ECUADOR, PIÙ DI UN MILIONE IN STRADA CONTRO IL GENDER. IN ITALIA, LA STRAORDINARIA CENSURA DELLO IAP. NEL SILENZIO DEI MEDIA.

MARCO TOSATTI

Più di un milione di persone sono sfilate per le vie dell’Ecuador, in venticinque diverse città, sotto lo slogan: “Lascia stare i miei figli” (ConMisHijosNoTeMetas), e con messaggi del genere: “Un leone addormentato si è svegliato”, in difesa della famiglia naturale, formata da un uomo e una donna, e della vita sin dal concepimento. Le manifestazioni sono state organizzate dal Fronte Nazionale per la Famiglia – Ecuador, che ha avuto anche l’appoggio della Chiesa cattolica del Paese, e di diverse confessioni cristiane. Inutile sottolineare la differenza con analoghe manifestazioni avvenute negli anni scorsi in Italia accolte con indifferenza, per non dire ostilità, dai vertici della Conferenza Episcopale, impegnata a stabilire rapporti amichevoli col governo, e dai vertici del Vaticano.

La manifestazione ha avuto luogo mentre si discutono diversi progetti di legge presentati all’Assemblea Nazionale, che cercano di incorporare nelle normative del Paese concetti propri dell’Ideologia di Genere, quella stessa sostenuta più o meno apertamente dal Ministro della Pubblica Istruzione, Valeria Fedeli, e dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. Alla fine della manifestazione, in ogni città, i partecipanti hanno letto un manifesto in cui si chiede che “si elimini ogni accordo ministeriale o azione amministrativa nell’ambito dell’educazione e della salute che obblighi, imponga e diffonda i presupposti dell’ideologia di genere, diversità sessuale e attrazione verso lo stesso sesso a bambini e adolescenti”.

I manifestanti chiedevano anche che “si ritirino dai progetti di legge nell’Assemblea Nazionale tutti gli articolati che obblighino l’imposizione della salute sessuale riproduttiva, madre surrogata, cambi di sesso, manipolazione di embrioni e promozione del Gender a bambini e adolescenti”.

E mentre questo accade in Italia Citizen Go sta affrontando una straordinaria censura da parte dell’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria che vorrebbe imporre l’interruzione della campagna “Basta violenza di genere. I bambini sono maschi. Le bambine sono femmine”.

Se volete partecipare alla protesta verso l’IAP, potete farlo su questo link.

Se volete più informazioni, vedete questo sito.



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”.  Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.

Se volete ricevere i nuovi articoli del blog, scrivete la vostra mail nella finestra a fianco.

L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

Se invece volete aiutare sacerdoti “scomodi” in difficoltà, qui trovate il sito della Società di San Martino di Tours e di San Pio di Pietrelcina.

55 commenti su “ECUADOR, PIÙ DI UN MILIONE IN STRADA CONTRO IL GENDER. IN ITALIA, LA STRAORDINARIA CENSURA DELLO IAP. NEL SILENZIO DEI MEDIA.”

  1. Veramente siamo nelle mani di pazzi scatenati (cfr http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/contro-informazione/le-grandi-menzogne-editoriali/2249-nelle-mani-di-pazzi-scatenati); vogliono imporci a tutti icosti, con le buone o con le cattive, un nuovo vangelo, un vangelo eretico, “non ascoltano nessuno, non accettano obiezioni: hanno la verità in tasca, loro soltanto”. Vogliono distruggere la società civile, cancellare le radici cristiane dell’ ‘Europa, trasformandola in un meticciato ignorante e ubbidiente, una nuova razza di schiavi delle élites massoniche. Ma il bello, o meglio il brutto, è che vogliono anche distruggere la Chiesa Cattolica agendo dal suo interno, per mezzo di loro agenti mascherati da pastori cattolici, infiltrati da tempo al suo interno, e di un finto papa imposto a forza al posto del tedesco, fatto sloggiare con minacce e pressioni varie (esclusione dello Ior dallo Swift, scandalo pedofilia in america, ecc.). Cfe anche http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/cultura-e-filosofia/teologia-per-un-nuovo-umanesimo/2248-distruggere-la-morale-cattolica“

    Rispondi

    1. Nulla da aggiungere caro Catholicus, solo da piangere, amaramente…..ma anche Pregare e Sperare nella Vittoria del Cuore Immacolato di Maria.
      Intanto, mentre ogni iniziativa non allineata al REGIME BERGOGLIONE viene CENSURATA, il DITTATORE ARGENTINO HA OKKUPATO anche TV2000, per TENTARE di INTORTARE anche da lì con il suo vuoto assoluto, la sua pericolosissima banalità e il suo nichilismo i fedeli meno accorti.

  2. Il vescovo Claudio Giuliodori, ha pubblicamente richiamato il padre Alberto Maggi al dover aderire al Vangelo e alle verità di fede professate dalla Chiesa Cattolica dalle quali lui si allontanava molto frequentemente, citando anche il suo Centro Studi Biblici Vannucchi e il suo confratello padre Ricardo. Questo pronunciamento pubblico fu proprio in risposta alle tante e frequenti richieste di intervento da parte di fedeli e associazioni. Ora Giuliodori non è più a Macerata perché trasferito a Roma in qualità di assistente ecclesiastico generale dell’Università cattolica del Sacro Cuore.

  3. Gesù mio…poveri farisei…che si preoccupano di pulire il loro piatto… E non si preoccupano dell’anima, tesoro di tutti …per eternità… Molti avvenimenti ci mettono in guardia… Dio ha già scritto il finale.. Noi siamo polvere e cenere,siate sempre positivi nel vostro piccolo.. Spirito Santo lavora nel silenzio di ogni uomo …amen

  4. Leggo tanto scoraggiamento, direi depressione spirituale in molti interventi. Purtroppo è una depressione giustificata dalla realtà. L’attuale Chiesa cattolica, e con essa il Pontefice, è un segno dei tempi. Nei secoli è capitato anche di peggio, ma mi duole dire che il futuro che la nostra società e con essa la Chiesa, sta preparando con le proprie mani, è la quasi estinzione morale e culturale. Allora prepariamoci tutti, anche i turiferari leccacalzini che oggi rincorrono il “volemose bene” a tutti i costi, ad essere un piccolo gregge che cercherà di sopravvivere portando una piccola fiaccola della fede dopo aver chiesto il permesso (mi viene da piangere solo a pensarlo) ai padroni del futuro: i musulmani!

  5. Riguardo questi bus della libertà dico senza polemiche, che serviranno a poco. È l’ennesima iniziativa umanista che non prende Gesù come riferimento ma è solo un andare contro a qualcosa. Ci sono delle interviste sul web dove si dichiarano favorevoli alle unioni civili e non mi stupirebbe se fossero anche pro aborto, pro eutanasia, (certamente saranno pro divorzio). Non mettono Dio al centro e non comprendono che il male nasce dal peccato. Se ti dici favorevole all’omosessualismo qualcuno ti chiederà che c’è di male nelle adozioni gay. Se ti dirai favorevole alle adozioni gay qualcuno ti chiederà perché sei contro il gender… e si andrà avanti così. satana in questo modo ha conquistato negli ultimi anni: divorzio, eutanasia, cultura omo, adozioni, ora conquisterà il gender… il prossimo passo a mio avviso sarà sdoganamento della pedofilia. Ora sembra assurdo come cinquant’anni fa sarebbe stato assurdo il gender. Se Dio ci ha dato i dieci comandamenti è per non cadere in questa trappola.

    1. @Andre 8216
      Infatti non si tratta di un’iniziativa di testimonianza cristiana (né tanto meno cattolica).
      Vuole solo riaffermare la libertà di proclamare nelle strade italiane verità naturali.
      Penso che nessuno si aspetti risultati miracolosi da una tale iniziativa: però ritengo che sia un utile bastoncino messo fra le ruote dei Nemici (ora al potere da noi) di N.S. Gesù Cristo oltre che, a livello terreno, del buon senso e della libertà di espressione di verità naturali accertabili secondo ragione.
      Insomma, un piccolo atto di “buona politica” direi.
      Apprezziamolo per quello che è.

      1. Ciao Acchiappaladri,
        Il fatto che si pongano contro l’ideologia gender è certamente da apprezzare come hai detto tu. Io però non mi unirei a loro, non posso, perché c’è sempre lo stesso errore di fondo: usare armi umane per combattere azioni infernali che possono essere contrastate solo attraverso Gesù. Ma per stare con Gesù bisogna dire no a qualsiasi peccato. Non si può fare la battaglia contro un male e poi per altri mali essere favorevole. O meglio si può fare, ma è una mezza verità, dove Dio non può stare.

        1. Scusi forse ho frainteso il suo intervento; non ho ben compreso perché dica “e poi per altri mali essere favorevole”. Si riferisce a quelli del Bus? Se sì, perché?
          Grazie.

          1. Non voglio demonizzare questa iniziativa. Anzi il fine cristianamente è giusto. Il problema è che queste persone mettono la volontà umana al centro e non quella divina. Affermano di essere contro il gender. Ma riguardo l’aborto? L’eutanasia? la propaganda gay? Alcune interviste su internet a me non hanno convinto. Non lottano contro il peccato, ma solo per interesse (un’interesse giusto perché i bambini vanno difesi da questa ideologia). Ma se poi per esempio sono favorevoli alle adozioni gay, allora non hanno capito niente di quello che sta accadendo. Il peccato va rifiutato fin dalla radice, non possiamo dire questo peccato va bene, questo no. Peccato porta ad altro peccato, è una catena. In quest’ottica finirebbero per esser legittimate le proteste di chi è progender, e così via.

          2. Non ho letto le interviste che cita. Se giustificassero l’aborto o l’eutanasia, le adozioni gay, allora sarebbe gravissimo; altroché.
            Se, invece, intende riferirsi al fatto che, tra tanti temi, ne abbiano scelto uno in particolare da “coltivare”, non ci vedo niente di strano. Ognuno si impegna in ciò per cui ha una sensibilità più spiccata e, magari, maggiori competenze. Io ad esempio del “gender” so troppo poco per farmi direttamente promotore di una campagna come questa…farei solo danni.

          3. Per “Lo Spettro di QC”
            Avevo visto qualcosa su YouTube, poi puoddarsi che la loro posizione ufficiale sia altra. Ma in linea generale conosco il pensiero laicista, compreso il campo attivista. E si basa su una moralità terrena, (sulla “loro” moralità terrena); non si basano su Dio; ed il risultato è che riguardo al gender si battono contro, ma magari se vai a toccare qualche altro peccato che sta loro a cuore, saltano dall’altra parte della barricata. Questa non è la via cristiana, poi sono liberi di agire come credono, ma io non mi fido personalmente.

  6. Voglio aggiungere che anche il Perù è stato consacrato dal Presidente della Repubblica in persona al Sacro Cuore di Gesù e al Cuore immacolato di Maria esattamente un anno fa, il 21 ottobre 2016. Come si può constatare sta avvenendo qualcosa di grande e incredibile che non si sarebbe mai ipotizzato fino a pochi anni fa. Gli eserciti sono ormai schierati e noi con loro. Con quelli di Maria ovviamente!

  7. @Giorgio Rapanelli
    Sono anch’io della zona. Molti sono coloro che vanno dal “caro” Alberto Maggi. E vuoi sapere una cosa? Una catechista a cui è stato fatto notare che questo Maggi veniva considerato al limite dell’eretico sai cosa ha risposto? No! Ora, da quando c’è papa Francesco, Maggi non è più eretico! E lo diceva con grande serietà. Cambiano i papi, cambiano le verità di fede, scompaiono le eresie…. e gli eretici! Ora siamo diventati eretici, vale a dire non allineati, noi che restiamo ancorati alle immutabili parole del Vangelo e di NSGC!

    1. Da quale papa o da quale vescovo
      Alberto Maggi veniva considerato
      “al limite dell’eresia” o addirittura “eretico”?
      Tutti dobbiamo rimanere attaccati
      alle immutabili parole di Gesù,
      ma le varie spiegazioni delle sue parole
      non sono per nulla immutabili.

      1. “Le varie spiegazioni delle Sue Parole non sono per nulla immutabili”?????????????
        Ma sta bestemmiando giobru? Qualcuno al di Sopra di tutti noi ha avvertito di non togliere o aggiungere nemmeno uno iota!!!!!! Ma forse bergoglio si ritiene al di sopra di Nostro Signore come tanti ” umili e misericordiosi” che lo seguono e ci danno l’esempio di vita cristiana😨😨😧😧

  8. andre 8216-quel disagio che provi tu e che hai cosi bene descrittolo provo anche io,da tempo.Mi viene alla mente una rappresentazione teatrale cui assistei al tempo del liceo:”I Rinoceronti” di Jonesco.In un paese della provincia francese viene visto correre un rinoceronte.pericoloso e orrendo,accolto con terrore e schifo.Poi due.poi tre..Finchè anche l’ultimo umano resistente non riesce a sottrarsi alla fascinazione di diventare per metamorfosi dell’anima in un rinoceronte.Soffrendo e godendo masochisticamente al tempo stesso.Quindi ad urlare o barrire come tutti gli altri che hanno rinunciato alla parola e alla Parola.Anche allora i miei compagni di studi molto piegati al marxismo ghignarono scandalizzati di quel testo non allineato.Arriveremo anche a sentirci imporre le “chimere”-quelle mostruose creature nate da combinazioni genetiche tra uomini e animali.Ce ne sono già in vari laboratori.La tecnica applicata alla biologia fa questo ed altro.Viene chiamato progresso.In progress.in cammino.E’ il leit-motif del Perito Argentino in vista di dominare il popolo mitico e meticcio in ogni accezione del termine.Siamo all’Isola del dott.Moreau”di Wells.E.anche alla società di “Metropolis”di F:Lang. Salute.

    1. È proprio così. Eppure non mi pongo sopra gli altri, non mi considero migliore anzi… lasciamo perdere, ho mille difetti. Ma ciò che è insopportabile (non per niente diabolico) è il voler far passare il bene per male e viceversa. Come se a me piacesse ubriacarmi ogni giorno e per non sentirmi a disagio iniziassi ad accusare i sobri… è proprio come dici, sembra che abbiamo toccato il fondo, ma ancora non abbiamo visto niente. Ciao!

      1. Se può consolarla anche io mi trovo in questa situazione, anche con le persone più care, che ormai mi bollano come un fondamentalista conservatore.

        Ormai rimpiango i tempi in cui venivo guardato come “strano” per il semplice fatto di non nascondere la mia fede e di andare alla Messa. Ora vengo giudicato in quanto cattolico retrivo e reazionario, da persone che guardano con simpatia il nuovo corso della Chiesa senza essersi minimamente convertite. Tuttavia, costoro vedono nel pontificato di Francesco l’occasione per alleggerire la coscienza, così da non fare i conti con la loro incredulità e tiepidezza.

        Allora come comportarsi di fronte a tutto ciò? Il Vangelo ci viene in soccorso: il Signore ha infatti definito beati coloro che saranno perseguitati a causa sua, grande sarà la ricompensa.

        Secondo me il mistero più grande della Redenzione è proprio questo: che chiunque crede nel Cristo non sperimenterà mai la sconfitta, anche quando incorrerà in eventi che agli occhi umani sono inequivocabili fallimenti. Come ci ricorda il Magnificat, Dio disperde i superbi nei pensieri dei loro cuori e innalza gli umili.

        Inoltre, come scritto nel precedente commento, questa iniziativa e quella del Rosario in Polonia rappresentano un conforto: forse un piccolo gregge di fedeli potrà davvero accelerare il compimento delle grandi promesse di Fatima.

        1. Lo dico con sincerità totale. Io al contrario, invidio (in senso buono naturalmente) le persone come lei e tutte quelle che vengono definite come lei ha citato. Nel senso che vorrei tanto essere un fedele servitore e perseverante soldato di Cristo ma qualche volta vacillo a causa dei miei peccati ed anche di questi tempi immondi in cui viviamo. Le sue son belle e giuste parole. Ciao!

          1. La ringrazio per le sue belle parole ma chiaramente tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Sapesse quante leggerezze, errori e valutazioni sbagliate ho compiuto e quante strade tortuose percorro tuttora per cercare di avvicinarmi un minimo alla Verità.

            Ma, come ci insegna il Signore e la vita dei santi, la soluzione del problema è il problema stesso: la nostra inadeguatezza. Se noi infatti consegniamo al Signore le nostre miserie spirituali, allora esse diventeranno uno strumento di elevazione verso il Cielo e così scopriremo di poter realizzare cose grandi per noi stessi e per gli altri (di buona volontà).

            Tutto questo trova la rappresentazione perfetta nell’umiltà della Vergine Maria, sulla quale non c’è bisogno di spendere parole, ma occorre soltanto inchinarsi.

            Le cito anche una frase di una santa eccezionale come Teresa di Lisieux, che esplica bene questo concetto: “Che grazia quando al mattino non ci sentiamo un briciolo di coraggio, un briciolo di forza per praticare la virtù. Allora è il momento di mettere la scure alla radice dell’albero (Mt. 3, 10)”.

  9. In un video il cardinal Cafarra disse espressamente che le mosse finali del diavolo sarebbero state contro la famiglia e contro la vita per dar luogo all’anticreazione satanica. Cerco di aver fede ma se da un lato sono pacificamente certo che alla fine Cristo trionferà dall’altro sono impressionato nel constatare come quanto profetizzato stia avvenendo sotto i nostri occhi. La maggior parte delle persone che conosco sono tutte ammaliate da questa nuova via. E se anche non sono ancora perseguitato fisicamente, sento già da un po’ di tempo il fastidio che do, anche a persone considerate amiche, perchè non mi sono arreso al pensiero unico. Pur avendo più volte ribadito di essere per la libertà “personale” e il rispetto di ogni scelta “sempre personale” non basta. Vogliono che diciamo che questa strada è “giusta”, insomma ci deve piacere per forza e dobbiamo approvarla, perchè i pensieri contrari sono disturbanti per la loro coscienza. Un cristiano non ha l’esigenza di essere approvato da nessuno se vuole andare in Chiesa perchè sa che è cosa buona. Chi va dietro al mondo non ha questa serenità e tenta di costruirsela annientando il dissenso. Quale modo migliore per rendere pura una cosa sporca se non mettere di mezzo anime innocenti? Stiamo preparando l’inferno in terra. Io posso parlarne in qualche sito, o con pochissime persone, e quando dico pochissime intendo 2, 3 massimo… ma con la maggior parte devo tralasciare perchè la situazione è talmente precipitata e hanno talmente rovesciato bene e male che passi per un nazista (rendetevi conto). Le parole non servono più a nulla. Solo Dio può salvarli e salvarci.

    1. Andre 8216 vivo la tua stessa situazione e la tua stessa sofferenza, ma a differenza di te io non riesco a tacere e rischio grosso. Lo considero il minimo per Ringraziare per tutto ciò che il Signore ha fatto per aprirmi gli occhi e aiutarmi a uscire dall’agnosticismo e da tanti peccati che causavano molta sofferenza ai miei cari. I maggiori insulti arrivano da persone che sono proprio dentro la Chiesa e che parlano continuamente di ” misericordia” . Perciò se ti va dedica una Preghiera anche a me, io lo farò per te, come per tutti gli amici e fratelli di questo blog.

      1. Ciao Giusy fai bene a far ciò che senti, se è Dio ad ispirarti. Io non taccio per timore del giudizio di altri, non mi importa nulla. Solo che in pratica è come se ormai per queste persone improvvisamente 2+2 non facesse solo 4 ma anche 5 (non so se hai visto Orwell 1984). Anche io come te ho avuto la grazia da Dio di aprire gli occhi sui miei miseri peccati. È giusto parlare ma mi sembra sia più efficace pregare perché queste persone se non cercano Dio non vedranno più, sono lanciate senza freni, solo Dio può salvarle, noi siamo impotenti umanamente. Certo farò una preghiera per te e sí ti ringrazio e ti esorto prega anche tu per me ne ho davvero bisogno. Ciao!

          1. Sempre a mettere il suo astioso cappello dappertutto vero fren go alias alias alias alias alias alias, lei è l’esempio incarnato della “bergogliana misericordia”. Già, l’albero si riconosce dai frutti.

          2. Fren Go ha detto:
            ottobre 16, 2017 alle 8:30 pm
            Preghiere vane. Niente grazia=niente merito.

            Chieda scusa lei a NSGC , come si permette di sindacare sulle Preghiere.

        1. Andre 8216 ti ringrazio di cuore per la delicatezza della tua risposta. Se restiamo in fraterna Comunione Spirituale e ci sosteniamo reciprocamente con la Preghiera il Cammino sembrera’ un pochino meno spinoso. Che la Vergine Maria ti e ci protegga.

          1. Fren go alias QC alias marco 2 e chi più ne ha più ne metta il vostro infantile NASCONDERVI dietro MILLE nomignoli la dice lunga sulla vostra provenienza e i vostri scopi. Che nella specie di fren go vi sentiate di SENTENZIARE SU QUALI PREGHIERE DIO ASCOLTERÀ E QUALI NO dimostra gli effetti scellerati del regime bolscevico BERGOGLIONE. Lo rappresentate proprio degnamente. DAI FRUTTI SI RICONOSCE L’ALBERO, sguazzate pure nel vostro cinismo, nella vostra arroganza e nella vostra ipocrita falsa misericordia. Comunque non riuscirete a sporcarmi. E SIA LODATO SOLO GESÙ CRISTO.

          2. Al ” coraggioso” fren go alias, io non devo scusarmi di nulla con lei, anche perché se pure ne avessi la necessità, il suo INFANTILE giocare con NICK NAME e ameni nomignoli vari mi renderebbe impossibile sapere a chi rivolgere le eventuali scuse. In ogni caso io mi scuso con le Persone, con i coniglietti che SI NASCONDONO E SCAPPANO mi limito a dargli un po’ di verdura e qualche carota. CHIEDA LEI PIUTTOSTO PERDONO A NSGC per essersi MESSO AL SUO POSTO decidendo per LUI quali Preghiere sono a LUI gradite e quali no. E chieda SCUSA a tutte le persone che Pregano, sig sua umiltà che di umiltà si permette di dare lezioni agli altri….MA GUARDA LA TUA TRAVE VA, che alle nostre ci pensiamo noi e i nostri SANTI CONFESSORI.

          3. Signorina Giusy, io la perdono! Ma farebbe bene a scusarsi per acquisire un merito agli occhi del Signore….

        2. @Andre 8216
          Caro Andre, sono assolutamente d’accordo con te quando dici “È l’ennesima iniziativa umanista che non prende Gesù come riferimento…”. E sono anche d’accordo su ciò che dici in altro commento “mi sembra sia più efficace pregare …”; infatti, dopo qualche tentativo ci si rende conto che con molte persone ormai non vale la pena affrontare nessun argomento serio. Ma mi permetto di dire che (quando ci si trova comunque, in un modo o in altro, a discutere seriamente) trovo sbagliato specificare e “ribadire di essere per la libertà “personale” e “il rispetto di ogni scelta “sempre personale””. Facevo, anni fa, anch’io lo stesso, quasi a minimizzare la portata del discorso su ciò che è bene e ciò che è male, illudendomi che così venisse in qualche modo accettata la Verità. Mi sono accorta che, oltre che inutile, è profondamente sbagliato. Cerco di spiegarmi: la Verità non ammette deroghe o approcci riduttivi; le “scelte personali” contrarie al Bene si devono per forza (anche se con grande dolore) accettare in quanto Dio ci ha dato il libero arbitrio, ma è indispensabile NON tacere sul fatto che le scelte personali NON saranno senza conseguenze; bisogna affermare con mitezza, ma anche con molta forza che Dio esiste anche se “per scelta personale” si decide che non esiste, e anche che c’è e ci sarà il Giudizio di Dio; che la Sua Giustizia verrà esercitata al momento opportuno, anche se qualche sciagurato pastore afferma, contraddicendo le Scritture, che non ci sarà nient’altro che Misericordia. Questo si deve fare, per far comprendere che NON esiste relativismo nella verità, ed anche perchè questa è un’opera di misericordia molto più indispensabile di quanto non lo siano quelle corporali che, in definitiva, sono utili solo in vista della salvezza definitiva dell’anima e del corpo (risultando altrimenti, se fine a se stesse, completamente inutili). Ho personalmente appurato che, se qualche minimo risultato si può ottenere con le parole, lo si ottiene se NON si relativizza in alcun modo ciò che si dice quando si affermano Verità di Fede.

          1. Grazie a DIO Serena esistono ancora Persone cristalline e sagge come te, faccio
            mie e tengo nel cuore le tue parole, una boccata d’aria pura, anche se il relativismo e le interpretazioni sofisticheggianti sembrano per ora avere la meglio. Che la Vergine Maria ti sostenga e benedica tutto ciò che hai nel cuore.

          2. Ciao Serena, son pienamente d’accordo con te. Rimarco quanto hai detto per spiegarmi. Quando dico che sono per la libertà personale intendo appunto “il libero arbitrio”; un cristiano non può imporre la via del bene al prossimo. Le rare volte ormai che mi capita di parlare con qualcuno ho sempre rimarcato questo: sei libero di fare quello che vuoi, avrai comunque il mio bene e il mio rispetto ma non l’approvazione. Riguardo il gender siamo già oltremodo fuori dalla libertà personale; questa è un’imposizione abominevole nei confronti di anime pure. È un operazione di matrice satanica e massonica che nulla ha a che fare con la libertà. Ciao!

      2. Cara Giusy, grazie per il tuo coraggio. Penso che l’attacco frontale sia diretto contro Gesù, é Lui la persona presa di mira, lo dimostra che “i maggiori insulti arrivano da persone che sono proprio dentro la Chiesa” come tu dici. È il momento di portare con Lui la croce, grazie per esortarci a pregare fra noi fratelli nella fede.

  10. La risposta alle logge angloamericane, all’Alta Finanza massonica e ai satanisti, dopo la Polonia l’ha data l’Ecuador. Sarà compresa dai Vescovi italiani? Sul Gender nelle scuole ho postato su youtube diversi filmati, dove mi hanno coperto di improperi, oltre a qualche apprezzamento. Ho controllato un filmato sull’eretico Padre Maggi, un Servo di Maria, operante nelle nostre zone. Qui l’attacco è stato totale, in quanto questo eretico ha migliaia di sostenitori. Alcuni sono amici… Evidentemente non è un “eretico”, se nessun Vescovo lo ha fino ad oggi smentito e sospeso a divinis. Per cui il gregge è fuggito dall’ovile per andare dietro all’eretico per colpa del Vescovo che non lo ha mazzolato convenientemente secondo “scienza e coscienza”.

    1. Maggi è agghiacciante. L’ho visto una volta in tv in un dibattito tra un cardinale (non mi ricordo quale….sembrava un pugile) e il matematico ateo odifreddi. Indovinate di chi dei due sembrava cobfratello???

  11. 1 milione per il Rosario in Polonia, 1 milione in Ecuador per dire no a una delle peggiori aberrazioni mai viste nel corso della storia. Nonostante viviamo in un epoca di scristianizzazione e di strisciante apostasia un buon numero di persone mantiene la schiena dritta.

    Allora direi di continuare a pregare, o meglio ancora a intensificare la preghiera: chissà che il Signore, nella sua infinita Misericordia, non ascolti il grido di questo gregge di fedeli e accorci il tempo delle sofferenze, propiziando l’avvento dell’agognato trionfo del Cuore Immacolato di sua Madre.

    Osservando alcune reazioni di determinati personaggi si evince che il Nemico sta schiumando rabbia consapevole, malgrado i danni compiuti, di non avere possibilità di distruggere la vera Fede.

    Manteniamo però alta la vigilanza perché chi è sull’orlo della disperazione si gioca il tutto per tutto, combinando un mare di guai. Perciò mai come ora restiamo saldi in Gesù e Maria.

    1. Sottoscrivo ogni parola!

      Preghiamo, digiuniamo e offriamo le nostre piccole e grandi sofferenze perché la Cultura della Vita trionfi sulla cultura della morte!

      E chi non l’avesse ancora fatto si iscriva subito all’Operazione Storm Heaven promossa dal card. Burke per recitare il S. Rosario ogni 1° del mese insieme (siamo già 100.000 in tutto il mondo!) e implorare il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria (http://www.catholicaction.org/rosary_pledge)!

  12. Chissà se in Ecuador la conferenza episcopale riceve l’otto per mille? Inoltre la Galantino CEI ha scambiato le unioni gay che riteneva ineluttabili, con la gestione del servizio civile, per la formazione dei migranti…

  13. Dottor Tosatti, grazie per la segnalazione. Sicuramente bisogna aderire alla petizione “anti -IAP” e supportare “Citizen Go”.
    Poi occorrerebbe chiedersi come possa saltare in mente ad un organismo che si occupa di pubblicità COMMERCIALE, di mandare ingiunzioni per comunicazioni che commerciali non sono…ma forse tutto si spiega se si tiene conto che siamo in Italia…

  14. Avevo già firmato per il bus delle libertà e l’ho condiviso come stato di whatsapp. Ma dove arriveremo?

  15. Non credo che sia un caso che l’Ecuador sia stato il primo paese ad essere consacrato al Sacro Cuore di Gesù (nel lontano 1874) e al Cuore Immacolato di Maria (1892), e adesso cominciamo a raccoglierne i frutti spirituali e politici!

    Perché non chiediamo ai nostri vescovi così infervorati nel sostenere il digiuno pro Ius Soli di consacrare ciascuna Diocesi da loro presieduta al Cuore Immacolato di Maria (attualmente che mi risulti sono state consacrate solo 2 diocesi – Pavia e Reggio Emilia – su 219!)?

    1. Per la precisione lo scorso 13 ottobre è stata consacrata al Cuore Immacolato di Maria anche la Diocesi di Trieste.

          1. Prego, si figuri!

            P. Scalese è davvero eccezionale, una persona di grande intelligenza e profonda spiritualità, ma è ancora più apprezzabile per la sua straordinaria umiltà!

            Legga pure i suoi articoli precedenti, specialmente quelli sulla liturgia, sono sicuro troverà una grossa sintonia!

I commenti sono chiusi.