PLOUMEN, LEADER ABORTISTA OLANDESE, PREMIATA CON LA MEDAGLIA DI SAN GREGORIO MAGNO DALLA SANTA SEDE.

13 gennaio 2018 Pubblicato da --

 

 

Marco Tosatti

Secondo notizie rimbalzate sui social media, e un video in cui la protagonista conferma il fatto, Lilianne Ploumen avrebbe ricevuto la medaglia di cavaliere dell’Ordine Pontificio di San Gregorio Magno.

La notizia è stata data ufficialmente prima da questo sito, il LepantoInstitute, e poi rilanciata su altre piattaforme. Lilianne Ploumen, già ministro olandese per il commercio e lo sviluppo alla cooperazione, è particolarmente attiva nella diffusione a livello mondiale dell’aborto, e dei diritti delle associazioni LGBT.  Nel video afferma che la medaglia “è un’alta distinzione dal Vaticano, dal Papa”. Un anno fa, dopo che Donald Trump aveva deciso di sospendere i fondi destinati alle organizzazioni che promuovono l’aborto all’estero, Ploumen ha creato una nuova ONG, chiamata “She decides” (Lei decide) raccogliendo oltre 300 milioni di dollari. Nell’ottobre in un articolo sul Financial Times aveva scritto che “la politica regressiva dell’America sull’aborto è una calamità per i diritti delle donne e delle ragazze che il resto del mondo deve contrastare”.

Ploumen è stata direttrice dei programmi di Cordaid, un’agenzia di aiuti cattolica olandese dal 2004 al 2007, che fu accusata di fornire fondi a Planned Parenthood, la multinazionale americana degli aborti, e fornire contraccettivi.

Nel settembre 2017 Ploumen faceva parte del gruppo centrale LGBTI delle Nazioni Unite. Nel febbraio 2010 aveva incitato attivisti LGBT a intervenire e interreompere una messa nella cattedrale di San Giovanni Battista, recando triangoli rosa e cartelli con la scritta “Gesù non esclude nessuno”. Era contraria all’insegnamento morale della Chiesa sull’omosessualità.

L?ordine equestre di San Gregorio fu stabilito nel settembre 1831, e viene conferito a persone per il loro servizio personale alla Santa Sede e alla Chesa cattolica romana, tramite uno sforzo inusuale, il loro appoggio alla Santa Sede e i loro eccellenti esempi offerti nelle loro comunità e Paesi.



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

115 commenti

    • Adolfo ha detto:

      La compagnia dei voltafaccia opportunisti come Tornielli a me non interessa. Anzi, certe compagnie equivalgono ai ciechi che guidano altri ciechi… e infine cadono tutti quanti nel fosso.

      In merito alle “riforme di Francesco”, da te tanto sbandierate, forse ti deluderà sapere che è tutto rimasto su carta. L’unico concreto risultato che sta ottenendo l’attuale papa è quello di sfasciare sempre più la Chiesa. E questo non sono tanto io ad affermarlo: di recente gliel’ha detto in faccia uno dei suo grandi elettori.

      ***
      Che poi molta parte dell’insegnamento bergogliano rinneghi il Magistero precedente è ormai fin troppo chiaro.

      «La Amoris Laetitia era già stata formulata dal Cardinale Jorge Mario Bergoglio all’epoca che era Arcivescovo di Buenos Aires. Se all’epoca egli l’avesse inviata a Roma, la Congregazione per la Dottrina della Fede, dopo averla esaminata, avrebbe risposto: “Questo testo non è conforme al magistero autentico insegnato dal Diritto Canonico, da Giovanni Paolo II e da Benedetto XVI” […]
      Oggi ci troviamo invece di fronte ad un qualche cosa definito dal Papa come suo magistero autentico, ma che mai sarebbe stato riconosciuto come tale in armonia con l’insegnamento cattolico, nel caso in cui egli lo avesse diffuso come Arcivescovo di Buenos Aires […]
      Dottrina e disciplina procedono assieme in modo inscindibile, ecco perché questa situazione è preoccupante […] Credo quindi che i Cardinali che presentarono i loro dubia abbiano ragione.
      Se l’insegnamento morale della Chiesa non è proposto e presentato in modo deciso e preciso, allora cadiamo nel caos».
      http://isoladipatmos.com/amoris-laetitia-pensavamo-fosse-amore-invece-e-una-drammatica-spaccatura-allinterno-della-chiesa-i-forti-dubbi-del-canonista-newyorkese-gerald-murray/

      Ovviamente ciascuno è libero di continuare a tapparsi gli occhi.

      • ha detto:

        “di recente gliel’ha detto in faccia uno dei suo grandi elettori”. Si dice, Adolfo; si dice….

      • ha detto:

        “La Amoris Laetitia era già stata formulata dal Cardinale Jorge Mario Bergoglio all’epoca che era Arcivescovo di Buenos Aires. Se all’epoca egli l’avesse inviata a Roma, la Congregazione per la Dottrina della Fede, dopo averla esaminata, avrebbe risposto: “Questo testo non è conforme al magistero autentico insegnato dal Diritto Canonico, da Giovanni Paolo II e da Benedetto XVI”

        E chi è costui che ella cita, che stabilisce cosa avrebbe risposto la CDF nel caso in cui…?

  • Patri ha detto:

    @pingback Mi scuso,forse non sono stata sufficientemente chiara.Ho scritto che come durante il pontificato di Benedetto,avvenne la stessa cosa,forse e dico forse,manca in generale un controllo del Vaticano nel dare questa croce di San Gregorio Magno.Da ciò,si dovrebbe dedurre che non è colpa di Francesco,ma di chi non vigila…allora…nel 2012 ,come oggi nel 2018.

    • Gian Piero ha detto:

      Patri durante il pontificato di Benedetto NON AVVENNE LA STESSA COSA e’inutile che insisti non siamo idioti:
      Il premio dato a Savile fu dato erroneamente a una persona che non lo meritava ,ma di cui la SANTA Sede non sapeva i crimini che non erano sbandierati pubblicamente.
      Il premio dato all’abortista sostenitrice di Planet Parenthood e pro gay olandese e’stato dato NONOSTANTE si sapessero benissimo le battaglie e le azioni contro la dottrina della premiata o forse(ancora peggio) proprio per premiare queste azioni.
      La capisci la differenza Patri?
      Se non so che una persona e’un criminale posso sbagliare a dargli un premio ma ma se so benissimo che un persona e’ pro aborto e gli.do’un premio cattolico allora NON E’LA STESSA COSA
      Se non ci arrivi per favore non prendere anche noi per idioti.

      • Patri ha detto:

        Mentre scrivevamo questo articolo ci è giunta la risposta della Sala Stampa della Santa Sede, a cui avevamo chiesto chiarimenti. Ve la riportiamo integralmente:

        “L’onorificenza dell’Ordine Pontificio di San Gregorio Magno ricevuta dalla Signora Lilianne Ploumen, già Ministro dello Sviluppo, nel giugno 2017, durante la visita dei Reali olandesi al Santo Padre, risponde alla prassi diplomatica dello scambio di onorificenze fra Delegazioni in occasione di Visite ufficiali di Capi di Stato o di Governo in Vaticano.

        Non è quindi minimamente un placet alla politica in favore dell’aborto e del controllo delle nascite di cui si fa promotrice la signora Ploumen”.

        Un abbraccio,

        Paloma Garcia Ovejero.Questa la risposta della Santa Sede.Quindi…solo prassi,nessuna medaglia per chi è favorevole all’aborto.Io non mi permetto di pensare che voi siate idioti,fosse solo perché sono una persona educata,e mi scuso se ho dato questa impressione,ma che voi siate prevenuti contro il Papa,purtroppo è un dato di fatto.Questo articolo l’ha pubblicato il Dott.Tosatti a onore del vero e lo ringrazio.Se la Santa sede ha detto che ho solo prassi io ci credo,chissà quante volte sarà stata data per questo motivo.Il problema è che io credo sempre nella buona fede del Vaticano e del Papa,errori compresi di Francesco…voi dite,per quanto mi riguarda,delle cose veramente raccapriccianti sul Papa ,e questo mi provoca dolore.

        • Adolfo ha detto:

          “voi dite,per quanto mi riguarda,delle cose veramente raccapriccianti sul Papa ,e questo mi provoca dolore”

          Il dolore dovrebbe nascere dalla consapevolezza che le “cose raccapriccianti” di cui parli NON sono cose inventate.
          Il dolore dovrebbe nascere dalla consapevolezza che, nella società, i simboli, i gesti hanno spesso ben più valore delle parole.

          Inutile predicare – e solo ogni tanto, poi – contro l’aborto e altri peccati gravi, se poi si demolisce ciò che GPII ha costruito per difendere la vita umana e la famiglia naturale.
          Non basta ribadire certe verità, da parte del papa, se poi il papa medesimo mette in posti di potere dei personaggi chiaramente luciferini.

          Non si può chiamare “Chiesa fedele a Cristo” una chiesa sedicente cattolica, la quale continua a premiare gli eretici, e a perseguitare coloro il cui imperdonabile torto è quello di voler rimanere fedeli alla Dottrina.

          Credi forse che il conferimento di questa medaglia non porterà acqua al mulino degli abortisti e degli invertiti?
          Se lo credi, vivi davvero sulla luna.

          http://querculanus.blogspot.com/2018/01/chi-comanda-in-vaticano.html

          • Patri ha detto:

            Caro Adolfo,lei la pensa così sul Papa,io la penso diversamente…è inutile….sarà Dio a giudicarci,spero non contesti anche questo.A tutti Buon cammino

          • Adolfo ha detto:

            Non si tratta di contestare, ma di analizzare oggettivamente i fatti. E i fatti sono oggettivamente brutti.

            Attenzione alla papolatria, di cui l’attuale pontificato è un catalizzatore fin troppo efficace (non mi pare che al tempo degli altri papi, ci sia stato tutto questo “attaccamento al pontefice”): il papa NON è Dio, e NON è infallibile in tutto ciò che fa e che dice. Anzi, i limiti dell’infallibilità papale sono molto ristretti.

            Papa Francesco di qua, papa Francesco di là… e Nostro Signore, che fine ha fatto?
            Tanto è vero che quasi sempre si dice “la Chiesa di papa Francesco”, invece che “la Chiesa di Cristo”.

            Se si tratta il papa come se fosse Dio (fra l’altro ritenendolo sempre infallibile e dunque incriticabile), di fatto si idolatra l’uomo Bergoglio: e, proprio perché sarà Dio a giudicarci, io dico: attenzione, che qui si pecca contro il Primo Comandamento.

            La Storia purtroppo ci ha dato vari esempi di papi che sono stati tutt’altro che “buoni papi”. Se è accaduto in passato, significa che può benissimo accadere pure oggi. Ma la Storia, come al solito, non è maestra: è più comoda l’ideologia… e la conseguente negazione della realtà.

          • § ha detto:

            “Credi forse che il conferimento di questa medaglia non porterà acqua al mulino degli abortisti e degli invertiti?
            Se lo credi, vivi davvero sulla luna”

            Ne ho già parlato in un altro post. Di questa medaglia nessuno sapeva niente e gli abortisti non ne hanno mai parlato (non ho trovato nulla sui social della ministra e della sua associazione shedecides o come si chiama). Avrebbero potuto sfruttare massicciamente questo episodio per reclamare un riconoscimento papale e invece non lo hanno fatto, probabilmente perché consapevoli dell’inenistente significato dell’omaggio.
            Del pari, non ne ha parlato nessun giornale in tutta la stampa mondiale (anche quella pro aborto e quella anticlericale).
            Se adesso gli abortisti sanno del premio non è certo per via del filmino in lingua danese, con due che si trattengono a malapena dal ridere e dove manca la consegna di un tapiro d’oro: il merito va tutto ai blog “tradizionalisti” che hanno amplificato una notizia che – per quanto spiacevole – è in fin dei conti una fuffa.
            Spero comunque che gli uffici diplomatici del Vaticano imparino la lezione e la prossima volta, invece di dare premi del genere, si limitino a regalare ceste di salumi ed altre specialità gastronomiche laziali.
            Anzi no, perché se poi non danno il salame a qualche ospite arabo, finisce che i tradizional-blogghettari gridano al favoritismo per il musulmano!
            A ben vedere non c’è soluzione…..

        • Carlos estremista, malamente tradizionalista, fanatico, pure ideologico ma fesso no! ha detto:

          Patri, ma è realmente così facile essere demagoghi?

          • Patri ha detto:

            Signor Adolfo,non penso di aver detto nulla di sconvolgente,ho solo detto che giudicherà Dio i nostri comportamenti e le nostre azioni.Perchè mi attacca?Lei riposi sereno nella sua convinzione sul Papa e quant’altro,le assicuro che non è un problema mio…ma suo.Non le rispondo e non leggo più,ripeto è inutile lo scambio.

          • Patri ha detto:

            E comunque le spiego in sintesi perché quasi tutti amano Francesco,perché lo vedono più vicino a ciò che dice Gesù,questo è il motivo.Amate i poveri,la chiesa si spogli di tutte le comodità eccessive ,i preti facciano i preti e non abbiano appartamenti di 400 mq,siate misericordiosi,confessatevi,credete nell’amore e nel perdono di Dio,ha scomunicato i mafiosi,ha rotto le sfere allo Ior,parla dei preti pedofili….ECCO perché Francesco è amato.E potrei continuare…ma tanto …se il cuore non è aperto nn arriva nulla.Altro che non amare più Cristo,questo è proprio il più vicino a Cristo,ma come fate a non capirlo…bohhhhhhhhhhhhh!!!!In Cile 400000 persone….provo pena per voi,veramente

        • G.Gervasi ha detto:

          @ Patri
          La Sala Stampa della Santa Sede annuncia che Sua Santitá il Sommo Pontefice Giorgetto Bergoglio
          ha definito dottrina autentica della Chiesa Cattolica Romana che il sole gira attorno alla terra.
          Patri ci crede, con qualche miglioncino di cretini.
          Prassi diplomatica? Hahahaha facciamoci una bella
          risata: buon riso fá buon sangue!

  • Paolo Azzaroli ha detto:

    Se le cose stanno così, che non vengano a chiedermi l’obolo di San Pietro. Lo chiedano alla Sig.a Plumen.

  • Patri ha detto:

    4 Novembre 2012
    Le conseguenze dell’affaire Savile: la Santa Sede in imbarazzo per la medaglia al presentatore inglese accusato di abusi su bambini: giro di vite sui controlli. La star della tv fu premiata per le sue attività di beneficenza.Ho trovato quest’articolo,il Papa nel 2012 era Benedetto XVI.Se dobbiamo demonizzare Papa Francesco per portare avanti le nostre idee,giuste o sbagliate che siano,allora è tutta un’altra storia.Ancora non vi è nessuna certezza che sia stata data la croce di San Gregorio Magno a questa “signora”,ma qualora fosse così,è accaduto per mancanza di controllo,grave errore sì…ma la stessa cosa però vale anche per il Papa Emerito allora….non possiamo fare due pesi e due misure.Cerchiamo di essere coerenti.

    • Sabino ha detto:

      Patri.
      No. Non e’ così. Di Savile si conosceva solo l’attività caritativa e si ignorava la doppia vita. Della Ploumen non solo si sa tutto, ma la sua attività e’ pure ostentata. E non voglio dire altro a chi fa questi paragoni assolutamente inconcepibili.

      • Patri ha detto:

        Che perdita di tempo…la mia….Eppure Maria ha parlato con Bernadette,i pastorelli…siete Troppo pieni di voi stessi,impossibile veramente per lo Spirito Santo penetrarvi….siete onniscienti.Buona vita.Forza Francesco sempre

        • Patri ha detto:

          E pregate,quintali di rosari e sante messe….che pregare anziché parlare,non può che farvi soltanto bene

        • Mari ha detto:

          E’ vero, Maria Santissima ha parlato con i tre pastorelli, e la piccola Giacinta, quando ha scoperto con orrore quanto rischiavano coloro che peccavano contro il sesto comandamento, si offrì vittima per salvare quelle anime.
          Erano anime che rischiavano l’inferno commettendo peccati che oggi sono presi alla leggera, se non addirittura “derubricati” (e, ahimè, perfino auspicati, vedi Mons. Chiodi) da esponenti dell’attuale gerarchia ecclesiastica.
          Più poveri tra i poveri saranno coloro che, ingannati dal comodo buonismo, finiranno col perdersi per sempre… e la veramente misericordiosissima Vergine, per loro amore ha mostrato questa realtà ai tre bambini: è l’inferno, spaventosa ma reale possibilità… ma di questo si evita di parlare, anzi, lo si vuole far dimenticare.

    • LORIS da Brescia ha detto:

      Credo che ci sia molta differenza. Nel caso del presentatore inglese si deve considerare che non è per forza detto che tutti siano stati a conoscenza dei suoi misfatti e quindi ci può stare che venga conferito un premio del genere. Nel caso di questa signora invece le cose sono ben diverse! Questa è una leader abortista e attivista LGBT che opera alla luce del sole, convinta di fare il bene del mondo e della Chiesa e quindi non può esserci una mancanza di controllo nel conferirle il premio, quanto piuttosto una deliberata scelta il MALA (MALISSIMA) fede. Loris da Brescia

  • Vittorio ha detto:

    Dare un’onoreficienza a questa signora mi sembra un grosso errore. Non perche’ sia una peccatrice. Non conosco, meno male, il tema dell’aborto. So benissimo che vietare l’aborto significa ri-aprire alle “pompe della bicicletta”. L’aborto non e’ un fenomeno moderno o contemporaneo. Tentativi c’ erano gia’ , minimo dal Rinascimento, con il prezzemolo. Poi vi era la ruota degli esposti, secondo me “inumana” e controproducente. Ma dargli un’onoreficienza vaticana, in questo momento storico, e’ un autogoal. L’onoreficienza non andrebbe MAI data. L’aborto non e’ una “bella cosa”. Le questioni son 2. O Dio c’e’ o non c’e’. Se Dio c’e’, tutta la storia e’ nelle sue mani e noi non possiamo far niente (io!, almeno). Come dice il catechismo “il regno non viene per evoluzione morale, ma per intervento divino sullo scatenarsi ultimo del male”.
    Siamo negli ultimi tempi? Siamo prossimi alla Parusia? Finche’ non ci vedo, non ci credo. Dio e’ troppo sopra ai nostri pensieri. Certo, dei segni ci sono. Tornasse Cristo? Sarei contento. Come sarei “contento” di morire, per andare con Dio. Per me questa vita “NON E’ BENE”. E’ decaduta da quello che chiamiamo peccato originale. Tutta la natura geme e soffre in attesa dell’adozione completa a figli (Paolo). Cio’ non leva che e’ anche bella, e’ anche gioia perche’ Gesu’ disse che il regno e’ (anche) già qui. E che seppure non possiamo redimere da soli il mondo, le nostre piccole opere, son preziose agli occhi di Dio. E devono essere opere amorevoli. Non ricordo un Gesu’ politico o guerrafondaio. L’Amore, mentre aspettiamo che il mondo si converta, trascende le categorie e le religioni. Amore e’ uno dei nomi di Dio….

  • peter ha detto:

    Basta! Basta! Basta! Da quando Bergoglio e compagni occupano il Vaticano, non ho dato più l’8X1000.
    Se vera la notizia, Bergoglio avrebbe premiato con un’ alta decorazione vaticana una zelante attivista pro-aborto! Bravo Bergoglio, almeno sei uscito allo scoperto. Attendiamo fiduciosi una smentita, se mai dovesse arrivare. Ormai da Santa Marta non si usa più rispondere! Studiate almeno il Galateo..!

  • Carlos ha detto:

    Gesú é la Veritá, la Via e la Vita!!! Ma il Vaticano sceglie la morte…

  • yehohanan ha detto:

    salve a tutti. Ma che ne dite dell’intervista sul vatican insider a Negri?

    Non ci si capisce più nulla! Se è vera l’intervista, ed è vera sennò Tornielli non l’avrebbe messa e sarebbe stata smentita, perché Negri avrebbe firmato l’adesione alla dottrina della Tradizione? Si sta contraddicendo proprio con quell’intervista…così come ha fatto Mueller.

    Io sospetto che ci sia una sorta di coercizione che subiscono perché sennò è incomprensibile e inqualificabile quell’atteggiamento. Insomma…noi chiediamo parresia e proprio loro, i firmatari si confondono e confondono?

    pazzesco!

    • Isabella ha detto:

      Magari seguiranno smentite e contro-smentite.
      Ma mons Negri (come pure mons Viganò, mi pare, ma potrei ricordare male) è un ciellino. Mai fidarsi dei ciellini: stringono alleanze e cambiano schieramenti come nemmeno Mastella dopo un’indigestione di pejote.
      E alla fine, hanno sempre ragione loro e sei tu che non capisci (perché non sei del Movimento e non hai conosciuto il Gius).

      • Alessandro2 ha detto:

        Perfetto Isabella, hai condensato in poche righe anche il mio pensiero su questo movimento, la cui filosofia morale, politica e sociale è ulteriormente riassumibile nel limpido motto: “Franza o Spagna, purché se magna”.

    • Cesare Baronio ha detto:

      Tipica contraddizione dei normalisti, i quali criticano gli effetti del Concilio ma ne difendono incomprensibilmente ed incoerentemente le cause.

      Tra l’altro c’è un equivoco che a mio parere occorrerebbe chiarire. Amoris Laetitia afferma che in certi casi chi vive in pubblico concubinato può essere in grazia di Dio ed accostarsi ai Sacramenti; ma i suoi critici sostengono che chi, in una identica situazione di pubblico concubinato, vive però come fratello e sorella ha pari diritto. Ma il vivere come fratello e sorella è questione di foro interno: nessuno può sapere se una coppia irregolare vive in camere separate (come si presume facciano appunto due fratelli), mentre la sanzione canonica per i concubinarj è giustificata dall’aspetto pubblico del loro comportamento. Quindi non si comprende come sia possibile confermare la scomunica per l’atto pubblico e allo stesso tempo revocarla in foro interno, dal momento che de occultis Ecclesia non judicat.
      A mio parere chi vive in concubinato è scomunicato, punto. E se vuole che la scomunica gli sia revocata, deve riparare pubblicamente alla sua colpa pubblica, interrompendo il concubinato.

      • Alessandro2 ha detto:

        Magari tutti parlassero chiaramente come lei! Quando ci provo io, mi danno dell’integralista. Forse sono uno di quei Cristiani “fanatici” che “anche noi abbiamo”, come dice Francy.

      • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

        @ Cesare Baronio
        ” Tra l’altro c’è un equivoco che a mio parere occorrerebbe chiarire. Amoris Laetitia afferma che in certi casi chi vive in pubblico concubinato può essere in grazia di Dio ed accostarsi ai Sacramenti; ma i suoi critici sostengono che chi, in una identica situazione di pubblico concubinato, vive però come fratello e sorella ha pari diritto. Ma il vivere come fratello e sorella è questione di foro interno: nessuno può sapere se una coppia irregolare vive in camere separate (come si presume facciano appunto due fratelli), mentre la sanzione canonica per i concubinarj è giustificata dall’aspetto pubblico del loro comportamento. Quindi non si comprende come sia possibile confermare la scomunica per l’atto pubblico e allo stesso tempo revocarla in foro interno, dal momento che de occultis Ecclesia non judicat.”
        Caro Monsignore, la questione che lei esplicita è vecchia quando il mondo, questi problemi furono propri dall’inizio del cristianesimo fino ad oggi e temo che lo saranno anche in futuro, contrapposizioni allora come oggi così come in futuro.
        Pax et Gaudium

      • giorgio rapanelli ha detto:

        Esistono coniugi regolari che vivono in peccato mortale, in quanto – almeno molti anni fa – il rapporto sessuale tra coniugi prevedeva l’eventuale concepimento.
        Per mia esperienza, mia mogli ed io , divorziati risposati, potemmo tornare alla Comunione dopo aver promesso al vescovo Carboni di vivere in camere separate e come fratello e sorella.. Si presupponeva in completa castità. Ossia, non avere più rapporti tra noi, né con altri ed altre. Mia moglie tornò alla Comunione fin da subito. Io ci misi venti anni poiché dovevo conoscere maggiormente sulla Chiesa Cattolica e sui Sacramenti. Ma rispettai l’impegno preso col vescovo, poiché avevo percepito cosa fosse la Chiesa Cattolica.
        La domanda che mi pongo è: se avessimo avuto dei rapporti sessuali, sarebbe caduto il permesso del vescovo per sempre, oppure avremmo avuto l’assoluzione dal peccato.?
        Altro argomento è il non creare scandalo. Tutti sapevano che eravamo divorziati rispostati e concubini. Per anni mia moglie ha fatto la Comunione lontano dalla parrocchia. Quando ho ricominciato a fare la Comunione ho chiesto il permesso al parroco di farla nella nostra chiesa. Me lo ha concesso: sapeva – e ci confessava – della nostra fedeltà al dettato della Chiesa. Però, ancora oggi, mi chiedo se fare la comunione in pubblico può creare qualche interrogativo ai fedeli che guardano…

        • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

          @ giorgio rapanelli
          ” La domanda che mi pongo è: se avessimo avuto dei rapporti sessuali, sarebbe caduto il permesso del vescovo per sempre, oppure avremmo avuto l’assoluzione dal peccato.?”

          Se mantenete il proposito della castità ma a causa della fragilità umana cadete, si equipara a tutti gli altri peccati, ci si confessa con il proponimento di “non peccare più” e si va avanti.
          Si crea scandalo quando si è conosciuti, motivo per cui a volte è consigliabile andare in un’altra chiesa.

      • Vittorio ha detto:

        Cardinal Baronio, mi illumini sul concilio di Trento e la comunione spirituale (prima di ri scomunicarci) 😊

      • Vittorio ha detto:

        Io vivo in concubinato come fratello e sorella, ma i risultati che tutta la curia (che se lo puo’ permettere) vive con donne. (Suore ecc.)

      • Jacqui ha detto:

        Giusto !

  • Vitmarr ha detto:

    Vera o falsa cambia poco. A partire da “Dio non è cattolico” alla statua di Lutero in Vaticano , alla beatificaziobe di Pannella e Bonino , a Giuseppe migrante nella sua città natale, alle messe danzanti direi che ogni giorno ha dato il suo contributo allo sfacelo della nostra religione.
    Ma qulcuno crede veramente che Dio di fronte a questi infiniti sacrilegi intervenga senza che l’uomo vi si opponga di suo ? No , non è così che funziona e non c’è bisogno di tirar fuori la teologia , basta il vecchio detto” aiutati che Dio ti aiuta”. Certamente la maggior parte del popolo dei fedeli non può far altro che pregare ma chi ha capacità e i mezzi per creare un forte movimento di protesta perchè non si alza in piedi e grida forte il suo sdegno fino all’anatema e crei una forma di difesa della tradizione prima che scompaia del tutto, per accentrara intorno a lui i tantissimi veri cattolici che stanno soffrendo in tutto il mondo.

  • Vittorio ha detto:

    C’e’ chi si bea del progresso, della tecnologia. Io sono vissuto in una terra violentata dalla speculazione edilizia . E per motivi familiari, ci sto ancora . Sento di cadere nella confusione piu’ completa. Internet, TV, invasione di libri, blog. Dovevano farci accedere piu’ facilmente alle “verita’”; a me mandano in confusione completa. Mi e’ difficile astrarmi da tutte queste “chiacchiere”. Stasera cerco di rifarmi a quelle parole evangeliche “vi diranno e’ qui è la, non ci andate”, succederanno terremoti…saranno solo l’inizio dei dolori,”. Tutti vorremmo sapere il futuro: e’ umano. Ma quanto riesco a pregare, a parlare con Dio. Purtroppo forse non posso sapere quando finira’ il mondo, ma posso pregare che Dio mi liberi da Satana mi dia la forza, mi conservi la fede. Ecco, non riesco piu’ a parlare con Dio. Anche questo e’ relativismo. Ognuno ha la sua versione, la sua verita’, tanto che non esiste “una veduta di vita”. Ci resta Dio che come diceva Heidegger: solo un dio ci puo’ salvare. Dio e’ l’unico che potrebbe non essersi liquefatto nella societa’ liquida. Chiunque puo’ pregare, nella sua condizione . Per tutte le religioni monoteiste, Dio ha in mano la storia e alla fine vincera’.

    • Jacqui ha detto:

      Gesù è il Signore dell’Univetso e dalla Storia. Ci lascia liberi ma Come un Padre interverrà al momento opportuno!

  • Nemo ha detto:

    A prescindere dalla veridicità dell’evento in oggetto, trovo molto più frustrante e profondamente triste che dal Vaticano non si levi MAI una voce di commento ai reiterati interventi di cardinali e vescovi tesi a distruggere la morale sessuale, anche e, soprattutto, nei suoi risvolti sociali. Mi riferisco, in particolare, ai vari Marx, Tobin, Cupich, Schonborn, Bonny e alle vergognose esibizioni dialettiche di James Martin. Inoltre, fatto assai grave e foriero di prossimi interventi da sfere più alte, penso al discorso tenuto dal teologo don Chiodi il 14 dicembre scorso a Roma sulla Humanae Vitae vs Amoris Laetitia. L’affermazione che dopo la ‘rivoluzione antropologica di Karl Rahner’ la contraccezione può non solo diventare accettabile ma, addirittura, ‘un dovere’, significa lo sdoganamento di Rahner come teologo imprescindibile per la neochiesa e la demolizione definitiva della dottrina sociale della Chiesa.

    • deutero.amedeo ha detto:

      Dai suoi discorsi, deduco che questo papa non è comunista, come alcuni dei suoi critici dicono. Comunisti ( a parte i professionisti della politica, che ci marciavano) erano i più modesti lavoratori, che vedevano nel partito comunista il difensore dei loro diritti. A loro poco interessava l’aspetto ideologico e filosofico del materialismo storico.
      Ma Francesco e’ marxista, cioè materialista. Infatti nei suoi discorsi sempre privilegia la corporeità dell’uomo rispetto alla sua spiritualità. La sua ermeneutica della Bibbia, ridotta a pochi, particolari brani, sempre quelli, è costantemente orientata ai personaggi ( i farisei, i poveri, i malati, i mendicanti, i misericordiosi, i peccatori) piuttosto che al messaggio salvifico del Vangelo.
      Qualcuno mi contraddica, se sbaglio.

  • Ecclesia afflicta ha detto:

    Nel frattempo, guardate la striscia di fumetti che Vatican Insider dedica a tutti gli Angelus di papa Francesco, il livello da asilo infantile della “predicazione” di Bergoglio:
    http://www.lastampa.it/2018/01/08/multimedia/vaticaninsider/ita/l-angelus-a-fumetti/langelus-di-francesco-mnDzMNZnAaegNOOHuKDxoN/pagina.html

    “Ma vi faccio un’altra domanda, voi sapete la data del vostro battesimo? Conoscete in quale giorno siete stati battezzati? E se non conoscete la data o l’avete dimenticata, tornando a casa, chiedete alla mamma, alla nonna, allo zio, alla zia, al nonno, al padrino, alla madrina, quale data?”

    Che predicazione profonda!!!

    • Alessandro2 ha detto:

      Il Giornalino dei piccoli era meglio, più profondo e più vario. Certo che anche da questo punto di vista da Benedetto XVI a Francesco è stato un bel salto… in basso.

  • NonPraevalebunt ha detto:

    Dalla traduzione Il titolo e’ : comandante del santo ordine di gregorio e dice chiaramente che e’ stato attribuito dal vaticano; per chi ha dimestichezza con il tedesco la frase in olandese e’ facilmente comprensibile. La fascia e la medaglia corrispondono all’onorificenza dell’ordine :
    https://it.m.wikipedia.org/wiki/Ordine_di_San_Gregorio_Magno
    Rassegnatevi tutti…. E fate come Enza. I tempi sono questi…..

  • NonPraevalebunt ha detto:

    La signora ha ricevuto l’onorificenza papale :
    https://www.bnr.nl/player/audio/10075307/10337483

    Inoltre ha ricevuto il “Macchiavelli prize” per la sua strategia comunicativa nella fondazione e promozioni dell’organizzazione pro-aborto “She decide”

  • Sabino ha detto:

    Confesso di nutrire un certo scetticismo sulla veridicità della notizia. Infatti l’Ordine di San Gregorio Magno, istituito nel 1831, viene concesso alle personalità che abbiano sostenuto importanti attività della S.S.. che non e’ certamente possibile ritenere coincidenti o comunque vicine a quelle perseguite dalla Ploumen. Attendo una smentita; certo se non dovesse venire, la faccenda sarebbe di gravità inaudita.

  • Lucy ha detto:

    Ogni giorno ce n’è una .Le ultime tre notzie sono
    1)Il parroco di Marcellise il 31/12 ,come se non bastassero le chiese ridotte a ristoranti , pizzerie , rosticcerie , propaganda politica, trasforma la sua chiesa in un circo con lui travestito da pagliaccio per il botto di fine anno.
    2) Don Chiodi alla Gregoriana in una conferenza sulla Humanae Vitae afferma :” ci sono circostanze , mi riferisco al cap.VIII di A.L. che RICHIEDONO la contraccezione.”
    3)Credibile fino a smentita la notizia più oscena : la medaglia san Gregorio Magno a Lilianne Ploumen promotrice dell’aborto come DIRITTO e dell’agenda LBGTQI.
    Chiedo : ma sarebbe mai stato possibile un tale degrado nella Chiesa fino all’ultimo Papa(Benedetto) ?
    Allora da quando scrivo su questo blog non ho mai polemizzato con nessuno, men che meno con gli spettri che non esistono , ora però a fronte di quanto sta succedendo vorrei dire qualcosa a (don?)Cesare Baronio che stimo molto e di cui condivido QUASI tutto .Il quasi è : che senso ha andando indietro fino al Con.Vat.II individuare , perseguire , denunciare gli errori della Chiesa.?
    Ammesso che ce ne siano stati , e ce ne furono, ormai cosa fatta capo ha e continuare nella ricerca di ciò che non ha funzionato serve solo a fare il gioco di Bergoglio , tutti colpevoli nessun colpevole .Ai fedeli che vivono OGGI in una situazione terribile di ” crollo ” di tutti i punti di riferimento non importa nulla del Con.Vat.II e dei suoi eventuali errori.Alle famiglie cristiane , ai fedeli cattolici importa OGGI che la dottrina , i comandamenti, i sacramenti siano picconati giorno dopo giorno all’interno della neochiesa.
    Il rischio è che le colpe di Bergoglio nel disastro che abbiamo sotto gli occhi causato SOLO da lui e dal suo cerchio magico vengano oscurate , annacquate, attenuate dal….ma anche prima di lui….
    NON È COSÌ ,nessuno prima di lui ha mai smantellato così, ormai quasi quotidianamente, la dottrina (fariseismo),i comandamenti ( proposte) , il peccato(fragilità) ,i sacramenti ( i tre fondamentali : confessione, eucarestia , matrimonio colpiti a morte).
    Nella nostra giovinezza non ha influito per nulla il Con.Vat.II ,la nostra fede è stata trasformata da tiepida a forte , e in molti anche rinata, grazie alla catechesi di Karol che ha infiammato i cuori della nostra giovinezza mentre Benedetto ha illuminato le menti della nostra maturità. Oggi che si prepara lo smantellamento della H.V. ( con il solito gesuitico sistema , mandando avanti altri) e a breve quella che è la più grande pietra d’inciampo per la rivoluzione cioè la Veritatis Splendor che senso ha rinvangare il passato ?Perciò caro ( don?) Cesare metta la sua intelligenza , la sua cultura , il suo cuore alla concretezza della vita cristiana di oggi , alla sofferenza di quelle famiglie per es. che già vedono come un incubo il prossimo sinodo sui giovani.

  • massanera ha detto:

    Non trovo alcun conferma di questa notizia. Direttore, vien da pensare che il video sia autoprodotto per prendere in giro.

    • wp_7512482 ha detto:

      Dalla ex ministro Ploumen? Sarebbe ancora più interessante! E pubblicato sulla maggiore radio olandese? In Olanda ci sono stai commenti.

      • deutero.amedeo ha detto:

        A parer mio tutti i dubbi qui espressi sulla veridicità della notizia, danno una misura esatta della gravità del fatto. Molti stentano a credere che sia vero, perché se, come probabile, è vero, il fatto è ( o sarebbe, speriamo!) di una gravità inaudita.

        • Egli ha detto:

          Osservazione ineccepibile.

        • Ecclesia afflicta ha detto:

          Penso che la notizia sia incredibile. Ma, prima che avvenisse, avrei ritenuto incredibile che un papa elogiasse pubblicamente, come grande italiana, Emma Bonino. Siccome Bergoglio l’ha fatto, non mi stupisco più di nulla. Anzi, trovo coerente che Emma Bonino sia stata candidata da esponenti del gruppo parlamentare nel quale milita il presidente del Movimento per la Vita, che invita a boicottare chi marcia contro l’aborto per rispetto al papa.
          Quindi, conseguenzialmente, cosa c’è di strano se, Bergoglio pontefice, le onoreficenze vaticane vengono assegnate a chi ha raccolto 300 milioni per diffondere l’aborto?
          Poi ci sarà sempre qualche apologeta dell’indifendibile che tirerà fuori qualche mezza affermazione di Bergoglio che parla contro lo “scarto”, come foglia di fico per nascondere i fatti e la vera natura di quello a cui stiamo assistendo.

          A proposito, i vescovi italiani cosa ne pensano? Tacciono, quindi acconsentono? Sono a favore della Bonino e dell’investitura a cavaliere di San Gregorio Magno a chi ha raccolto 300 milioni di euro per aiutare le donne ad abortire?

          http://ecclesiaafflicta.blogspot.it/

  • Saverio Gpallav ha detto:

    una notizia per essere tale dev’essere vera e non avere soltanto degli elementi di verosimiglianza.
    Se si trova una ‘notizia’ del genere su internet, prima la si verifica alla fonte – in Vaticano, e poi la si diffonde. In attesa di novità ci teniamo il beneficio del dubbio

    • wp_7512482 ha detto:

      Non vorrei sembrare insistente, ma qui non abbiamo una voce, uno spiffero, un rumore. Abbiamo il video in cui una signora di notorietà, ex ministro, afferma e mostra un’onorificenza ricevuta. Il Vaticano è stato informato – anche dal sottoscritto – e finora non ha reagito. Se il collega Hichborn, a cui va onore e oneri della notizia, avesse agito come Lei dice non sapremmo neanche del video. Che esiste.

      • Nicola ha detto:

        Dott Tosatti. LA COSA GRAVE è è che LA SANTA SEDE , da Lei correttamente interpellata come vuole la deontologia professionale giornalistica, NON ABBIA RISPOSTO. E questo dà tantissimo da pensare.

    • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

      @ Saverio Gpallav
      ” prima la si verifica alla fonte – in Vaticano, ”

      Mi perdoni la sua ingenuità.
      Quando mai il Vaticano ha risposto ai vari interrogativi, l’assenso alle notizie è dato dal suo silenzio.
      Inoltre chiedere conferma al Vaticano è come dire all’oste com’è il vino.

    • Patri ha detto:

      Bravissimo👏👏👏e che diamine,prima sí verifica,poi si pubblica!!!

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Già ho comunicato che ne “La Verità” del 9 gennaio c’è un articolo dal titolo: “Francesco difende la famiglia. No ad aborto e inverno demografico. E’ questo il papa che piace ai cattolici”. Magari questo papa dà un colpo al cerchio e uno alla botte, da buon gesuita. Però, nei casi apertamente ereticali non interviene. Può intervenire nel caso del prete torinese che non recita il Credo perché non ci crede e contemporaneamente celebra la Consacrazione eucaristica non secondo le forme scritte, ma mettendoci di suo Ciò nell’indifferenza dei fedeli, poiché non sanno quali sono le regole affinché il Sacramento crei l’effetto per il quale è stato ideato dal Cristo.
    Quindi, l’unica azione che si può fare è continuare a denunciare e a chiarire dogmi e sacramenti al livello pubblico in cui ognuno di noi si trova.
    Chiedo: è possibile invocare la scomunica quando presbiteri e vescovi proclamano eresie?
    Fino ad oggi abbiamo avuto singoli consacrati che sono stati cacciati, minacciati ed hanno pagato in qualche maniera. E’ possibile invertire la tendenza? So per certo che i modernisti hanno l’appoggio di quei fedeli progressisti nei pressi della Sinistra, mentre invece i dogmatici hanno l’appoggio dei fedeli di centrodestra.
    Infine, sembra che parteciperà alle elezioni una lista “Popolo della Famiglia”, con quale successo non lo so. Però, ha come punto di forza i principi non negoziabili. Infine, ci rimane la preghiera al Cristo Gesù e a Maria santissima. E naturalmente allo Spirito Santo e all’Arcangelo Michele.

    • Luigi Cazzola ha detto:

      Ottimo ! Ritroviamoci tutti sotto questa bandiera e chissà, con l’aiuto di Dio, ci sia un cambiamento radicale.

  • Ira Divina ha detto:

    Ormai siamo prossimi alle catacombe! Ci sarà una Chiesa nascosta che adora Crosto e difende le Verita della Fede e la sua sacra liturgia e una nuova chiesa, ma di origine e gestione Satanica, che sarà il porcile di ogni bestia immonda. Per questi ecclesiastici e gente che li segue non esiste più il sacro, ma tutto fa parte dell’orgia dei buontemponi! Preti claun, chiese adibite a mense per feste dissacranti, Islam che ha come intenzione di invadere l’Europa con le nostre leggi buoniste, per poi dominarci con le loro coraniche, dialogo che significa ” tu hai sempre ragione ” io mi calo le brache e butto tutto nel cesso di ciò in cui credo. Dio non ci abbandona del tutto….., ma come dice un proverbio ci fa cuocere nel nostro brodo. Con San Paolo dico: “per me non ci sia altro vanto che in Gesù Cristo e questi crocifisso”.

  • peter ha detto:

    Non posso che manifestare a tutti il mio dolore per la Santa Madre Chiesa, Sposa di Cristo, offesa e vilipesa.
    Uniamoci per difendere, con la preghiera e la testimonianza, la dignità e il decoro della vera Chiesa Cattolica. Combattiamo uniti i nemici, a partire dai preti che stravolgono la Dottrina e la Santa Liturgia.

  • deutero.amedeo ha detto:

    Quando ero studente liceale i miei compagni di classe mi avevano soprannominato “il filosofo” . Molti anni dopo uno psicologo del lavoro mi disse:- lei ha una mente cartesiana- .
    Molto modestamente io dico: – non diamo la nostra mente in appalto a nessuno e , guarda caso , con Cartesio, dico che non si deve dare per vero nulla che non sia provato essere vero ( vedi : discorso sul metodo – principio del l’evidenza -).
    Ergo a giudicare aspetto.
    Buon pomeriggio a tutti!

    • wp_7512482 ha detto:

      Aspettiamo infatti con ansia. E speriamo che ci sia una risposta. La notizia è stata data da BNR. Wikipedia: BNR Newsradio (Dutch: BNR Nieuwsradio and pronounce like “BNR News-radio”) is the only all-news radio station in Netherlands. The station provides domestic, regional and international news with live news bulletins every half-hour. BNR ha pubblicato un video in cui l’interessata mostra la medaglia e conferma. Michael Hichborn, il collega che per primo ha pubblicato la notizia è un collega molto serio. Ora, l’unica possibilità alternativa all’elargizione dell’onorificenza mi sembra possa essere solo che la Ploumen abbia inventato tutto, e si sia prestata a fare il video. E anche questo sarebbe interessante. Finora da quanto mi risulta non ci sono smentite. E La prima notizia è stata pubblicata molte ore fa, quando in Italia era notte.

      • deutero.amedeo ha detto:

        Certo, amico Tosatti, se è vero, possiamo passare al secondo principio ( principio dell’analisi) : – dividere ciascuna delle difficoltà che si esaminano, in tante parti quante sia possibile, e quante sia richiesto per meglio risolvere le difficoltà stesse-.
        Continuare a dire: -ma che schifo, ma che vergogna, è l’Anticristo e qui e là – serve e non serve.
        Qui serve un’analisi passo per passo di questo sconvolgente pontificato, trarne le conclusioni e intraprendere strategie risolutive. Costi quello che costi.

        • Vittorio ha detto:

          Comunque vada a finire la verifica della notizia, Tosatti qui ha lasciato sempre campo libero anche a gente come me, che difende il papà (con la “spada” metaforica); e ho scritto robe “brutte” contro gli antibergogliani ecc. In nessun altro sito il dibattito e’ stato cosi aperto! Massima solidarieta’, dottor Tosatti.

          PS: non aggiungo altro, se non che spero anche io non sia vera. O se e’ vera il papà ne sia all’ oscuro e prenda provvedimenti. Va bene cercare le pecore lontane, ma ci sono anche quelle nel recinto.
          Non mi ricordo quale passo della scrittura in cui un apostolo seppur convinto di esser liberato da vecchie leggi, capisce che non tutti lo sono (giudeo cristiani?) e vi si attiene per non “farlo soffrire”.

          • Ecclesia afflicta ha detto:

            @Vittorio
            Non capisco cosa c’entri il passo della scrittura in cui san Paolo dice di non creare inutile turbamento nei fedeli più deboli (probabilmente 1 Corinti cap 8) con il premio di Bergoglio all’abortista che ha raccolto 300 milioni per promuovere l’aborto.
            Promuovere l’aborto non è uno scrupolo formale, che chi è avanti nella fede ha già superato, è la negazione di un comandamento, precisamente il quinto. Favorire l’aborto non è andare alla ricerca delle pecore lontane. Perché allora non promuovere il razzismo, le bugie, il furto, lo stupro, il genocidio o qualunque altro misfatto per empatia verso chi li commette? Il tuo ragionamento è del tutto gesuitico e riprovevole.

            http://ecclesiaafflicta.blogspot.it/

      • Filippo Barboglio ha detto:

        Infatti non vorrei che fosse una polpetta avvelenata orchestrata per bene al fine di screditare i siti cattolici non graditi all’attuale gruppetto di potere in Vaticano.
        Se invece fosse vera, è una profanazione del santo nome di Gregorio, uno dei grandi pontefici della chiesa, forse il più grande. Un segnale chiaro e forte che il suo successore regnante darebbe al mondo, svilendo un nome venerato, buttando nel fango un predecessore che ha fatto la storia della chiesa e del mondo. Un segnale che direbbe due cose: prima di me, il diluvio; l’istituzione papale vale poco.

  • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

    E’ evidente che per la “Gerarchia” codesta signora è alla pari con i grandi d’Italia, Emma Bonino, Marco Pannella et similia.

    Suppongo e che il Signore mi perdoni, le preghiere a favore per una conversione del VdC non abbiamo più valore, se, nostro Signore ha deciso di purificare la sua chiesa (chiesa piccolo, perché apostata) nulla potrà cambiare i Suoi disegni.

  • Antonio Santi ha detto:

    Se la notizia fosse vera, si potrebbe dire che Satana è il Capo della Chiesa Cattolica.

  • Luca L. ha detto:

    Una domanda di metodo.
    Visto che l’ente che potrebbe aver conferito questa medaglia esiste ed ha una sede, prima di sparare una notizia come questa, non sarebbe più corretto tentare un contatto con l’ente e chiedere spiegazioni?
    Poi in base alla risposta o non risposta si confeziona la notizia.
    Mi auguro che la risposta non sia ”mi sono limitato a riferire cose dette da altri”, perchè chiunque sa come funziona l’informazione, specialmente sul web (basta vedere le reazioni dei lettori) e una risposta di quel tipo sarebbe un insulto all’intelligenza di chi la dice.
    Chiedo dunque un chiarimento su questo strano metodo di fare informazione. Senza offesa per nessuno. Grazie.

    • wp_7512482 ha detto:

      La notizia è stata data da BNR. Wikipedia: BNR Newsradio (Dutch: BNR Nieuwsradio and pronounce like “BNR News-radio”) is the only all-news radio station in Netherlands. The station provides domestic, regional and international news with live news bulletins every half-hour. BNR ha pubblicato un video in cui l’interessata mostra la medaglia e conferma. Michael Hichborn, il collega che per primo ha pubblicato la notizia è un collega molto serio. Ora, l’unica possibilità alternativa all’elargizione dell’onorificenza mi sembra possa essere solo che la Ploumen abbia inventato tutto, e si sia prestata a fare il video. E anche questo sarebbe interessante. Finora da quanto mi risulta non ci sono smentite. E La prima notizia è stata pubblicata molte ore fa, quando in Italia era notte.

      • Luca L. ha detto:

        Veda, a parte il titolo suggestivo, che poteva corredate con un ”?”, vedo difficile che questa notizia – che circola su blog di nicchia e non su testate ufficiali e importanti – possa arrivare a conoscenza di chi dovere e avere una smentita tempestiva (o conferma o altro). Il fatto che la fonte sia una radio che parla in danese non cambia di molto la questione.
        Perchè dunque non farsi parte diligente, informare l’ente e sollecitare una risposta?
        Questo mi pareva il metodo corretto.

        • Luca L. ha detto:

          Ed aggiungo – poi chiudo – perchè non verificare il funzionamento delle benemerenze date da ordini come questo? La signora è ”gran dama” dell’ordine o qualcosa del genere?
          Non mi risulta che tali benemerenze vengano date come fossero ambrogini d’oro: di solito con esse si diventa membei dell’ordine stesso.
          Una verifica sul punto non sarebbe doverosa?

          • deutero.amedeo ha detto:

            A quanto vedo ci sono ” dubia” ai quali si può non rispondere e ” dubia” ai quali è doveroso dare una risposta. Mah! Ho un dubio!

          • Luca L. ha detto:

            Lei non ha capito niente, credo. Forse ha troppa fretta di scrivere commenti per mettersi in mostra con brillanti sciocchezze.
            In ogni caso, il mio messaggio era per M.T. non per altri.

  • Patrizia ha detto:

    Con quale motivazione è stato conferito il premio alla signora?

  • P. Francesco ha detto:

    Ieri sera avevo scritto un post su questa notizia. Poi l’ho cancellato: non esiste altro riscontro che questo video. Ma una riflessione la si può comunque fare.
    Se è una fake news costruita dalla stessa Ploumen, lo avrebbe fatto per dimostrare che anche la chiesa cattolica, medievale e bigotta, ha capitolato. Ciò, però, costringerebbe cattolici e Vaticano a chiedersi come mai una donna politica come lei cerchi questa approvazione proprio da parte della Santa Sede.
    Se, invece, l’onorificenza le è stata conferita per davvero, allora si dovrà prendere atto di come in questo video se la rida (la chiesa cattolica avrebbe capitolato per davvero!). In tal caso, una possibile giustificazione che richiami in campo un inceppamento nella complessa macchina burocratica del Vaticano (come fu la lettera di “benedizione” alla coppia omosessuale brasiliana di Toni Reis e David Harrad) non sarà sufficiente.

    • Patri ha detto:

      Su Internet te la mandano completa di nastro,così specificano nel sito,per la modica di cifra di 80 euro.Se questa notizia è una bufala…e lo sarà sicuramente….direi che siamo arrivati all’incredibile!!La prossima notizia quale sarà?Questa è l’amante di Papa Francesco con allegata foto di chissachi???

      • wp_7512482 ha detto:

        Speriamo davvero che lo sia o sia una provocazione della signora. Fino ad ora non c’è nessuna reazione dal Vaticano. Aspettiamo.

      • Dario ha detto:

        perché dovrebbe essere una bufala ? io credo che sia vera…è in ordine con tutta la politica di bergoglio

    • Maria Cristina ha detto:

      “Una possibile giustificazione”
      Ma quale giustificazione’ ormai fanno tutto apertamente, certi di essere vincenti , alla luce del sole, anzi alla luce di Satana. In pochi giorni sono stati sferrati a vantaggio del Nemico questi colpi vincenti:
      -un membro dell’Accademia per la Vita ha detto che la contraccezione in certi casi è doverosa
      -in Germania un vescovo ha dichiarato che bisogna benedire le nozze gay
      – in Italia un prete oltre a dire che non crede nel Credo ha cambiato le parole della Consacrazione.

      cosa volete di più ? Satana 3- Cristo 0 ( apparentemente, solo apparentemente)

      • terzoc ha detto:

        Il sacerdote che non crede al Credo, pero’, ha dovuto fare marcia indietro. Il suo arcivescovo lo ha messo alle strette. In ritardo, ma lo ha fatto. E se lo scalpore suscitato dal web ha contribuito a smuovere il presule, tnto meglio.

        • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

          @ terzoc
          “E se lo scalpore suscitato dal web ha contribuito a smuovere il presule, tnto meglio.”

          Ma siamo sicuri che il “Io non credo” sia stato rimosso dalla parrocchia?, oppure l’intervento del vescovo è stato per gettare un poco di fumo o per dare un accontentino.

    • Vittorio ha detto:

      😂😂

  • Louise ha detto:

    Hello mr Tosatti. We started a new petition to ask to Revoke this papal honour. We asked support to One Peter Five, to the Lepanto Foundation and other anglophone media. We wrote the petition in English, French and Italian.

    https://www.ipetitions.com/petition/revoke-the-papal-honour-to-lilianne-ploumen

  • Fabio ha detto:

    Se la Bonino è una grande italiana siamo in perfetta coerenza.
    Anche la frase ‘Gesù non esclude nessuno ‘ è in sintonia con la neochiesa

  • Adriana ha detto:

    “Tutti i demoni lieti non sono/se cade il giusto,se imciampa il buono?—Bello è l’Orrendo,Orrendo il Bello./La nostra via…la nebbia sia!”(Machbet,a.1:Le streghe).Vedete Voi ,oggi ,per conto di chi agiscono e da dove agiscono.

  • Sulcitano ha detto:

    Il fumo di Satana penetrato nel tempo, attraverso le brecce, sempre più vaste, degli antichi bronzei portoni, e aver traviato i cuori di tanti pastori ivi residenti e non, abbia infine offuscato la mente del Vicario Massimo.
    Dio mi perdoni. Ho grandi difficoltà nel credere o al solo pensare, che oltre le sacre mure vaticane: di misericordia in misericordia, si sia giunti al culmine dell’umana cieca follia, nel voler trascinare la Chiesa di Cristo, verso la satanica eterna geenna.
    Moltiplichiamo le preghiere.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • anonimo ha detto:

    Certi fatti ci confermano “ad abundantiasm” della falsità del pontefice regnante, che nulla ha di cattolico, e nemmeno lontanamente di cristiano, ma che sta semplicemente recitando una parte, affidatagli dalla massoneria (non per niente ha fatto subito piazza pulita dei Francescani/e dell’Immacolata, dato che stavano denunciando l’opera dei cardinali e dei vescovi massoni). Logico quindi che un simile personaggio si assicuri della collaborazione dei suoi simili, premiandoli per la loro opera a favore della scristianizzazione dell’umanità, premessa indispensabile all’avvento dell’anticristo. Il grottesco è che ricorra a simboli religiosi per compiere questa sua diabolica opera, ma ne pagherà il fio, altro che !

  • Anonimo ha detto:

    Gentile dottore,
    io non mi sorprendo più di nulla
    Si figuri che la sturtup ecologica promossa con patrocinio pontificio, è una coalizione di aziende Green di nuova generazione. Il tal Israel che coordina la sturtup e che è stato ricevuto in Vaticano, in India prima (ma anche ora da collaboratore esterno), gestiva una app/chat per incontri. A meno che non si tratti di omonimia multipla si veda qui:
    (http://techcircle.vccircle.com/2016/12/20/exclusive-shaadi-com-acquires-mobile-dating-app-frivil/).
    Poi si è accorto, insieme al suo fedele amico di ogni impresa, che con la carta sprecata si possono fare più soldi che con le chat, settore mai abbandonato del tutto pur avendo ceduto con enorme profitto l’app a terze persone.
    È di recente notizia l’iniziativa indiana di aprire al matrimonio gay e di allineare il codice dei diritti alla LGBT.
    Tutto da verificare, si capisce.
    Ci sono tante fake in giro.
    Tranne la sponsorizzazione vaticana che è più che certa. Un patrocinio gratuito che garantisce volumi di affari. A chi?
    Da verificare..
    Saluti

  • nat ha detto:

    Sempre maligni, voi stilcurialisti!
    La signora sarà di certo una “grande olandese”…

    • Maria Cristina ha detto:

      certo, dopo l’elogio di Emma Bonino e di Marco Pannella cosa vi aspettavate da questi preti?
      questi preti ( che evidentemente , ormai senza ombra di dubbio per chiunque abbia un cervello pensante non sono sacerdoti di Cristo ma del suo Nemico) adorano e incensano proprio coloro che sono contro Cristo.
      l’odore di zolfo, il profumo di Satana ormai non solo più una brezza sottile , un spiffero, ma un vento gagliardo.
      la ex- Santa Sede romana e i suoi capi avrebbero bisogno di un ESORCISMO.

    • Mary ha detto:

      Grande per cosa? 190x 110 forse?
      Se non specifica in cosa, siamo sempre daccapo.

  • Claudius ha detto:

    Qui siamo alla follia piu’ totale. Qui siamo gia’ oltre l’apostasia. Qui siamo gia’ nella reggia dell’Anticristo…

    • Marco ha detto:

      Salve ! Attenzione Cittadini !
      Ovviamente Compianto Don Luigi Villa
      Insieme Padre Pio Tutto Avevano Previsto !…..

  • Alessandro2 ha detto:

    Scusate il maiuscolo ma QUI SIAMO COMPLETAMENTE FUORI DI TESTA. Nuove vette di demoniaco abominio.

  • Enza ha detto:

    Che eccellente esempio è costei!
    Ma possiamo chiamarlo ancora Santa Sede, o possiamo dire in tutta libertà: santa prostituta?
    Chissà perché molti come me avevano capito fin dall’inizio la frase famosa del Papa: se uno è gay e va a Dio, chi sono io per giudicarlo? Bene, la risposta che abbiamo avuta subito quando ha benedetto la coppia gay, quando ha dato il primo consenso all’argentina Di comunicare i divorziati risposati, quando non è mai intervenuto al popolo della famiglia in piazza Roma per sostenerli, per passare poi al consenso contro l’accanimento terapeutico dove sappiamo bene che è stata una frase per dare il via al consenso della legge che ora abbiamo sull’eutanasia ecc.

    Io veramente non ho più parole, ed è per questo che spesso sto davanti al Santissimo Sacramento pregando e affidando con fiducia la nostra Chiesa a Colui che l’ha fondata. Ora davvero è arrivato il momento di distaccarci da questa gente al potere che vuole ridurre la Chiesa secondo il loro cuore. Forse sbaglio, ma io qui non vedo il cuore di Dio.

    Buona e santa giornata affidandola al Cuore Immacolato di Maria!

  • lo Spettro di Paolo ha detto:

    Per favore Dott. Tosatti controlli le fonti perché qui c’è scritta un’altra cosa http://www.dutchnews.nl/news/archives/2018/01/shedecides-initiative-wins-communication-prize-for-former-minister-lilianne-ploumen/

    • wp_7512482 ha detto:

      Nell’articolo originale in inglese linkato si parla anche di questo. Ma a quanto sembra sono due cose diverse.

  • Sempliciotto ha detto:

    Ormai se un uomo fa un’avance ad una donna è ritenuta violenza sulle donne da perseguire penalmente , se una donna, invece, ammazza un bambino nel suo ventre è un diritto della donna, segno di civiltà ed emancipazione.
    Penso la cosa si commenti da sola.
    La più grande lezione su questo Gravissimo Peccato l’ha data la Santa di Calcutta, care assassine, andate ad ascoltare la voce di MADRE Teresa, e imparate da lei che cos’è una MADRE!

  • Caro Direttore:
    In Spagna nell’anno 2016 la cifra ufficiale di assassinati di non nati fu di 93.131, alla quale bisognerebbe aggiungere tra un 20%-30% della chiamata “pillola del giorno dopo.”
    E nel Mondo nei quasi due settimane dell’anno 1.200.000 di assassinati di non nati:
    https://www.lifesitenews.com/news/less-than-two-weeks-into-the-new-year-the-number-of-babies-killed-by-aborti
    La misericordia di Dio è infinita ma…, ma Egli ha messo un limite a tutto questo: Apocalisse 6: 10-11.
    Saluti.

  • Ezio ha detto:

    Sono finite tutte le parole per commentare…

  • Gian ha detto:

    La premiata si compiace, attribuendo la medaglia ricevuta direttamente al kapo (“è un’alta distinzione dal Vaticano, dal Papa”) e giustamente ha motivo di pensare che sia dovuta alla sua attività pro aborto.

    E bergoglio merita il “Premio Patacca Sahaf” istituito in memoria dell’indimenticato Mohammed al Sahaf, ministro dell’informazione di Saddam Hussein, che con i carri armati americani sullo sfondo proclamava eccitato che “tutto era sotto controllo”.