiglia, visto che non fa l’economo del Vaticano! Chissà perché tutti disposti a fittare a famiglie straniere e non a italiani che vivono nel disagio. Si vede che il volto di Cristo è più visibile nei primi che nei secondi! Poi ci ha tenuto a precisare che sono islamici per rendere meglio il concetto di accoglienza. Gli italiani accampati alla meno peggio non interessano a nessuno, specie alla chiesa di Don Spettro!

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Mary,
            ho affidato la ricerca di un inquilino ad un’Agenzia Immobiliare. Nessun italiano ha voluto affittare la casa. Quindi l’Agenzia ha cercato anche tra gli stranieri.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Scusi, Ira Divina,
            ho scritto Mary per sbaglio.

  • Lo spettro di don Ezio ha detto:

    Caro dottor Tosatti,
    vedendo le firme mi viene da dire: “Parigi, val bene una Messa”.

    • Marco Bianchi ha detto:

      Vedendo le firme mi viene da dire quello che ho detto nel commento e aggiungere che gli spettri,se sono così da spettri,chissà quanto erano sciocchi da vivi.

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        Caro Bianchi,
        dimentica che i politici dei due partiti che hanno firmato la petizione in questi giorni sono in affanno perché non riescono a trovare una maggioranza per formare il governo.
        Che cosa abbia di cattolico la Lega che quando non aveva ancora capito che “conviene” essere cattolici in Italia, celebrava matrimoni con rito celtico, cerimonie in onore del dio Po, auspicava una Chiesa cattolica federale? Inoltre, va bene difendere la vita, ci mancherebbe, ne prendo atto, ma gli altri valori? Quanti sono questi pseudo-cattolici del centro-destra divorziati, separati, ecc. Non che altrove si comportino meglio. Non assolvo il PD, ovvio, ma andrei cauto nelle valutazioni, comprese quelle relative agli spettri.

        • Lo spettro del fegato dello Spettro di QC ha detto:

          Caro collega spettro (sppur Don),
          ma non è scritto di “tenere ciò che è buono” da parte di chiunque?
          Perch dunque esaltare Renzi che da sindaco di Firenze istituì (senza perdere nulla) il cimitero dei non nati, e non plaudire ad una iniziativa del genere da parte dei “beceri” leghisti?
          Nel suo (parziale) discorso, dimentica i comunisti che dileggiavano il matrimonio cristiano (ed i valori ad essi associati).
          Di quali “altri valori” parla, se il primo valore è quello della vita INNOCENTE.
          E non metta anche Lei in mezzo i “migranti”, per favore, perchè altrimenti, sotto il ricatto del morire se non campano alle spalle nostre, 20 milioni di italiani con le loro tasse dovrebbero mantenere 4,5 miliardi di poveracci.
          E’ scritto per caso nella Bibbia che l’Italia debba mantenere il Terzo Mondo?

          • Kosmo ha detto:

            No e neanche che debba esistere l’Italia!

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Caro collega spettro,
            le rispondo per punti.

            1. Tenere ciò che è buono è un’esortazione di san Paolo ai cristiani di Tessalonica, in riferimento ai profeti itineranti del suo tempo. Non mi risulta che Salvini di professione faccia il profeta. Vedi 1 Ts 16-21:
            16 Siate sempre lieti. 17 Pregate continuamente, e 18 in ogni circostanza ringraziate il Signore. Dio vuole che voi facciate così, vivendo uniti a Gesù Cristo. 19 Non ostacolate l’azione dello Spirito Santo. 20 Non disprezzate chi profetizza: 21 esaminate ogni cosa e tenete ciò che è buono.

            2. Non ho tirato in ballo l’iniziativa di Renzi (che neppure conoscevo) e non disprezzo l’iniziativa di raccogliere firme tra i politici che è della Steadfast Onlus e non dei leghisti, che io non definisco “beceri”. Dico solo, a chi faceva notare che non ci sono le firme degli esponenti sedicenti cattolici del PD o del PdF che siamo solo all’inizio della raccolta delle firme, non ci sono per esempio i leghisti della Camera, pochissime sono quelle degli amministratori locali, mentre mi sembrano un po’ interessate le firme dei leghisti del Senato, che fanno seguito a quella di Salvini, che è in affanno per la costituzione di un governo nel momento in cui non appare una maggioranza in grado di sostenerlo. La mia è un’impressione, per altro.
            3. Non ho parlato dei comunisti, ma di chi ha firmato.
            4. Parlo di quei valori di cui al cap. 25 del Vangelo di san Matteo e sui quali sarà giudicato anche lei. Il Vangelo per altro si prende tutto intero e non un solo valore per quanto sacro.
            5. Dei migranti, per altro, parla quel cap. 25 del Vangelo di Matteo test’è citato. A parte il fatto che i contribuenti italiani non sono solo 20 milioni, ma tutti, se non altro anche quando comperano 1 litro di latte, perché pagano l’IVA, non mi risulta che ci siano 4,5 miliardi di umani che dovremmo mantenere.
            6. Più che per slogan, le consiglio la lettura non di tutta la Bibbia, ma anche solo dei Vangeli, degli Atti degli Apostoli, delle lettere di san Paolo e di quella di Giacomo. Non parlano certo di Italia, ma di come devono vivere gli umani.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Caro collega spettro,
            per non sembrare che sfugga alla domanda: parlando di divorziati e separati intendevo questo Parlamento, dove i comunisti in quanto tale hanno eletto zero deputati e zero senatori. Ho scritto altrove, intendendo tutti gli schieramenti diversi dal centro-destra dove abbondano i separati e i divorziati.
            Per quanto riguarda i comunisti del PCI, ma la cosa vale anche per il Partito liberale di un tempo, in Italia il divorzio fu introdotto solo quando le giovani generazioni non la pensavano più come i loro padri. Ha presente lo scandalo della Nilde Iotti, amante di Togliatti? Scandalo per i comunisti, intendo. Il Sessantotto ha travolto tutti i valori cristiani e civili che fossero. Del resto, la storia ci dice che la Rivoluzione Francese ha introdotto il matrimonio civile, che poi nell’Ottocento è stato introdotto anche dai liberali in Italia: mica hanno introdotto il divorzio. In compenso tutti questi ben pensanti di destra e di sinistra erano a favore delle case chiuse. Chi era contrario alle case chiuse? I socialisti, che – guarda caso – erano a favore del divorzio. Ma qui stiamo allargando il discorso. Nessun comunista avrebbe accettato un Togliatti che va a baciare la reliquia di san Gennaro, oggi abbiamo un Fico (M5S) presidente della Camera, e ha una compagna, e un Di Maio che va a baciare la reliquia di san Gennaro. Se vuole il PD è un partico liberal-radicale costituito all’inizio principalmente da due gruppi, uno di derivazione democristiana e uno di derivazione comunista, ma quella è ormai solo storia.

          • Lo spettro del fegato dello Spettro di QC ha detto:

            1) quindi dobbiamo tenere ciò che è buono SOLTANTO dai profeti. Quindi Gandhi, Nelson Mandela (quando ha rinunciato alla lotta armata), Martin Luther King per lei li buttiamo ai pescetti, giusto?
            2) ammettiamo che siano “interessate” le firme dei leghisti. Perchè non dovrebbero esserlo le politiche dei partiti di sinistra (e relative coop, anche cattoliche) relativamente ai migranti? E anche se sono interessate, cosa gliene cale a lei?
            3) la mia citazione dei comunisti era riferita al fatto che lei denigrasse il comportamento dei leghisti come “anti-cristiano”.
            4) tipo anche “chi non vuole lavorare, neppure mangi! (2 Tessalonicesi 3,10)”. O quello non va bene.
            5) dovrebbe ripassare economia, caro spettro del don. I 20 milioni sono i contribuenti NETTI, che danno soldi allo stato. Gli altri, quelli che dice lei, che pagano l’IVA comprando il latte, fanno solamente una partita di giro visto che campano sui soldi che lo stato gli dà (presi ai 20 milioni di cui sopra).
            5bis) e perchè non ci dovrebbero essere i 4,5 miliardi di poveracci che dovremmo mantenere? Sono il numero di persone che hanno un reddito inferiore a quello medio italiano. Secondo la vulgata corrente catto-comunista, chi viene viene DEVE essere mantenuto (sempre dai 20 milioni di contribuenti di cui sopra). Altrimenti si passa per razzisti ( o leghisti, che è pure peggio!)
            6) vedi risposta 4)

            varie ed eventuali: non mi ha risposto però sugli anziani lasciati morire negli ospedali perchè non ci sono risorse, gli italiani che dormono in auto perchè non ci sono case da assegnare loro, giovani che non possono mettere su famiglia perchè non c’è lavoro, per gli italiani ancora con le case distrutte perchè non ci sono risorse, mentre SI SPENDONO 4 MILIARDI DI EURO SOLAMENTE PER IL PATTUGLIAMENTO IN MARE per i “migranti”

          • Lo spettro di QC ha detto:

            Scusate Collega Ezio e subcollega Fegato. La discussione è molto interessante, ma non tiene conto di un presupposto di partenza.
            Voi due siete certi che l’associazione abbia chiesto le firme a qualcuno che non fosse del centrodestra?
            Magari sì, ma la questione va smarcata perchè è molto strano che NESSUNO di altri schieramenti abbia firmato anche solo per fargli un favore. Nemmeno un consigliere comunale….
            E poi come l’ha chiesto? Se con email è facile che siano finite cestinate tra tante.
            Occorre approfondire accuratamente prima di valutare.

    • Padre Ralph ha detto:

      Caspita. Non sapevo che esistesse il partito “L’Alto Adige nel cuore di Bolzano”…
      E poi come fa una leghista a chiamarsi Daisy?!?! Non dovrebbe chiamarsi Pinuccia, Cesira, Mariuccia (Mariù se di ceto alto), Ambrogina (Gina se di ceto popolare), Cecca, Agnese…per me non le hanno controllato il passaporto….

    • Isabella ha detto:

      Com’era quella storia del “non giudicate per non essere giudicati”?

      Uno dei firmatari lo conosco. Non dico che mangiamo il risotto insieme tutti i giovedì sera insieme, ma alla lontana siamo parenti (acquisiti). Non mi stupisce il trovare la sua firma: è coerente con il suo modo di comportarsi e con la sua fede, non ostentata, ma reale.

    • Adriana ha detto:

      @ don Ezio spettro,
      ma se lei dovesse firmare qusto appello, lo farebbe ? Oppure
      non lo farebbe per non mescolarsi a questa “CANAGLIA BECERA”?
      Col rischio di sporcarsi il clerygman ,o come cavolo si chiami oggi.
      O non si chiami per niente per evitare di scandalizzare i “prossimi”

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        Adriana,
        evidentemente l’ho firmerei, ma non ci sarà nessuno che pubblicherà il mio nome da qualche parte.
        Lei l’ha firmato? E dove si firma? Quel che conta è questo: dove possiamo firmare e non fare propaganda per la Lega o altre forze politiche. I senatori e i deputati dovrebbero firmare senza vincolo di mandato, quindi non c’entra a che partito o gruppo appartengono, questo riguarda i lavori parlamentari.
        E che cosa c’entra il clergyman (che comunque si chiama abito ecclesiastico in italiano che può essere la veste talare oppure un completo scuro con il colletto romano)?

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Adriana,
          rileggendo, chiedo scusa per l’errore di grammarita: lo firmerei certamente.

      • Maria Cristina ha detto:

        Cara Adriana , scommetto che non lo farebbe. ma non tanto per” non mescolarsi alla canaglia becera” bensì per la ragione più terra terra di non perdere il posto: cosa che succede oggidì ai “don” che osano schierarsi contro il Misericordioso.
        Se non fosse per la paura di perdere il posto, perchè credete che il 90 % dei preti e vescovi stia zitta e muta e docile al “nuovo corso” ? per capire la realtà di oggi basta rileggersi Il Manzoni e la figura immortale di Don Abbondio

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Maria Cristina,
          io non ho alcun posto. Essendo “religioso” nel senso di “membro di una Congregazione religiosa”, ho solo una stanzetta e i pasti assicurati. Le radiazioni da una Congregazione sono rarissime nella storia di duemila anni di cristianesimo, qualunque siano i peccati commessi. Non mi risulta comunque che ci siano stati ordini ai politici cattolici di non firmare. E’ un’assurdità pensarlo visto che il Papa è intervenuto in difesa del piccolo Alfie.

          • Stefano ha detto:

            @ Lo spettro di don Ezio
            Caro spettro lei è un personaggio veramente interessante, per la psicanalisi e per il diritto canonico. Lei ha detto di essere proprietario di un appartamento che ha affittato ad extracomunitari. Ora ci rivela di essere membro di una Congregazione religiosa. Oltre ad esprimere tutto il dolore e lo scandalo per la decadenza degli Ordini religiosi, cui appartiene feccia di ogni genere, in spregio alla santità della maggior parte dei fondatori, che si stanno rigirando nelle loro auguste tombe, sarei curioso di sapere quale sia questa fantomatica Congregazione. Non vale più il voto di povertà? Come può essere proprietario di un appartamento e percepirne l’affitto? O devo pensare che, dopo essere diventati bergoglionamente “diversamente casti” siete anche “diversamente poveri”?
            Di una cosa le devo dare atto: lei è veramente un membro, un grandissimo membro!…

  • marco bianchi ha detto:

    Sembra che la volontà dei familiari conti tantissimo quando si tratta di far morire qualcuno,nulla quando di prendersene cura.
    Nella lista dei politici vi sono assenze scandalose.Certo la lista si allungherà,ma se sono stati solerti politici di città e i leader di due partiti perché nessuno degli altri? Il cattolicissimo Berlusconi con le tante zie monache,gli altri zelanti cattolici come Lupi.E nessuno neppure dal partito del Vaticano,quello sconfitto,che catastrofe!,alle elezioni.Dove il cattolico Renzi? Franceschini? I tanti cattolici adulti che sono tutti lì?

    • GMZ ha detto:

      I cattolici adulti da bravi bambini rispettano le consegne e non disturbano il manovratore.
      Ma non disperiamo: qualcuno di loro avrà la dignità di alzare la voce e di puntare il ditino contro questi razzisti leghisti che si intestano anche le battaglie per la vita! Come osano entrare a pie’ uniti nel terreno di gioco dei galantini et paglierini?
      Che schifo, ‘sti leghisti, era meglio se si limitavano alla contemplazione e non prendevano sul serio l’invito all’azione di gaudete et exsultanate!

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        GMZ,
        chi vivrà vedrà. Non anticipi i tempi.

        • GMZ ha detto:

          Caro Spettro di don Ezio,
          I buoni uffici papali, resi nel nascondimento o via tweet, andranno avanti per sempre e per tutti i casi simili?
          Che il papa tuoni, che alzi la voce, una volta per tutte, e dica chiaramente che la Chiesa non accetta l’eutanasia, né oggi né mai, e che quella che si sta consumando è eutanasia (o “aborto post partum”, se il primo concetto è tanto difficile).
          Se Francesco manca di stamina, fategli credere che il giudice inglese è il Card. Sarah o uno che appoggia i dubia: la reazione non tarderà.
          E toglietegli di mano il cellulare: contasse meno i like e facesse log out da Twitter.
          Ossequi

          Post scriptum: riferendomi ad altro intervento, cui non posso più rispondere, sappia che avevo capito che erano i giornali ad aver citato per primi il santo cinguettio di Francesco. Ma così come un cinguettio non dovrebbe essere una notizia, così è buffo che pure lei ce lo passi come intervento papale. Di ben altri mezzi è munito il papa (se davvero ci tiene), altroché Twitter!
          Sperèm…

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Caro GMZ,
            non sono profeta per sapere che cosa faranno gli uffici papali in futuro. Lei può legittimamente auspicare interventi più autorevoli, ma non ci sono stati. I suoi legittimi consigli li rivolga alla Curia Romana, magari a Mons. Viganò, visto che conta ancora, non a me che abito a Novara e sono un illustre spettro.
            Altrimenti, non ci resta che pregare la Santa Vergine, come ha scritto qualcuna. Certamente la preghiera non andrà sprecata.

    • Mari ha detto:

      In effetti l’esporsi in questa sorta di “estremismo (buono) dei valori”, che certo non paga quanto a favori da parte dei poteri occulti… mi piace!
      Me ne accontento e non voglio almanaccare su cosa potrebbe esserci dietro.

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        Mari,
        l’importante è che paghi in persone come lei e che non hanno ancora deciso di votare per la nuova Lega cattolica e nazionale. Non è mica più la Lega di Bossi, di Roma ladrona e delle due Italie… Bisogna fare in fretta, che se non si fa il Governo, bisogna andare a votare, dice il Vate della nuova Italia.

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      Marco Bianchi,
      c’è una logica (naturalmente non possiamo condividerla) che è quella dello scaricabarile:
      – quando si tratta di far morire qualcuno lo Stato preferisce che siano i famigliari a decidere, così non può essere incolpato dai medesimi,
      – quando si tratta di prendersi cura di qualcuno, lo Stato preferisce lasciarlo morire pur di risparmiare soldi.
      Quanto alle considerazioni sui politici:
      – Berlusconi aveva una sola zia suora, ma che c’entra? Ognuno è se stesso. Il vescovo di Biella ha un fratello ateo per esempio.
      – Quanto ai cattolici Lupi, Renzi e Franceschini, ma anche Berlusconi, a me viene il dubbio che la petizione sia stata fatta circolare da Salvini. Cosa vuole, sono un po’ andreottiano: “A pensar male si fa peccato, ma tante volte si azzecca”.
      – E’ ora di finirla con l’idea del partito del Vaticano. Già De Gasperi, a suo tempo, non riceveva ordini dal Vaticano, ma agiva da cattolico adulto. Dopo la fine della DC e del suo succedaneo PPI, questo collateralismo non esiste proprio, per fortuna. E per fortuna che san Pietro non chiederà la tessera del partito o che cosa ha votato per poter entrare in paradiso.

      • Marco Bianchi ha detto:

        Già detto che gli spettri,don o no,appena accesa la luce,per fortuna,scompaiono.La petizione è di una onlus:leghista???E pensa veramente che oggi essere prolife porti voti?Berlusconi ostentava le zie suore.Una?Il numero cambiava.Da Vespa erano salite a 8.Il suo vescovo ostenta il parente ateo? Del Vaticano che aveva perso le elezioni non ho parlato io ma l’ autorevole e potente Riccardi.Di essere,poco o molto,andreottiano,fossi in lei non mi vanterei.Stia nella sua stanzetta con i pasti assicurati,con annesso internet e bollette varie.Molti italiani non se lo possono permettere.

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          Marco Bianchi,
          Io non so se la ONLUS sia leghista o no, l’ho scoperta in questo blog. Penso che il centro-destra e la Lega in particolare cerchino molto i voti cattolici. Che senso ha che Salvini giuri sul Vangelo. Faccia della politica buona e se è credente cerchi il tempo per vivere la sua fede, non per ostentarla in giuramenti inutili. Sono comunque convinto che lei e altri non voteranno mai partiti che nel loro programma propongano l’eutanasia.
          Io so di una vera zia suora. Le altre probabilmente sono delle fanciulle vestite da suora con cui si trastullava:
          http://ceccarelli.blogautore.repubblica.it/2011/10/24/la-proliferazione-delle-zie-suore/
          Il vescovo cui accennavo non è il mio vescovo è un vescovo che conosco e che non ostenta nessun fratello ateo, ma in una conferenza nell’ambito di un corso di Esercizi Spirituali ci parlò del mistero della fede, nel senso che uno ha fede e nella stessa famiglia con gli stessi genitori di fede, magari il fratello no e citava il doloroso caso di suo fratello. Non basta che Riccardi parli del PD come partito di riferimento suo perché lo diventi per il Vaticano. Purtroppo Riccardi è uno che è corresponsabile del peggior governo della Repubblica Italiana, guidato da Monti, un cattolico che va a Messa tutte le domeniche e che ha affamato gli italiani. Per fortuna nostra e sfortuna sua, la voglia di potere (il potere logora chi non ce l’ha è un’altra frase di Andreotti) lo ha portato a fondare un partito che non ha avuto il successo sperato, altrimenti poteva anche diventare Capo dello Stato. Marco Bianchi: quel che dice a me, cominci a praticarlo lei, pensi che anche Gesù visse tre anni senza lavorare andando a zonzo di qua e di là e vivendo di rendita, e pure aveva una madre vedova cui stare vicino come figlio unico. Molti giudei non potevano permetterselo.

          • marco bianchi ha detto:

            Inutile polemizzare con uno spettro.Che neppure ha il coraggio di dire nome e cognome.Rincorrere voti cattolici?Quali? Quelli dei “nostalgici”? Ma sono ormai un residuo,no?Tutti gli altri sono acclamanti della nuova chiesa.Gesù sarà anche andato a zonzo,come dice lei.Certo non con i soldi delle tasse.Il Vaticano,che le sue ricchezze se le tiene ben strette,si prende parte di quelle dello Stato,con un meccanismo tra l’altro distorto.Rinunci.Chieda che si adotti,come in altri paesi,una tassa AGGIUNTIVA.Così vedremo anche quanti cattolici vorranno dare i loro soldi,non quelli dovuti allo stato,al Vaticano.Con questo la saluto cordialmente e le assicuro che,se mai dovesse commentare un mio post,mi asterrò da ogni,inutile,commento.

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            Marco Bianchi,
            io ho il coraggio di chiamarmi don Ezio Fonio, può trovare il mio profilo su Fecebook ed eventualmente scrivermi. Questo sanno i frequentatori di questo blog di più remota data. Ad un certo punto i tradizionalisti hanno cominciato a criticare me in quanto sacerdote, invece io voglio che si portano argomenti per difendere le proprie posizioni. Un frequentatore di questo blog, Quanta Cura, su posizioni simili alle mie, ha cominciato a farsi chiamare Lo spettro di QC e ha proposto la stessa cosa a me, che nel frattempo mi presentavo ormai come don Vattelapesca, perché non c’entra ciò che pensi io, ma c’entra la dottrina della Chiesa cattolica. Siccome qui i tradizionalisti non ascoltano più nessuno se non sé stessi, allora ho accettato l’invito dello Spettro di QC, tanto i morti non li ascolta nessuno, ma almeno scripta manent.
            Venendo al contenuto del suo commento:
            1. Che i voti dei nostalgici siano un residuo lo dimostra il mancato raggiungimento della maggioranza, ma non è comunque una bella cosa che non si riesca a varare prontamente un Governo dopo che i cittadini hanno compiuto il loro dovere di elettori, ma anche quelli che sarebbero acclamanti la “nuova Chiesa” (che non esiste) non devono essere molti, visti i risultati elettorali.
            2. Non faccia confusione. Il Vaticano è uno stato estero e non prende soldi dalla Repubblica Italiana, invece l’Istituto Nazionale per il sostentamento del clero, che è un ente istituito dal Governo Craxi, riceve l’8 per mille dell’IRPEF dei cittadini che liberamente lo scelgono. Se lo Stato si interessa di sport, istruzione e beni culturali, può e deve anche interessarsi dei bisogni spirituali dei cittadini. Prima della soppressione dei beni ecclesiastici, la Chiesa cattolica si autofinanziava con i propri beni che furono incamerati dallo Stato. Nel 1929 i Patti lateranensi posero fine alla Questione romana e regolarono sia i rapporti tra Stato italiano e Santa Sede (con l’istituzione dello Stato della Città del Vaticano) sia tra Stato Italiano e Chiesa cattolica in Italia con il Concordato che istituì la congrua per i parroci come risarcimento dei beni ecclesiastici incamerati. Con gli accordi di modificazione del Concordato, tenuto presente che ci sono anche altre religioni, si è istituito il meccanismo dell’8 per mille. Del resto esistono anche il 5 per mille e il 2 per mille che non sono tasse aggiuntive. Lo Stato lascia ai cittadini la scelta su temi che comunque sono importanti. In Germania le cose sono come dice lei e infatti aumentano i cittadini che dichiarano di non appartenere a nessuna religione, ma non è buona cosa.
            Se poi lei ritiene inutile commentare, pace.