LA CONSEGNA DELLA CINTURA NERA DI KARATE AL PAPA. LE IMMAGINI DELL’INCONTRO.

28 febbraio 2018 Pubblicato da --
Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, ieri abbiamo dato l’annuncio del dono, da parte dell’Istituto Shotokan Italiana e della ASD Musokan di Lecce, di una cintura nera al Pontefice, a causa del suo interessamento per i problemi ambientali. Chi ha letto l’articolo di ieri, ha potuto capire la profondità della vicenda umana di due dei protagonisti dell’iniziativa, il M° Sergio Pinto e suo figlio Luca; e forse ha anche capito l’umana partecipazione che ha spinto Stilun Curiae a dare la notizia, e a raccontare la storia. Che oggi completiamo con una serie di fotografie. Il Papa ha chiesto a Sergio e Luca da dove venissero, ha accettato con molto piacere la richiesta di un abbraccio e si è scusato scherzando di non poter indossare la cintura. 


Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

LIBRI DI MARCO TOSATTI SU AMAZON

Se siete interessati a un libro, cliccate sul titolo.

FATIMA, IL SEGRETO NON SVELATO E IL FUTURO DELLA CHIESA

SANTI INDEMONIATI: CASI STRAORDINARI DI POSSESSIONE

PADRE PIO CONTRO SATANA. LA BATTAGLIA FINALE

Tag: , , , , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

12 commenti

  • airy ha detto:

    Esta bello, pero no me cuadra la cintura delantera con la trasera en la altura😢, poniendo la cintura delantera y no da hacer el dobladillo dela cintura trasera😢

  • Stimato Direttore:
    Sto ripassando alcuni paragrafi del libri di Omar Bello: El verdadero Francisco (Il vero Francesco); e non traduco perché voglio che il testo all’essere tanto interessante si capisca perfettamente, e se qualche lettore italiano domina lo spagnolo che per favore lo traduca.
    Saluti.
    Estimado Director:
    Estoy repasando algunos párrafos del libro de Omar Bello: El verdadero Francisco; y no traduzco porque quiero que el texto al ser tan interesante se entienda perfectamente, y si algún lector italiano domina el español que por favor lo traduzca.
    Saludos.
    166: ” (…) muchos conocerán su ferocidad, especialmente aquellos que por alguna razón interfieran en su proyecto. ¿Lo más interesante? Ni siquiera se darán cuenta, moverá las piezas para que los cortes no se noten o sean ejecutados por otros menos comprometidos en la faena. Tampoco nosotros nos daremos cuenta”.
    201: “Muchos en la Curia se preguntarán si podrá sostener esa imagen de bonachón que saluda a todo el mundo y acaricia bebés. ¿Qué ocurrirá frente al primer acto de violencia o rechazo? (…) es un gran manipulador de masas”:
    https://moimunnanblog.files.wordpress.com/2016/08/fran.pdf

  • Lo spettro di QC ha detto:

    O.T. A proposito di prove, evidenze e atteggiamenti forcaioli

    A voi cari Confratelli

    http://www.lanuovabq.it/it/prete-non-pedofilo-lezione-della-chiesa-allo-stato

  • Stimato Direttore:
    Sento che il profetizzato “Pastore stolto e falso profeta” Francesco non mettesse la cintura nera 5º dan, dovrò accontentarmi combatterlo dal mio sconosciuto blog.
    Il 13 marzo il profetizzato “Pastore stolto e falso profeta” Francesco compie 5 anni al Potere e sembrano 5 secoli.
    Saluti.
    Estimado Director:
    Siento que el profetizado “Pastor necio y falso profeta” Francisco no se ciñera el cinturón negro 5º dan, tendré que conformarme con combatirle desde mi desconocido blog.
    El 13 de marzo el profetizado “Pastor necio y falso profeta” Francisco cumple 5 años en el Poder y parecen 5 siglos.
    Saludos.

  • Vittorio ha detto:

    Condoglianze 😳

  • deutero.amedeo ha detto:

    Ieri era il sesto anniversario della morte della mia amatissima moglie Anna Maria. Ma io non ho chiesto nessun abbraccio al papa.
    Se tutti quelli che hanno sofferto nella vita chiedessero un incontro al papa non basterebbero i chilometri dell’equatore per contenere la fila……
    Amen.

  • Adriana ha detto:

    La vicenda umana è commovente . Il contorno cosa è ? “Sponsoramento” per la “papolatria “pop ? Può darsi ci sia una profondità dell’anima ma quel che conta qui alle evidenze è la importanza di possedere lo smartphone .

    • Lo spettro di QC ha detto:

      Eheh figurarsi se non avevi da ridire pure su queste quattro foto :-)))

      PS tu usi lo smartphone per scrivere qui o hai ancora il mitico IBM del 77 a schede forate??

      • Vittorio ha detto:

        Domanda: qui son negato (ho uno smartphone) ma mi son trovato in gruppi dove occorrevano accenti speciali e sullo smartphone non li ho trovati . Immagino la maggior parte scriva da PC…il tablet (non lo conosco). PS: la battuta e’ buona .

        Io sono un antimodernista tecnologico. Spero in un big crunch. Aggiungo che Umberto Eco aveva ragione: facebook ha dato risalto agli imbecilli, che una volta facevano piccoli danni in osteria (me per primo).

        Si sta esagerando con la tecnologia in molti campi.

        Ho avuto l onore di partecipare a corsi istituzionali sugli archivi di stato ecc. Come e’ noto anche in periferia abbiamo manoscritti del rinascimento ecc.
        Mi pare i docenti dissero che non era necessario è possibile digitalizzare tutto.
        Alche’ uscì la domanda : ma la conservazione dei dati digitali e’ sicura?
        La risposta deve ancora pervenire….

        Scusate l OT 🙌

      • Adriana ha detto:

        @ Spettro tecnologico :possiedo un cell. da modernariato pagato da me .Un computer-collage del mio scomparso consorte. Comunque la inciviltà dominante dei trogloditi col telefonino per me equivale ai pensierini usa e getta e questo tipo di manifestazioni corrisponde alla catechesi post-moderna,globalista. Ghigna pure .

    • deutero.amedeo ha detto:

      Dipende. Se tu gli puoi dare la cittadinanza onoraria di non so quale città o l’attestato di gran camminatore delle Alpi, magari ti accoglie e ti abbraccia. Ma se vai ad attestargli la tua fede …. ereditaria allora non sei nessuno, non sei degno.