CANTO DI NATALE ALLA MISERICORDIOSA. VIA DA QUI, CATTIVA! SULLE ALI DI UNA LETTERA ANONIMA…

24 dicembre 2017 Pubblicato da --
Marco Tosatti

La storia di cui vi parliamo non è allegra. E a differenza del racconto di Charles Dickens a cui ci riferiamo nel titolo gli – anzi, le – Ebenezer Scrooge della nostra storia non sembra si siano pentite per niente, anzi. Il tutto si svolge nel Nord Italia, in un monastero femminile – di cui non faremo il nome – che “si porta”, quelli guidati da persone mediaticamente e letterariamente a la page. Una nostra amica di Twitter – che non conosciamo personalmente, ma con cui spesso condividiamo sui social riflessioni e opinioni – da due anni seguiva un percorso di spiritualità nel monastero.

Qualche giorno fa è andata al Monastero. Le hanno detto che non poteva continuare a seguire il percorso di spiritualità intrapreso, perché avevano ricevuto una lettera – anonima- dalla Svizzera, che riproduciamo, cancellando i nomi dei protagonisti – in cui si denunciavano i suoi messaggi twitter critici di alcune iniziative e posizioni della Chiesa e del Papa.

Dopo un primo momento di comprensibile sconcerto e dolore, perché la Superiora era sempre stata al corrente dei suoi dubbi e delle sue perplessità, la protagonista ci racconta: “Non mi sono mai nascosta, anzi chiedevo loro aiuto spirituale, ma il loro aiuto è stato : ‘meglio non continuare’ bocciata o quanto meno rimandata ; continuino a leggere Enzo Bianchi tranquille”. Perché in effetti sembra che i libri di Bianchi siano una delle letture praticate durante i pasti.

 

La reproba ha scritto una lettera alle suore: “La presente per ringraziare tutta la comunità……………..per avere accolto fraternamente me e la mia famiglia e di avermi così dato la possibilità di conoscere delle persone meravigliose come voi.

Peccato che questa vicenda di vita, sia turbata proprio nel tempo a me caro del Santo Natale, da una vile lettera anonima pervasa di accuse discutibili e corredata da fogli che chiunque avrebbe potuto scrivere: non ricordo quegli scritti tranne uno (poiché tutto risale a mesi fa), inoltre neppure dal mio profilo riesco a verificare; in 5 anni ho scritto 115.000 pensieri nel mio blog, per cui hanno trovato veramente poco materiale per fantomatiche accuse, ed inoltre hanno pensato di inviare tutto ciò, tranne quello che di bello ed edificante pubblico ogni giorno riguardo ad arte, religione e letteratura. Sono mortificata, costernata, stupita, triste.

Vi rinnovo comunque i miei più sentiti Auguri. Buon Natale”.

Infine, abbiamo ricevuto un messaggio successivo: “P.s. ho ricevuto la risposta della suora alla mia missiva; dopo di che ho deciso di metterle nello spam e quando mi sarò ripresa andrò   a vedere se esiste qualcosa di adatto a me dalle carmelitane Buon Natale caro Marco”.

Buon Natale anche a voi tutti, Stilumcurialisti…E che la misericordia dei misericordiosi se ne stia lontana da noi.



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

Tag: , , ,

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da wp_7512482

203 commenti

  • Claudius ha detto:

    Riguardo alla questione della santita’ di Paolo VI, premesso che non mi interessa entrare nella diatriba se fosse o no omosessuale, per me il vero mistero e’ che ci sia qualcuno che pensi a Montini per chiedere una grazia.

    E aggiungo una cosa. Trovo che questo fare santi tutti gli ultimi papi (ma guarda un po’ che caso, solo quelli del post-concilio…), quando negli ultimi 1000 anni i papi che sono stati santificati si contano letteralmente sulle dita di una sola mano, sia un po’ sospetto (per non dire di peggio). Come dire: guardate quanto siamo bravi, quassu’, a piani alti: siamo tutti santi! Proprio come ai tempi apostolici (eh gia’, proprio come allora!…). Siamo papi, anzi siamo “papi mediatici”, sempre sotto i riflettori, e’ il nostro mestiere! Oramai li fanno santi per defult, perche’ se per sbaglio gliene scappasse uno che non venisse santificato, sarebbero tutti li’ a chiedersi come mai in mezzo a tutta quella carrettata di papi santi ce n’e’ uno che non lo e’: strano. Quindi fare il papa oggi e’ come avere il ticket per andare diretto in paradiso, li si fa santi automaticamente.

    • Vincenzo ha detto:

      Carissimo, la questione dell’omosessualità è un punto pesante che mostra il carattere di Montini ed il fatto che sia stato ricattato a vita per un GRAVE PECCATO mai accettato dalla Chiesa (solo dai pretoni di oggi…). Per la Chiesa un omosessuale non può essere SANTO… Altrimenti bisogna davvero che qualcuno riscriva tutti i catechismi!!! E che sottolinei mille cavilli, come fanno solitamente in Vaticano da un po’ di tempo per giustificare tutti i loro rapporti con i non cattolici e con tanti pseudo-cattolici dissidenti ‘ma da non condannare’…
      Essere dichiarato SANTO è qualcosa di eccezionale! Anche io ho sottolineato come in epoca moderna ci siano stati solo due PAPI SANTI e poi il nutrito gruppetto dei post-conciliari!! E Giovanni XXIII è stato nominato senza che ci sia stato un secondo miracolo conclamato!!! In pratica è un gruppo che si auto-elogia e che si auto-premia… E del resto da anni si sente citare quasi solo il Concilio Vaticano II, come se in precedenza i papi non avessero mai indetto altri concili e proclamato e difeso il Santo Ministero… Qui tutto è sospetto!!! Probabilmente di tutto il gruppetto l’unico papa davvero santo potrebbe essere Giovanni Paolo I (non ancora santo ufficialmente…) che deve essere realmente morto martire… Ci sarà poi da divertirsi nel vedere se i bergogliani vorranno anche riconoscere la santità di Benedetto XVI (per chiudere il cerchio…). Di Bergoglio è inutile parlare: questi lo considerano già santo ed intoccabile in vita…

      Comunque è vero: solo una mente diabolica potrebbe affidarsi all’intercessione del ‘beato’ Montini… Roba da film dell’orrore…

  • Lo spettro di QC ha detto:

    @ sig. Vincenzo
    Sto seguendo le sue lunghe dissertazioni su Pio XII e Paolo VI (entrambi consacrati Pontefici dallo Spirito Santo, persona divina alla quale lei non credere).
    Intervengo solo per due precisazioni:
    1) il tale che inventò la leggenda di Montini e del suo amante è lo stesso che inventò analoga leggenda su Pacelli. Si informi, possibilmente su fonti attendibili (quindi non sulla rivista per bambini di Luigi Villa)
    2) come detto da don Ezio, è tutto da vedere se Montini fu mandato a Milano per ”toglierselo dai piedi”. Ma se anche fosse, il fatto che un papa non gradisca un possibile successore vale meno di zero per valutare il successore stesso.
    San Pio X si ”tolse dai piedi” il futuro Benedetto XV. Dovremmo dedurne che Benedetto XV era indegno di fare il papa? Che era omosessuale? Modernista?
    Evidentemente no. Ne tragga quindi le conseguenze per valutare la serietà di quel che dice su Paolo VI.
    Saluti.

    • Lo spettro di QC ha detto:

      Scusi Vincenzo, ne aggiungo un’altra.
      Lei si chiede come mai Chiesa Viva non abbia subito querele per le panzane che racconta.
      Facciamo un ragionamento semplice e concreto: se ogni diffamatore dovesse essere querelato, lei, con quello che scrive, non crede sarebbe già in galera, insieme a quelli che calunniano liberamente il Papa (che sarebbe tutelato anche come capo di stato estero)?
      Altro esempio: quando il Papa ha organizzato la mensa in San Petronio, Socci ha scritto che aveva fatto mettere in chiesa le latrine mobili (notizia ripresa in moltissimi siti, anche stranieri). Le latrine però non c’erano e la notizia era falsa.
      Socci è stato querelato? Non pare. Quindi le latrine c’erano…anche se non c’erano?
      L’assenza di querele non dimostra la verità del fatto. I fatti si dimostrano assolvendo l’onere della prova.
      Inoltre: a parte 4 invasati, in quanti crede che leggano Chiesa Viva? I parenti di Montini??
      Infine: lei che ne sa delle querele al direttore di quella rivista?

      • Vincenzo ha detto:

        Gentilissimo… Innanzitutto IO CREDO ALLA SANTISSIMA TRINITA’ e sono certo che Dio permette agli uomini (anche consacrati) di compiere le peggiori nefandezze… E’ una prova per LORO STESSI ed una prova ancora maggiore per testare i fedeli…
        CHIESAVIVA non è mai stata smentita, altrimenti avrebbe dovuto pubblicare nei numeri successivi le scuse e le correzioni a quanto affermato in precedenza.
        Lei confonde un CESSO a BOLOGNA, con un numero di quella rivista in cui viene totalmente sputtanato tutto l’alto clero di un intero decennio… Perché lì non si parla solo di Montini omosessuale, ma di buona parte di tutta una gerarchia ecclesiastica che aveva questo vizietto e che si è coperto a vicenda… ‘Deviazione’ che per alcuni potrebbe implicare una marcata lontananza dalla fede cattolica, soprattutto se collegata a riti religiosi pagani… E non dico altro…
        Del resto la caratteristica dell’omosessualità pare che sia una ‘qualità’ di vari ambienti in cui si possa dare maggiore sfoggio alla propria ‘individualità’: artisti in genere, architetti, attori, ecc. ecc. Purtroppo spesso è un gruppettino chiuso e privilegiato all’interno anche di certi vertici di potere: è testimoniato da vari studiosi della Massoneria…
        Comunque – a parere mio – lo scandalo è evidente: un sodomita non può essere santo… Magari può essere stato perdonato ed accolto in Cielo, ma santo proprio no… Soprattutto Montini che ha fatto di tutto per distruggere la Chiesa: Vi basta aprire gli occhi e confrontare il 1963 con il 1978 quando è morto…

        • Lo spettro di don Ezio ha detto:

          @ Vincenzo

          lei crede a troppe cose: alla Valtorta, a Montini omosessuale, ecc.

          Intanto, omosessuale indica la tendenza non il peccato, un conto è dire che Montini fosse omosessuale e un conto dire che aveva una relazione omosessuale. Poi, se Montini avesse sospeso o chiuso in altro modo il Concilio, avesse mantenuto la forma antica dei riti latini, ecc., lei pensa che sarebbe venuta fuori questa favola dell’omosessualità di Montini? Io penso proprio di no. E se papa Gregorio XVII (alias Siri) l’avesse canonizzato, nulla da dire. Sa? Esiste un difetto incurabile che si chiama strabismo.

          • Vincenzo ha detto:

            Lei non vuole capire che proprio l’evidente ricattabilità di Montini fu indice positivo agli occhi di molti, per la sua elezione a pontefice… Fa fatica a capire cosa voglia dire per i VERI CATTIVONI che gestiscono il potere, che si possa muovere il pontefice a proprio piacimento, pur cercando di mantenere un certo ‘nascondimento’…

            Il vero problema del Concilio è che quel Concilio non si sarebbe mai dovuto convocare, almeno in quel momento storico… Del resto bisogna essere proprio ciechi per non vedere i grandi danni che ne sono derivati per tutta la cattolicità… A riguardo io la invito a leggere gli studi di Roberto De Mattei e del compianto Monsignor Gherardini… Certamente molti partecipanti erano ancora ferventi e sinceri cattolici, ma votarono molte innovazioni semplicemente perché ritenevano che il papa in carica fosse favorevole… E’ proprio col Concilio che il fumo di Satana è entrato in massa in Vaticano… E oggi è ridicolo vedere papa Francesco osannare personaggi come Don Milani come grandi educatori, quando invece sono alla radice di una scuola che punta al livellamento verso il basso e non a favorire lo sviluppo delle capacità dei singoli…

          • Vincenzo ha detto:

            Esempio evidente di come il Concilio sia stato uno spartiacque enorme tra una società cattolica ed un’Italia totalmente allo sbando e decristianizzata… Che all’apparenza vede le religioni tradizionali solo come elementi negativi per lo ‘sviluppo infinito del pensiero umano’…

    • Vincenzo ha detto:

      Gentilissimo, Pacelli non mandò a Milano (carica paragonabile per importanza in qualche modo al ruolo di segretario di stato vaticano…) per evitare che fosse il SUO SUCCESSORE… Lo fece per allontanarlo dagli ambienti romani e – visto che non lo nominò CARDINALE – non gli permise proprio di partecipare al successivo conclave…
      Infatti venne nominato cardinale dal suo compagno di allegra brigata, Giovanni XXIII (amico dell’eretico Ernesto Buonaiuti ed uno dei pochi modernisti ad essere sopravvissuto in precedenza alle purghe degli anni Venti nella Chiesa) e partecipò attivamente al conclave del 1963… Da cui uscì Sommo Pontefica di Santa Romana Chiesa… Che Dio perdoni i Suoi elettori!!!!

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        @ Vincenzo

        delle intenzioni dei morti si può dire di tutto, tanto non possono smentire. Esistono dei documenti di appoggio a quanto lei afferma, che non siano articoli di Chiesaviva?

        • Vincenzo ha detto:

          Insomma, secondo Lei ChiesaViva offre solo una montagna di menzogne e di calunnie… Eppure Le ricordo che Don Villa (sacerdote anche lui…) venne incaricato di combattere la massoneria all’interno del Vaticano proprio da Padre Pio e da Pio XII… Incredibile pensare che sia un farneticante… Sarebbe come pensare che un sacerdote cattolico di oggi rinneghi totalmente quanto insegnato dalla Chiesa prima del Concilio e che magari rida di chi si ostina ancora oggi di leggere i testi dei Padri e dei Dottori della Chiesa…
          Ops!! E’ proprio quello che succede quotidianamente in tante chiese ambrosiane!!!

  • Carromano ha detto:

    Leggevo i tanti e lunghi commenti riguardo l’inferno,dove sia Giuda, ecc… Ma nessun prete legge più i vangeli?!?
    “…E nessuno di loro è andato perduto, tranne il figlio della perdizione…(Gv 17,11b- 19) ”
    E inoltre… A questo proposito cosa dice S. Caterina da Siena. Eterno Padre: “Questo è quello peccato che non è perdonato né di qua né di là, perché il peccatore non ha voluto, spregiando la mia misericordia; perciò mi è più grave questo che tutti gli altri peccati che ha commessi. Unde la disperazione di Giuda mi spiacque più e fu più grave al mio Figliolo che non fu il tradimento che egli mi fece. Così sono condannati per questo falso giudizio d’aver posto maggiore il peccato loro che la misericordia mia; e perciò sono puniti con le dimonia e cruciati eternamente con loro” (s. caterina da siena, Dialogo della Divina Provvidenza, c. 37).

    • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

      Carromano
      ” A questo proposito cosa dice S. Caterina da Siena.”
      Ci andrei molto cauto con le affermazioni dei mistici, Santa Caterina da Siena ha sbagliato clamorosamente sulla questione di Maria Immacolata, la quale disputa si protraeva per lungo tempo tra Domenicani e Francescani, santa Caterina affermò (da una sua visione) che i domenicani avevano ragione, quando infine con il dogma del 1854 si dimostrò che avevano torto, quindi prudenza.

    • Vincenzo ha detto:

      Buongiorno. E’ evidente che io sono convintissimo (nonostante tante indicazioni forniteci da Don Vattelapesca) che Giuda stia ora saltellando tra le fiamme inseguito dai forconi dei diavolacci, ma faccio notare che molti pensatori cattolici (per esempio P. Curtaz) hanno riportato spesso questa frase:

      “Come diceva Gesù a Santa Caterina: se gli uomini sapessero che cosa è diventato Giuda, abuserebbero della mia compassione.”

      Il che fa pensare che Giuda abbia avuto un destino diverso da quello che credo si sia meritato… Del resto – al contrario – ricordo che la Valtorta nei DIARI del 1944 indica come Gesù riferisca che se non avesse condannato Giuda – nonostante il grande amore che aveva per lui – avrebbe mancato di rispetto alla giustizia e al dovere verso la propria Maestà…

      Certo che è ridicolo dover disquisire di certe cose: i preti dovrebbero insegnare al popolo la RETTA VIA, non illudere i peccatori con la speranza che si possano salvare anche all’ultimo momento! Cosa verissima, ma presuppone che nessuno possa morire di morte violenta, non avendo il tempo per pentirsi, e al tempo stesso è diseducativo perché si limita ad un messaggio di speranza individuale e non porta invece fin da subito apertamente alla conversione dei cuori, al tentativo di costruire il Regno di Dio fin da questo mondo… Molti fedeli dicono: HO SBAGLIATO, MA ANDIAMO AVANTI COSI’ LO STESSO PERCHE’ DIO E’ MISERICORDIOSO E MI CAPIRA’!! E DEL RESTO HO VISSUTO GIA’ TANTE COSE BRUTTE…

      Insomma: si arriva all’autogiustificazione… Possibile che i preti non sentano mai questi discorsi che invece sono quotidiani dentro e subito fuori le chiese?

      • Riccardo ha detto:

        “Buongiorno. E’ evidente che io sono convintissimo (nonostante tante indicazioni forniteci da Don Vattelapesca) che Giuda stia ora saltellando tra le fiamme inseguito dai forconi dei diavolacci”

        Qualora fosse vero, lei con le sue calunnie su Paolo VI rischia seriamente di raggiungerlo.

        Non posso che consigliarle di pentirsi o, se non ci riesce, di chiedere a Dio in preghiera la Grazia di pentirsi per queste calunnie.

        Se poi non lo vorrà fare, responsabilità sua.

        “Molti fedeli dicono: HO SBAGLIATO, MA ANDIAMO AVANTI COSI’ LO STESSO PERCHE’ DIO E’ MISERICORDIOSO E MI CAPIRA’!! E DEL RESTO HO VISSUTO GIA’ TANTE COSE BRUTTE…”

        Anche lei fa lo stesso. Sono convinto che pensi di essere giustificato di fronte a Dio per le sue calunnie su Paolo VI, no?

        • Vincenzo ha detto:

          Riccardo, Lei è fuori strada oppure anche Lei vuole tenere nascoste troppe cose… NON SONO CALUNNIE!! IO non faccio altro che riportare quando indicato nel PDF più volte citato, editato da ChiesaViva anni fa e mai contraddetto. A questo aggiungo il famoso libro NICHITARONCALLI che è opera di testimone oculare. E potrei aggiungere anche diverse singole testimonianze raccolte in vari ambienti romani fuori dalla Mura Leonine… Le basta fare una breve ricerca su internet per avere un’idea di cosa parlo…
          Lei insiste che sono tutte calunnie… SI TOLGA IL PARAOCCHI!!! Qui non si parla di un ‘peccatuccio di gioventù’, ma di una vita passata a peccare contro natura… E quando venererà le reliquie del papa omosessuale, si chieda se davvero un personaggio simile può essere degno di essere al cospetto di Dio, nella SCHIERA DEI SANTI!!!!
          Magari finirò anche io all’Inferno, ma stia sicuro che non sarà perché ho venduto Cristo (come Giuda) o la Chiesa intera (come Montini con il suo conciliabolo). Stia bene e buon anno! In attesa della Vittoria del Cuore Immacolato di Maria!!

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            ho letto il lungo dossier di don Villa scritto su Chiesa Viva. Concordo con Riccardo che si tratta di calunnie.
            Poi possono non piacere certe decisioni prese da Paolo VI, questo è un altro discorso. Neppure a me piacciono tante cose delle varie riforme.
            Su Giuda, anch’io penso che sia all’inferno, però so anche che la Chiesa non si è pronunciata autoritativamente nemmeno su Giuda, non ne ha facoltà.

          • Vincenzo ha detto:

            Tutte calunnie e nessuna querela? Suvvia…

          • Riccardo ha detto:

            Vincenzo,

            Quello che dovevo dire l’ho già detto.

            Io spero che lei all’inferno non ci vada, ma di sicuro difendere il proprio peccato mortale come sta facendo lei in questo momento (perché è stato avvertito che questa è calunnia, perciò ha piena avvertenza, e di sicuro non è obbligato a calunniare Paolo VI da nessuno, perciò ha anche il deliberato consenso) è il modo migliore per finirci.

            Glielo ripeto: si penta o, se non ci riesce, preghi Dio che le dia la Grazia efficace di pentirsi da questo peccato.

            Se non vorrà fare nessuna delle due cose di cui sopra, la responsabilità è unicamente sua. Più di così non posso fare.

            “Se io dico all’empio: Empio tu morirai, e tu non parli per distoglier l’empio dalla sua condotta, egli, l’empio, morirà per la sua iniquità; ma della sua morte chiederò conto a te. Ma se tu avrai ammonito l’empio della sua condotta perché si converta ed egli non si converte, egli morirà per la sua iniquità. Tu invece sarai salvo.” (Ezechiele 33,8-9)

          • Vincenzo ha detto:

            Riccardo, Lei è completamente ottenebrato!!! Ma non si rende conto che io stesso (conscio che da anni sono stati pubblicati certi articoli, che non sono mai stati smentiti, che sono avallati da vari testimoni e che sono materiale utilizzato da vari studiosi) posso ribaltare le sue stesse parole?
            Sono IO che ho avvisato VOI!! Sono io che Vi dico che avete sbagliato strada! Sono IO che vi dico che tale figura non può essere SANTO, perché non ha nessuna qualità EROICA (anzi…). Sono IO che VI DICO DI SVEGLIARVI!! Altrimenti anche le Vostre anime saranno a rischio… Soprattutto se finirete per riverire un SERVO DEL DEMONIO, piuttosto che un vero Santo che è nel Regno dei Cieli…
            Che il Signore possa aprire i Vostri occhi…

          • Riccardo ha detto:

            Quello che doveva essere detto è stato detto. Non solo io e Don Ezio, ma anche gli altri l’hanno avvertita di finirla con le sue calunnie, e che il suo modo di ragionare e le cose che dice non sono cattoliche

            Vuole continuare e le difende pure, rifiutando anche di chiedere a Dio la Grazia del pentimento?

            Amen. Responsabilità sua.

            Non c’è davvero altro da dire, perciò non scriverò più nulla in merito.

          • Vincenzo ha detto:

            E meno male che la smetterà di difendere qualcuno che probabilmente si è meritato l’Inferno…

          • Vincenzo ha detto:

            Caro Riccardo, Lei mi ricorda quei tanti amici che da stamattina si divertono a girarmi gli auguri per l’anno nuovo scritti (o almeno firmati) da papa Francesco…
            Una lunghissima serie di pensieri per cui bisogna essere felici nel corso del 2018… A tutti questi ‘cattolici con i paraocchi’ ho risposto in modo molto lapidario: ‘Vi rendete conto che nelle tantissime righe di auguri scritte dal capo dei cristiani cattolici, Cristo e la Madonna non sono mai nominati? C’è solo un riferimento ad un generico Dio che è da ringraziare… Un Dio che potrebbe essere quello dei maomettani, quello degli ebrei, quello degli induisti…’

            Lei continui a tenere il paraocchi e a condannare ciecamente e senza alcuna riflessione chi ha indicato varie testimonianze. Tutti calunniatori? Tutte canaglie? Secondo Lei quella non è la parola di una serie di fedeli schifati da quello che dovevano vedere? No: tutti calunniatori…
            Faccia attenzione a non sentire odore di zolfo intorno a Lei, quando si impunta contro dei ‘fratelli’… E stia sereno…

            E si ricordi di San Paolo:
            [16] State sempre lieti, [17] pregate incessantemente,
            [18] in ogni cosa rendete grazie; questa è infatti la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi.
            [19] Non spegnete lo Spirito, [20] non disprezzate le profezie;
            VAGLIATE OGNI COSA, tenete ciò che è buono.
            (Prima lettera di San Paolo apostolo ai Tessalonicesi 5, 16-24)

            Tanto – nonostante l’attuale prevalenza del Male – sappiamo che alla fine a vincere sarà il Cuore Immacolato di Maria… Quello a cui il clero cattolico attuale spesso si dimentica di rivolgersi, quando non lo rifiuta apertamente per ‘ecumenismo’…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            perché Dio è cattolico? Io sapevo che Gesù Bambino era stato iscritto tra i Cooperatori Salesiani…

            Suvvia, non pensi che in Vaticano non sappiano valutare la vita di Montini…

            Mala fede mia, questa volta: se Paolo VI fosse stato omosessuale, ma avesse condannato il comunismo, lasciato la Messa in latino (tanto chi se ne intende dei ritocchi rituali? senza girare gli altari, se si fosse rifiutato di dialogare con il popolo MALEDETTO degli ebrei, suvvia chi non ha mai peccato, se non avesse favorito Moro, MA SANTO SUBITO.

          • Vincenzo ha detto:

            Bah! Qualcuno racconta che già negli anni Sessanta avesse chiesto a Moro di coprire i suoi difettucci, che erano ben noti anche ai ‘servizi’ di tutto il mondo…

            Dio è il primo dei Cattolici, ne stia certo… E ride nei Cieli di quanto siano fessi i Suoi servitori…

          • Vincenzo ha detto:

            Bah! Qualcuno racconta che già negli anni Sessanta avesse chiesto a Moro e ad altri politici di coprire i suoi difettucci, che erano ben noti anche ai ‘servizi’ di tutto il mondo…

            Dio è il primo dei Cattolici, ne stia certo… E ride nei Cieli di quanto siano fessi i Suoi servitori…

          • Lo spettro di QC ha detto:

            Vincenzo, il Papa ha dedicato il 2018 proprio alla Madonna.
            Ai suoi amici avrebbe dovuto dire di selezionare meglio i messaggini e lei farebbe bene a documentarsi meglio di ciò di cui parla.
            Mangi tante lenticchie, che portano bene, e tanti auguri!

          • Vincenzo ha detto:

            Vincenzo, il Papa ha dedicato il 2018 proprio alla Madonna.
            Ai suoi amici avrebbe dovuto dire di selezionare meglio i messaggini e lei farebbe bene a documentarsi meglio di ciò di cui parla.
            Mangi tante lenticchie, che portano bene, e tanti auguri!

            Ma sì! Buttiamola in caciara!! I miei amici hanno inviato gli auguri firmati da PAPA FRANCESCO e devono selezionare messaggi migliori: quindi il papa non è autorevole secondo Lei, oppure non è un grande scrittore di messaggi di auguri… Insomma, secondo Lei, non potrebbe lavorare nemmeno alla produzione dei Baci Ferrero…

            Meno male che almeno oggi (che cadeva la ricorrenza), Francesco si è ricordato di dover parlare ad un pubblico che si professa ancora cattolico e che comunque è sempre (per fortuna…) largamente MADONNARO… Senza la venerazione alla Beata Vergine e senza la Sua intercessione, chissà da quanto tempo la Chiesa sarebbe stata sommersa completamente dagli alleati del Nemico…

            Io mi devo documentare meglio, perché Lei non accettate la realtà ed il lavoro di numerosi cattolici (sacerdoti inclusi) che hanno raccolto testimonianze, perché volete credere al mito di Montini… Come mi ha esplicitamente detto un anziano padre della mia città a cui semplicemente chiedevo come possa essere SANTO un pontefice che ha PERSEGUITATO PADRE PIO, lui – da bravo pretone ambrosiano – mi ha risposto: ‘TUTTI NOI [sacerdoti ambrosiani] VOGLIAMO BENE A MONTINI’… E questo dovrebbe troncare ogni discussione… Che però dovrete e dovranno per forza un giorno riaprire davanti a Cristo, GIUSTO GIUDICE…

            Io mangerò lenticchie, ma a Lei consiglio una sana cura di pesce…

      • Riccardo ha detto:

        Riguardo ai mistici, io li apprezzo e a quelli riconosciuti dalla Chiesa non ho problemi a credere.

        Alla Valtorta non ho mai creduto.

        • Gian ha detto:

          Più facile credere alla santità di Montini che a Maria Valtorta.

          Personalmente sono certo, per quanto dell’opera ho letto finora, che nessun essere umano nelle sue condizioni sarebbe stato in grado di comporre un’opera letteraria simile. E’ qualcosa che va al di là dell’umana sapienza, alla luce di riscontri successivi e di scoperte archeologiche. A me non interessa il “nulla osta” di chicchessia che sancisca alcunché riguardo l’autenticità della rivelazione, mi basta quello che provo leggendo e riconoscendo la voce autentica del Buon Pastore.

          • Riccardo ha detto:

            A me invece interessa perlomeno che la Chiesa non si sia pronunciata “contro” certe rivelazioni, per dare loro credito.

            Cosa che è stata fatta nel caso della Valtorta.

            E mi interessa perché sono cattolico e non protestante.

            Fossi protestante, me ne impipperei, e giustamente, di ciò che dice la Chiesa.

          • Vincenzo ha detto:

            In realtà Pio XII aveva incoraggiato verbalmente il portavoce della Valtorta alla diffusione della sua opera, perché non ci trovava nulla di sconveniente, ma chiaramente – non essendo un Vangelo canonico, non essendo un testo apostolico – non può e non deve essere considerato un testo biblico e quindi ufficialmente negli anni Cinquanta venne inserito nell’INDICE…
            Io però seguirei l’atteggiamento di Pio XII: non siamo di fronte ad un testo canonico (è ovvio), ma l’opera è monumentale e permette anche moltissimi spunti di riflessione (che sono marcatamente cattolici) che non possono che aiutare i fedeli ad avvicinarsi alla parola di Cristo e a meditarla…
            Se non si vuole vedere la Valtorta come mistica o come veggente, almeno la si guardi come ottima sceneggiatrice della storia di Cristo… Con tutta la robaccia che gli pseudo-cattolici leggono, la Valtorta sarebbe comunque un sano ritorno al pensiero tradizionale cattolico…

      • Lo spettro di don Ezio ha detto:

        @ Vincenzo

        ma lei è stato mandato qui in terra per una missione divina?

        Intanto, se S. Caterina da Siena e la Valtorta si contraddicono, è bene ricordarsi che vengono canonizzate le persone dei santi, non i loro scritti.

        Poi: se uno dice: HO SBAGLIATO, MA ANDIAMO AVANTI COSI’ LO STESSO PERCHE’ DIO E’ MISERICORDIOSO E MI CAPIRA’!! E DEL RESTO HO VISSUTO GIA’ TANTE COSE BRUTTE…
        e muore con queste convinzioni, non giudico, ma non è nelle disposizioni “ottimali” per la salvezza. Però, di tutto anche di questo modo sbagliato di ragionare, ci può pentire all’ultimo momento.
        La domanda è: Gesù scherzava quando ha detto al Buon Ladrone: Oggi sarai con me in paradiso? Non si era pentito all’ultimo momento o l’agiografo ha capito male? Però il Concilio di Trento non ha espunto questo versetto, quando ha fissato il canone della Sacra Scrittura.

        • Vincenzo ha detto:

          E’ verissimo che ci si può salvare anche all’ultimo momento della vita… Esattamente come il diavolo tenta i peccatori fino alla fine…
          Ma Sant’Alfonso de’ Liguori invitava a non sperare nella Misericordia di Dio, ma a convertirsi consapevolmente nel corso della propria vita… E poi chi può sperare di AVERE IL TEMPO di pentirsi all’ultimo momento… Proprio pochi giorni fa è venuto a mancare un amico di mio fratello che – espertissimo guidatore – ha subito un incredibile incidente automobilistico, morendo in pratica sul colpo visto come le lamiere lo hanno letteralmente schiacciato… Vista la dinamica, mi pare impossibile che quel ragazzo abbia solo potuto pensare per un microsecondo al suo prossimo incontro con Dio…

    • Don Vattelapesca ha detto:

      @ Caromanno

      guardi che i preti leggono ancora i Vangeli. E però:
      1. La frase di Gesù si riferisce al fatto che, essendosi Giuda suicidato, il collegio apostolico ha perso un suo membro o che è andato all’inferno? Gesù non lo dice esplicitamente e la Chiesa primitiva pur propendendo per la seconda ipotesi non ha mai preso una posizione ufficiale.
      2. Gli scritti di santa Caterina non sono parola rivelata e non sono testi che la Chiesa può usare per pronunciarsi, anche se la santa è stata proclamata dottore della Chiesa. E’ stata canonizzata Caterina da Siena, non i suoi scritti. Anche se appaiono parole del Padre eterno, la Chiesa non si sente autorizzata a canonizzare i messaggi delle rivelazioni private.
      Può apparire un eccesso di prudenza, ma il compito della Chiesa è soltanto quello di custodire il depositum fidei e darci i mezzi di salvezza, non discutere su ogni cosa del mondo soprannaturale.

      • Gian ha detto:

        Giusto, ma qualche volta un po’ più di sollecitudine anziché perdere tempo a rincorrere le farfalle o il plauso del mondo non sarebbe male. Custodire il deposito fidei poi, credo non significhi poterlo modificare per compiacere. Custodire credo voglia dire salvaguardare, proteggere.

  • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

    Buon Natale a tutti

  • Vincenzo ha detto:

    Ah! Ah! A me è successa una cosa simile in un Santuario locale che frequentavo quotidianamente da oltre un anno ed in cui facevo anche volontariato… Una mia vicina di casa mi ha ‘denunciato’ DURANTE UNA SUA CONFESSIONE (!!!) al clero locale perché ponevo seri dubbi sull’operato di Bergoglio… Sono stato immediatamente convocato e – visto che non ‘volevo chiedere scusa a papa Francesco’ (???) – mi è stato imposto di evitare qualunque collaborazione con tale ‘istituto’… In pratica sono stato allontanato come un ladro (e senza neanche avvisare gli altri volontari, che quindi si sono trovati spiazzati nei turni delle collaborazioni) solo perché tengo le orecchie e gli occhi aperti e mi faccio un’opinione personale della realtà… O per dirla con semplicità e realtà, solo perché non sono un apostata come tanti pseudo-cattolici bergogliani… Solo un intervento divino potrà salvarci!!

    • catholicus ha detto:

      Caro Vincenzo, non mi stancherò mai di ripetere che in questi tempi oscuri, in cui i diavoli dilagano principalmente nei luoghi un tempo sacri (parrocchie, seminari, curie vescovili, istituti religiosi) chi vuol rimanere cattolico deve tenersene alla larga; meglio fare l’eremita e ritirarsi a pregare in una grotta che collaborare con quelle serpi velenose (come le frequenti, ti avvelenano il sangue, cioè la fede). A volte ho confessato che, per rimanere cattolico, sono dovuto diventare anticlericale, mangiapreti, come lo erano i comunisti duri e puri negli anni ’50, ma mi rendo conto che ciò non risponde al vero poiché, come ci ha avvisato Maria SS.ma a La Salette, “verrà il tempo in cui la Chiesa sarà eclissata”, e quel tempo è venuto: è il tempo del CV II, dei papi conciliari e post conciliari, di Bergoglio e della sua ciurma di eretici ed apostati, che impone il suo diktat diabolico fin nelle più remote periferie. Per questo prego vivamente lei e tutti i cari fratelli/sorelle in Cristo di tenersi alla larga da parroci, parrocchie, collaboratori/trici parrocchiali, pena la perdita della fede. Già oltre 10 anni fa Alessandro Gnocchi confessava “se seguissi il mio Vescovo (di Bergamo NdA) in una settimana perderei la fede”. Buon Anno in Cristo e Maria !

      • Vincenzo ha detto:

        Gentilissimo, io mi trovo d’accordo con Lei sulla descrizione negativissima dell’attuale Chiesa Cattolica e dei Suoi vertici… Però non posso abbandonare totalmente certi ambienti… Posso non ascoltare le prediche folli dei sacerdoti, ma non abbandonare i luoghi di culto che DECINE DI GENERAZIONI DI CATTOLICI PRIMA DI ME, hanno costruito e abbellito con grande amore e con grande fatica… Perché il vero dramma è questo: SATANA comanda e gestisce molti luoghi di culto CATTOLICI, ma all’apparenza nulla è cambiato… Soprattutto nelle menti di molti cattolici che sono state trasformate e svuotate nel corso degli anni…
        E’ giusto evitare le chiacchiere dei preti apostati, ma un cero alla statua della Madonna ed una preghiera davanti al Crocefisso non si devono mai abbandonare… E per i cattolici c’è anche un altro ‘vincolo’ importante, che è la CONFESSIONE… Anche un prete ‘apostata e bergogliano’ può confessare in modo valido…

    • Lo spettro di don Ezio ha detto:

      @ Vincenzo

      l’intervento divino arriva per tutti prima o poi. Si chiama morte e a quel punto lei, io e tanti altri non scriveremo più da nessuna parte, e lei non potrà più danni, ma, se in buona fede, si troverà, dopo adeguato purgatorio, in compagnia con i tanti don Vattelapesca che aveva criticato. Anche in paradiso c’è qualche sofferenza, sa?

      • Vincenzo ha detto:

        Padre, non lo prenda come un ‘augurio’, ma come uno schietto e sincero invito alla conversione da parte di un vero fedele praticante: se non tornerà cattolico al 100% (o almeno se non ci proverà..) e continuerà a ad avere idee esageratamente deviate sull’ecumenismo, sulla reale importanza della sana dottrina insegnata dai padri della Chiesa, e non aprirà gli occhi sulle parole e le catechesi dei vertici vaticani di oggi, io ho sinceramente paura che Cristo possa respingerla in quel giorno… Non è un augurio, ma un sincero invito a riflettere…

  • Ira Divina ha detto:

    Buon Natale al Dott. Tosatti e a tutti i fedeli a Cristo di questo blog! Il Verbo fatto carne ci benedica tutti.🤗

  • Nemo ha detto:

    Non vorrei essere passare per uno che è fissato con il gregoriano. Ma, cosa volete farci, io sono cresciuto, come si dice, a pane e gregoriano, per cui nel porgere a tutti i miei più cordiali auguri di un Santo Natale, offro ancora una breve pagina di quella sublime musica e preghiera, della quale qualcuno, preso dal soffio dello spirito del CVII, ci ha ‘delicatamente’ privato.

    https://www.youtube.com/watch?v=sp-fWQxbtq0

    Per quanto riguarda il tema di oggi non posso dire molto, perché al mio piccolo e pigro PC non riesco a leggere la lettera anonima. Quello che posso testimoniare, perché capitato a me, è che oltre trent’anni fa, dopo un periodo di crisi esistenziale, chiesi a un sacerdote di mia conoscenza (un ex sessantottino appartenente ad una nota congregazione religiosa) di consigliarmi alcuni autori da leggere per poter iniziare un cammino di ri-conversione. Mi suggerì i seguenti autori: Bruno Forte, Enzo Bianchi, Ravasi, Raimond Panikkar. Come si può constatare, nulla di nuovo sotto il sole. In realtà, la neochiesa è già vecchia e ha radici ben solide e diffuse nell’humus antropologico dei nostri giorni. Ma non perdiamoci d’animo: ” Puer natus est nobis”.
    Ancora, Santo Natale a tutti.

  • Margherita ha detto:

    Alla Signora nostra amica e a Fabio ripeto con Manzoni: «Dio non turba mai la gioia dei suoi figli, se non per prepararne loro una più certa e più grande»
    In particolare alla Signora aggiungo: non creda alla storia della lettera anonima, semplicemente queste suore, malgrado la frequentazione, non sono riuscite a farle cambiare idea, allora sono passate ad una risoluzione che fosse per lei la più dolorosa possibile.
    Prima di aprire il suo cuore ad altre congregazioni, si informi cosa leggono durante i pasti… Con affetto Buon Natale

  • Cesare Baronio ha detto:

    La cosa sconcertante è che sia ormai invalsa l’abitudine di prestar fede alle lettere anonime, mentre le accuse circostanziate e firmate vengono meticolosamente ignorate: si vedano gli innumerevoli casi di denunce di chierici omosessuali (l’ultimo scandalo del Preseminario San Pio X in Vaticano) o eretici. Guarda caso, le accuse che vengono prese in considerazione sono al 99% contro persone moralmente irreprensibili e di solida dottrina; quelle scartate sono al 99% contro persone di dubbia o nulla moralità e moderniste.
    Vien da chiedersi se questa intolleranza verso il bene e connivenza con il male non trovi la propria giustificazione nel fatto che gli stessi Superiori sono insofferenti alla virtù e complici del vizio.

    • Alessandro2 ha detto:

      Solidissima argomentazione. Non si dimentichi tuttavia – mi scuso per l’insistenza – il fattore preternaturale. Il fattore S.

    • Don Ezio Fonio ha detto:

      @ Cesare Baronia
      alla postulante non è stato detto di lasciare il monastero a casua di una lettera anonima, ma a causa dei twitter critici verso il Papa.
      Non si può pensare di entrare in un monastero e da monaca criticare pubblicamente il Vicario di Cristo.

      • Don Ezio Fonio ha detto:

        @ Baronio naturalmente. Mi scuso dell’errore.

        • Margherita ha detto:

          Caro don Ezio Fonio, mi permetta una precisazione e una domanda: la signora in questione non era una postulante, ma una madre di famiglia che aveva intrapreso, da due anni, un percorso di spiritualità presso il monastero che l’ha allontanata. Non ho letto i twitter critici nei confronti della Chiesa della signora, però se sono stati scritti prima che la signora chiedesse l’aiuto spirituale, mi domando quale sia stato il “discernimento” nel giudicarla inadatta a frequentare la comunità.
          Non mi risulta sia proibito esprimere la propria opinione, anzi pare che certi teologi siano maestri nell’esprimere opinioni personali persino sul Vangelo…, perché allora questa censura? Insomma, cosa si intende per aiuto cristiano? Grazie.

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            @ Margherita

            Una madre di famiglia, una volta vedova, può diventare monaca, per cui ho pensato che si trattasse di una postulante. Se, invece, si trattava solo di una frequentazione saltuaria del santuario è una cosa. Se poi i twitter sono stati scritti prima del percorso un’altra ancora, ma personalmente un conto è dire all’interessata che cosa si pensa su quei twitter ed un altro conto è allontanare una persona da un cammino di spiritualità.
            Comunque, non conosco i fatti e non posso esprimere giudizi.
            Supponiamo, che so, che una persona aspiri a diventare terziaria francescana, inizia un cammino di spiritualità e poi la decisione spetta al convento se accettarla o no; se dimostra di essere contro la Chiesa e il Papa non credo che sia facile accettare una persona così.
            Altra questione l’aiuto cristiano che non si nega a nessuno che lo chieda.
            Purtroppo, certi teologi esprimono in pubblico opinioni personali sul Vangelo e non vengono allontanati dall’insegnamento nelle scuole di Teologia. Questo è uno scandalo. I vescovi che non intervengono risponderanno di fronte a Dio dei loro gravi peccati di omissione, ma nel frattempo avranno lasciato nella confusione chissà quanti cattolici. Ho in mente nomi di teologi che conosco personalmente.
            E che dire di giornali come Famiglia Cristiana che non leggo più, dopo che per decenni hanno propagato autentiche eresie in campo dottrinale e morale? Eppure si continua a vendere in molte Chiese. Ma sono giornali da chiudere, se non lo fa la CEI, dovrebbe farlo il Primate d’Italia, ma, salvo un intervento di Paolo VI e l’incognita di Giovanni Paolo I (per il pontificato troppo breve), dagli altri neppure un segnale. Questi sono gli scandali, cara Margherita, non che il Papa usi l’anello del pescatore o non lo usi, come qualcuno è andato a scrivere.

          • Ecclesia afflicta ha detto:

            Don Ezio, lei scrive che non si può frequentare un monastero ed essere contro la Chiesa ed il Papa. Secondo me la signora in questione è per la Chiesa e critica il papa quando questi non si comporta da successore di Pietro e custode del deposito della Fede, ma come sedicente profeta del dio delle sorprese. Criticare con parresia il papa quando questi dice sciocchezze non solo è lecito, ma anche doveroso. Purtroppo l’attuale pontefice ha superato da tempo ogni limite e sta abusando del proprio ufficio. Purtroppo, dato che i pastori – per abito mentale che impedisce le critiche ai superiori o per timore di ritorsioni – si astengono dal confutare le sciocchezze papali, tocca ai laici svolgere questo ingrato compito. Andrebbero incoraggiati per questo, non puniti. Non è d’accordo?

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Ecclesia afflicta

            non potrebbe essere lei a dire sciocchezze? In questo caso, chi verifica se per caso lei non dica sciocchezze?
            Il Papa ha tutta una Curia e un senato (il Sacro Collegio). Nessuno sino ad opera ha pensato che il Papa stesse scherzando. Qualcuno ha esposto dei Dubia su qualche punto dell’Amoris laetitia e qualcun altro ha tirato fuori che il Papa sarebbe incorso in diverse frasi eretiche, ma non sono riusciti a tirar fuori una sola frase eretica.

          • Vincenzo ha detto:

            Gentilissimo, non scomodi i suoi colleghi ecclesiastici… Le basta leggere qualche post nei vari blog cattolici per trovare affermazioni ed atteggiamenti ERETICI di papa Francesco… Solo che i primi a far finta di nulla sono proprio la massa dei fedeli pseudo-cattolici… Quelli che ascoltano le parole dei sacerdoti durante la Messa SENZA SENTIRLE (e quanti pensieri che hanno per la testa… Casa, Lavoro, Famiglia,…), quelli che vedono con disprezzo mussulmani dappertutto nelle città italiane, ma non collegano che il papa invita i fedeli ad accettare che ne arrivino ancora di più… Quelli che dicono ‘OGGI NON RIESCO A CONFESSARMI – quindi si esplicita di essere in stato di peccato mortale – MA ADESSO VADO A PRENDERE LA COMUNIONE E MI CONFESSERO’ UNA DELLE PROSSIME VOLTE…’
            Ma non preoccupiamoci! Cristo sarà misericordioso sempre e comunque!! Evviva la follia!!

          • Vincenzo ha detto:

            Sante parole!!! I fedeli laici hanno sempre il DOVERE di far notare ai pastori quello che ritengono che ‘non funzioni’ nella Chiesa… Solo che poi i pastori accettano quasi sempre SUPINI gli ordini che arrivano dall’alto, anche se sono chiaramente in aperto contrasto con la dottrina cattolica… E umanamente posso capirli: ricordiamoci che Monsignor Bux, non molto tempo fa, ha dichiarato che in Vaticano si respira un’aria talmente angosciata da quando c’è Francesco, che sembra di vivere in Cambogia ai tempi di Pol-Pot… Insiamo siamo in mezzo al Terrore Giacobino!!! Occhio alla ghigliottina!! E alla faccia della Misericordia tanto decantata!!!

        • non metuens verbum ha detto:

          sembra invece che oggi sia del tutto lecito entrare in monastero femminile e criticare la Santissima Vergine, negandone la perpetua verginità. Riferimento a fatti recentissimi.

          • Margherita ha detto:

            Caro don Ezio Fonio, La ringrazio tantissimo per la chiarezza: ciascuno risponderà personalmente a Dio per gli errori commessi.
            Il momento é veramente tragico anche per gli attacchi contro la verginità permanente della Vergine Santissima, come riferito da @non metuens verbun.
            Se si nega la verginità di Maria si aprono i fronti a tutte le nefandezze, mostrando come lecito ciò che invece é abominio.
            Ancora grazie per avermi risposto. Il Signore la benedica.

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ non metuen verbum

            mi stuzzica su questo fatto increscioso. Può dire dove è capitato? Se non vuole dirlo qui, a un don Vattelapesca qualsiasi, lo può scrivere a me? ezio.fonio@salesianipiemonte.it
            Non credere al dogma della perpetua verginità di Maria, vuol dire essere protestanti. Il dogma è stato definito nel secondo concilio costantinopolitano a Chiesa ancora unita, per cui l’abbiamo in comune con gli ortodossi.
            Col dogma della perpetua verginità Maria non è la mamma dei figli di Giuseppe, tranne uno, ma il capolavoro della Creazione, significa che il peccato originale non ha potuto distruggere il progetto divino della salvezza, significa che la salvezza non è un atto della divina clemenza, che copre ma non distrugge il peccato, come pensano i protestanti, ma un atto della Grazia che tutto può risanare. E che per arrivare a questo possiamo contare su Maria, Madre di Dio e perciò anche Madre e Ausiliatrice nostra.
            Viva Maria, viva Gesù!

          • Gian ha detto:

            Suor Lucia Caram si chiama, viene dall’argentina e vive a Barcellona. Fece clamore a febbraio 2017, ma le sue affermazioni sono tornate in auge recentemente e a quanto pare ha anche avuto uno scambio di idee con Bergoglio. Cerchi sul web caro don, e poi se conosce il modo corretto per intervenire lo faccia, perché è scandaloso quello che la suora va affermando in giro.

            http://www.globalist.it/life/articolo/2017/02/03/la-madonna-ha-fatto-sesso-parola-di-suor-lucia-il-video-211342.html

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Gian

            la ringrazio per l’informazione che mi ha dato sulla suora. Ho visitato il collegamento. Il video Youtube però è stato rimosso.
            Dovrebbero intervenire: la sua Superiora, il suo Vescovo oppure la Congregazione per la Dottrina della Fede. In ogni caso è uno scandalo che una suora con sicurezza dica un’eresia del genere. D’altra parte non tutto ciò che è normale, per questo deve verificarsi.

  • Aurelio ha detto:

    Il tono minaccioso della parte finale della lettera mica può essere quello di un qualsiasi “cattolico preoccupato”.
    È la firma inconfondibile di un ricattatore mafioso, abituato a fare “proposte che non si possono rifiutare”.
    Ma proprio per ciò stesso un vero cattolico DEVE rifiutare ossequio a tali minacce.
    Anche Manzoni propone il problema e la risposta giusta nel dialogo tra Federigo Borromeo e don Abbondio.
    A quanto pare, finora la nostra cara badessa ha sposato la linea “don Abbondio”.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Carissimo Fabio,
    noto che questo foglio del caro Tosatti serve per contarci e per chiarirci e per farci coraggio tra di noi. Siamo già alla Chiesa delle Catacombe? Alla Chiesa del Silenzio di quando ero ragazzo?
    Tu dici di aver lasciato il seminario… Hai perduto la vocazione a causa degli uomini? Eppure, avevi scelto la dura via del sacerdozio… Cosa può esistere al mondo di più sconvolgente, di più onorifico, di più esaltante che essere il “mezzo”, “medium” in latino, che per fare la volontà del Padre, dai la possibilità al Figlio di continuare a salvarci, per mezzo dello Spirito Santo, fino alla fine del mondo?
    Cosa dobbiamo fare, allora, noi tutti per mantenere la barra sulla giusta rotta? Ragionare? Con la mente, “la pazza di casa”, come diceva un teosofo? Oppure, chiedendo al Verbo, che ci fu messo “dentro” con il Battesimo (sperando che vi sia stato dato secondo la “formula”… Io ricevetti nel 1939 quello Tridentino, il massimo della scienza esoterica), e chiedergli: “Cosa devo fare?”.

    • Fabio ha detto:

      Sono stato allontanato, non ho scelto io di farlo…

      • giorgio rapanelli ha detto:

        Carissimo Fabio,
        accettato ed offrilo. D’altra parte l’eresia si è incitata dei seminari e certe notizie che mi vengono dette mi sconvolgono. Però, consultandoti con i “nostri” (Marco Tosatti potrebbe aiutare) potresti trovare un seminario che fornisce la Scienza Sacra così come ci è stata tramandata dalla Tradizione. Coraggio…
        Sto cercando un Padre spirituale per poter comprendere quanto della scienza esoterica può confrontarsi con il Dogma e la Tradizione. Credo di averlo trovato. Sarebbe un raro sacerdote che celebra con il Rito Tridentino, l’unico che, per quanto ci dice San Pio V, garantisce, con la sua formula, la discesa del Cristo sul Golgota dell’altare. Non oso pensare che l’attuale Messa non faccia scendere nulla. Padre Pio avrebbe potuto garantire… Adesso non ho alcun papa che lo garantisca. L’attuale non garantisce un bel niente. Martin Lutero è all’inferno, insieme a qualche papa traditore. In attesa di qualche altro. Mi è impossibile credere che papi e cardinali non abbiano chiarito quelle parti delle Scritture che illuminano. Nulla di trascendentale: basterebbe un buon dizionario per chiarire il significato esatto dei termini…

        • Alessandro2 ha detto:

          “Martin Lutero è all’inferno, insieme a qualche papa traditore. In attesa di qualche altro.” Lapidario ma ahimè vero. Però non sono d’accordo con lei quando nega al novus ordo il potere di transustanziazione.

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            @ Alessandro2

            lei ha fatto un giretto all’inferno per verificare se c’è Martin Lutero e qualche papa?

          • Vincenzo ha detto:

            Beh, mi pare difficile credere che Lutero sia in Paradiso… Un eretico (che cambiava idea sulla fede e la teologia in base alle esigenze dei signorotti locali), che spezzò in due la Chiesa Cattolica, che fu all’origine di moltissimi morti nell’arco dei secoli successivi, che mise praticamente in mano ad un certo ebraismo gran parte del protestantesimo (non ditemi che quelle sette protestantiche che trattano quasi solo l’Antico Testamento siano davvero di matrice cristiana!!!), che arrivò a promuovere apertamente lo sterminio dei contadini tedeschi ribelli e – negli ultimi periodi di vita – anche degli ebrei (a Norimberga un gerarca disse di avere semplicemente ripreso le idee di Lutero…) può davvero essersi mai salvato? Siamo certi della infinita misericordia di Dio, ma per personaggi chiaramente negativi e contrari a Cristo e alla Sua Chiesa (pensiamo a Hitler, Stalin, Pol-Pot…) Dio potrà mai davvero averli perdonati? Allora l’Inferno sarebbe proprio vuoto davvero…
            Al tempo stesso cosa dire per esempio di papa Montini che pare possa essere presto SANTIFICATO… Un noto sodomita può davvero entrare nel Regno dei Cieli? Ed essere poi addirittura portato ad esempio e santificato? Per non parlare di altri peccatucci di Montini… Allora qui davvero si mettono in discussione le parole di Cristo e di San Paolo… Per esempio:
            (1Corinzi 6:9-10)
            9 O non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non illudetevi: né immorali, né idolàtri, né adùlteri, 10 né effeminati, né sodomiti, né ladri, né avari, né ubriaconi, né maldicenti, né rapaci erediteranno il regno di Dio.

            Io sapevo che ‘a stento il GIUSTO SI SALVA’, la Chiesa Cattolica del 2017 invece salva tutti, soprattutto i Suoi nemici storici…

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            @ Vincenzo

            Lei è completamente fuori strada. E’ dottrina cattolica di sempre che all’inferno c’è il diavolo e i suoi angeli. Per quanto riguarda gli umani, non siamo sicuri neppure di Giuda, perché Gesù al riguardo ha detto: Sarebbe stato meglio per lui che non fosse mai nato (cf Mc 14,21), il che può significare che sia effettivamente all’inferno sia che il suo purgatorio sarebbe stato oltremodo penoso. La Chiesa primitiva interpretava le parole di Gesù nel primo modo, ma non c’è un dogma in proposito. Non sappiamo se all’ultimo momento, Giuda si sia pentito o meno.
            Per quanto riguarda le categorie citate da san Paolo, l’apostolo non intende dire che per esse non c’è la possibilità del perdono, ma che chi giustifica quei comportamenti non può avere parte del regno dei cieli. Del resto Gesù non ha perdonato la peccatrice (prostituta)? Qui è il solito discorso: perdonare non significa: lasciar correre, va bene lo stesso, significa: ti do la possibilità di ricominciare da capo. Se invece uno ragiona così: in fondo che male c’è se vado a donne? mica ho ammazzato nessuno. Non si può giustificare il male e pretendere la salvezza eterna. Dice Gesù: che tutti i peccati possono essere perdonati, tranne uno: la bestemmia contro lo Spirito Santo.
            Quanto poi al fatto che il beato Paolo VI fosse sodomita si tratta di un’accusa infamante, a lui nota da papa, per denigrare la sua opera di attuazione del Concilio Vaticano II. Ne hanno fatto un romanzo, ma non c’è nessuna prova.

          • Vincenzo ha detto:

            Caro Don…
            E’ chiaro che nessuno si possa esprimere con certezza su chi sta all’Inferno… Però cercare di salvare Giuda mi sembra davvero un totale controsenso, tipico del clero bergogliano e delle peggiori belle speranze del duo Wojtyla-Ratzinger… Se Giuda non è all’Inferno, allora nessun peccatore può essere là dentro… I Vangeli lo descrivono come LADRO, come AVIDO che non sopporta ‘sprechi’ neanche verso il Cristo, come Colui che ha venduto il Messia per 30 denari (il prezzo di uno schiavo da condannare a morte!!!) e per di più è morto suicida… No, non diciamo baggianate non può essersi salvato… Anche perché è morto talmente male (I Vangeli indicano che SATANA entrò in lui) che ha certamente peccato contro lo SPIRITO SANTO, perché HA DISPERATO DI POTERE ESSERE PERDONATO DAL SUO AMICO Gesù… Poi la Misericordia di Dio è infinita… Ma più che le elucubrazioni di una mente modernista, preferisco affidarmi alle parole di Maria Valtorta, che mi sembrano mooooolto più cattoliche di chi vuole salvare a tutti i costi anche i persecutori, gli assassini, i torturatori insieme alle loro vittime: teoria davvero agghiacciante!!!

            http://gesu.altervista.org/documentazione/PassioneDiNostroSignore/MariaValtorta/index.php?dn=605

            E poi è ridicolo quello che dice riguardo alle ‘categorie di San Paolo’… Tutti i peccatori possono essere perdonati, ma c’è bisogno di pentimento e di conversione!!! Dio non può salvare un’anima se questa non lo cerca… Sarebbe abominevole e ridicolo: perché allora pregare, fare penitenze, seguire i Comandamenti e i precetti, ecc. ecc. ?? Sarebbe tutto un extra inutile!!! Perché devo rispettare i Dieci Comandamenti se tanto Dio mi ha già salvato?? Proprio come dice San Paolo: ALLORA BEVIAMO E MANGIAMO poiché DOMANI MORIREMO!!! Qui i cattolici stanno seguendo vie peggiori di quelle di Lutero!!! La prostituta a cui Le fa riferimento si era PENTITA e si era CONVERTITA!!! Un particolare non da poco… E aveva CAMBIATO VITA!!! Non si può oggi solo dire che esiste l’omosessualità senza cercare neanche di cambiare lo spirito dei fedeli a riguardo… Le devianze morali vanno combattute, non assecondate!!! Ma si ricorda che la SODOMIA è un peccato che grida vendetta al cospetto del Cielo, oppure no???

            Riguardo alla froceria di Montini (nota già in gioventù alla polizia fascista e poi diffusa in mille notiziole sparse che andavano da incontri romantici in Svizzera a camerieri in Vaticano che dovevano permettere l’accesso alle stanze papali a certi attori della Rai a tarda serata…) è tutto indicato su questo interessante numero di ChiesaViva, disponibile in PDF e mai contestato dal Vaticano…
            http://www.chiesaviva.com/441%20mensile.pdf
            Dateci pure un’occhiata (a partire da pagina 55) e si troveranno informazioni molto sorprendenti… L’omosessualità di Montini era ben nota prima del Concilio Vaticano II e purtroppo deve essere stato un mezzo di ricatto usato da chissà quali poteri contro di lui… E pure indirettamente contro di noi, poveri cattolici…

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            @ Vincenzo
            le rispondo per punti.
            1. Lei scrive: “cercare di salvare Giuda mi sembra davvero un totale controsenso, tipico del clero bergogliano e delle peggiori belle speranze del duo Wojtyla-Ratzinger… Se Giuda non è all’Inferno, allora nessun peccatore può essere là dentro… I Vangeli lo descrivono come LADRO, come AVIDO che non sopporta ‘sprechi’ neanche verso il Cristo, come Colui che ha venduto il Messia per 30 denari (il prezzo di uno schiavo da condannare a morte!!!) e per di più è morto suicida… No, non diciamo baggianate non può essersi salvato… Anche perché è morto talmente male (I Vangeli indicano che SATANA entrò in lui) che ha certamente peccato contro lo SPIRITO SANTO, perché HA DISPERATO DI POTERE ESSERE PERDONATO DAL SUO AMICO Gesù… Poi la Misericordia di Dio è infinita… Ma più che le elucubrazioni di una mente modernista, preferisco affidarmi alle parole di Maria Valtorta, che mi sembrano mooooolto più cattoliche di chi vuole salvare a tutti i costi anche i persecutori, gli assassini, i torturatori insieme alle loro vittime: teoria davvero agghiacciante!!!
            http://gesu.altervista.org/documentazione/PassioneDiNostroSignore/MariaValtorta/index.php?dn=605

            Risposta. Gli scritti della Valtorta non fanno parte della Divina Rivelazione, per cui devono attenermi alla Sacra Scrittura. Non cerco di salvare Giuda: dico che non siamo autorizzati ad interpretare univocamente il pensiero di Gesù che al riguardo è stato enigmatico. Se poi Giuda ha peccato contro lo Spirito Santo, lo sa Dio solo. Su persecutori, torturatori, assassini e loro vittime che ne sa lei, se non siano pentiti nell’ultimo istante della loro vita? Questa teoria che Dio può salvare e perdonare tutti pareva agghiacciante già ai farisei, per questo da buoni osservanti della Legge a cui faceva “schifo” (scusi il termine) magari in paradiso stare accanto ad un assassino, hanno ritenuto così aberrante quell’insegnamento da credere che i miracoli fossero opera di Belzebù e la risurrezione un’invenzione degli Apostoli. Questa situazione si ripete nella Chiesa, ma siccome Gesù è il fondatore si preferisce interpretare il senso delle parole di Cristo e prendersela con il suo Vicario che invece ripete quelle stesse parole. Come Cristo violava la legge di Dio, ora il Papa violerebbe la legge di Cristo. Il copione è lo stesso.

            2. Lei scrive: E poi è ridicolo quello che dice riguardo alle ‘categorie di San Paolo’… Tutti i peccatori possono essere perdonati, ma c’è bisogno di pentimento e di conversione!!!
            Risposta. Io non ci trovo niente di ridicolo. Non ho negato la necessità del pentimento e della conversione, ma scritto che giustifica quei comportamenti non potrà aver parte del regno dei cieli, proprio perché non può pentirsi. Diverso è chi giustifica l’adulterio da chi adultero cerca di venirne fuori, ma ci ricade, chiede perdono e ci ricade. Non trova la differenza? O per lei si salvano solo quelli, che una volta convertiti, non peccano più? La pensa anche lei come Tertulliano? Io sto con Gesù.

            3. Dio non può salvare un’anima se questa non lo cerca… Sarebbe abominevole e ridicolo: perché allora pregare, fare penitenze, seguire i Comandamenti e i precetti, ecc. ecc. ??
            Risposta: dove sta scritto che Dio non può salvare un’anima se questa non lo cerca? Alla sua domanda rispondo con una domanda: e perché Dio ha pregato, fatto penitenza, ha seguito i Comandamenti e i precetti, ecc. ecc. per poi dichiararli superati e salvare il buon ladrone che non ha fatto nulla di ciò?

            4. Lei scrive: Sarebbe tutto un extra inutile!!! Perché devo rispettare i Dieci Comandamenti se tanto Dio mi ha già salvato?? Proprio come dice San Paolo: ALLORA BEVIAMO E MANGIAMO poiché DOMANI MORIREMO!!! Qui i cattolici stanno seguendo vie peggiori di quelle di Lutero!!! La prostituta a cui Le fa riferimento si era PENTITA e si era CONVERTITA!!! Un particolare non da poco… E aveva CAMBIATO VITA!!!
            Risposta: e chi nega che la prostituta abbia cambiato vita? Il contesto in cui ho citato la prostituta era quello dei peccati ricordati da san Paolo: come la prostituta (che come tutti sanno, forse anch’io, se permette) si è convertita nonostante il suo fosse uno di quei peccati per cui non si può entrare nel regno dei cieli, così vale per tutti quei peccati che enumera san Paolo: non sono imperdonabili le persone che li commettono (ovviamente se si pentono), ma sono ingiustificabili.

            5. Lei scrive: Non si può oggi solo dire che esiste l’omosessualità senza cercare neanche di cambiare lo spirito dei fedeli a riguardo… Le devianze morali vanno combattute, non assecondate!!! Ma si ricorda che la SODOMIA è un peccato che grida vendetta al cospetto del Cielo, oppure no???
            Risposta. Non sono un prete rimbambito. Il catechismo lo conosco. E’ lei che non lo conosce: è il peccato impuro contro natura che grida vendetta al cospetto di Dio. Esempi: uno che lo mette nel di dietro ad una o ad uno e cose simili, che possono essere compiute indifferentemente da un omosessuale o da un eterosessuale. Io, p.es. sono un eterosessuale non praticante, ma potrei essere anche un omosessuale non praticante. Le tendenze sono una cosa, i peccati un’altra. Ma a qualcuno fa “schifo” l’idea che possano esistere persone omosessuali. E’ chiaro che sono anomalie, ma esistono. Per fortuna, Adamo ed Eva non lo erano.

            6. Riguardo alla presunta omosessualità praticata da Montini hanno già risposto altri, che ringrazio.
            Ringrazio anche Riccardo per le profonde e giuste considerazioni sulla Grazia.

          • wp_7512482 ha detto:

            Concisione. ..

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            Chiedo venia, dottor Tosatti. Per rispondere a Vincenzo, in modo che si capisse, ho dovuto riportare parti del suo messaggio, per la risposta si è allungata.
            Ma don Ezio Fonio non piace in questo blog, per cui cedo la penna a don Vattelapesca, cosicché restano coinvolti tutti i preti fedeli al Romano Pontefice, qualunque sia il nome pontificale. Francesco sarà giudicato da Dio, non da me.

          • Vincenzo ha detto:

            Sicuramente Franceschiello sarà giudicato da Dio, ma lo saremo anche NOI!!!! E Cristo ci chiederà: ‘Possibile che tu non ti sia accorto neanche minimamente che quello strano pontefice predicava apertamente a vantaggio delle altre religioni e non diffondeva il Vangelo?’
            ‘Possibile che tu abbia letto nel Vangelo – chissà quante volte – che dissi agli apostoli di diffondere la mia parola fino ai confini della Terra… E poi tu non sei inorridito a sentire un pontefice che si INVENTAVA il peccato di PROSELITISMO? Non ti sei posto nemmeno un dubbio a riguardo?’
            E poi la domanda più terribile: ‘TU MI HAI DIFESO DAVANTI AGLI UOMINI? Oppure hai fatto come Bergoglio che per non offendere nessuno nascondeva pure il proprio crocifisso sul petto? TI SEI VERGOGNATO DI ME?!!!’

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo
            Lei scrive: “E Cristo ci chiederà: ‘Possibile che tu non ti sia accorto neanche minimamente che quello strano pontefice predicava apertamente a vantaggio delle altre religioni e non diffondeva il Vangelo?’” E io risponderò: Se te lo sei scelto tu, arrangiati con lui. Io che c’entro? Io sono giudicato per le mie colpe, non perché non ho condannato il Papa che Dio ha lasciato sul trono di Pietro”.
            Poi scrive: ” ‘Possibile che tu abbia letto nel Vangelo – chissà quante volte – che dissi agli apostoli di diffondere la mia parola fino ai confini della Terra… E poi tu non sei inorridito a sentire un pontefice che si INVENTAVA il peccato di PROSELITISMO? Non ti sei posto nemmeno un dubbio a riguardo?’” Risposta: annunciare il Vangelo, non vuol dire fare proseliti, ma proporre la salvezza. Il termine proselitismo nell’accezione contemporanea, usata già da Benedetto XVI, indica convincere che sono obbligati a farsi battezzare, mentre gli ultimi due papi dicono che si entra nella Chiesa per attrazione, non per proselitismo.” Il Vangelo, comunque, è stato annunciato ormai a tutti i popoli del mondo.
            Poi scrive: “E poi la domanda più terribile: ‘TU MI HAI DIFESO DAVANTI AGLI UOMINI? Oppure hai fatto come Bergoglio che per non offendere nessuno nascondeva pure il proprio crocifisso sul petto? TI SEI VERGOGNATO DI ME?!!!’ Risposta: mai saputo che un cristiano debba portare il crocifisso in vista, i papi, quando usavano la mozzetta non portavano il crocifisso. L’uso è cambiato con Giovanni Paolo I.
            Vorrei sapere in quale Vangelo o canone di concili ecumenici è scritto che il giudizio di Dio verterà su questi dettagli.

          • Vincenzo ha detto:

            Carissimo le sue risposte sono con evidenza quelle tipiche di un clero CIECO… Siete diretti alla ‘fine della pista’ e da bravi impiegati che sperano solo nella pensione, sembra che della Fede, del suo mantenimento non ve ne importi in realtà nulla… Forse siete davvero stanchi e demoralizzati…
            Già vedere in Vaticano DUE PAPI in contemporanea è qualche cosa di stranissimo, eppure tutti fanno finta di niente… Mai visti due papi (vestiti di bianco, con tanto di insegne personali) in contemporanea in Vaticano… Quindi chi dei due è realmente papa? Forse davvero tutti e due? Forse quando ho visto nominare dei cardinali era davvero necessario che questi fossero accolti ed accettati da entrambi, in modo che la nomina data da ‘PIETRO’ fosse realmente completa? E se così fosse, Cristo ha scelto davvero FRANCESCHIELLO, oppure ha scelto BENEDETTO e sopporta la possibile cogestione del potere papale?

            Certo nessuno può forzare un altro a farsi battezzare, ma Cristo indicava agli apostoli di togliere pure la polvere dai sandali nel momento in cui non si veniva accettati… Oggi invece si fanno banchetti in Chiesa con i pagani… Si porta Lutero in Vaticano come se fosse un grande santo!!! Possibile che non sia evidente il contrasto tra le parole di Cristo e le azioni del clero cattolico? Non sarà proprio perché ci si comporta da ‘fessi buonisti’ che una volta la Chiesa era ricchissima di sacerdoti, mentre oggi (annacquando vilmente il messaggio di Cristo) sembra inutile alla massa dover compiere sacrifici personali ed avvicinarsi a Dio? Se tutto viene annacquato, tanto basta fare opere buone (volontariato) in strutture laiche…

            Il cristiano non deve portare il crocefisso in vista, ma se Franceschiello incontra un esponente ebraico che non vuole stringergli la mano ‘per motivi religiosi’, non può sempre inchinarsi e coprire il crocefisso con la mano!! E’ successo realmente!! Riportato dai giornali ‘come atto di umiltà’!!! Non di evidente SOTTOMISSIONE!!!
            Ma secondo Lei cosa ci chiederà Cristo in quel giorno? Certamente ci chiederà come ci siamo comportati nel campo dell’amore fraterno e della carità (domanda retorica, visto che Cristo sa già tutto di noi), ma secondo Lei non ci chiederà come ci siamo comportati nel campo della FEDE? I cristiani hanno la responsabilità di sapere chi è CRISTO e della lode che spetta alla Santissima Trinità (se non lo sapessimo NON PECCHEREMMO, ma invece LO SAPPIAMO e non possiamo nasconderci): quindi evitare di diffondere il cristianesimo ed ESSERE TIEPIDI (magari perché già ‘siamo ricchi di meriti’) ci porterà ad un declassamento davanti agli occhi di quel GIUDICE GIUSTO… Se così non fosse sarebbero stati degli idioti tutti i missionari dei secoli passati… Gente che per non rinnegare Cristo ha subito magari anche il martirio… Solo dei cristianucci fessi e spenti come quelli del XXI secolo (che si sentono già arrivati e già degni di qualunque premio, ma che in realtà contano solo di mantenere la propria posizione ed il proprio livello di vita) possono sperare di salvarsi nella loro tiepidezza e nel semplice incontro con chi non ha la loro stessa fede (come se la fede di tanti pseudo-bigottoni che vedo nelle chiese sia davvero una fede sincera e non una mera abitudine e a volte solo un passatempo…).

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            1. Personalmente, non sono né stanco né demoralizzato. La Chiesa continua la sua azione fino alla Parusia. Le difficoltà erano già tutte preannunciate da Cristo.
            2. Ripasso. In Vaticano c’è un solo Papa, l’altro è un ex papa, come a Torino c’è l’arcivescovo Cesare Nosiglia e l’arcivescovo emerito Severino Poletto. Tutti e due vestono da vescovo. La stessa cosa vale per Roma.
            Non è il colore bianco che fa il Papa, nel primo millennio i papi vestivano come i cardinali, poi nessuno dei due papi porta le insegne: Benedetto perché ha scelto di non usare più la fascia e Francesco perché la usa senza insegne. Il bianco è usato anche nelle Missioni e anche dai Missionari qui da noi, e sempre dalla Congregazione dei Padri Bianchi, ma non abbiamo migliaia di papi, è vero che cambia il colore dei bottoni e qualche altro dettaglio. Quando c’è un’ordinazione a Torino, partecipa anche l’arcivescovo emerito, e quindi anche a Roma avviene lo stesso, sarebbe proprio di cattivo gusto non andare a congratularsi con i nuovi cardinali per esempio, molti dei quali, nominati vescovi ancora da Benedetto XVI.
            Chi dei due si è dimesso non è più papa, anche nell’ipotesi stravagante che il successore dovesse andare a vivere in Laterano e consentire che so la sedia gestatoria e la tiara al predecessore per i pontificali, come per sé ha il privilegio il patriarca di Lisbona…
            3. Infatti, Francesco non è andato ad abitare alla Mecca, dove non sarebbe accettato. Banchetti in chiesa, se non c’è un terremoto o simili, non li farei neanche coi cattolici. Qui convengo. Con le celebrazioni su Lutero da parte cattolica si è certamente esagerato. Convengo.
            4. Ma i membri del clero cattolico non sono persone divine incarnate come Gesù Cristo.
            5. Una volta la Chiesa era ricchissima di sacerdoti perché c’erano le famiglie cristiane, ricche di figli, spesso povere che accettavano la proposta di mandarne qualcuno in seminario. Oggi sono pochissime le famiglie cristiane devote, non se ne è accorto?
            6. Che c’entra il volontariato con la crisi delle vocazioni? Anzi potrebbe essere un percorso per poi passare ad una scelta di vita. Perché un cristiano che trova più confacente per lui o che ha l’opportunità di prestare servizio come volontario nella Croce Rossa (struttura laica) non è meritorio come il volontario che opera nella Caritas (struttura cattolica)?
            7. Ma perché deve ridicolizzare il nome del Papa: Francesco non Franceschiello. Come ho già scritto altrove nel ricevere le personalità i papi portavano la stola rossa sopra la mozzetta rossa, segno di sovranità assieme al colore bianco della veste (colori dell’Imperatore Romano), poi Giovanni Paolo I ha aggiunto la croce, non ostante la stola, poi Francesco non usa la mozzetta e s trova nell’imbarazzo. E’ chiaro che – anche se l’ha nascosta alla vista dell’ospite – non è una sottomissione.
            8. Io non sono stato nell’aldilà per sapere come si svolge il giudizio particolare. Nel Vangelo però non trovo che sarò considerato in colpa perché non criticato il Papa che non ha portato la croce davanti agli ebrei. In Mt 25 non è Cristo che fa domande sulla carità e non si vede perché dovrebbe farle sulla fede, visto che sa tutto.
            9. I suoi giudizi sui cristiani di oggi nulla contano, cerchi di dare testimonianza lei.

          • Vincenzo ha detto:

            1. Esatto. Ma Cristo troverà la Fede quando tornerà? Certamente, ma tutto sarà ridotto al minimo… Ha detto bene: il Nuovo Testamento ha preannunciato tutto… Anche gli ANTICRISTI (‘usciti dai nostri ma che non erano dei nostri’, come afferma nelle lettere San Giovanni) E L’APOSTASIA della Chiesa… Perciò basta esserne coscienti. Gentilissimo: di Lei apprezzo sicuramente che mi risponde apertamente: tanti suoi colleghi avrebbero troncato il discorso già da un pezzo, minacciandomi anche pene severissime…

            2. Benissimo. Ma questa realtà delle due figure di pontefice è davvero nuovissima e stravagante nella storia della Chiesa… Eppure è stata accettata dal clero e dai fedeli come se fosse qualche cosa di normalissimo… Situazione particolare per un’epoca particolare… Ma io direi proprio: bravo Benedetto nel suo agire calmo e disciplinato, ma fessi i cattolici che come al solito appaiono ADDORMENTATI e accettano tutto senza neanche magari porsi domande.

            3. Bravo. Lei ha davvero rispetto per la sacralità degli edifici di culto. Purtroppo tanti suoi colleghi invece pensano di gestire dei club, dei cine-pub, delle trattorie o dei teatri… Non credo che Dio possa essere molto contento di loro… Lui è un Dio ‘Geloso’…

            5. Ripeto: se mancano le famiglie ‘cattoliche’ praticanti, la colpa è prima di tutto della Chiesa stessa che si è mischiata con il ‘mondo’… Ricordiamoci che prima del SESSANTOTTO, ci sono state le aperture al mondo del Concilio Vaticano II… I primi ad essere scappati sono stati proprio molti sacerdoti e suore che hanno pensato che l’istituzione ecclesiastica fosse ormai arcaica in un mondo in evoluzione continua e che si potesse fare del BENE operando direttamente da LAICI nel SOCIALE… Staccandosi di fatto da Dio… Poco tempo fa mi è capitato di ascoltare un’omelia di un anziano sacerdote che riferiva di aver detto al papa attuale nella sua visita a Milano: IO SONO STATO ORDINATO DA SCHUSTER: IO SONO DI QUELLI CHE NON HA MAI TRADITO!!! E si riferiva al fatto che tutti i suoi compagni di studi che erano stati ordinati insieme hanno svolto il proprio ruolo sacerdotale senza mai abbandonare la Chiesa, insomma senza che nessuno si ‘SPRETASSE’. Un elogio della sua classe e della bontà di quel cardinale, ma – sicuramente senza accorgersene – una buona sferzata al periodo successivo dell’arcivescovo Montini a Milano…

            6. Come detto sopra: dopo il concilio, molti religiosi hanno pensato che il loro operato fosse migliore se operato fuori dalla Chiesa ed in un campo squisitamente SOCIALE e non RELIGIOSO… Da qui i molti religiosi che abbandonavano gli ordini sacri…E’ una cosa ben nota…

            7. Nel caso specifico la segretaria di un ministro israeliano non voleva dare la mano al papa perché LA SUA RELIGIONE GLIELO VIETAVA… Già un’affermazione simile è aberrante. Invece di mandare a quel Paese la signorina, il papa ha nascosto la propria croce pettorale e si è inchinato dando la mano alla signorina: insomma ha risolto con una bella SOTTOMISSIONE la situazione… Non scherziamo, qui non si tratta di gentilezze cristiane e convenevoli: qui si tratta di un pontefice pronto a NASCONDERE CRISTO pur di servire chiunque faccia parte di un popolo che una volta fu eletto… E con cui il Vaticano ha chissà quali affari internazionali in corso e quali misteriose gestioni economiche…

            8. Beh, certo che se un cattolico vede qualche cosa che non funziona all’interno della Chiesa ha il dovere di riferirlo ai propri superiori o pastori… E’ il discorso della SENTINELLA che Dio fa al profeta Ezechiele… Io per esempio ho parlato con i miei ‘pastori’ di tante cose strane che vedo accadere e di tanti discorsi eretici che sento anche in parrocchia da parte di consacrati: il mio dovere l’ho fatto… Ho ben svolto il ruolo di sentinella che avvisa del PERICOLO… Il risultato pratico che ho però ottenuto è quello di essere io stato messo in disparte più volte, addirittura allontanato (perché INDEGNO e non in comunione!!) dai servizi all’altare e di essere spesso guardato male da tanti sacerdoti, pur venendo sempre ascoltato perché ritenuto ‘persona degna di fede’, che non apre bocca per mentire… Insomma il premio non l’ho avuto su questa terra, spero che Cristo un giorno me lo riconobba, PERCHé NON SONO STATO ZITTO COME GLI ALTRI…

            I sacerdoti (e tanti bigottoni ciechi, che hanno poca pratica con le Scritture) dovrebbero sempre ricordare QUESTO passaggio di Matteo:

            Matteo 7,21-23
            21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 22 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? 23 Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.

            9. Secondo Lei, con tutto quello che ho scritto, io non do testimonianza? Di certo Le posso dire che è davvero umanamente triste il ruolo di chi in qualche modo si comporta da PROFETA, cercando di richiamare a Dio e alle Scritture consacrati e fedeli… Vieni sempre preso per folle (seppure ascoltato, perché ritenuto in qualche modo ‘autorevole’), ma mai preso realmente sul serio… Anche nelle Verità cattoliche più elementari, che tanti ‘anziani’ cresciuti col catechismo di Pio X hanno bellamente dimenticato o che oggi apertamente deridono… Come se le Verità di ieri non debbano essere le stesse di oggi e di domani…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo.

            Se crede, continuiamo il dialogo.
            1. Lei scrive: “Ma Cristo troverà la Fede quando tornerà? Certamente, ma tutto sarà ridotto al minimo.” La profezia di Gesù Cristo è tremenda, tuttavia non dobbiamo dare al colpa al Papa, se la fede si sta perdendo.
            2. Non credo che il fatto di vedere due papi in Vaticano sia stato accettato come cosa normalissima. A distanza di cinque anni i cattolici hanno accettato il fatto compiuto, ma il fatto che se parli ancora, anche in questo blog significa che non è una cosa normale, non si può dire stravagante. E’ una possibilità addirittura normata dal Codice di Diritto Canonico. Se Benedetto XVI avesse ripreso la veste violacea da vescovo e fosse tornato in Germania, sarebbe stato evidente a tutti che era solo papa emerito, ma le sue scelte più il discorso ambiguo sul fatto che la rinunzia non significasse ritirarsi dal ministero, ma di esercitarlo in altro modo, ha provocato diverse interpretazioni.
            3. In Internet si trova di tutto, anche se non c’è tutto, persino riprese cinematografiche di film discutibili moralmente, giustificate con la necessità di soldi per i restauri della chiesa.
            4. Può ripetere in eterno le sue convinzioni. Sa, quando la Chiesa in Italia ha cominciato a perdere fedeli: quando continuava a difendere gli interessi della borghesia: di colpo ha perso la classe operaia che si è rivolta al socialismo. L’enciclica di Leone XIII “Rerum novarum” giunse tardiva. Poi la Chiesa, sa che cosa ha fatto per recuperare gli operai? Li ha scomunicati, se iscritti al PCI. Non è che nelle famiglie italiane si discutesse di religione come nei salotti della nobiltà romana, sa? La gente migrava dal Meridione a Torino con la valigia di cartone e non sapeva dove dormire. La Chiesa ha scomunicato gli operai e benedetto l’opera degli Agnelli, noti massoni. Ecco il punto, caro Vincenzo. Quelle migliaia di religiosi e preti che sono usciti dai loro istituti o hanno lasciato il sacerdozio, lo hanno fatto dopo il Concilio, proprio perché dopo il Concilio c’è stato il Sessantotto che ha messo in discussione qualsiasi tipo di autorità.
            5. Non è che l’arcivescovo Montini abbia esortato i suoi preti a lasciare il sacerdozio. Milano era come tutte le altre diocesi.
            6. Molti religiosi possono aver pensato che il loro operato fosse migliore se operato fuori dalla Chiesa ed in un campo squisitamente SOCIALE e non RELIGIOSO, ma il Concilio non li ha esortati a lasciare la Vita religiosa, piuttosto ha incoraggiato i religiosi a impegnarsi nella società. Del resto, tutti gli ordini e congregazioni di vita attiva sono stati fondati per questo lungo tutta la storia della Chiesa.
            7. Nel caso della signorina che non voleva dare la mano al Papa, il Papa non si è sottomesso, ma ha dimostrato la sua superiorità rispetto a questa meschinità. La croce pettorale fino a Giovanni Paolo I non è mai stata esibita nelle udienze. E allora abbiamo centinaia di papi che hanno nascosto Cristo? Riguardo al popolo ebraico, le ricordo che tutt’ora è il popolo eletto, Dio non ha ritirato la sua elezione, perché non può cambiare parere come noi umani. Dio attende pazientemente che il popolo eletto riconosca l’Incarnazione di suo Figlio. Caro Vincenzo, con la sua fantasia può attribuire al Vaticano tutto quel che vuole rispetto agli ebrei. La realtà è più prosaica di quel che lei pensa.
            8. Lei ha fatto bene a fare la sua parte, dicendo ai Superiori e ai parroci ciò che vedeva e riteneva sbagliato. Disavventure in conseguenza di questo tipo di comportamento sono capitate anche a me.
            9. Se si riferisce a questo blog, non direi che è testimonianza, ma discussione tra credenti. Per testimonianza intendo quella che si dà vivendo il Vangelo nei ruoli che siamo chiamati a vivere: famiglia, lavoro, quartiere o paese e parrocchia.

          • Vincenzo ha detto:

            Mi perdoni, ma questo non mi sembra un dialogo, ma una discussione tra un fedele (ME) ed un muro di gomma…

            1. Se la Fede si sta perdendo e se si è abbondantemente PERSA lo dobbiamo proprio a certi papi e all’azione di tanto episcopato che NON HA MESSO e NON METTE CRISTO prima di tutto… Se un fedele va fuori di testa e si perde, non è probabilmente colpa diretta di nessuno, ma è evidente che con il Concilio tanto decantato (fin da meritarsi un giubileo!! Cosa che era sempre stata prima riservata solo agli anniversari strettamente collegati alle date della storia terrena di Cristo, mai ad un concilio!!!) la Chiesa ha seguito percorsi opposti a quelli tradizionali e in alcuni campi ha raggiunto l’apostasia… Un esempio? Arriviamo al punto 7!! Gli EBREI non sono più il popolo eletto!! Cristo stesso nei Vangeli afferma che la NUOVA ED ETERNA ALLEANZA è aperta a tutti coloro che accettano la SUA PAROLA… La croce di Cristo ha superato e abolito la Vecchia Alleanza!! Questa la realtà! Poi papi con origine rabbiniche ben conosciute (Montini, Wojtyla, Ratzinger…) possono cercare tutti i cavilli che vogliono per ricollegarsi più strettamente ai LORO fratelli maggiori, ma la Verità non può essere taciuta e le parole di Cristo e le lettere apostoliche non possono essere tradite… Altrimenti si è apertamente nell’apostasia… E se questo avviene con i pastori figuriamoci con i fedeli… Infatti – faccio un esempio banale – in questo periodo di feste ho ricevuto un sacco di auguri via telefonino, con immagini e filmati… Gli auguri ‘religiosi’ erano tutti impostati su passi dell’Antico Testamento e su qualche parola di Gesù… Nessun accenno ai santi (neanche agli apostoli) e alla Madonna… Possibile che tutti i miei amici cattolici non si siano accorti di avermi mandato degli auguri di chiara matrice PROTESTANTE e spesso GIUDAIZZANTE? Non si sono posti neanche il problema, e questo neanche amici diaconi… Inutile dire che ho risposto con alcune delle numerosissime e bellissime immagini della Beata Vergine che l’arte cattolica ci ha regalato in duemila anni…

            4. Ma si rende conto che lo stesso PCI era strettamente legato agli Agnelli e al ceto industriale italiano? Il ceto operaio non era mica tanto sviluppato come pensa Lei alla fine dell’Ottocento in Italia… La nostra nazione era chiaramente ancora marcatamente con un’economia agricola… La diffusione del Comunismo è avvenuta per evidente inerzia di gran parte del clero cattolico e per la sua collusione con idee che sembravano modernissime ed inarrestabili… La Madonna a Fatima ha condannato gli ERRORI DELLA RUSSIA!!! Peccato che tanti preti cattolici fossero di idea diversa!!! E al Concilio di Comunismo non si è parlato!!! Anzi si è stipulato un accordo col clero ortodosso (Patto di Metz) affinché i cattolici si impegnassero a non discutere del Comunismo (la peste del Novecento!!!) in cambio della presenza di un paio di personalità della chiesa ortodossa al Concilio: insomma il silenzio più totale in cambio della presenza diretta del KGB in Vaticano… Bene… E qualche sacerdote veramente cattolico ed illuminato afferma che quel patto è ancora in vigore e copre tante strane intese del Vaticano con il mondo, soprattutto ortodosso…

            Risponderei anche ad altri punti, ma diverrebbe tutto troppo lungo… E non sarebbero che ripetizioni di quanto già detto (con chiarezza e semplicità) in precedenza… Ma tutto rimbalza sul muro di gomma…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            è d’accordo che il “muro di gomma” che interloquisce con lei è un fedele come lei? o devo cambiare nick?

            1. Guardi, per l’età e il ruolo di educatore e di sacerdote che svolgo, le assicuro che la massa non va in chiesa dopo aver comperato e letto i documenti del Concilio Vaticano II. Qualcuno, relativamente pochi, va ad una Messa celebrata col Messale di S. Pio V, ma qui parliamo di abbandono della fede di milioni di persone. Se lei interroga quelli che non vanno a Messa, non sanno neppure che cosa sia un concilio.
            Gli EBREI sono ancora il popolo eletto: Rom 11,1-5
            1 Dico dunque: Dio ha forse ripudiato il suo popolo? No di certo! Perché anch’io sono israelita, della discendenza di Abraamo, della tribù di Beniamino. 2 Dio non ha ripudiato il suo popolo, che ha preconosciuto. Non sapete ciò che la Scrittura dice a proposito di Elia? Come si rivolse a Dio contro Israele, dicendo: 3 «Signore, hanno ucciso i tuoi profeti, hanno demolito i tuoi altari, io sono rimasto solo e vogliono la mia vita»? 4 Ma che cosa gli rispose la voce divina? «Mi sono riservato settemila uomini che non hanno piegato il ginocchio davanti a Baal». 5 Così anche al presente, c’è un residuo eletto per grazia.
            I papi con origine rabbiniche ben conosciute [??] (Montini, Wojtyla, Ratzinger…) non hanno ricevuto per via genetica l’idea di ricollegarsi ai LORO fratelli maggiori. E’ che non si può considerare i discendenti degli ebrei di 2000 anni che non hanno aderito al cristianesimo, deicidi. Neppure 2000 anni fa lo erano tutti gli ebrei non passati al cristianesimo, e poi coloro che hanno decretato la morte di Gesù pensavano di far bene, non di uccidere il Figlio di Dio, tant’è che questi incaricò il Padre di perdonarli perché non sapevano quello che stavano facendo.
            Giusto dice che la Verità non può essere taciuta e le parole di Cristo e le lettere apostoliche non possono essere tradite. E’ per questo che “don Vattelapesca”, detto “muro di gomma” le risponde, perché lei non cada nell’apostasia…
            Mi risulta difficile fare gli auguri per la nascita di Gesù, mandandole un messaggio della Madonna di Fatima o padre Pio. Di solito si cita il Vangelo o una profezia che riguarda la nascita. Così fece san Matteo o è protestante ante litteram anche lui? Domani è la circoncisione, la festa di un rito giudaico. Che possiamo farci, se anche Gesù era un giudeo? Può suggerire ai suoi amici diaconi di festeggiare santo Stefano…
            Se si tratta di immagini della Natività ha fatto bene ad usare quelle, se ha usato immagini dell’Assunta o dell’Immacolata c’azzeccano un po’ meno.
            4. Il clero cattolico non è stato inerte, ma ha pesato il “non expedit” di Pio IX, ma l’impegno politico doveva essere intrapreso dai laici, non dal clero.
            I preti cattolici hanno sempre cercato di favorire la Democrazia Cristiana, non il Comunismo. Sono i papi da Pio XII compreso in poi che non hanno consacrato la Russia al Cuore Immacolato di Maria.
            Il comunismo era già stato condannato dai papi, non c’era bisogno di convocare un concilio per condannare di nuovo il comunismo. Il concilio è stato convocato per la riforma della Chiesa Cattolica. Perché, gli osservatori ortodossi al Concilio facevano parte del KGB? Visto che il comunismo in Russia non c’è più, non è più in vigore quel patto da lei citato.

          • Vincenzo ha detto:

            Carissimo.
            Stasera alla messa vigilare ho dovuto ascoltare il mio parroco ripetere come un pappagallo le parole di papa Francesco: ‘Stiamo vivendo percorsi irreversibili! Ci sono mutamenti in corso da cui non potremo più tornare indietro!’
            VERISSIMO!! Se non ti togli di mezzo – papocchio da strapazzo – qui corriamo il rischio di vedere cancellato tutti i duemila anni di Cattolicesimo!!! I percorsi distruttivi sono infatti quelli che questo pontefice favorisce: accettazione del peccato che viene perdonato in modo automatico (se non si punta il dito con forza contro un peccato, questo è il vero risultato che si ottiene!!), favoreggiamento dei peggiori istinti umani (via! andiamo giù di misericordia senza conversione!!!) e territorio italiano ed europeo sempre più invaso da MUSSULMANI (a carico – idiozia totale – degli stati europei…). Se non si capiscono queste evidenze, caro Don, si renda conto che tra qualche anno forse la chiesa in cui oggi celebra il culto sarà venduta per mancanza di fedeli e al suo posto troverà o un ipermercato (vero elogio moderno a Satana) oppure una bella moschea… O se preferisce, anche un semplice parcheggio…

            Caro Don, riguardo allo status di ‘popolo eletto’ i pontefici sono ormai da anni gravemente sottomessi ai soldi di certi rabbini… Il popolo ebraico in sé stesso non può più essere considerato ELETTO, proprio per le parole stesse di Cristo: “Perciò io vi dico, vi sarà tolto il Regno di Dio e sarà dato a un popolo che lo farà fruttificare” (Matteo, 21, 43). Ovvero il popolo di tutti coloro che nel mondo accetteranno Cristo e si faranno battezzare nel suo nome… “Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo. Chi non crederà sarà condannato” (Marco 16, 16). Questo insegnamento si applica a tutte le persone della terra, siano essi Ebrei, Musulmani, Indù o laicisti.
            Nasciamo tutti come parte di una “razza maledetta” e l’unico modo per liberarci da questa maledizione è lasciare l’impero del diavolo e trasferirci nell’unica vera Chiesa di Cristo, mantenendoci in stato di grazia per mezzo della preghiera e dei sacramenti.
            La chiesa di oggi non riesce a fare la distinzione fondamentale tra Ebrei in quanto individui e la religione ebraica. È vero che gli Ebrei non sottostanno ad una maledizione che preclude la loro salvezza, infatti la nostra storia sacra è piena di Ebrei convertiti che hanno lasciato la religione della sinagoga ed hanno abbracciato la Chiesa cattolica!!! Prima del Concilio Vaticano II ci furono tante affermazioni papali e conciliari precedenti sull’argomento ‘ebraismo’…
            Per esempio, EX QUO PRIMUM (Papa Benedetto XIV), capitolo LXI: ‘Le cerimonie della Legge Mosaica sono state abolite con la venuta di Cristo; dopo la promulgazione del Vangelo non si possono più osservare senza peccato’. Più chiaro di così!!
            Insomma: i preti del 2017 inconsapevolmente o almeno per ‘buonismo’ finiscono per contraddire il vero magistero cattolico… I preti della mia diocesi inclusi!! Dopo un sermone: ‘NON CONVERTITE GLI EBREI (come se un pubblico di fedeli settantenni ed ottantenni pensasse a quello…): SONO I NOSTRI FRATELLI MAGGIORI!!!’ (Quindi si salveranno nonostante e senza Cristo?).

            Quello che Lei non vuole capire (o che fa finta di non capire) è che Cristo è venuto sulla Terra per richiamare il Suo popolo alla piena accettazione della LEGGE MOSAICA (perché non avrebbe tolto uno iota dell’Antico Testamento!!) e questo perché il Suo popolo non utilizzava più Mosé direttamente, ma i commenti rabbinici alla Torah, la cosiddetta legge orale che veniva (e viene ancora) ritenuta superiore alla LEGGE SCRITTA. E’ vero che Gesù era ebreo e profondamente radicato nella tradizione ebraica, ma combatteva per tornare alla purezza della legge mosaica, abbandonando l’accettazione di una religione basata sui commenti ai commenti della parola di Dio… Quindi su prescrizioni UMANE e non DIVINE.
            E ci furono molti ebrei che capirono che quella era la via del GIUSTO COMPIMENTO dell’Ebraismo e divennero cristiani… Maria, San Giuseppe, gli apostoli, ecc. ecc.

            Comunque stia tranquillo: prima della fine del mondo assisteremo alla conversione in massa di quel popolaccio, ‘genia di ribelli’…

            4. I papi di inizio Novecento si opposero alla formazione di un partito politico cattolico in Italia… Sapevano che inserire direttamente i cattolici nella politica italiana avrebbe deteriorato il popolo cattolico stesso, facendo perdere anche autorità al pontefice… Ma arrivarono prima Don Sturzo e poi De Gasperi…
            Gli osservatori ortodossi al Concilio erano membri riconosciuti del KGB…
            Lei davvero crede che oggi il comunismo sia stato sconfitto? Non le sembra che certe pratiche e teorie comuniste siano oggi (pur velatamente nascoste) propugnate da tanti governi occidentali (dissoluzione delle famiglie, favoreggiamento degli aborti, allontanamento delle donne da una natura originaria di femminilità, ecc. ecc.?

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            non posso dire nulla del suo parroco, però lei, mi scusi, ha le idee confuse.
            1. Il Papa non ha mai parlato di perdono automatico; non sono i papi che incitano al peccato: le due guerre mondiali, Hitler e Stalin hanno imperversato quando c’erano ben altri papi.
            2. Ma il Papa non favorisce i peggiori istinti umani: se l’è messo in testa lei.
            3. Ma gli immigrati non sono venuti in Italia dopo l’elezione di Francesco, il fenomeno è cominciato ben prima, inoltre appartengono a qualsiasi religione, non sono tutti mussulmani, molti sono anche cattolici.
            4. I giovani non vengono più in chiesa perché c’è stata la secolarizzazione, non perché un Papa abbia detto loro che anche se stanno a casa, fa lo stesso.
            5. Del popolo eletto ho già detto, ma lei non vuole assolutamente capire le parole di san Paolo e pensa che sia un’invenzione di papi finanziati dai rabbini. Ma si figuri se gli ebrei finanziano la Chiesa Cattolica.
            6. Lei è superiore ai papi e alla Chiesa, sa tutto e critica tutto.
            7. Nasciamo tutti come persone amate da Dio, non come razza maledetta; per tutti coloro che non hanno ricevuto il battesimo di acqua, c’è il battesimo implicito di desiderio per la volontà salvifica di Cristo. Il Regno di Dio di cui parla Gesù è la sua stessa persona che regna in coloro che lo accolgono, ma questo non toglie che Dio ha eletto il popolo ebraico e ne attende pazientemente la conversione.
            8. È vero che le prescrizioni della Legge mosaica sono state abolite con la venuta di Cristo; dopo la promulgazione del Vangelo non si possono più osservare
            senza peccato’. Non è con il Concilio sono stati ristabiliti i riti ebraici.
            9. Inutile fare appelli del tipo: ‘NON CONVERTITE GLI EBREI: è una fatica inutile, perché anche Gesù Cristo ne ha convertiti pochini. Questo non toglie che SONO I NOSTRI FRATELLI MAGGIORI!!!’ Tutti si salvano per Cristo, perché non esistono altri salvatori: la salvezza non è un’esclusiva dei cattolici. Ci possono essere cattolici all’inferno ed ebrei e persone di altre religioni in paradiso.
            10. Guardi che Gesù non è venuto per riformare il diritto civile e penale del popolo ebraico, ma per realizzare la salvezza preannunziata da Genesi 3,15, riscattandoci dal peccato originale.
            11. Può darsi che alla fine del mondo Gesù non trovi più la fede sulla terra.
            12. I papi di inizio Novecento si opposero alla formazione di un partito politico cattolico in Italia, perché erano legati alla nobiltà conservatrice e così, senza volerlo hanno favorito il socialismo e il fascismo. E’ stato un errore, tant’è che sono oggi in corso le cause di beatificazione di don Sturzo e di De Gasperi.
            13 “Gli osservatori ortodossi al Concilio erano membri riconosciuti del KGB”: dove sta scritto?
            14. Guardi che dissoluzione delle famiglie, favoreggiamento degli aborti, allontanamento delle donne da una natura originaria di femminilità, ecc. ecc. nei paesi occidentali non sono propugnate dal comunismo, ma dal liberalismo radicale.

          • Vincenzo ha detto:

            Caro Don, buona Festa della Madre di Dio!
            1. Perché deve prendersi gioco dell’intelligenza mia e di tanti fedeli? E’ evidente che se per anni si bombarda con un’unica parola (‘MISERICORDIA’) e con un unico invito (oltre a quello folle di accogliere SEMPRE TUTTO E TUTTI), ovvero quello di ‘AFFIDARSI ALLA MISERICORDIA DI DIO’, allora il fedele finisce per credere (anche perché tanti suoi colleghi lo dicono apertamente nelle omelie!!!! ho sentito anche CARDINALI!!) di potersi salvare sempre e comunque… Invece di questa melassa sulla misericordia, i preti dovrebbero ricordare che realmente esiste l’inferno e che i fedeli corrono seriamente il rischio di essere dannati per l’eternità… Ma il problema è che tanto clero non crede più all’inferno e neanche al diavolo: vengono interpretati come luoghi e figure inventate per essere antagoniste al Paradiso e a Dio con le schiere degli angeli… Pensano che si tratti di favolette, oppure – come mi ha apertamente detto un sacerdote in confessionale – il VERO INFERNO E’ QUESTA TERRA, QUINDI I FEDELI DOPO MORTI NON POSSONO CHE ASPETTARSI IL PARADISO… Insomma, altro che cattolicesimo! Qui si professano apertamente eresie e si finisce per essere un po’ protestanti, un po’ giudaizzanti e un po’ gnostici… E intanto Francesco continua solo a ripetere: MISERICORDIA! MISERICORDIA! ACCOGLIETE! ACCOGLIETE!
            Evidente frutto di una mente politica che banalizza i discorsi ed evitare di implicarsi in questioni teologiche… Tanto cosa gli importa? E’ solo il pontefice si Santa Romana Chiesa… Anzi, secondo lui è solo il Vescovo di Roma…
            2. Non condanni il peccato: favorisci la diffusione del Male…
            3. Tutte le masse precedenti (africani, albanesi, popolazioni ex-Yugoslavia, ecc.) sono state arginate con l’intervento delle forze militari italiane ed europee che gestivano l’ordine pubblico nei Paesi di imbarco… Solo da quando c’è questo pontefice (NON SOTTO RATZINGER) si assiste all’Europa e specialmente all’Italia che non usa le forze armate per difendere i propri confini e GESTIRE i flussi migratori… Mai successo prima con albanesi, popoli della ex-Yugoslavia, libici, ecc. Tutto solo dal 2013… E non si tratta di profughi, perché arrivano quasi solo uomini adulti, solitamente senza donne e senza figli… E’ un flusso migratorio, un’invasione di ‘forza lavoro’, non uno sbarco di profughi…
            4. La secolarizzazione è permessa da una Chiesa che DORME, che parla lei stessa di problemi sociali terreni, invece che di invitare alla spiritualità… I cattolici hanno dimenticato 2000 anni della propria storia!! Per cercare spiritualità si rivolgono agli ‘spiriti dell’Estremo Oriente’ (o a santoni che mettono insieme aspetti provenienti da tante religioni…), quando invece basterebbe loro aprire un libro di Sant’Agostino o di qualche santo medievale o moderno…
            5. Si vede che fa finta di dimenticarsi di Marcinkus e di tanti scandali con banche USA…
            6. Io faccio il mio dovere di cattolico: indico il marcio che vedo ed invito alla conversione, sempre pregando Nostro Signore e la Beata Vergine…
            7. San Giovanni scrisse che IL MONDO GIACE IN BALIA DEL MALIGNO… Per questo si nasce ‘maledetti’, ma si entra nella famiglia di Dio col battesimo… Era così bello quando i preti ricordavano che FUORI DALLA CHIESA CATTOLICA NON C’E’ SALVEZZA…
            8. L’EBRAISMO è SUPERATO, non vale più una cicca!!! E’ vergognoso che certi preti affermino che gli EBREI si possano salvare senza accettare Cristo!! Se così fosse, CRISTO è morto invano sulla croce!! La teoria folle del ‘fratello maggiore’ è solo il risultato di un documento (la NOSTRA AETATE) del Concilio Vaticano II: un documento che non ha NESSUN RIFERIMENTO AI PADRI DELLA CHIESA o A SCRITTI DEI PAPI PRECEDENTI!!! In cui semplicemente si indica che il popolo ebraico – pur avendo i loro capi fatto uccidere Cristo – non è stato maledetto da Dio, che ha molto in comune con i cristiani, e che si aspetta la sua conversione a Cristo. Questo documento si basa solo su particolari interpretazioni di alcuni passi evangelici e dimentica di fatto venti secoli di tradizione della Chiesa… Ricordo che Monsignor Gherardini disse che un documento simile (non avendo solide basi nella tradizione cattolica) sarà prima o poi ‘abbandonato’… Come – aggiungo io – gran parte delle invenzioni e della deviazioni di tanto clero degli ultimi 50 anni…
            12. E’ evidente che la Chiesa Conciliare apprezzi e beatifichi e santifichi tutti i fautori del Suo sviluppo e della distruzione di quello che era stata in passato la Chiesa… Ripeto: arriverà presto a santificare un papa omosessuale, vero abominio della desolazione in luogo santo… Cosa dire di più? Qui si vuole far credere che da Giovanni XXIII in avanti fossero tutti santi, mentre in passato… Chissà… Ma forse l’unico vero santo sarebbe il povero papa Luciani, che probabilmente è davvero morto martire per la Fede…
            13. E’ un fatto riconosciuto da molti storici, per esempio da Roberto De Mattei…
            14. Lei si dimentica che i due movimenti da Lei citati hanno la stessa origine massonica, quindi gli stessi obiettivi… Tra cui il primo è combattere la Chiesa Cattolica nei suoi dogmi e nella sua tradizione…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            1. Non mi prendo gioco di nessuno. Espongo le mie convinzioni. La Misericordia di Dio è un’espressione molto diffusa nella Bibbia, Cristo stesso che tramite suor Faustina ha chiesto l’istituzione della Domenica della Divina Misericordia, poi c’è anche la Coroncina e la Novena, tutto avvenuto sotto il pontificato di Giovanni Paolo II che ha scritto anche l’enciclica Dives in misericordia. L’accoglienza è un dovere cristiano, le modalità dipendono dalla comunità, le politiche per contrastare l’immigrazione clandestina sono un’altra ancora. Non sono i papi che regolano i flussi migratori.
            Chi ha scritto che ci si salva sempre e comunque? Origene, che fu condannato come eretico.
            Se c’è un papa che parla del diavolo e dell’inferno è l’attuale, i precedenti quasi mai. Se i preti ne parlano poco e molti non ci credono questo è un vero problema. Ne conosco anch’io. Il rischio è proprio quello di diventare gnostici.
            Non se la prenda con papa Francesco: più volte in pubblico ha detto di essere papa e i suoi predecessori più volte hanno detto di essere vescovi di Roma, che è il titolo che giustifica tutti gli altri.
            2. Il peccato è condannato, non spetta a noi giudicare il peccatore, neppure il sacerdote può giudicare, verifica, sulla buona fede del penitente, se sia pentito e disposto a non peccare più, ma il giudizio vero è quello di Dio, tant’è che l’assoluzione senza pentimento e proposito è nulla.
            3. L’aumento del flussi migratori, coincidente con l’attuale pontificato, è dovuto alla guerra di Siria. Certamente i bombardamenti non incoraggiano nessuno a rimanere là.
            4. La secolarizzazione non è permessa dalla Chiesa, ma subita dalla Chiesa, la quale non dorme, si dà da fare, ma non è così facile, come dice lei. Non se ha mai fatto catechismo ai bambini o agli adulti. Provare per credere.
            La ricerca di spiritualità verso religioni orientali o metodi desunti dall’Oriente è la ricerca di un equilibrio interiore tra l’anima e il corpo, e non il difficile cammino di santificazione che propone il cristianesimo. Centri di spiritualità cattolica ne abbiamo molti in Italia, ma in effetti i cattolici hanno dimenticato la propria storia. Preciso però che la cristianizzazione del Nord-Italia è del IV secolo: quindi sono solo 1600 anni di storia ed elementi del paganesimo sono comunque convissuti col cristianesimo.
            5. Lei parlava di rabbini, non di banche nel commento precedente, quindi nessuna finta da parte mia.
            6. Fa bene a fare il suo dovere di cattolico, denunciando i mali che ci sono all’interno della Chiesa.
            7. Ma dove sta scritto che si nasce ‘maledetti’?
            Se lei fosse nato ebreo o mussulmano o induista, sarebbe disposto a dire: “Era così bello quando i preti ricordavano che FUORI DALLA CHIESA CATTOLICA NON C’E’ SALVEZZA”? A parte il fatto che la frase esatta è “extra ecclesiam nulla salus”, significa che la via della salvezza si trova nel cristianesimo (compresi protestanti ed ortodossi) poiché annuncia l’unico Salvatore che è Gesù Cristo, non significa che non c’è salvezza per chi non cattolico. La Grazia agisce anche per via extra-sacramentale.
            8. Tutti si possono salvare senza accettare Cristo. Certo che se l’hanno conosciuto e lo rifiutano è un altra cosa. CRISTO è morto sulla croce e ha dato il senso della sua morte nell’ultima Cena, indipendentemente da chi l’avrebbe condannato a morte (Ebrei o Romani). Gli ebrei ‘fratelli maggiori’ sono un dato storico. Mi sa dire i primi concili come hanno deliberato in assenza di scritti dei Padri della Chiesa o di decisioni precedenti? Il documento NOSTRA AETATE del Concilio Vaticano II che cosa dice di non ortodosso? Con buona pace sua e di Monsignor Gherardini il documento non è stato ancora abbandonato. Non saranno i tradizionalisti a farlo dichiarare nullo: forse Dio non aspetta la conversione degli ebrei e li ha maledetti? Da duemila anni la Chiesa continua a leggere che il Cristo ha affidato gli ebrei alla misericordia del Padre. Vorrà pur dire qualcosa o Gesù in croce non sapeva più quel che diceva?
            12. Guardi che don Sturzo e De Gasperi hanno lavorato per la difesa dei valori cattolici in Italia, non per distruggere la Chiesa. La storia del papa omosessuale è inventata, a parte il fatto che uno può essere omosessuale e santo, come può essere eterosessuale e peccatore (Alessandro VI) che infatti non è stato proclamato santo.
            Nessuno dice che in passato non ci fossero papi santi: sono in corso le cause di beatificazione di Pio VII e di Pio XII, mentre Pio IX è beato e Pio X santo. Papa Luciani è morto per un infarto, non martire per la Fede.
            13. Che nella Chiesa ci fosse chi pensasse che il comunismo sarebbe stato utile per un paio di secoli ancora per migliorare le condizioni dell’umanità, dubito assai, come scrive il professor De Mattei dubito assai. Che gli osservatori ortodossi al Vaticano II fossero del KGB, idem, che ci sia stato un accordo a non condannare il comunismo nel Vaticano II per ottenere il permesso a due osservatori del patriarcato di Mosca può darsi. In ogni caso: c’erano rappresentanti anche di altri patriarcati ortodossi, inoltre la Costituzione non si proponeva di condannare le ideologie contrarie al cristianesimo, ma qual è il compito della Chiesa nel mondo. Sono due cose diverse.
            14. Non dimentico nulla, ho solo precisato che nell’Europa occidentale le leggi immorali sono state opera del liberalismo e non del comunismo al quale la stabilità della famiglia era comunque funzionale (se vuole anche il fascismo era per la famiglia). Tutti sanno che la radice di quesi -ismi è una sola: ma non solo la Massoneria, è l’illuminismo come ideologia, la Massoneria è una delle tante attualizzazioni.

          • Vincenzo ha detto:

            Prima del Concilio Vaticano II nessun prete avrebbe scritto le corbellerie che Lei ha espresso… O hanno sbagliato tutti i cattolici in passato, oppure è in errore Lei…
            Io preferisco credere che abbiano ragione i cattolici del passato…
            Non posso credere che TUTTI I PROTESTANTI possano salvarsi… E i PROTESTANTI di tutte le loro SETTE?
            Io sarò antico, ma ricordo il SALMO che afferma che TUTTI GLI DEI dei PAGANI sono DEMONI… Oggi in Chiesa si legge ‘SONO UN NULLA’…
            Bene… Non posso credere che gli adoratori dei DEMONI siano tutti SALVI… Sicuramente qualcuno di loro può essersi salvato perché ha seguito ‘la legge naturale’, ma non posso credere che TUTTI I FEDELI DI TUTTE LE RELIGIONI siano virtualmente salvi…
            Alla faccia del sincretismo religioso!!! Questi sono davvero ragionamenti da PAGANI!!!

            La guerra in Siria non ha portato ad un vero aumento dell’emigrazione… Milano è piena zeppa di uomini di colore, non di mediorientali… A Lei risulta che per la Guerra in Siria siano scappato nigeriani, sudanesi, abitanti del Camerun, ecc.? APRA GLI OCCHI!!!

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            @ Vincenzo

            risulta che la guerra in Siria sia UNA delle cause dell’aumento degli immigrati, non risulta che la causa sia il Papa.

            Per quanto riguarda la salvezza degli umani, 1 Timoteo 2,4 dice: Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati,
            che è stata scritta PRIMA del Concilio Vaticano II. E se il Vaticano II fosse dimostrato che è un Concilio eretico, Prima Timoteo fa parte del Canone delle Scritture.

          • Vincenzo ha detto:

            Gentilissimo, guardiamo la realtà: in Italia sono ben pochi i siriani rifugiati… Quei pochi li ha presi quasi tutti la Germania, perché in genere si tratta di persone ISTRUITE e di buoni tecnici…
            Intorno a me vedo arrivare solo immigrati di colore e magrebini… Insomma solo AFRICANI (non siriani quindi) e provenienti da stati che non stanno subendo guerre. Solitamente i rifugiati VERI si ammucchiano negli stati vicini al proprio, in modo da ritornare A CASA appena i fatti bellici lo permettono… Per esempio questo è proprio quanto è successo a MOSUL… La popolazione è rientrata in città (dopo essersi spostata in massa nei territori e stati vicini) appena l’esercito siriano ha cominciato a liberare FISICAMENTE dai terroristi molti quartieri della città.
            Su internet c’erano molti video interessanti (con autorevoli professori universitari, esperti della storia africana) che svelavano le bufale dell’immigrazione, ma ho notato che sono stati spesso cancellati…
            Invito tutti a vedere almeno questo, su un canale cattolico di YOUTUBE:

            https://www.youtube.com/watch?v=cCuAu4pu-Ns&t=12s

            E’ Chiaro che DIO VUOLE SALVARE TUTTI, ma gli uomini devono permettere che LUI POSSA AGIRE. Infatti IN POTENZA TUTTI SONO SALVI, ma per ricevere il ‘premio finale’ devono convertirsi e quindi pentirsi dei propri peccati. Il buon Alfonso De’ Liguori (ora tanto dimenticato dai preti stessi…) affermava CHE DIO NON PUO’ SALVARTI SE TU NON LO VUOI! E riprendendo Sant’Agostino indicava anche PENSA ALLA TUA FINE ED EVITERAI IL PECCATO!!!

            Questa è la dottrina cattolica. E DIO è CATTOLICO!!! Altrimenti Lei finisce per affermare che anche un SATANISTA (che ha una propria religione ben specifica e che magari segua alla lettera, con tanto di sacrifici rituali con SANGUE VERO) finisce per salvarsi, perché è un buon fedele e segue la propria coscienza…

            Ma siamo matti???

            La frase FUORI DALLA CHIESA NON C’E’ SALVEZZA era stata formulata proprio contro le eresie galoppanti della tarda antichità e dell’Alto Medioevo… Ben prima di Lutero… Disprezzare queste affermazioni così limpide vuol dire sputare addosso a milioni di martiri che ci hanno preceduto: a tanti che per non rinnegare Cristo sono morti (anche nelle tante guerre di religione dell’età moderna) proprio per non rinnegare la Fede…

            Ed ora i preti cattolici sono invece proprio i primi propugnatori delle eresie delle mille sette protestantiche? Ottimo risultato ha avuto il DIALOGO… A furia di dialogare con tutti (ebrei, protestanti, comunisti,…) tanti hanno finito per non credere più alla divinità di Cristo (primo obiettivo dei rabbini: poter indicare Cristo come solo bravo pensatore religioso ebraico e non come ‘divinità’)… E le eresie moderne non fanno altro che ricalcare tante eresie antiche… Quindi basterebbe riprendere i Padri della Chiesa per accorgersi di come il pensiero pseudo-cattolico sia retrocesso all’età del paganesimo ellenistico…

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            @ Vincenzo

            Quando si parla di numero di immigrati, s’intendono anche quelli che sono sbarcati in Italia per poi proseguire in Germania.
            Da Mosul dove potevano andare? Erano intrappolati…
            Le informazioni su Internet spesso sono manipolate.
            Comunque sia, il punto non è sulle rotte o le modalità, ma sul ruolo dell’attuale Papa nella questione. Il Papa “fa il suo mestiere” che è quello di annunciare il Vangelo. Ora, diventa più mai attuale l’opera di misericordia corporale: ero forestiero e mi avete ospitato (Mt 25,35), il che non vuol dire esattamente che deve portarsi a casa sua alcuni immigrati, ma altre cose: 1° non prendersela col Papa se ricorda cosa dice il Vangelo; 2° sostenere come può, al limite con la preghiera, le iniziative (cattoliche, statali, ecc.) di chi attua quest’opera di misericordia. E’ chiaro poi che il trucco di alcune ONG che vanno a prendere gli immigrati e portarli in Italia per lucrarci sopra non è ammissibile. Il Papa ricorda i principi, lo Stato determina le politiche, i cittadini e i cristiani a maggior ragione devono sostenere come possono questo. QUEI CRISTIANI CHE OSTEGGIANO QUESTO MODO DI PENSARE SONO ERETICI DI FATTO. A me queso sembra un peccato ben più grave di chi per tanti motivi, dopo il naufragio di
            un primo matrimonio, si è risposato civilmente, accortosi dell’errore, chiede umilmente perdono e, se possibile ricevere la medicina dell’Eucaristia.
            Sull’espressione “extra ecclesia nulla salus” ho già detto bene per chi vuol capire, che non si tratta dell’isituzione terrena Chiesa Cattolica, con sede in Oltretevere, ma della chiesa – corpo mistico di Cristo. DA SEMPRE in teologia si studia che chi non è battezzato (non chi non è cattolico) può salvarsi. Dio lo giudica non su norme estrinseche di una religione (né di quella ebraica, islamica, né tantomeno sulle norme del satanismo, che non è una religione per altro), ma sulla base della propria coscienza, che è la capacità insita in ogni uomo di distinguere il bene dal male. Nessuno, nemmeno un satanista potrà mai affermare che ammazzare una persona per offrirla in sacrificio a Satana è un bene, dirà che viene fatto per acquistare un qualche potere che Satana gli può conferire). Quindi, il codice morale su cui tutti saranno giudicati è quello di Mt 25 sulle opere di misericordia corporale. Il cattolico poi ha anche la responsabilità di osservare le norme della Chiesa (i precetti e le norme morali).
            Tutto questo, vede, io ho cominciato ad impararlo in famiglia, all’asilo, nelle scuole statali di una volta, sotto il pontificato del veneabile Pio XII.
            Non ho mai sentito né letto che Dio è cattolico, ho letto e sentito che Dio è Creatore, Immenso, Infinito, Eterno, Onniscente, Padre del Signore Nostro Gesù Cristo, Amante degli uomini. Cattolica è la Chiesa, il cui Sommo Pontefice è il Vicario di Cristo, quindi è la vera Chiesa. Poi dal punto di vista della concezione trinitaria di Dio non c’è alcuna differenza tra l’idea di Dio dei cattolici e quella degli anglicani o di tutti gli altri protestanti, quindi – se vuole – Dio dovrebbe essere contemporaneamente CATTOLICO-LUTERANO-ANGLICANO-EVAMGELICO-RIFORMATO-ECC-ECC-ECC-, il che non ha palesemente senso.
            Ultima cosa. Seguo poco il papa Francesco, perché non sono il Revisore dei discorsi più o meno felici del Papa. Lo reputo comunque una persona onesta, poi come umano può avere tteggiamenti, comportamenti, fare discorsi che io non farei, ma non giudico il papa da una telefonata o da una intervista, anzi non lo giudico proprio. Chi sono io per giudicare il Papa? Uno spettro di me stesso.

          • Vincenzo ha detto:

            Non si rende proprio conto delle follie che dice… Ma Lei Don è cattolico davvero, o è cattolico come quell’altro prete di Torino che afferma di NON CREDERE AL ‘CREDO’?
            Va bene: si entra nella Chiesa col Battesimo, ma come si fa a dire di ‘avere ragione’ se poi si finisce per negare le intercessioni dei Santi e della Madonna (!!) Come si fa a sentirsi amati e salvati se poi non ci si confessa apertamente con un sacerdote? Lei semplifica troppo e tutto! Non può essere! Nella mia parrocchia c’è un sacerdote che trattando dell’Antico Testamento (esattamente come fanno molti protestanti…) si limita a commentarlo da un punto di vista giudaico. Una profezia per esempio viene letta solo come risposta ad un bisogno immediato del popolo ebraico al tempo dei profeti. Quel sacerdote si ‘dimentica’ sempre di indicare che la tale profezia è stata poi magari ‘figura’ sul lungo periodo dell’avvento di Cristo o che si riferisca per esempio alla Madonna… Facendo così SI GIUDAIZZA IL POPOLO DEI FEDELI! Meno male che poi tale popolo faccia fatica a capire certe omelie e che quindi venga TRAVIATO solo in parte… E’ giusto storicizzare una profezia, ma non si può limitarsi a non vedere in essa gli EVIDENTI riferimenti messianici… Un sacerdote così è realmente cattolico, oppure devo considerarlo perduto? Ci crede a Cristo, o no? Crede che è stato prefigurato secoli prima del Suo avvento da decine di profeti, o no?
            Io non posso mettermi allo stesso livello di certi ‘fedeli’ che hanno sostanzialmente una fede ben diversa dalla mia. Vedo con evidenza che la loro via è cieca e che cancella di fatto tutta la bellezza del Cattolicesimo, limitandosi ad un invito esplito ad agire in campo sociale… Quindi si rende inutile di fatto il sacerdozio…

            Lei poi dice che certe informazioni su internet sono manipolate: INFATTI LEI SCRIVE EVIDENTI BAGGIANATE SU INTERNET. Io penso proprio che ben pochi siriani siano passati tramite l’Italia… Certi ‘professionisti’ avranno avuto ben altri canali che rischiare la vita su delle zattere lasciate alla deriva nel Mediterraneo da parte di scafisti partiti senza carburante, PERCHÉ SICURI che le navi italiane sarebbero arrivate…

            Possibile che non capisce l’evidenza che Bergoglio segue alla lettera gli ordini che arrivano dalle oligarchie che gestiscono il mondo occidentale? Qui non si tratta di opere di misericordia, si tratta di favoreggiamento della tratta degli schiavi!! Perché la CHIESA ha sempre combattuto lo SRADICAMENTO delle popolazioni e le grandi migrazioni… E’ giusto accogliere i primi profughi, ma poi è necessario intervenire nei porti di partenza per organizzare realmente soccorsi e per gestire le VERE EMERGENZE… Qui non si parla di emergenza, perché Bergoglio incita all’EMIGRAZIONE CONTINUA E DI MASSA, realmente alla SOSTITUZIONE DELLA POPOLAZIONE EUROPEA con il meticciato… E non è giustificabile neanche per motivi di conversione e di evangelizzazione, perché Bergoglio – contrariamente alle parole di Cristo – invita A NON FARE PROSELITISMO!!! ERESIA ALLO STATO PURO!!! Ha venduto i fedeli italiani all’apostasia più evidente… Già il cristianesimo è oggi poco sentito in Italia e in Europa: una bella invasione di mussulmani è proprio il COLPO DI GRAZIA che ci voleva alla diffusione della FEDE…
            Come si fa a rimanere fedeli ad un papa che con tutta evidenza rigira il Vangelo a proprio piacimento (pensiamo alla corbelleria di Gesù Bambino PROFUGO del discorso di Natale) e che chiaramente non segue più i dettami della Chiesa?
            Certo, se i sacerdoti invece di professare la sana dottrina cattolica si imbarbariscono con gli errori dei protestanti…

          • Vincenzo ha detto:

            NON CI SIAMO PROPRIO…

            1. Cristo può anche aver salvato Giuda, ma forse non si rende conto che insistere su un tema del genere (ovvero sulla Salvezza del peggior traditore di Cristo) sottintende nei fedeli il crescere della speranza di potersi salvare SEMPRE e COMUNQUE, ovvero di potersi salvare ANCHE SOLO PRATICANDO IL MALE… La Chiesa deve essere MAESTRA, deve indicare cosa è BENE e cosa è MALE: mischiare le carte serve solo a deviare i cervelli (già rimbambiti dai mass-media) dei fedeli del 2017… Invece di insegnare il Catechismo e di modellare buoni cristiani, la Chiesa finisce per fare tutti peccatori!!!

            2. Un fedele può peccare fino alla fine della vita, ma prima dell’incontro con Dio deve essere pentito e si deve essere convertito… Ma San Paolo in sostanza indica come i gravi e diffusi peccati della società della SUA (e purtroppo anche della NOSTRA) EPOCA PAGANA allontanino da Dio e dal Premio Finale. Certo che se un peccatore chiede perdono e poi continua a cadere negli stessi peccati gravi, non penso proprio che possa essere ‘premiato’…

            3. Cristo ha superato la Legge e stipulato una Nuova Alleanza, ma anche questa si basa sul Decalogo, che viene sempre indicato come base per la SALVEZZA. Ha semplificato e riassunto poi tutto nella LEGGE DELL’AMORE (elogiata poi dallo stesso San Paolo), ma alla base del buon Cristiano ci sono sempre i DIECI COMANDAMENTI. In realtà Cristo è venuto in Terra per riportare il Suo popolo alla Legge di Mosè, da intendere però senza le follie rabbiniche che portavano (e portano ancora oggi) a delle evidenti distorsioni: perché ieri come oggi i fedeli ebraici ritengono il TALMUD (l’insieme delle tradizioni inizialmente orali rabbiniche) superiore alla legge mosaica, quindi le tradizioni basate sul Decalogo (le INTERPRETAZIONI UMANE) vengono ritenute superiori alla LEGGE STESSA (interpretazione alla lettera, sine glossa, indicata da YHWH). Risultato (ascoltato da me direttamente dalla voce di alcuni rabbini): nessun comandamento va sempre inteso e seguito alla LETTERA, ma ogni comandamento ha sempre delle situazioni in cui può essere (e DEVE essere) non seguito… NON RUBARE: non intendiamolo alla lettera!! In certi casi è GIUSTO e DOVEROSO RUBARE!!! (Magari a un goym??). Non uccidere: in alcuni casi (non solo per legittima difesa): il FEDELE DEVE UCCIDERE… Quanta distanza tra il SINEDRIO e Cristo… E come è facile capire il mondo di oggi, se si capisse realmente che a comandare sono ancora gli eredi dei persecutori di Cristo e degli Apostoli…

            5. Lei mi insegna che tutta la vita è una lotta contro i propri istinti, altrimenti – DI FATTO – il cristiano ritornerebbe alla GIUNGLA… Io non dico che ci possano essere tensioni mentali a commettere atti impuri gravi (SODOMIA, DISPERSIONE DEL SEME, ricerca del solo PIACERE senza PROCREAZIONE, ecc.), ma è evidente che la nostra società (nel totale silenzio – e spesso nella complicità – dei preti cattolici…) favorisce il dare sfogo agli istinti, piuttosto che educare alla moderazione e al tendere ad una sostanziale purezza… Ora la sodomia non solo NON VIENE PIU’ CONDANNATA ESPLICITAMENTE (i preti solitamente non minacciano più neanche l’evidente grave pericolo dell’Inferno, figuriamoci quindi se si permettono dagli amboni di richiamare i fedeli dal commettere atti sessuali negativi), ma viene di fatto ELOGIATA!!! Qui non si tratta più di accettare che esista una minoranza di persone ‘deviate’ DA COMPATIRE, ma di far intendere al popolo che la SODOMIA sia non solo ACCETTABILE, MA ANCHE NORMALE E possibile DA PRATICARE in modo comune!!! Perché questo è il messaggio che arriva!!! L’evidente sovvertimento del Catechismo e della Società stessa che si sterilizza da sola per poi tendere alla propria scomparsa…

            Insomma il clero di oggi si fossilizza su cavilli formulati nella Legge della Chiesa per cercare di far credere che TUTTI SI SALVINO e che i ‘buoni cattolici’ debbano sempre accettare TUTTO, sempre e comunque… DI FATTO la Chiesa non educa più NESSUNO, non è più MAESTRA, ma serva dei poteri mondialisti che VOGLIONO che l’uomo si imbarbarisca, che ceda sempre agli ISTINTI… Questa Chiesa è quindi fallimentare e di per sé stessa (pur partendo sempre dal messaggio evangelico) porta i fedeli al Demonio e non a Dio…

            Esempio EVIDENTE: l’omosessualità di MONTINI. NESSUNO MI HA RISPOSTO IN MODO DEFINITIVO!!! Solo Riccardo (che non ha certamente letto la tanta documentazione fornita da CHIESAVIVA) mi ha risposto con un articoletto che vorrebbe smontare SOLO lo scandalo scoppiato negli anni Settanta, con le accuse di un intellettuale francese a Paolo VI. CHIESAVIVA e tanti siti internet non trattano SOLO di quel caso, ma di una situazione che ha costellato TUTTA LA VITA DI MONTINI, arrivando ad attori bellocci che avevano libero accesso alle sue stanze papali, ad interventi della polizia che riscontravano come tale ‘pervertito’ fosse trovato a compiere atti ‘osceni’ in luogo pubblico in più occasioni, a partire dagli anni Venti… E qui – lo ripeto ancora – non si giocava solo l’anima del ‘buon’ Montini, ma anche il destino della Cattolicità che ha dovuto PAGARE chissà cosa affinché i ricattatori di Montini (alto clero, servizi segreti, massoneria, ecc.) non svelassero apertamente tali peccatucci…

            Quindi dopo tutta questa chiacchierata possiamo dire che GIUDA è in PARADISO, gli omosessuali sono tutti BEATI (tra poco avranno anche un loro SANTO, pure PONTEFICE ROMANO) e che l’unico che finirà all’Inferno sono IO, insieme a tutti quei calunniatori che amano la tradizione cattolica… Bene… Stando così le cose, penso proprio che Padre Amorth avrebbe parlato di pensieri da Chiesa di Satana…

            Io mi rendo conto che il Giubileo della Misericordia è stato tanto osannato dal clero non solo per le evidenti GRAZIE che sono state concesse e diffuse (a cui anche io ho subito attinto in abbondanza…), ma proprio perché il clero cattolico ha GETTATO LA SPUGNA, proprio come un avvocato che si appella alla CLEMENZA DELLA CORTE: SIGNORE, IO NON RIESCO PIU’ AD INSEGNARE NULLA, IL POPOLO E’ ALLA BESTIALITA’, FAI ALMENO TU QUALCOSA!!!

          • wp_7512482 ha detto:

            La lunghezza. …

          • Vincenzo ha detto:

            Chiedo venia per la lunghezza, ma qui certi utenti si scandalizzano della realtà e giustificano tutto e tutti in stile ‘Bergoglio’: estraggo una riga qualunque del Vangelo (estrapolandolo dal contesto) e gli appioppo il significato che intendo io!!!!

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            Le risponde don Vattelapesca, che rappresenta tutto il clero fedele al Papa. Don Ezio Fonio rappresentava solo se stesso…
            Purtroppo, Vincenzo, lei è vittima di pregiudizi. Non è vero niente di quello che lei dice. Per punti:

            NON CI SIAMO PROPRIO…
            1. Non sappiamo se Giuda si sia salvato, ma non possiamo affermare con certezza che si sia dannato. Sappiamo che ha commesso peccati gravi, potrebbe essersi pentito.
            Nessuno oggi insiste sulla salvezza di Giuda, lo fece don Primo Mazzolari. L’argomento è venuto fuori in questo blog come esempio su cui discutere non come non certo per far crescere nei fedeli della speranza di potersi salvare SEMPRE e COMUNQUE, ovvero di potersi salvare ANCHE SOLO PRATICANDO IL MALE. Del resto il suo ragionamento non corre, perché nessuno è certo di fare in tempo a pentirsi all’ultimo istante della vita. Del pentimento efficace per la salvezza possiamo dirlo solo per il buon ladrone. La Chiesa, infatti, è MAESTRA, indica cosa è BENE e cosa è MALE: nessuno mischia le carte. Mi risulta, tra l’altro, che la Confessione sia stata istituita per ottenere il perdono del male commesso, non per andare a dire ad un sacerdote: io non ho commesso nessun peccato. In effetti, non è che la Chiesa faccia tutti peccatori, lo siamo già. Gesù disse: Chi è senza peccato, scagli la pietra. Nessuno lo fece. Forse, oltre la Vergine Immacolata, c’è anche lei senza peccato e altri che scrivono su questo blog.
            2. Lei scrive: Un fedele può peccare fino alla fine della vita, ma prima dell’incontro con Dio deve essere pentito e si deve essere convertito.” Nessuno ha mai detto il contrario. Poi lei aggiunge: “Ma San Paolo in sostanza indica come i gravi e diffusi peccati della società della SUA (e purtroppo anche della NOSTRA) EPOCA PAGANA allontanino da Dio e dal Premio Finale. Certo che se un peccatore chiede perdono e poi continua a cadere negli stessi peccati gravi, non penso proprio che possa essere ‘premiato’”. Lei può pensare quel che vuole, Gesù insegna che si può ottenere il perdono anche fino a “settanta volte sette”, cioè sempre. Per Tertulliano, una volta sola, dopo il battesimo.
            3. Sulle interpretazioni rabbiniche della Legge di Mosè, sono d’accordo con lei. Tenga però presente che, quando furono promulgati i Dieci Comandamenti, gli ebrei non avevano il concetto del paradiso, le anime vagavano nello sheòl, comunque. L’osservanza della Legge serviva essenzialmente per ottenere protezione da Dio su questa terra per sé, la propria famiglia e soprattutto per il popolo d’Israele.
            5. Dove ha trovato che la sodomia non viene più condannata esplicitamente dalla Chiesa Cattolica. Non ha mai sentito in passato che i preti nella predicazione trattassero delle deviazioni sessuali peccaminose. Erano e sono argomenti piuttosto delicati. Tutti i peccati gravi deliberati portano all’inferno: anche la bestemmia per esempio. Mi citi qualche testo di predicatori cattolici riconosciuti validi dalla gerarchia che elogiano di fatto la sodomia, che sia un comportamento normale e se possibile DA PRATICARE in modo comune. A me questo messaggio non è mai arrivato! Il Catechismo cattolico non è stato sovvertito, la società occidentale procede secondo i principi dell’Illuminismo, si sa.
            Più che il clero di oggi è la teologia (che non è appannaggio del clero) ad insegnare il Vangelo di Gesù, che la salvezza è offerta a tutti. Non occorrono cavilli, occorre solo riconoscersi peccatori e pentirsi dei propri peccati. Che tutti si salvino non c’è scritto da nessuna parte né i cattolici devono accettare il male. La Chiesa educa ancora ma accorre la collaborazione delle famiglie a partire dai genitori. Che la Chiesa sia serva dei poteri mondialisti che VOGLIONO che l’uomo si imbarbarisca, che ceda sempre agli ISTINTI è una sua asserzione priva di ogni fondamento. Non c’è “questa Chiesa” e un’ “altra Chiesa”, c’è una Chiesa sola, che non può fallire perché istituita da Dio.
            Riccardo ha risposto per tutti circa l’omosessualità di Montini. Comunque, non è l’omosessualità che costituisce un peccato è la relazione sessuale con un altro uomo. Su Montini sono state montate delle calunnie. Si figuri se uno riesce a fare carriera fino a diventare papa, se già fosse stato nota la sua relazione omosessuale dagli anni Venti.
            Se lei vuole andare all’Inferno, buon viaggio. Padre Amorth si occupava di indemoniati, non di chiacchiere.
            Tutti i giubilei sono eventi di grazia. Se il Signore non fa granché, secondo le sue aspettative, se ne faccia una ragione.

          • Vincenzo ha detto:

            Don Vattelapesca, La ammiro perché è evidente che conosce la materia, ma sta davvero mescolando il torbido, esattamente come quei tanti sacerdoti che si nascondono dietro la parola ‘PASTORALE’ (concilio PASTORALE, incontro PASTORALE, tecniche PASTORALI, ecc.) che non hanno fatto altro in 50 anni che DISTRUGGERE IL SENTIRE E LA COSCIENZA DEI FEDELI CATTOLICI, a favore invece di un continuo incontro con eretici, scismatici, pagani e pseudo-satanisti che la Chiesa Cattolica in 20 secoli aveva sempre vietato se non per tentare la loro conversione… Con questo sistema siete riusciti non a far fiorire il Cattolicesimo, ma a far diventare protestanti e amorfi tutti (anzi: quasi tutti!! Grazie a Dio!!) i cattolici.
            E’ vero che all’apparenza nei catechismi ‘poco’ è cambiato (almeno nelle regole generali, poi si potrebbe discutere su mille argomenti…), ma se nella prassi (per favorire la PASTORALE… e daje!) i preti (tutte cose ascoltate nelle omelie dei preti di Milano e provincia negli ultimi due mesi) mi dicono che gli ebrei sono nostri fratelli maggiori e non dobbiamo convertirli (quindi si salvano senza Cristo… E allora LUI cosa è venuto a fare?), mi dicono che la MISERICORDIA DI DIO è infinita e che DIO NON HA MAI CONDANNATO NESSUNO, perché altrimenti nessun uomo potrebbe salvarsi (??? Quindi non serve condurre una vita sull’imitazione dei Santi…), mi dicono che tutti i presenti dovranno accostarsi alla Comunione (senza mai sottolineare che se in STATO DI PECCATO MORTALE ciò non è possibile…), mi elogiano Lutero (!?) dicendo che nella sua epoca la Chiesa era troppo corrotta, forse come oggi!! (quindi Lutero che definiva il pontefice romano come Anticristo aveva ragione… e noi abbiamo fatto secoli di guerre per che cosa? Per sapere che alla fine i luterani (che appendevano i sacerdoti cattolici sulle croci…) avevano ragione e tanti santi e dottori della Chiesa erano in pieno torto?
            Caro Don Vattelapesca: si faccia un sano esame di coscienza, perché il Suo mettere i puntini sulle ‘I’ non è cattolicesimo: è solo servilismo verso il potere e verso le idee deviate e moderniste che la Chiesa ha ora vistosamente diffuse al proprio interno… Lei non parla alla coscienza degli uomini per educarli, Lei finisce per appiattire tutto, in modo che tutto possa essere accettato dai fedeli, che UMANAMENTE non aspettano altro, esattamente come dei cattivi studenti che sperano nel SEI POLITICO anche senza aver nemmeno aperto i libri…
            Riguardo a Montini, poi Le dirò che si tratta di una figura storicamente così ridicola che fa una coppia perfetta con quel disgraziato che ha osato profanare il SACRO NOME di SAN FRANCESCO… Tale personaggio (facente parte di una famiglia di recente conversione ebraica, come dire che un erede rabbinico è salito al soglio pontificio… Cosa non da poco, almeno da un punto di vista della Sua educazione…) non solo ha fatto carriera probabilmente PROPRIO ANCHE GRAZIE ALLA SUA RICATTABILITA’ PER IL SUO PASSATO E PER I SUOI VIZIETTI, ma era stato anche allontanato da PIO XII dal Vaticano perché passava informazioni riservate ai russi, che facevano sparire (letteralmente!!) i vari preti cattolici clandestini che operavano in Polonia… Non per niente tale personaggio non venne mai nominato Cardinale da Pio XII, probabilmente proprio per non renderlo votante nel conclave che sarebbe seguito… Del resto ‘l’albero si giudica dai frutti’ (dovrebbe saperlo…): a vedere lo schifo che ha lasciato Montini nella Chiesa (tranne a Milano dove viene sempre e comunque esaltato…) penso proprio che l’albero fosse marcio fin dalle radici… Ma qui si parla di santità… Boh!

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo
            le rispondo per punti:
            1. Io non mescolo il torbido, ma dico le cose come stanno non come vuole lei che siano. Non mi nascondo dietro la parola PASTORALE. Per la precisione il Concilio Vaticano II è un Concilio dogmatico: infatti ha approvato due costituzioni dogmatiche: la Lumen gentium e la Dei Verbum. Nessuno vuole DISTRUGGERE IL SENTIRE E LA COSCIENZA DEI FEDELI CATTOLICI, a favore invece di un continuo incontro con eretici, scismatici, pagani e pseudo-satanisti che la Chiesa Cattolica in 20 secoli aveva sempre vietato se non per tentare la loro conversione. L’abbandono della fede è dovuto all’edonismo, al consumismo, all’individualismo, che sono frutti dell’illuminismo. Le altre confessioni religiose che non hanno tenuto concili hanno visto un calo di adepti, il Cattolicesimo è in aumento, non nell’Europa.
            2. Non sono i catechismi che fanno i buoni cristiani, ma l’educazione che insegnano i genitori. I bambini non sanno più fare il segno della croce, ma non è che i preti e i catechisti insegnino di non farlo, purtroppo è nelle famiglie che non si prega più. Nessun parroco invita gli sposi a separarsi, purtroppo si separano.
            3. Che gli ebrei siano i nostri fratelli maggiori è un fatto, visto che le radici del cristianesimo vengono da lì. L’espressione, come è noto, fu usata la prima volta da Giovanni Paolo II. Il compito del buon cristiano non è quello di convertire il mondo, ma di dare credibilità con la propria vita al Vangelo. Nemmeno Gesù si propose di convertire gli ebrei o quei pagani per cui ha fatto dei miracoli. Gesù ha proposto il Vangelo della salvezza: se uno viene attratto dal Vangelo, ne segue automaticamente che si convertirà. Ma se uno è contro il Vangelo, come possiamo convincerlo di convertirsi. Pensi come è dura far capire a molti di questo blog che Francesco è vero papa e che Montini non era un frequentatore di omossessuali.
            4. Effettivamente la MISERICORDIA DI DIO è infinita e DIO NON HA MAI CONDANNATO NESSUNO: è l’uomo che si autocondanna all’inferno. Nessun uomo può salvarsi da solo: la salvezza è comunque un dono della Misericordia di Dio. Condurre una vita sull’imitazione dei Santi è giusto. Non vale la legge del minimo. Se Dio ha dato tutto per me, anch’io sono chiamato di dare tutto me stesso, come i Santi.
            5. Sulla Comunione obbligatoria, se così dicono i preti che lei ascolta, fanno male e commettono un grave abuso di cui dovranno rendere conto a Dio.
            4. Se elogiano Lutero (!?) dicendo che nella sua epoca la Chiesa era troppo corrotta, forse come oggi!!, sbagliano. La Chiesa era in parte corrotta ma non per questo Lutero ha fatto bene a separarsi dalla Chiesa Cattolica. Lutero che definiva il pontefice romano come Anticristo ovviamente non aveva ragione, come non hanno ragioni quelli che in questo blog e fuori di questo blog definiscono Francesco l’Anticristo. Le guerre non sono state fatte per combattere Lutero, la Chiesa Cattolica non è autorizzata ad indire guerre contro gli eretici. Le guerre di religione sono nate all’interno del Sacro Romano Impero a causa della Riforma, tra principi e fazioni protestanti e principi e fazioni cattoliche. Anche se i luterani (tutti o certi capi dei luterani facevano appendevano i sacerdoti cattolici sulle croci…) non si risponde alla guerra con un’altra guerra. E’ chiaro che i luterani di allora non avevano ragione, ma quelli di adesso non ne hanno colpa per il solo fatto di avere avuto genitori luterani che hanno dato un’eduzione secondo quella confessione. Santi e dottori della Chiesa non erano in torto. Dopo 500 anni, magari è il caso di fare la pace e non invocare nuove guerre.
            5. Io non sono servile, scrivo quello che penso, esattamente come fa lei, solo che sono di un altro avviso.
            6. Montini non è una figura storicamente ridicola, secondo me è il più grande papa del secolo scorso. Francesco non è un disgraziato e non ha profanato il SACRO NOME di SAN FRANCESCO.
            Pio XII fece due soli concistori per creare nuovi cardinali: il secondo è del 1953, Montini viene nominato arcivescovo della diocesi allora più grande del mondo nel 1955, quindi non c’entra quello che lei dice sulla mancata porpora a Montini. Il futuro papa ebbe un’educazione cattolica e non fu un erede rabbinico, anche se le origini della famiglia possano essere ebraiche. Come fa uno a fare carriera, grazie alla sua ricattabilità per il suo passato (quale?) e per i suoi vizietti (bufala). Di solito, per vergogna uno è ricattabile se ha i soldi per pagare il ricattatore, ma come fa a fare carriera? Il suo ricattatore chi sarebbe? Eugenio Pacelli? A passare le informazioni riservate ai russi era un collaboratore di Montini, in realtà una spia, all’insaputa di Montini. Ciascuno è responsabile delle sue azioni. Paolo VI ha lavorato per il bene della Chiesa. Lo “schifo lasciato da Montini”, lo vede lei a causa dei suoi pregiudizi.

          • Vincenzo ha detto:

            1. Bravo! Lei è il primo sacerdote che mi afferma esplciitamente – in netto contrasto con le parole di Giovanni XXIII – che il Concilio Vaticano II è DOGMATICO e non PASTORALE!! Bravo!! IO aggiungerei che è anche eretico, ma questa è un’altra cosa…
            Lei indica le cause pratiche e laiche, ma questi derivano tutte da una distruzione interna del clero e dal suo progressivo asservimento a questioni laiche e non teologiche… Se i pastori si perdono, il gregge è perduto!! Se un ufficiale sbaglia o se trasmette paura, tutta la truppa è alla rovina!!

            2. In parrocchia si insegna a fare il segno della Croce? NO! Si spera che lo si impari partecipando alla Messa o con le buone parole ed insegnamenti delle mamme e delle nonne, che però sono tutte IPER-FEMMINISTE e quasi tutte NON-CREDENTI… Pseudo fedeli che magari partecipano ai riti solo per abitudine e che non credono realmente ai sacramenti (come alla presenza reale di Cristo nell’Eucarestia), perché MATERIA MEDIEVALE e non RAZIONALE…

            3. Avendo una mamma ebrea convertita, Giovanni Paolo II era di fatto un ebreo lui stesso (visto che la trasmissione della matrice ebraica viaggia in quei credenti per via femminile). Nel caso del papa polacco, gli EBREI erano quindi realmente i SUOI FRATELLI MAGGIORI. Nel caso nostro si dovrebbe parlare di PERFIDI EBREI (ovvero senza Fede), perché sono quei fedeli ciechi che ancora oggi non vedono e non accettano il giusto compimento del Vecchio Testamento in Cristo Gesù. E sono gli eredi del Sinedrio che fece uccidere Cristo e di chi perseguitò gli apostoli, producendo e favorendo anche MOLTE ERESIE in campo cristiano (non ultimo Lutero…)

            4. Se è l’uomo che si condanna da solo, vuol dire che Dio – valutando le sue opere ed il suo atteggiamento – non può salvarlo… Indirettamente quindi Dio condanna l’uomo… O se preferisce, permette che l’uomo si condanni… E COSI’ E’ GIUSTO CHE SIA!! Nella valutazione invece di tanti preti contemporanei, Dio è comunque così buono che CI SALVERA’ COMUNQUE!!! Altrimenti non sarebbe infinitamente misericordioso… Si rende conto???

            5. Io non invoco nuove guerre!! Io dico che un prete cattolico dovrebbe insegnare cosa è giusto e cosa è sbagliato, mentre invece mischiandosi con gli eretici finisce per traviare sé stesso, esplicitare false dottrine e traviare il popolo. Il NEMICO va sempre indicato, ma non per questo va fisicamente COMBATTUTO, altrimenti il popolo PERDE la propria coscienza.

            6. I pregiudizi sono solo suoi. Montini fu allontanato dalla curia romana perché aveva una trama di relazioni con esponenti sovietici all’insaputa di Papa Pacelli… E questo rovinava e contrastava l’opera del pontefice… Tenga presente che quando ci sono tanti punti oscuri in una persona, Lei non può permettersi di parlare di bufale e di pregiudizi, ma ha l’obbligo morale di verificare le cose… E di guardare apertamente i frutti dell’albero: quelli di Montini sono solo negativi: collaborazione col nemico ATEO COMUNISTA, mancata condanna del COMUNISMO nel Concilio Vaticano II, distruzione della Chiesa, inutile cambiamento della Liturgia Cattolica sulla base di quella anglicana, avvicinamento all’ebraismo (ora direi che un certo ebraismo mondialista comanda in Vaticano…), FUMO DI SATANA CHE ENTRA IN VATICANO… Ma siete proprio ciechi a voler far finta di niente, quando davvero è evidente che PIETRO NON INSEGNA PIU’ e NON CONFERMA PIU’ I FRATELLI NELLA FEDE?…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            c@ Vincenzo
            1. Giovanni XXIII è morto prima che fossero approvate le sue costituzioni dogmatiche del Concilio da lui indetto. Un Concilio ecumenico non può essere eretico, altrimenti dobbiamo pensare che lo Spirito Santo fosse in ferie durante il suo svolgimento.
            Lei, poi, come molti, pensano che il male del mondo anziché dalla secolarizzazione frutto del benessere e del consumismo derivino certissimamente da un concilio ecumenico eretico e da falsi papi, cosa che non è assolutamente vera.
            2. In parrocchia si insegna a fare il segno della Croce? SI’! Il problema è che in parrocchia la maggior parte dei ragazzi non ci va e ai genitori va bene, salvo poi farsi vivi per la Prima Comunione o la Cresima, perché non si sentono di negare una festa ai loro figli. Per questo molti non sanno fare il segno della croce. Quando ero ragazzo, in tutte le scuole statali si dicevano le preghiere e si faceva il segno della croce, non è che i preti girassero a suonare i campanelli delle case da mattina a sera per insegnare a fare il segno della croce!
            Non sono entusiasta del femminismo, ma una donna non può essere femminista e credente?
            Le famiglie possono anche essere credenti, ma non si pongono i problemi che si pone lei: non frequentano e basta.
            3. Che cosa c’entra la madre di Giovanni Paolo II che è cresciuto orfano? Le idee si trasmettono per via genetica forse? Conviene fare il DNA ai candidati papi per assicurarsi che non siano ebrei? Giovanni Paolo II ha usato l’espressione dei fratelli maggiori, nel senso che ci hanno preceduto nella fede, non si riferiva alla sua famiglia, ma al cristianesimo in quanto tale.
            E’ difficile condurre alla fede cattolica qualcuno dopo averlo definito “perfido”. Non capisco che cosa c’entri Lutero con gli ebrei. L’eresia si è consumata all’interno della Chiesa Cattolica.
            4. Effettivamente, nella valutazione di tanti preti contemporanei, Dio è così buono che CI SALVERA’ COMUNQUE!!! Altrimenti, secondo loro, non sarebbe infinitamente misericordioso. Si vede che l’eresia di Origene è oggi più diffusa che mai. Purtroppo, è così e i vescovi non sembra che prendano provvedimenti. In questo concordo con lei.
            5. D’accordo sulla necessità di insegnare il bene e di fuggire il male.
            6. Su Montini lei ha potuto fare un’indagine approfondita o ha letto quello che hanno scritto i suoi denigratori. Intanto, gli Atti all’Archivio della Santa Sede sono secretatati per 70 anni, salvo che per chi si è occupato della causa di beatificazione e canonizzazione. Se lei non ha notizie sicure e non pregiudizi, fornisca le prove di quanto afferma: Montini fu allontanato dalla curia romana perché aveva una trama di relazioni con esponenti sovietici all’insaputa di Papa Pacelli… E questo rovinava e contrastava l’opera del pontefice…” Ma le pare che Pio XII allontani un vescovo di Curia per farlo arcivescovo della più importante diocesi del mondo? Perché da Milano non poteva ancor più liberamente tramare con i sovietici?
            Come posso io avere l’obbligo morale di verificare le cose? Ho la possibilità di accedere all’archivio vaticano? I miei superiori mi dànno la possibilità della trasferta a Roma?
            Il giudizio che lei fa su Paolo VI è negativo perché la pensa all’opposto di Paolo VI:
            – collaborazione col nemico ATEO COMUNISTA: falso;
            – mancata condanna del COMUNISMO nel Concilio Vaticano II: non fu convocato per questo, il Concilio non è il Papa, ma un’assise di migliaia di vescovi;
            – distruzione della Chiesa: la Chiesa c’è ancora più viva che mai;
            – inutile cambiamento della Liturgia Cattolica sulla base di quella anglicana: sono gli anglicani che hanno mantenuto usanze liturgiche del rito romano e dopo il Concilio hanno recepito alcuni aspetti della riforma liturgica (p.es. il lezionario), la riforma liturgica ha semplificato i riti e ripreso alcune usanze pre-tridentine;
            – avvicinamento all’ebraismo: in che cosa ci siamo avvicinati agli ebrei, se non con il cambiamento della preghiera del venerdì santo per gli ebrei;
            – FUMO DI SATANA CHE ENTRA IN VATICANO: ma proprio questa è stata la denuncia di Paolo VI.
            Ciò che è evidente è che prima è finita la Chiesa dei nobili che si accaparravano anche il pontificato con il denaro, ora è finita anche la Chiesa della borghesia per bene.

          • Vincenzo ha detto:

            Gentilissimo.
            Un Concilio Ecumenico può essere eretico, se formula affermazioni marcatamente eretiche… Per esempio il Concilio di Costantinopoli dell’anno 879 venne prima accettato dal pontefice in carica e poi respinto dai suoi successori. C’è quindi un precedente storico (almeno uno, forse altri) di un concilio che è stato rifiutato dopo una sua prima accettazione…
            Ripeto: i mali della Chiesa e l’allontanamento dei fedeli dipendono prima di tutto dall’ingresso nei vertici vaticani di figure ‘progressiste’ che si opponevano ad alcuni tradizionali comandamenti della Chiesa e che erano AMICI dei NEMICI della Chiesa: il primo fu proprio GIOVANNI XXIII, apertamente amico di socialisti e massoni europei… Nonché il primo papa favorevole apertamente ad un avvicinamento del cristianesimo all’ebraismo (noto l’episodio in cui si fermò davanti alla sinagoga di Roma a salutare i fedeli ebraici che uscivano…). Per non parlare dei pontefici successivi…
            SOCIALISTI, MASSONI, FEDELI EBRAICI, PROTESTANTI… Tutti i nemici del Cattolicesimo improvvisamente sono diventate ‘persone con cui dialogare’… Risultato del ‘DIALOGO’ (anzi finto-dialogo, perché i modi erano tutti a senso unico): confusione nella Chiesa, approvazione silente di idee moderniste, appoggio evidenti di molti prelati agli oppositori del Cattolicesimo, cattolici che diventano agnostici o tecnicamente dei ‘protestanti’… Insomma l’APOSTASIA di gran parte del popolo cattolico…
            2. Gli uomini (soprattutto i latini) hanno bisogno di segni evidenti, FISICI, del proprio Credo, proprio come il segno della Croce. Una volta questo veniva insegnato CON DEVOZIONE ai bambini sia nelle scuole, che nelle case che negli oratori, poi magari si accettava che la preghiera fosse anche un pochino ‘distratta’… Dagli anni Novanta questo si è perso quasi totalmente… Che donna cristiana è una donna che non insegna al figlio neanche a fare il segno della croce… E se non lo fanno le madri (che spesso non credono…) è possibile che almeno non lo facciano i nonni? Incredibile che qui si arrivi a giustificare anche il femminismo esasperato, che chiaramente non è solo ricerca di diritti, di un lavoro per garantirsi un auto-sostentamento, ma evidente negazione della famiglia tradizionale… E della logica!! Perché una donna è uguale all’uomo davanti alla Legge umana, ma davanti a Dio e per natura i compiti sono ben distinti… Attenzione che di questo passo finirà per accettare anche la teoria GENDER…
            3. Lutero e i principi che lo sostenevano da chi ricevevano finanziamenti?… Le basta questo per capire che – come al solito – l’eresia è arrivata da fuori dalla Chiesa Cattolica?
            PIO XII lo disse apertamente a chi chiedeva di togliere la parola PERFIDO dalle preghiere pasquali per la conversione dei Giudei (i cristiani hanno sempre pregato per la loro conversione, mentre loro per l’eliminazione FISICA degli eretici seguaci del falegname-stregone): PERFIDO vuol dire SENZA FEDE… Sono i pensatori moderni che vedono una connotazione negativa caratteriale a quel termine…
            6. Lei legga quel PDF di Chiesaviva e troverò parecchi nomi e cognomi. E quella rivista del 2011 è stata preceduta da altre (allo stesso modo bene documentate) che hanno bloccato la causa di beatificazione del Montini più volte sia sotto il papa polacco che quello tedesco… Si è dovuti arrivare purtroppo alla morte di Don Luigi Villa (e di certi prelati cattolici) per vedere Montini beato grazie a papa Bergoglio… E presto anche santo…
            Perché poi mi fa certe domande così fesse… Pacelli allontanò da Roma il suo BRACCIO DESTRO (tale era Montini) dandogli un ruolo degno (ma inferiore di fatto) della carica precedente, in modo da TOGLIERSELO DAI PIEDI SENZA DARE SCANDALO… Pacelli era davvero un signore… Ripeto MONTINI non fu mai nominato CARDINALE da PACELLI, ma solo dal suo successore… Segno evidente che MONTINI non avrebbe dovuto partecipare al conclave seguito alla morte di Pio XII…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            ma lei si intestardisce sulle sue idee, senza tener conto delle mie risposte e della realtà.
            1. Qui c’è una novità. Potrebbe essere che un Concilio Ecumenico possa essere eretico, se formula affermazioni marcatamente eretiche. Per adesso, siamo alla fase in cui il Concilio di Costantinopoli dell’anno 879 venne prima accettato dal pontefice in carica; aspetti pazientemente che un papa respinga il Concilio. C’è però una diversità: nei concili tenuti in Oriente i papi non partecipavano e la ricezione dei decreti era basata sulla lingua greca che i legati papali e i papi spesso non conoscevano.
            Che i mali della Chiesa e l’allontanamento dei fedeli dipendono prima di tutto dall’ingresso nei vertici vaticani di figure ‘progressiste’ a partire da Giovanni XXIII e successori: MASSONI e con idee SOCIALISTE ecc. sono tutte sue “farneticazioni”, a partire del grande male che Giovanni XXIII avrebbe fatto nel salutare gli ebrei di Roma, passando davanti alla sinagoga.
            2. Sul segno della croce ho già detto. I ragazzi che non lo sanno fare sono quelli i cui genitori chiedono ancora l’ammissione alla Prima Comunione, ma non frequentano. Non sempre ci sono i nonni o hanno carta bianca per occuparsi dei nipoti e della loro educazione religiosa. Non giustifico il femminismo esasperato, dico solo che una donna femminista può essere credente. Punto. Che cosa c’entra la teoria GENDER col femminismo?
            3. Lutero era un cattolico. L’eresia nasce sempre dall’interno della Chiesa, altrimenti non è eresia, è un’altra religione, come ad es. l’Islam.
            Ma gli EBREI hanno la fede, non hanno la fede cristiana. La preghiera per gli ebrei vale anche se non si dice “perfidi ebrei”, se poi Pio XII pensava che fosse necessario l’aggettivo perfidi non so, comunque non sono dogmi neppure tutte le idee di Pio XII (dogma è l’Assunta).
            6. Non credo alle denigrazioni nei confronti di Paolo VI, le riviste da lei citate non sono ispirate dallo Spirito Santo. La Chiesa ha riconosciuto le virtù eroiche di Paolo VI e sono stati riconosciuti due miracoli avvenuti per sua intercessione. Come detto, Pio XII non fece concistori per la creazioni di nuovi cardinali, dopo l’elezione di Montini ad arcivescovo di Roma. Pio XII sarà stato signore, ma conferire a Montini la diocesi più importante del mondo, solo per togliersi dai piedi una rogna mi sembra grossa.

          • Vincenzo ha detto:

            Caro Don… Semplicemente è Lei che si intestardisce sulle sue posizioni, come se certe eresie e certi movimenti nascessero spontaneamente e non dopo evidenti contatti con ambienti esterni al cattolicesimo…
            Pensiamo a Lutero… A parte il suo continuo cambiare idea, in base alle esigenze dei sui protettori laici in ogni singolo frangente, è impossibile non notare come certe sue ricerche bibliche lo conducono apertamente ad accettare i soli libri biblici accettati dall’ebraismo della sua epoca e non quelli facenti parte dei vari canoni cristiani… Strano che la Bibbia di Lutero rispecchi nell’Antico Testamento il canone ebraico… Come se i libri NON ACCETTATI (Sapienza, Maccabei, ecc.) non fossero anche essi opera di veri religiosi ebraici… Già questo particolare dovrebbe farLe capire come certi personaggi fossero legati a fonti non cristiane… Ma no: l’eresia nasce sempre e solo all’interno della Chiesa… Basterebbe però cercare i veri promotori e finanziatori dell’eresia… In antichità, ieri e anche oggi…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            1. L’eresia di Lutero non è stata finanziata da nessuno, è frutto delle sue riflessioni personali, come è scritto in ogni sua biografia.
            2. Lutero era antigiudaico e scrisse anche contro gli ebrei:
            “Lutero contro gli ebrei che rifiutavano di convertirsi al cristianesimo, in particolare Degli ebrei e delle loro menzogne (Von den Juden und ihren Lügen)”
            https://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Lutero
            Lutero era uno studioso della Bibbia e aveva convinzioni proprie sui libri deuterocanonici che in questo caso coincidevano con quelle degli ebrei.

          • Vincenzo ha detto:

            Caro Don…
            Ma Lei non ha studiato dai preti, deve aver fatto dei corsi (come purtroppo me) in qualche università tipo la STATALE di Milano, circondato da Leoncavallini, intellettuali laici da strapazzo e fedeli ciechi nel progresso umano, nello sviluppo e nel Sol dell’Avvenire!!!

            Lutero cambiò idea tante volte, in base ai desideri dei suoi protettori laici del momento… Certo che fu finanziato!!! E chi aveva in mano le stamperie all’epoca in Germania?… I signorotti locali potevano rubare il patrimonio ecclesiastico, altri lucravano sulla situazione e sullo stato perenne di guerra… Le ricordo che inizialmente Lutero fu molto vicino ai problemi del popolo ebraico della sua epoca e scrisse dei testi in cui incitava al dialogo tra cristiani ed ebrei (mi ricorda qualcuno…). E’ solo alla fine della sua vita (dopo chissà quale attenta riflessione su quello che gli era successo nei venti anni precedenti) che scrisse un testo in cui incitava esplicitamente alla violenza contro gli ebrei (ribaltando – e fosse stata solo quella volta – tutto quello che aveva indicato in precedenza!!), invitava a bruciare le sinagoghe e a ghettizzarli!!! Non per niente a Norimberga un esponente nazista affermò di non aver fatto altro che seguire gli inviti di Lutero…

            Attenzione DI LUTERO!!! NON DEL PAPA ROMANO… Infatti tanti fessi di cristianucci di oggi non sanno vedere la differenza di fede tra un protestante ed un cattolico…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo
            guardi, io ho studiato Teologia alla sezione di Torino dell’Università Pontificia Salesiana.

            Su Lutero non ho trovato documentazione di quanto lei afferma. Produca qualche testo di appoggio.

          • Vincenzo ha detto:

            Testi di appoggio sui protettori di Lutero? E sul suo rapporto con gli ebrei?
            Innanzitutto le basta cercare su internet ‘Lutero, antisemitismo, ebrei’ e troverà tutte le informazioni del caso: con interventi di professoroni ebrei e protestanti…

            La Claudiana ha pubblicato questo titolo, tutto dedicato allo sviluppo storico del rapporto di Lutero con gli ebrei.

            https://www.claudiana.it/scheda-libro/thomas-kaufmann/gli-ebrei-di-lutero-9788868980627-984.html

            Poi ultimamente stanno uscendo anche vari libri di autori cattolici: padre Giovanni Cavalcoli, Angela Pellicciari,…

            Grazie a Dio, qualcuno in Italia si pone ancora la domanda se Lutero sia ancora l’eretico conclamato che è stato sempre dichiarato, oppure un nuovo santo per il mondo cattolico…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            gira gira viene ricordato lo scritto sugli ebrei da me citato.
            Dovrei consultare tutti i siti finché trovo dove è scritto chi fossero i protettori di Lutero e quale influenza abbiano avuto gli ebrei sulla scelta del canone biblico.
            I testi doveva indicarmeli lei, non invitarmi a cercarli io.
            Comunque, la ringrazio dell’attenzione.

          • Vincenzo ha detto:

            Certo che viene ricordato lo scritto di Lutero da Lei ricordato!! Perché Lutero scrisse due opere sugli ebrei: ‘Cristo è nato ebreo’ (1523) in cui Lutero condanna l’atteggiamento ‘persecutorio’ dei cattolici verso gli ebrei, che costringono questi a vivere fuori dalle città e a non praticare nessuna attività che non sia il piccolo commercio e l’usura, e poi ‘Sugli ebrei e le loro menzogne’ (1542) che è un testo che invita apertamente all’eliminazione del popolo ebraico!!
            Interessante questo sviluppo di atteggiamento.
            All’inizio del Cinquecento in Germania, gli ebrei finanziavano tutto, ma proprio tutto quello che riguardasse il popolo, le piccole attività manifatturiere e commerciali. Non per niente erano quindi odiatissimi dal popolo in genere: i grandi banchieri (i FUGGER per esempio) erano lontanissimi e forse inavvicinabili, mentre gli ebrei erano sempre a disposizione per risolvere piccoli debiti… Da qui i soldini per le tipografie, i piccoli prestiti ai signorotti locali, ecc. ecc. Quindi anche un occhio benevolo da parte di Lutero: bisogna trattare benevolmente gli ebrei, in attesa che si convertano a Cristo… E mentre i signorotti locali proteggevano Lutero questo poteva liberamente dedicarsi alle sue traduzioni bibliche e agli scritti teologici e polemici…
            Dopo venti anni di guerra e di lotta, di Germania ed Europa devastate, avrà poi ben capito chi guadagnava sulla morte di tanti poveracci, e via col secondo testo…

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            @ Vincenzo

            grazie delle precisazioni.
            Comunque, i libri deterocanonici forse non c’entrano con questa storia.

          • Vincenzo ha detto:

            Carissimo: LUTERO ERA UN MATTO TOTALE!!! Nella sua follia ci furono diversi momenti in cui pensò di togliere dal canone biblico anche libri e lettere del Nuovo Testamento, perché non combaciavano con IL SUO PENSIERO… Alla faccia del metodo moderno di ricerca!!
            Sostanzialmente alla fine si appoggiò al canone ebraico che non considera canonici (pur essendo sempre opera di religiosi ebraici) i libri veterotestamentari scritti in greco e fuori dai territori di Israele, ovvero i testi redatti nella Diaspora dopo l’arrivo di Alessandro Magno (IV secolo a.C.), quindi per capirci i Maccabei, la Sapienza, il Siracide, Giuditta, Tobia, ecc. ecc. In pratica gli ebrei cancellano dalla Bibbia TRE SECOLI del loro sviluppo culturale e religioso e così pure LUTERO: ma si può essere tanto fessi?? E pensiamo che la SAPIENZA è opera appena precedente l’avvento di Cristo!! Quindi si stracciano completamente i legami e gli sviluppi evidenti che invece esistono con lo sviluppo lineare del pensiero religioso ebraico dalla più lontana antichità fino a Cristo…
            E poi ci lamentiamo che oggi – nel 2018 – ci siano autori come il Suo concittadino Mauro Biglino che – utilizzando proprio i criteri ebraici (quindi evitando di usare tutto lo sviluppo successivo al IV secolo a.C. che in realtà è presente nella Bibbia) – si diverte a deviare i cervelli dei giovani indicando che il cristianesimo ha inventato SATANA, la vita dopo la morte, la lotta di ogni uomo contro il demonio e che tanti termini sono stati travisati… E quel che è peggio è che si deride la nascita verginale di Maria (prefigurata in Isaia), perché si gioca su trabocchetti della lingua greca antica, quando invece basterebbe leggere le note di una normalissima Bibbia CEI per accorgersi di come i 70 RABBINI autori della BIBBIA DEI SETTANTA (quindi secoli dopo Isaia) abbiano loro stessi dato una valenza marcata all’idea di verginità… E si finisce per dire che i cristiani hanno rubato la religione agli ebrei, quando invece il cattolicesimo non è altro che il normale sbocco dell’ebraismo, con la Nuova Alleanza offerta all’intero popolo dei credenti in Cristo…
            Strana città Torino… Magia, Stregoneria, Eresia, una sinagoga ben strutturata e poi grandi santi come Don Bosco e la presenza della Sacra Sindone… Di tutto e di più…

          • Lo spettro di don Ezio ha detto:

            @ Vincenzo

            La ringrazio delle precisazioni su Lutero. Probabilmente il riformatore tedesco partiva dall’idea che la lingua sacra fosse solo l’ebraico.

          • Vincenzo ha detto:

            Non credo, perché poi tradusse gran parte della Bibbia proprio dal greco…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            ovviamente intendevo “arcivescovo di Milano”.

          • Vincenzo ha detto:

            Proviamo a rispondere punto per punto…
            1. Nessuno insiste sulla Salvezza di Giuda… Certo però se ne parla di continuo… Quindi si dà l’idea ai fedeli NON che POSSA ESSERSI ANCHE SALVATO, ma CHE SIA GIA’ SALVO!!!!

            2. Cristo potrà perdonare sempre, ma anche se il fedele è tornato a cadere sempre nei suoi peccati gravi? Ovvero come se nelle confessioni non abbia mai promesso di cercare di non cadere più nei propri errori? Cristo perdona, ma cercare di prenderlo in giro è disonorevole e offensivo verso la Sua Maestà…

            3. Confermo. Infatti fanno ridere quei personaggi come Biglino che trattano di religione ebraica come se fosse un monolito compatto e non si fosse mai evoluta nel corso dei secoli. Facendo così, fermandosi DI FATTO negli studi al IV secolo a.C., è chiaro che possa sembrare strano parlare di Paradiso, Inferno, Risurrezione e delle opere di Satana (materia che invece era molto discussa tra i sacerdoti ebraici nei secoli appena precedenti Cristo).

            5. Se i preti non condannano apertamente un peccato, allora tale peccato non pare più tale agli occhi dei fedeli o quantomeno sembra qualcosa di poco grave e di tollerabile alla luce del pensiero teologico moderno… Lei poi si impunta sul fatto che non sia l’OMOSESSUALITA’ ad essere peccato, ma la relazione fisica omosessuale… Bene: non Le sembra che dividere le due cose che solitamente sono strettamente collegate, finisce per creare confusione nella mente dei fedeli… L’istinto umano può portare a pensieri peccaminosi, ma il peccato si ha quando si agisce e lo si fa in piena consapevolezza. Mai sentito recentemente (a dispetto di tanti spettacoli immorali che si vedono in TV e sui giornali) un prete scagliarsi contro certe relazioni peccaminose, che sottintendono anche un contatto fisico evidente… Ah! No! Lo ha fatto padre Cavalcoli a Radio Maria: è stato subito allontanato!! E pare che sia stato sospeso anche per alcuni mesi dal suo superiore…

            Questo clero sta subendo il peccato dei rabbini dell’epoca di Cristo: partono dalla Legge, ma poi la infarciscono così tanto di pensieri e di desideri umani. che finiscono per alterarla completamente… Ci pensi sù, Don Vattelapesca… Mi potrà dire che i TESTI non sono cambiati (aspetti però che Padre Sosa trovi qualche registratore del I secolo…), ma di fatto i preti predicano con grande attenuazione e con grande paura di offendere qualcuno… Finiscono quindi per lasciare solo discorsi a metà che non definiscono chiaramente cosa è peccato e cosa no… E quindi il fedele perde il sano timore di Dio…

          • Riccardo ha detto:

            “Al tempo stesso cosa dire per esempio di papa Montini che pare possa essere presto SANTIFICATO… Un noto sodomita può davvero entrare nel Regno dei Cieli? “

            Ha prove (e con prove intendo prove, non chiacchiere) di questo, Vincenzo?

            Altrimenti lei è un calunniatore, e la calunnia è peccato grave, nel suo caso mortale perché sa di non avere prove per affermare ciò.

            “Io sapevo che ‘a stento il GIUSTO SI SALVA’, la Chiesa Cattolica del 2017 invece salva tutti, soprattutto i Suoi nemici storici…”

            Se si salvassero solo i giusti un calunniatore come lei potrebbe già fare scorta di crema anti scottature.

            La calunnia danna tanto quanto la sodomia se commessa con piena avvertenza e deliberato consenso.

            Ci pensi, caro “giusto”.

          • Alessandro2 ha detto:

            Grazie Vincenzo. Ha già risposto lei al nostro molto dubitante e assai moderno Don.

          • Riccardo ha detto:

            “Ha già risposto lei al nostro molto dubitante e assai moderno Don.”

            Si, con idiozie e calunnie, che sono peccato mortale.

            Fate attenzione che, mente disquisite su chi, a vostro giudizio, può essere salvato e chi no, le porte del cielo non si chiudano per voi, perché la calunnia è peccato mortale.

          • Vincenzo ha detto:

            Benissimo…
            Allora grazie a Lei e al Don devo credere che l’omosessualità non è più un peccato gravissimo, che Giuda sia il migliore degli apostoli e che Lutero sia stato il massimo teologo della cristianità ed un vero buon cattolico…
            O io non ho mai capito nulla leggendo e studiando le Scritture ed il catechismo (e quindi tutti i Padri e i Dottori della Chiesa sono in errore), oppure qui qualcuno si diverte a bruciare i cervelli dei cattolici con un buonismo intriso di melassa che davvero è lontano dalla Verità, ma che dà piacere all’uomo-cattolico miserabile e gravemente peccatore del 2017… Perché se si riabilitano tutti e se si indica il MALE come BENE, allora tutto è concesso e tutti possono vivere nella FALSA speranza che tutti saremo perdonati… Qui la Chiesa sta rinunciando (perché non crede più alla dottrina e al proprio ruolo di educatrice) ad insegnare la morale… E la storia viene travisata in modo drastico… Non mi riferisco solo a chi dice che al tempo di Cristo non esistevano i registratori, ma anche – è solo un esempio – a padri della Congregazione di San Carlo Borromeo che (sentiti con le mie orecchie poche settimane fa) affermavano che le principali azioni di San Carlo furono l’aiuto ai poveri e la lotta ai preti cattolici che male usavano i beni ecclesiastici (bergogliani anti-litteram direi)… E della Controriforma nessuno si ricorda più? San Carlo quindi passava le giornate a guardare i registri dei bilanci delle congregazioni religiose meneghine, oppure predicava, faceva sacrifici e mortificazioni, costruiva santuari, vigilava sull’EDUCAZIONE dei sacerdoti perché il protestantesimo non si diffondesse in Italia? No!!! Con l’ecumenismo galoppante bisogna cancellare la Controriforma e dimenticarsi di Trento… Tanto qui pare ormai che l’unico vero concilio ecumenico sia stato il Vaticano II… Che essendo ‘SECONDO’ già dovrebbe far venire il dubbio a qualcuno se magari ci sia stato almeno un ‘PRIMO’… O almeno quasi duemila anni di cristianesimo prima di esso…

          • Riccardo ha detto:

            La sodomia È peccato gravissimo, ma è peccato gravissimo anche calunniare, cosa che lei ha fatto nei confronti di Papa Paolo VI permettendosi di dargli del sodomita.

            Quindi si confessi prima di prendere la prossima Eucaristia, se non vuole fare sacrilegio.

          • Vincenzo ha detto:

            Forse Lei non ha letto completamente i miei post precedenti.

            Guardi questa rivista (è consultabile e scaricabile gratuitamente in PDF):

            http://www.chiesaviva.com/441%20mensile.pdf

            Pagina 55

            Sull’omosessualità di Montini, mi sembra che di prove ce ne siano diverse… E ben conosciute già dagli anni Venti…
            E questo davvero mi fa pensare che:
            1. Montini non possa essere in Paradiso…
            2. Che tutto il Suo pontificato e lavoro precedente sia stato manovrato da POTERI FORTI che lo ricattavano…

          • Riccardo ha detto:

            Come volevasi dimostrare, Vincenzo, lei è un calunniatore che si nutre di bufale già smontate e strasmontate. Si vergogni http://www.tempi.it/papa-gay-paolo-omosessuale-bufala

            E sappia che in Paradiso di persone omosessuali che si sono pentite, forse anche solo negli ultimi momenti, o che si sono salvate perché non portavano colpa grave a causa di attenuanti (penso ad esempio a quelli che lo sono diventati dopo essere stati violentati o aver subito abusi) ce ne sono più di quanti lei creda.

            Invece a molti benpensanti cattolicamente corretti, tutti belli puliti e regolati fuori, il Signore ha detto e dirà “non vi conosco, allontanatevi da me operatori di iniquità”.

            Chi calunnia i Santi di sicuro si mette in prima linea per questo.

            Quindi faccia attenzione, affinché sodomiti e prostitute non la precedano nel regno dei cieli.

          • Vincenzo ha detto:

            Gentile Signor Riccardo, Lei è vistosamente in malafede!!
            Io non ho mai detto che un omosessuale o una prostituta o un gigolò non possano salvarsi: mai detta una scemenza simile. Io ho scritto che senza conversione non c’è salvezza. Paolo VI avrà pure avuto il piacere di piantarlo nel deretano di molti suoi colleghi o sottoposti o ad attori famosi, ma secondo Lei alla fine si sarà davvero convertito? Penso di no!! Perché lei guarda solo allo scandalo uscito fuori negli anni Settanta, ma non a tutta la sua vita precedente e a tutte le STRANE amicizie che ha avuto per tutta la vita e e che sono documentate nel PDF di CHIESAVIVA di cui Le ho scritto e nell’interessantissimo volume NICHITARONCALLI (opera di una figura che lavorò a stretto contatto con i pontefici Pio XII, Giovanni XXIII ed infine Paolo VI, e che notò quali strani personaggi EFFEMINATI cominciarono a camminare in Vaticano durante il pontificato di Montini…). CHIESAVIVA indica come la sodomia di Montini fosse conosciuta e documentata fin dagli anni venti… Lei forse non capisce cosa voglia dire essere ricattato per 50 anni!!! Affinché certi vizietti non vengano esplicitati… E CHIESAVIVA faceva nomi e cognomi dei vari ‘ricattatori’, ecclesiastici e non… Quindi è lecito immaginare che – oltre all’evidente peccato che grida vendetta al Cielo – tutta la Cristianità Cattolica abbia subito DANNI per poter nascondere il vizietto del Suo Pontefice… E quindi ecco uno strano Concilio che doveva essere solo pastorale e che ormai è l’unico citato dai teologi e da tutto il clero cattolico, soprattutto quando deve DIALOGARE con EBREI e MUSSULMANI… Ecco una nuova Messa che è vistosamente nella forma di stampo protestante… Ecco la possibilità per i fedeli di essere cremati dopo la morte (distruggendo il proprio corpo – e pure volontariamente!!! – cosa assurda per la mentalità cattolica tradizionale) e via via tanti cambiamenti che non possono che far pensare… Perché la CHIESA prima del Concilio era un COLOSSO (basta vedere i funerali di Pio XII per capire cosa era la CHIESA nel 1958) e subito dopo (quando è entrato il fumo di Satana in Vaticano…) ha cominciato a sgretolarsi vistosamente…
            Certo: Montini potrebbe essersi pentito poco prima di morire… Testimoni dicono che negli ultimi giorni era vistosamente angosciato e che pregava ininterrottamente, ma con tutto quello che aveva sulla coscienza (collaborazione con stragi partigiane nella Seconda Guerra Mondiale, morte dei preti polacchi clandestini negli anni Cinquanta, Concilio Ecumenico DISASTROSO e FALLIMENTARE, ecc. ecc.) avrà davvero potuto salvarsi? Vede io credo che Dio sia infinitamente MISERICORDIOSO, ma non posso credere che non sia GIUSTO… E se un AGUZZINO ha volontariamente martoriato e distrutto un essere umano per dare sfogo alla propria cattiveria, allora non posso credere che tale persona possa essere degna del Paradiso… E qui siamo di fronte a qualcuno che HA CAMBIATO IL MONDO (IN PEGGIO) proprio minando alle fondamenta un’ISTITUZIONE SANTISSIMA come la CHIESA CATTOLICA… Dio ha sicuramente permesso che ciò avvenisse, ma dire che i protagonisti negativi dell’operazione siano SANTI mi sembra razionalmente impossibile… Esattamente come affermare che il peggiore TRADITORE DI CRISTO (GIUDA ISCARIOTA) che ha venduto VOLONTARIAMENTE il Suo AMICO e MAESTRO, il SUO DIO, al prezzo di uno schiavo, per poi DISPERARSI (possibile che non sapesse che razza di gentaglia fossero i capi del Sinedrio???) sia stato perdonato ed accolto in Cielo, mi pare una corbelleria totale…
            Quantomeno si parli di misericordia, ma non si arrivi ad esasperare questa GRAZIA DIVINA in cui tutti dobbiamo sperare con delle storie così ai limiti… Altrimenti è evidente che i giovani stiano lontani dalla Chiesa: ci si salva sempre e comunque!! Anche se si vende Cristo e – come nel caso di Montini – se si distrugge la SANTA CHIESA CATTOLICA… Allora – DI FATTO – Cristo non è un Giudice GIUSTO, ma un povero fesso…

          • wp_7512482 ha detto:

            La lunghezza. ..

          • Vincenzo ha detto:

            Mi scuso ancora per la lunghezza…

          • Riccardo ha detto:

            E a proposito di questo

            “E sappia che in Paradiso di persone omosessuali che si sono pentite, forse anche solo negli ultimi momenti”

            Segnalo la conversione in punto di morte di Oscar Wilde, noto omosessuale praticante http://www.tempi.it/papa-gay-paolo-omosessuale-bufala

            Dio con la Sua Grazia Efficace può raggiungere e convertire chiunque, non sta a noi decidere chi può entrare e chi no, anche perché sennò siamo noi a restare fuori, in barba al nostro moralismo.

          • Claudius ha detto:

            Su questo punto mi trovo piu’ d’accordo con Don Ezio e Riccardo. Non mi piace leggere commenti nei quali si assicura l’inferno a chicchessia, foss’anche un anticristo come Lutero. Non spetta a noi giudicare, e anzi come cattolici dovremmo pregare per la salvezza di tutte le anime, non per la loro dannazione. Riguardo a Paolo VI, sebbene non riesca a capire in cosa consisterebbe la sua santita’, e a prescindere dalle sue tendenze sessuali vere o presunte, vale per me lo stesso discorso. La Chiesa non ha mai condannato nessuno “perche’ omosessuale”, la Chiesa condanna la pratica omosessuale. E anche li’, evitiamo di voler essere “piu’ giusti di Cristo” (mi ricorda qualcosa questo…), perche’ non sappiamo cosa succede nell’anima anche del piu’ incallito peccatore.

            Ricordiamoci piuttosto che il pericolo della dannazione e’ reale per ciascuno di noi, prima di “assicurare” che qualcuno all’inferno c’e’ gia’ andato.

          • Vincenzo ha detto:

            La cosa inspiegabile non è l’omosessualità e la possibile condanna all’inferno di papa Montini, ma in che cosa consisterebbero i meriti per la SUA SALVEZZA e soprattutto per la SUA SANTITA’…

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Vincenzo

            Ma che male le ha fatto Paolo VI? E’ capace di vedere il bene o vede solo ciò che per lei è bene?
            E i due miracoli accertati per la causa di beatificazione e canonizzazione come sono avvenuti? Sono falsi, perché secondo lei, la Chiesa dal Vaticano II in poi è tutta un’impostura?

          • Vincenzo ha detto:

            Gentilissimo, a me pare strano che ci sia un’evidente corsa alla santificazione dei papi successivi al Concilio Vaticano II, perché prima di questa FRENESIA (addirittura Giovanni XXIII è stato santificato senza neanche aver accertato un secondo miracolo!!!) in età moderna abbiamo avuto solo due PAPI SANTI… Eppure non mi pare che i papi che hanno subito le persecuzioni napoleoniche, il Risorgimento, la lotta serrata contro la massoneria oppure che abbiano vissuto in prima linea due guerre mondiali cercando – come Pio XII – di salvare in tutti i modi anche NON-CRISTIANI (!!!) siano stati meno meritori dei papi postconciliari… Mi permetta, Carissimo, di avere qualche dubbio… Soprattutto ben sapendo la scarsa moralità personale di un papa manifestamente omosessuale… Con tutte le implicazioni di possibili ricatti che ho segnalato e che qui fate finta di non comprendere… Essendo di fronte ad un uomo cresciuto in CURIA, che ha sulle spalle parecchi morti oltre la Cortina di Ferro, ben conosciute collaborazioni con i servizi segreti alleati nella Seconda Guerra Mondiale (pare per esempio che precise indicazioni sulle fabbriche militari giapponesi da bombardare arrivassero agli americani proprio tramite informazioni – di origine ecclesiastica – dal Vaticano…), evidenti collusioni coi vertici comunisti e massonici internazionali della sua epoca, faccio fatica a ritenere Montini un vero ‘buon cattolico’ e nemmeno un ‘buon patriota’… Posso quindi accettare che forse si sia salvato (nonostante abbia distrutto la Chiesa Cattolica alle fondamenta con il Concilio…), ma che sia SANTO… A me pare davvero ridicolo ed addirittura infamante… Perché santificare un doppiogiochista ed un omosessuale come Montini, vuol dire gettare fango su tutta la Chiesa Cattolica e sul Suo Catechismo… Io di certo non andrò mai a venerare un uomo squallido come lui, che – ripeto – fece morire in persecuzione il più grande santo del XX secolo: Padre Pio… In questi due miracoli poi non so riconoscere con evidenza quale ruolo possa avere avuto il buon Montini… E del resto non posso che provare pena per chi si è affidato a lui per avere una ‘protezione’ ed una ‘intercessione’…

          • Riccardo ha detto:

            Mi sono accorto di aver postato un’altra volta il link relativo alla bufala su Papa Paolo VI, invece di postare il link relativo alla conversione in punto di morte di Oscar Wilde.

            Rimedio subito https://churchpop.com/2015/10/27/the-deathbed-conversion-of-oscar-wilde/

            Vede, Vincenzo, commenti come i suoi fanno capire che, per persone come lei, Cristo si è incarnato invano.

            Che Dio punisca i malvagi e premi i buoni lo “sapevamo” già, era scontato, già gli antichi lo credevano.

            Che Dio invece si incarnasse per redimere il mondo e venisse a chiamare non i sani, ma i malati, per questo ci voleva l’incarnazione di Gesù Cristo, cioè di Dio, per farci capire come stavano realmente le cose, e che Dio non è borghese benpensante.

            Pensi al buon ladrone: dopo una vita di peccato riconosce in Cristo il Signore e Salvatore, e Cristo che fa?

            Non solo lo salva, ma gli dice anche “OGGI sarai con me in Paradiso”.

            Non gli fa fare neanche il Purgatorio, nessuna “espiazione secondo Giustizia”, al buon ladrone è bastato pentirsi amaramente dei suoi peccati e riconoscere in Cristo il Signore e Salvatore che è stato salvato e portato in Paradiso da Cristo stesso.

            Che scandalo, vero?

            Ma come si permette questo Cristo di scombinare così le nostre certezze borghesi e portare in Paradiso un ladrone, senza nemmeno fargli fare un aspro e lungo Purgatorio?

            Ma stiamo scherzando?

            E noi che facciamo le abluzioni e osserviamo la Legge nei minimi dettagli da sempre, pulendo il bicchiere esternamente e sgozzando tori in onore a YHVH, come si permette questo Cristo di darci della razza di vipere e di dirci che non sfuggiremo alla fornace della Gehenna?

            Questo è uno scandalo!

            Vede, Vincenzo, così ragionavano i farisei 2000 anni fa, e così ragiona lei in queste righe

            “Sarebbe tutto un extra inutile!!! Perché devo rispettare i Dieci Comandamenti se tanto Dio mi ha già salvato?? Proprio come dice San Paolo: ALLORA BEVIAMO E MANGIAMO poiché DOMANI MORIREMO!!!”

            Lei ragiona da schiavo della Legge e non riesce a capacitarsi che Dio ragioni in altro modo, che un pentimento sincero in punto di morte come quello del buon ladrone possa salvare e addirittura mandare dritti in Paradiso, e soprattutto che la forza del peccato è proprio quella Legge (1 Cor 15,56) ai quali lei e quelli come lei vi attaccate come mitili chiedendo la condanna di vostri fratelli, quando invece la condanna incombe su chi la chiede e si permette di calunniare (si vergogni, davvero) dei Papi con accuse infamanti di sodomia.

            Faccia attenzione a pulire troppo l’esterno del bicchiere, caro Vincenzo, che prostitute e sodomiti la stanno precedendo nel Regno dei Cieli.

            Buona giornata.

          • Vincenzo ha detto:

            Gentilissimo! Io non sono schiavo della LEGGE e non sono FARISEO… Sono invece come Saulo di Tarso: ho avuto una certa educazione che mi ha segnato per decenni. Mi è stato indicato fin da piccolo a dire cosa è bene e cosa è male. E all’epoca ho conosciuto una CHIESA che era ancora abbastanza compatta o al massimo divisa in 2-3 schieramenti molto larghi… Adesso – grazie ad una reale illuminazione dovuta alla rilettura dei Vangeli dopo anni di studi umanistici lontani dalla Vera Fede – mi rendo conto che la Chiesa giustifica tutto e tutti e che non sa più distinguere tra BENE e MALE, quando invece basterebbe prendere sul serio quanto indicato e raccontato nei Vangeli: del resto il cuore umano è sempre lo stesso e i nemici di Cristo sono sempre gli stessi… Basta solo aprire gli occhi e capire chi gestisce i soldi e chi muove le azioni del ‘vescovo di Roma’…
            In definitiva non si pu giustificare o attenuare sempre tutto e comunque: una deviazione o un evidente peccato vanno contestati apertamente, invitando sempre alla conversione: perché tutti possano realmente salvarsi… Qui pare invece che i CATTOLICI TRADIZIONALISTI siano dei cattivoni e non dei fedeli attenti al rispetto della legge di Dio… Eppure – ne sono sicuro – basterebbe parlare con le nostre nonne per accorgerci di quanto noi oggi si sia su una pessima strada… E lontani dal Cristo Cattolico… Che non è un semplice ‘bravo predicatore ebraico’ portatore di buoni propositi e di una giusta moralità che può essere accettata da tutti gli uomini… Ma un giorno ci ricorderemo tutti come Cristo cacciò i mercanti dal Tempio: a frustate e ribaltando i tavoli!!!

          • Claudius ha detto:

            @ Vincenzo
            “La cosa inspiegabile non è l’omosessualità e la possibile condanna all’inferno di papa Montini, ma in che cosa consisterebbero i meriti per la SUA SALVEZZA”

            Ma che discorsi fai?

            Guarda che NESSUNO si salva per i propri meriti. Ci salviamo solo ed esclusivamente per i meriti di Cristo, non per i nostri. QUESTA e’ la dottrina cattolica tradizionale.

            Guarda che questo era precisamente il nucleo dell’eresia Donatista, contro la quale combatté S. Agostino.

            Il tuo non e’ un modo cattolico di pensare, renditene conto.

          • Riccardo ha detto:

            @Vincenzo

            Sulle calunnie riguardo Paolo VI ho già detto abbondantemente, continui pure, ne risponderà lei.

            Riguardo a questo

            “Testimoni dicono che negli ultimi giorni era vistosamente angosciato e che pregava ininterrottamente, ma con tutto quello che aveva sulla coscienza (collaborazione con stragi partigiane nella Seconda Guerra Mondiale, morte dei preti polacchi clandestini negli anni Cinquanta, Concilio Ecumenico DISASTROSO e FALLIMENTARE, ecc. ecc.) avrà davvero potuto salvarsi? Vede io credo che Dio sia infinitamente MISERICORDIOSO, ma non posso credere che non sia GIUSTO…”

            È dogma di Fede Cattolico che nessuno sia condannato all’inferno fintanto che è ancora in vita.

            Quindi, persino se le sue calunnie fossero vere, se Paolo VI si fosse pentito sinceramente non c’è dubbio che Dio lo avrebbe perdonato.

            Non esiste nessun peccato talmente grave da non poter essere perdonato da Dio, tranne il peccato contro lo Spirito Santo.

            Pensi, visto che le piacciono i mistici (piacciono anche a me, anche se non credo alla Valtorta), le segnalo l’esperienza di Maria Simma, una Cattolica austriaca che aveva contatti continui con le anime del Purgatorio, la quale disse che

            “Il Maresciallo Hermann Goering implicato nell’infamia nazista, mi apparve perché la sua famiglia mi aveva pregata di aiutarlo. Adesso è in Paradiso. Dio lo ha amato e lo ama tuttora, e noi non dovremmo mai giudicare.”

            Questo non significa che, si sì è salvato Goering, allora si salvino tutti.

            Sant’Alfonso ad esempio parlava di cattolici dannati al primo peccato commesso (e la giustificazione che ciò sia avvenuto perché Dio ha previsto che sarebbero peggiorati sempre più e quindi li ha fatti morire subito non regge, perché avrebbe potuto farli morire prima dell’età della ragione, allora, e si sarebbero salvati), perciò non c’è bisogno di essere uguali o peggiori di Goering per salvarsi.

            Alla fine è tutto rimesso alla Misericordia divina, e ai Suoi doni di Grazia, che Dio distribuisce come meglio crede.

            Capire perché Goering si sia salvato e invece un altro cattolico al primo peccato sia andato all’inferno non è possibile razionalmente su questa terra, perché implicherebbe il conoscere i misteri dietro la predestinazione degli eletti, di coloro che di fatto si salvano, e non è possibile su questa terra.

            Dico questo comunque solo per smentire il suo luogo comune “se non siamo certi della dannazione di Lutero allora nessuno si danna” è priva di fondamento, visto quanto ho riportato sopra.

          • Vincenzo ha detto:

            Carissimo, ci si può salvare anche per la preghiera e l’intercessione e le penitenze di altri fedeli… In sostanza questo è il criterio che sta alla base dell’unzione dei moribondi, come indicato anche nella Lettera di San Giacomo…

            Il caso di Goering non è poi così strano… La persecuzione degli ebrei riguardava più che altro i vertici delle SS, non tanto altri gerarchi nazisti… Goering comandava l’aviazione tedesca ed un famoso militare della Grande Guerra… Del resto su di lui non ci sono i gravi delitti commessi dai comandanti Alleati come i bombardamenti a tappeto in Europa (con anche sotterfugi evidenti per far accumulare la popolazione in punti specifici durante raid successivi) oppure come l’utilizzo di DUE (non dico una sola, DUE) bombe atomiche…

          • Riccardo ha detto:

            Riguardo alla predestinazione (che al contrario di ciò che molti pensano è dottrina Cattolica) segnalo San Tommaso D’Aquino http://www.carimo.it/somma-teologica/somma.htm

            Una cosa sappiamo con certezza: finché c’è vita nessuno è condannato all’inferno, e finché c’è vita il Signore, con la Sua Grazia Efficace, può portare a conversione anche il peggior peccatore di questa terra.

            Perché permetta che alcuni si perdano è un mistero.

            Mistero al quale è impossibile rispondere, cito a tal proposito Sant’Agostino

            “Occorre ricordare, poi, che la dottrina agostiniana sulla gratuità della predestinazione è dominata da tre presupposti: uno esegetico (l’interpretazione di s. Paolo 103), uno escatologico (i ” fini propri ” delle due città, così diversi e ambedue eterni 104), uno teologico-metafisico (l’onnipotenza dell’azione divina, la quale, se non può salvare chi non vuole, può cambiare ognuno, senza violarne la libertà, da nolente in volente 105). In base a questi principi dev’essere esaminata la dottrina agostiniana, se non si vuole fraintenderla.

            Dagli stessi principi dipende l’interpretazione esegeticamente restrittiva che negli ultimi anni dà del testo paolino 1 Tim 2, 4, particolarmente nell’ultimo anno 106, che svela l’aspetto più profondo del mistero. Dio infatti ha in serbo sempre una grazia che nessun cuore, per quanto duro, respinge; perché è data per togliere appunto la durezza del cuore 107. Perché non la usa per tutti, ma permette che alcuni si perdano? È questa la tormentosa domanda che Agostino si pone, alla quale confessa di non saper rispondere. E chi lo potrebbe?” http://www.augustinus.it/pensiero/teologo/vpsa_5_05_testo.htm

          • Riccardo ha detto:

            Infatti (e con questo chiudo i due commenti precedenti) il modo più sicuro per ottenere la Grazia della perseveranza finale è la preghiera costante, tutti i giorni.

            Con la preghiera costante si ottiene la Grazia del pentimento se si è in peccato mortale e la Grazia di perseverare nel bene se si è in Grazia, e soprattutto la Grazia di tutte le Grazie: la perseveranza finale.

            Questo non perché noi, pregando, facciamo “cambiare idea a Dio”, ma piuttosto perché la preghiera stessa viene fatta sotto l’influsso della Grazia efficace, e quindi è un potente segno che Dio sta “lavorando” in noi.

            Lo stesso vale se si prega costantemente per una persona cara, poiché è Dio che ci sta ispirando a fare tali preghiere.

            Sant’Alfonso, ma in generale i Santi, insegnano che con la preghiera costante non si va perduti, e al riguardo segnalo di nuovo Garrigou Lagrange http://www.catholictradition.org/Tradition/efficacious-grace.htm

        • Riccardo ha detto:

          “Martin Lutero è all’inferno, insieme a qualche papa traditore”

          La Chiesa non ha mai dichiarato di nessun uomo che sia all’inferno. Non vedo cosa le dia, a lei, l’autorità di fare ciò.

          • Dal profondo ha detto:

            E questa e’ una cosa provvidenziale. La chiesa puo’ dire chi e’ in Paradiso (canonizzazioni) ma lascia il resto a Dio.

          • Alessandro2 ha detto:

            Lutero è all’inferno perché scomunicato impenitente. Idem alcuni Papi (ad es. Formoso). Studiare il Catechismo, quello VERO, invece di alzare il ditino. E pensare alla propria salvezza invece di minacciare gli altri.

          • Lo spettro di QC ha detto:

            Alessandro2, da quel che dice su Papa Formoso credo che lei necessiti di qualche ripassino di storia.
            È più facile che all’inferno ci sia il papa che inscenò il suo processo che non lui.
            Sorvolo sul resto.

          • Riccardo ha detto:

            @Alessandro2

            La scomunica non significa condanna all’inferno.

            Per quello che ne sappiamo Lutero potrebbe essersi pentito negli ultimi istanti.

            Io non credo che sia andata così, posso ritenere probabile che si sia dannato, ma di certo non posso averne alcuna certezza.

            Perciò quello che dovrebbe informarsi è lei e quelli come lei, che straparlate con sicumera di cose sulle quali non avete nemmeno la minima padronanza (poiché ogni teologo tradizionale confermerebbe che la Chiesa non ha autorità di dichiarare la dannazione di nessuno, quella la conosce soltanto Dio).

            Ma oggi si ritengono tutti dei prefetti della CDF.
            A leggervi ci si fanno grasse risate, questo è sicuro. Semplificate alla carlona senza sapere nulla https://ronconte.wordpress.com/2017/12/09/the-problem-of-oversimplification-in-catholic-theology/

        • Don Ezio Fonio ha detto:

          @ Giorgio Rapanelli

          Il messale attuale è stato firmato da Paolo VI che garantisce che la transustanziazione avviene quando si pronunciano le parole della consacrazione, cosa che le ho già spiegato altrove. Non c’entrano nulla la discesa di Cristo sul Golgota dell’altare (il sacrificio del Golgota è “solo” attualizzato) né l’attuale pontefice.

          • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

            @Vincenzo
            Mi trovo d’accordo con don Ezio nella sua esplicitazione corretta e soprattutto cattolica.
            Lei afferma che ” Allora grazie a Lei e al Don devo credere che l’omosessualità non è più un peccato gravissimo, ”
            Errore, , l’omosessualità è un “disordine” non un peccato , il quale può avere molteplici cause, ergo, non è l’essere omosessuali per cui si viene condannati bensì è la “Pratica omosessuale” che viene condannata, alla stessa misura di un etero che pratica la fornicazione.
            Inoltre, mi perdoni, lei si pone al posto di Dio, giudicanto chi deve o non deve andare all’inferno, non sono forse gli “Atti” che debbono essere giudicati e lasciare a Dio il giudizio personale?. Penso proprio di si.

          • Vincenzo ha detto:

            Gentilissimo, nel caso di PAOLO VI (basta leggere il PDF che avevo indicato) siamo di fronte ad una PRATICA COSTANTE E PROLUNGATA NELL’ARCO di oltre 50 anni… Non si parla di tendenza, ma di EVIDENZA!!! Confermata da molti collaboratori in Vaticano che vedevano molte strane figure avere accesso alle stanze papali in orario notturno… Le basta leggere quel PDF gratuito… Io non mi pongo al posto di Dio, ma semplicemente ho letto il catechismo CATTOLICO e capisco che siamo DI FRONTE – CON EVIDENZA – AD UN PECCATO GRAVISSIMO, che probabilmente ha portato anche alla svendita di tanto patrimonio culturale e teologico cattolico proprio perché certe storielle non venissero raccontate negli ultimi decenni da certi ricattatori… Quindi comandava Paolo VI in Vaticano o i suoi ricattatori? E certe situazioni e ricatti non avrebbero dovuto far interrompere immediatamente certe pratiche, almeno per la coscienza dell’importanza universale del ruolo di Pontefice?
            Quindi io chiedo: Paolo VI sarebbe santo perché sodomita o perché è stato martirizzato tutta la vita dai suoi ricattatori? Direi né una cosa né l’altra… Quindi vuoi vedere che probabilmente non è SANTO? E secondo me NON E’ NEANCHE IN PARADISO, ma forse è proprio a braccetto di Messer Satanasso? Tutto è possibile, ma che sia SANTO, no… Aprite gli occhi… E ricordatevi che fine hanno fatto SODOMA e GOMORRA… Sono sparite totalmente dalla faccia della Terra!!!

          • Gian ha detto:

            @ Vincenzo.

            Arrivato con molta fatica a leggere fino a questo punto (tua risposta del 28 dicembre alle 3.52 pm) mi vedo pentito di averti richiamato per la confusione del tuo scritto su un altro articolo successivo a questo dove si sta commentando. Qua è tutto chiaro ciò che scrivi. Volevo soltanto aggiungere che il PDF da te indicato lo conosco, avendolo letto tutto, come anche molto altro materiale dal medesimo sito. Le accuse mosse a Paolo VI non sono limitate soltanto a quanto affermò lo scrittore Roger Peyrefitte negli ultimi anni della sua vita, ma risalivano a molti anni prima. La vicenda dell’improvviso allontanamento di Montini da Roma per volontà di Pio XII è cosa nota e documentata, come è documentato l’incarico dato da Padre Pio da Pietrelcina a don Luigi Villa di prendere contatti con un certo vescovo che lo avrebbe fatto studiare e laurearsi in teologia per poi assumere un incarico molto delicato a difesa della Chiesa cattolica dagli attacchi della massoneria al suo interno. Sono d’accordo con te. Conoscerai anche le vicende del collaboratore di Padre Pio Emanuele Brunatto e della misteriosa fine che fece.

          • Vincenzo ha detto:

            Emanuele Brunatto che scomparve misteriosamente e nel totale silenzio (nonostante tutte le informazioni da lui raccolte e custodite) proprio nel 1965…
            Proprio brutto quel periodo… La Vergine viene zittita non rivelando il Terzo Segreto di Fatima, Garabandal viene ridicolizzata, Padre Pio perseguitato, Kennedy ucciso, e si svolge il Concilio…
            Questo dovrebbe davvero far riflettere su come la propaganda abbia ben lavorato in quegli anni sul mondo cattolico, sicuramente favorita da una generale attesa di eventi favorevoli…
            Tutti gli appassionati di storia conoscono certi dettagli e poi invece i preti non sanno nulla o tacciono…

  • Karla ha detto:

    …non è l’unico monastero in cui si pasteggia a monaco di Bose ma pure di Dossetti!
    Non capisco proprio come anche tanti religiosi e fedeli non usino più l’intelletto e si abbandonino così facilmente a false dottrine…
    Si leggesse il Catechismo o vite di Santi non si verrebbe spinti da ogni spiffero deviante ma saldi nella preghiera che apre la mente ai misteri.
    Un frate cappuccino a cui avevo chiesto di eliminare il “Codice Da Vinci” che aveva esposto al mercatino parrocchiale per raccolta fondi mi disse di aggiornarmi che la censura non esiste più e per aprire la mente bisogna leggere tutto e vagliare…
    Ma, lo stesso frate aveva fatto sparire quelli di Socci…
    Buon Natale!

  • NonPraevalebunt ha detto:

    Auguri a tutti coloro che seguono questa “barchetta” stilumcuriale che sfida il mare in gran tempesta sotto le insegne di San Michele Arcangelo. Auguri all’abbe’ Tosatti , a tutti i collaboratori pezzi grossi e pezzi piccoli…la signora cacciata via trovera’ un porto piu’ sicuro ove fare del bene…non disperi.
    Non Praevalebunt!!! Con affetto, Buon Santo Natale

  • Lo spettro di QC ha detto:

    Reverendissimo Abbè Tosatti pace e benedizioni su di Lei,
    Cari Confratelli, Consorelle e idrofobi vari,
    Cari colleghi Spettri e ignari personaggi ingiustamente scambiati per me,
    AUGURI DI BUON NATALE A TUTTI VOI!
    Che la Beatissima Vergine Maria apra i nostri cuori per ricevere con incondizionato amore il grande e ineffabile dono della Misericordia fatta carne!

    • deutero.amedeo ha detto:

      Illustre spettro ” verbum carum factum est” si traduce con “la parola si fece carne” non con ” la misericordia si fece carne”.
      Buon Natale!

    • Alessandro2 ha detto:

      E tanti cari auguri anche a lei, Spettro enigmatico e sfuggente. Prego che possiamo tutti percepire la Sua misericordia NELLA GIUSTIZIA e quindi sperimentare il perdono DOPO IL PENTIMENTO, vivendo nella gioia e nel TIMOR DI DIO.

      • Riccardo ha detto:

        “e quindi sperimentare il perdono DOPO IL PENTIMENTO”

        È verissimo che il perdono si sperimenta dopo il pentimento, ma il pentimento stesso è dono di Grazia e Misericordia di Dio, che ci muove con la Sua Grazia al pentimento.

        Ridurre la Misericordia al perdono è sbagliato e riduttivo, perché la Misericordia è ciò che causa e suscita il pentimento, avvenuto il quale si riceve il perdono.

        • deutero.amedeo ha detto:

          Per cortesia, Riccardo, non riduciamo interi capitoli di teologia morale a tre righe di commento.
          Io ribadisco ad alta voce che no”n si può tradurre il Vangelo a proprio piacimento. O lo spettro mi dimostra che la Vulgata è sbagliata e là dove è scritto “verbum” doveva essere scritto “Misericordia” , oppure NON PUÒ PERMETTERSI DI TRADURRE VERBUM SE NON CON L’ARCAICO VERBO O COL PIÙ MODERNO MA EQUIPOLLENTE TERMINE PAROLA. NON ESISTE CHE PAROLA SIA UGUALE A MISERICORDIA.
          Detto questo possiamo anche discutere sul significato biblico della parola misericordia. Ma èun altro discorso.

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            deutero.amedeo,

            lei sa che lo spettro è un provocatore. Prima si faceva chiamare “Quanta cura” e asseriva di essere un ragazzo delle scuole superiori, poi è diventato lo spettro di sé stesso.

          • Riccardo ha detto:

            @Don Ezio Fonio,

            Non so chi sia questo Spettro ma io non ho nulla a che fare con lui.

          • Lo spettro di QC ha detto:

            Don Ezio, l’eziologia dello spettro è particolare. Mesi fa sono morto di dolore perchè una utente a cui volevo bene aveva annunciato di volersi ritirare dal blog. Finito in Purgatorio, mi hanno rimandato qui in forma di spettro ad espiare le mie colpe, sotto la direzione spirituale di Sua Beatitudine l’Abbè Tosatti (p.e b.s.d.L). Dipoi, in mezzo ai tormenti provocati dalla lettura di tante bestemmie, la sofferenza più grande fu constatare che la famosa utente non si era affatto ritirata (era un complotto per farmi morire di crepacuore). Questa dunque è la mia triste vicenda espiativa: leggere bestemmie, provocare dicendo le cose come stanno, farmi coprire di insulti e non poter replicare (anzi, dovendo talvolta ringraziare).
            Spero che alla maturità mi vada un po’ meglio… 🙁

          • Don Ezio Fonio ha detto:

            Caro spettro,
            ricordo, ricordo. Se non sbaglio il nome della utente cominciava con I e finiva con a.
            Anch’io mi sento afflitto come unico “don” dichiarato qui dentro, quindi penso prossimamente di riapparire come “Don Vattelapesca” per rappresentare simbolicamente tutti i don Vattelapesca cattolici.

        • Colaus de Arce (Francesco) ha detto:

          Riccardo
          ” perché la Misericordia è ciò che causa e suscita il pentimento, avvenuto il quale si riceve il perdono.”

          Quindi a suo modo di intendere, il pentimento o meno è dettata esclusivamente dalla Misericordia, ciò vuol semplicemente dire che chi non si pente non ha colpevolezza in quanto non è supportato dalla Misericordia.
          Presumo che il “Libero Arbitrio” in questo caso non c’entra nulla, e che quindi il pentimento è un effetto della Misericordia e non del libero arbitrio, nel quale si ci riconosce peccatore e bisognosi della Misericordia.
          Attenzione che questo suo modo di ragionare rasenta la Apocatastasi.

          • Riccardo ha detto:

            “Quindi a suo modo di intendere, il pentimento o meno è dettata esclusivamente dalla Misericordia, ciò vuol semplicemente dire che chi non si pente non ha colpevolezza in quanto non è supportato dalla Misericordia.”

            Chi non si pente ha comunque colpevolezza perché la Grazia sufficiente viene data a tutti.

            La differenza è che rifiutarla è solo colpa nostra, responsabilità nostra, accettarla invece è frutto di un’ulteriore Grazia di Dio (Grazia efficace).

            Veda Padre Angelo Bellon https://www.amicidomenicani.it/leggi_sacerdote.php?id=3014

            “ Per grazia sufficiente s’intende l’impulso che Dio dà per accogliere la grazia.
            Questa grazia sufficiente la dà a tutti, perché vuole salvare tutti e per tutti Cristo è morto sulla croce.
            Tuttavia quando la grazia sufficiente è accolta, viene accolta per un’ulteriore grazia per la quale Dio aiuta la nostra volontà ad accoglierla.
            Questa ulteriore grazia viene chiamata grazia efficace.
            Con questo s’intende dire che anche il sì che diamo alla grazia di Dio è grazia di Dio: “È Dio infatti che suscita in voi il volere e l’operare secondo il suo disegno d’amore” (Fil 2,13).

            Per cui la grazia sufficiente, se non è accompagnata dalla grazia efficace, non è ancora sufficiente a salvare, a portare in grazia.
            Si dice sufficiente perché in essa c’è la volontà di Dio di accordarla al singolo, ma il singolo la rifiuta.
            Quando la grazia rimane solo sufficiente è perché viene bloccata dalla cattiva volontà dell’uomo che non la vuole ricevere.

            Se invece questa grazia sufficiente viene accolta lo si deve al fatto che l’uomo non ha messo ostacolo e ha lasciato che la grazia sufficiente diventasse anche efficace.
            Ma, come ho detto precedentemente, l’uomo non può accordare questo consenso se non per un’ulteriore grazia di Dio.”

            E per approfondire ulteriormente, per chi capisce l’inglese, qui https://www.ewtn.com/library/Theology/grace6.htm c’è il Garrigou Lagrange.

          • Riccardo ha detto:

            Perciò riassumendo: chi non si pente ha totale colpa personale, perché la Grazia sufficiente gli è stata data ma ha deciso, col proprio libero arbitrio, di rifiutarla.

            Chi si pente ha merito ma detto merito è prima di tutto e innanzitutto frutto della Misericordia divina, che lo ha mosso a pentimento.

            Tale decisione di acconsentire alla Grazia è stata libera, ma non sarebbe mai avvenuta senza quell’ulteriore Grazia di cui parlava anche Padre Bellon (la Grazia efficace, appunto).

            Questa è anche la ragione per cui “chi si salva si salva per Grazia di Dio, chi si danna si danna per propria colpa”.

            C’è una certa asimmetria in questa questione.

          • Lo spettro di QC ha detto:

            Suggerisco di leggere i decreti del Concilio di Trento sul punto. Potrà appurare personalmente il ruolo della misericordia divina e quello del libero arbitrio.
            Su come le due cose si armonizzino esattamente tra loro, è questione ancora aperta (da 500 anni almeno) e non definita dogmaticamente.

          • Riccardo ha detto:

            @Spettro

            Esatto.

            Io ho sempre trovato più convincente la spiegazione domenicana, ma comunque è possibile sostenerne anche altre.

            Tuttavia la spiegazione domenicana è sicuramente tra quelle ortodosse, cioè non eretiche?

          • Riccardo ha detto:

            Corrige

            “Tuttavia la spiegazione domenicana è sicuramente tra quelle ortodosse, cioè non eretiche?”

            Qua il punto di domanda non ci va, l’ho messo per sbaglio.

            La mia era una affermazione, poiché la Chiesa accetta anche la visione domenicana (che secondo me è la migliore perché l’altra, quella gesuita, pur non essendo condannata ed essendo quindi ortodossa anche essa, mi puzza di semi-pelagianesimo).

          • Isabella ha detto:

            “Se non sbaglio il nome della utente cominciava con I e finiva con a.”

            Spettro credo si riferisse a Giusy. Il don sempre sul pezzo.

          • Don Vattelapesca ha detto:

            @ Isabella

            Che ci fosse un botta e risposta tra don Ezio e Giusy è un fatto, ma il problema è che Quanta cura è ricomparso come spettro e ha ritrovato chi diceva che non avrebbe scritto più. Ora, non ho trovato messaggi di Giusy, ma forse sbaglio.
            Ma non ha importanza. Anch’io mi sono stufato di chi tira fuori la mia vera identità, mentre scrivo cose che possono essere condivise da qualunque don Vattelapesca. Mi interessano le idee, non la mia persona.

    • Don Ezio Fonio ha detto:

      Auguri a tutti anche da parte mia.

      • Don Ezio Fonio ha detto:

        Scrivo qui, per Riccardo.
        Immagino che lo spettro e Riccardo siano persone diverse, nell’equivoco, dai post precedenti risulta che sia in corso deutero.amedeo.
        Don Ezio Fonio, ora don Vattelapesca

      • Isabella ha detto:

        Don ma ce la fai?
        Quanta cura si riferiva a eventi passati e accaduti con Giusy.
        Poi che io sia la tua ossessione è un altro discorso, ma io non ho mai scritto che avrei lasciato il blog e nemmeno sono mai “ritornata”. Scrivo quando ho voglia e quando ho tempo.
        Se poi capisci lucciole per lanterne nella foga di trovarti un compagnuccio, cosa ti devo dire? Prova a regalargli le macchinine come facevano al parchetto i bambini in cerca di amichetti. Magari funziona.

        • Don Vattelapesca ha detto:

          @ Isabella

          evidentemente Quanta cura si riferiva a eventi precedenti a quelli cui io ho pensato.
          Grazie della precisazione.
          Quanto alle macchinine preferisco i trenini elettrici.

  • Sulcitano ha detto:

    Felice e sereno Santo Natale a Dott. Tosatti e a tutti gli Stilum Curialisti. Dio vi benedica sempre, e vi conservi nel suo amore e nella sua misericordia.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO!

  • Filippo Barboglio ha detto:

    Auguri al caro Marco e a tutti gli stilumcuriali!
    Alla nostra amica dico di non prendersela, un cuore pure vince qualsiasi cosa, figuriamoci una lettera anonima!!!!

  • Lucy ha detto:

    Correggo : che dire ?

  • Lucy ha detto:

    Che fire?Una sola parola : SCHIFO.
    I Varican snipers sono ovunque spiano ogni parola , ogni mossa e dopo paziente attesa colpiscono il bersaglio .Questo è un altro tipico biglietto da visita della chiesa bergogliana capace di produrre anche suore cosí assatanate e fanatiche.La signora comunque ringrazi la Madonna che le ha fatto la Grazia di poter uuscire da quel nido di vipere.
    Ma tempo al tempo , i conventi di suore e monaci bergogliosi sono destinati a estinguersi per mancsnza di vocazioni ; nel frattempo stanno confluendo tutti nel gran calderone della chiesa cattofluida di Bergoglio in buona compagnia : Mancuso , Bianchi ,i gesuiti ,Ravasi ,Galantino ,Spadaro , Tornielli etc etc etc.

    • Orietta ha detto:

      Lucy, condivido il suo pensiero: la signora ha ricevuto una Grazia. Attenda con fiducia, il Signore non le farà mancare ciò di cui necessita per proseguire rettamente nel suo cammino spirituale.

  • Adriano ha detto:

    Il pagano Traiano vietava a Plinio di perseguitare i cristiani dando credito alle denunce anonime: “Quanto ai libelli anonimi messi in circolazione, non devono godere di considerazione in alcun processo; infatti è prassi di pessimo esempio, indegna dei nostri tempi” (Epist. X, 97). Cristiani peggio dei pagani?
    Forse non ci siamo ancora convertiti al vero Natale.

  • Margherita ha detto:

    Caro dottor Tosatti, la realtà non finisce mai di stupire…, ma questa cara amica quale aiuto spirituale avrebbe potuto ottenere da suore che durante i pasti leggono i libri di Enzo Bianchi?
    Vieni Signore Gesù! Buon Natale.

  • giorgio rapanelli ha detto:

    Lo sfascio è totale. Lo sto vedendo nella mia parrocchia. Ci sono mentalità neocatecumenali piene di boria che si inventano giustificazioni cervellotiche alle regole dei battesimi, oppure che ogni luogo va bene per l’Eucaristia, eccetera. Cosa fare, allora? Solo battersi con i documenti del vero catechismo e della vera liturgia e aspettare l’azione dello Spirito Santo, che li spazzerà via.
    Per fortuna abbiamo sacerdoti che celebrano con il Rito Tridentino, l’unico che ci garantisce la discesa del Cristo.
    Io mi chiedo: la formula attuale dell’Eucaristia ha la “chiave” per fare scendere il Cristo Crocefisso? E’ una domanda molto grave… Se lo stanno chiedendo in molti.
    Il Papa celebra a Fatima con ceri neri, adatti alle messe nere sataniche, e con un Cristo trionfante che non è Crocefisso. Perché il Papa ha celebrato la Messa in questa maniera?

    • Don Ezio Fonio ha detto:

      @ Giorgio Rapanelli

      come si vede qui:

      https://www.youtube.com/watch?v=zzw183dpef0

      il Papa celebra davanti ad un Crocifisso collocato sull’altare; dietto c’è una croce col Cristo Risorto. Le faccio appena notare che se Cristo non fosse risorto l’Eucaristia sarebbe una semplice commemorazione; sono numerose le chiese al mondo che nell’abside riproducono la Risurrezione. Circa i candelieri: neri sono i supporti, non c’è una norma liturgica né c’è mai stata che stablisca il colore o la materia dei candelieri. Può essere una scelta artistica discutibile, ma da lì a dire che vanno bene per una Messa satanica ce ne corre!
      Poi lei continua a prendersela con le parole dell’anamesi.
      Veda qui:
      http://www.prexeucharistica.org/_pdf/BIBLIOGRAFIA/Giraudo%20-%20Addai%20per%20Div.pdf

      dove è detto dall’anafora di Addai e Mari, dichiara valida da Giovanni Paolo II nel 2001.

      • Mirella ha detto:

        Io vedo un altare completamente coperto di nero e candelieri in cui la parte nera sovrasta nettamente il bianco dei ceri. Per un funerale poteva andar bene, ma non per una messa di canonizzazione. Lei ha mai celebrato con arredi neri? Almeno sull’effetto visivo, più che evidente, non minimizziamo , per favore. Cordiali saluti.

        • Don Ezio Fonio ha detto:

          Mirella,
          personalmente non trovo quei ceri confacenti neppure per un funerale. I candelieri neri che si usano tradizionalmente nei funerali sono sottili e il nero non cattura l’attenzione come fanno questi.
          Non ho minimizzato, ho solo detto che la scelta dei candelieri neri è discutibile, ma non si può dire che vadano bene per una Messa satanica.
          Possibile che dal colore (criticabilissimo) dei candelieri di una Messa si insinui indirettamente che il Papa sia proprio lui il pontefice di un rito satanico e non il Papa della Chiesa Cattolica?

  • Fabio ha detto:

    Normale. Se vuoi restare cattolico e lo dici apertamente fanno finta di non conoscerti.

  • Cesare Baronio ha detto:

    Conosco anch’io la vicenda deplorevole di questa madre di famiglia, allontanata dal Monastero perché ha osato criticare l’Incriticabile. Credo che la Provvidenza, che tutto muove secondo i Suoi imperscrutabili piani, con questa prova dolorosa le abbia comunque evitato di lasciarsi involontariamente contaminare dallo spirito della setta bergogliana. Un taglio netto, ad opera di Monache zelantissime nell’assecondare il clima presente, che certamente darà occasione a questa moglie e madre di trovare in Dio e nei suoi servi fedeli quel conforto altrove negatole in nome della misericordia.

  • Vito ha detto:

    La lettera di questo anonimo gronda falsità al punto da suscitare il voltastomaco.
    Cara amica, sono dispiaciuto per quelli che le è accaduto, ma evidentemente non ha perso niente.
    Troverà di cero un luogo migliore per proseguire il suo cammino.
    Un caro augurio di un Santo Natale.

  • monforte ha detto:

    Esiste un qualcosa di simile al “Sodalitium Pianum”, una sorta di “Guardiania della Rivoluzione” che lavora incessantemente.

  • Mikael ha detto:

    Contento per aver adottato San Michele Arcangelo a custode di questo spazio importante per la salvaguardia della Tradizione.

    “E che la misericordia dei misericordiosi se ne stia lontana da noi”.
    Consiglierò un parroco della mia terra d’origine di inserirla come nuova ed edificante litania.
    Santo Natale dott. Tosatti e che Gesù e Maria Santissima veglino su di lei.

  • Lo spettro di QC ha detto:

    Per comprendere la vicenda occorrerebbe leggere qualche stralcio dei messaggi su twitter.

    PS ma la Badessa le ha dato una fotocopia della lettera? Strana circostanza…

  • Dal profondo ha detto:

    Buon Natale, Marco.

  • Mario Armosini ha detto:

    Buon Natale! …….Ma per l’attualità riporto un pensierino della nonna che dice: il piccolo di mente, lo è perché testardo, e mai vedrà al di là del proprio naso!

  • Pier Luigi Tossani ha detto:

    hmmm!…. “Com’è difficile amare!”… pensò una volta a voce alta un mio collega, credente, bistrattato dal capoufficio… circa una trentina d’anni fa, credo…

    Buon Natale in Cristo a te, Marco, e a tutti, nonostante tutto!…

  • MARIO ha detto:

    I TEMPI SI FANNO SEMPRE PIU’ TRISTI!!! L’ANTICRISTO SI STA FACENDO CONOSCERE SEMPRE PIU’. L’ESEMPIO PIU’ ECLATANTE E’ IL PRESEPE FATTO IN VATICANO: NON CREDO CHE CHI COMANDA NON SA NIENTE DEL’OPERA FATTA A DANNO DI TUTTA LA CATTOLICITA’

    • Dal profondo ha detto:

      Piu’ si avvicina l anticristo, piu’ si avvicina il Ritorno di Cristo . Ci pensi: cieli nuovi, terra nuova, ritroveremo i nostri cari nella gloria. Non so chi scriveva (l apostolo Delle genti?) : non possiamo immaginare come sara’, ma sara’ di piu’ di quello che immaginiamo.
      E ci sara’ restituita la nostra carne (per questo la massoneria faceva la cremazione, per irridere la fede nella resurrezione della carne).
      Gesu’ risorto mangia e beve (non perche’ ne abbia bisogno, ma come segno). Il mondo porta il segno del peccato originale. Mi piace pensare che lo zoppo saltellera’, il paralizzato camminera’. Sara’ un ritorno all’Eden.

      Volevo dire ancora sulla missionarieta’
      Dopo 2000 anni il mondo non e’ diventato cristiano, tantomeno cattolico. Anzi avanzano Islam e sette (che in originario non aveva termine negativo) cristiane protestanti pentecostali.
      E’ possibile che solo certi si salvino?
      Gesu’ disse che solo Dio e’ buono.
      Non dico sia misericordia, anche se lo credo, ma buono si, anzi Amore. E’ l amore che muove il mondo.
      Non sappiamo cosa sia l anticristo (che anche gli islamici hanno), ne se sia vicino. Abbiamo la fortuna di sentirci figli adottivi e non servi come si definiscono gli islamici.
      Dio pero’, nonostante tanti non lo conoscano, e’ il Dio di tutti. Ci ha creato e ci ama.
      Francesco forse ha Troppo accelerato i tempi. Ma io penso che la misericordia di Dio abbia un solo limite, che noi la rifiutiamo, pensando di essere autosufficienti. Questo erano i farisei. Ma anche loro facevan parte del disegno di Dio, è solo l ultimo giorno di chiarira’ TUTTO.
      Scusate la predica, un po’ esagerata? 😂😂😂😂😑

      Vieni Signore Gesu’! e salvaci….

    • Dal profondo ha detto:

      Gli estremisti, le lettere anonime come quella sopra, gli errori da parte dei pastori o badesse ci sono. Ricordo che a padre Gemelli perseguito’ non poco padre Pio, al quale venne vietata la celebrazione della messa!”. Vorrei dire: lui obbedi’! Ed e’ vero. Personalmente ho pregato pure per gente che potrebbe esser morta scomunicata.
      Forse sbaglio a pensare a un mondo di pace RELIGIOSA difficilissimo per noi umani.

      Ma Gesu’ tornera’ lo stesso. Pur magari ingnorandone il significato, lo invochiamo nelle nostre preghiere.

    • Don Ezio Fonio ha detto:

      @ Marco

      Si possono fare osservazioni sullo stile artistico del presepe di piazza San Pietro. Parlare di danno a tutta la cattolicità è una esagerazione che non ha alcun senso.

    • Don Vattelapesca ha detto:

      @ Mario

      anche la risposta che aveva dato don Ezio Fonio è andata persa. Un presepio in piazza San Pietro con una statuina di gusto discutibile (un nudo palestrato) diventa un danno enorme che Francesco non essendo intervenuto avrebbe fatto a tutta la cattolicità. Probabilmente del miliardo e 200 milioni di cattolici della statuina il 99% e oltre non sa nulla e non gliene può importare nulla. Non vedo poi in che cosa consista questo “danno”.

  • Fabio ha detto:

    Sono solidale con lei, anche perchè anch’io quest’estate sono stato allontanato dal seminario e dal mio cammino vocazionale senza una motivazione seria…è così in questo tempo, ma confidiamo tutti nel nostro Signore, che adoreremo questa notte nella mangiatoia, già pronto a farsi mangiare per amore…e preghiamo per chi sta perdendo la libertà, anche all’interno di seminari e monasteri, solo per rendersi ossequiosi ad una dittatura che fa male, molto male…auguri di vero cuore!

  • Gian ha detto:

    Ma le monache seguono la dottrina del ragionier Enzo Bianchi che si spaccia per abate? Con quella faccia da burattinaio ricorda più il personaggio di Mangiafuoco di collodiana memoria che non quella di un “abate”. E bergoglione aveva fatto il pensierino di nominarlo cardinale, in coppia con Andrea Riccardi? Quanto alla segnalazione anonima (alle monache) fa parte delle miserie umane di certi miserabili misericordiosi. Niente da aggiungere, tutto molto “edificante”…

    Buon Natale a tutti e che la misericordia dei misericordiosi resti a chi la invoca.

  • adriana ha detto:

    L’aria olezza di censura che soffia “delicatamente”.