BENEDETTO XVI SU MEISNER: FIDUCIOSO NEL SIGNORE, ANCHE SE LA BARCA A VOLTE SI E’ RIEMPITA FINO QUASI A CAPOVOLGERSI.

Marco Tosatti

Pubblichiamo qualche stralcio delle parole che Benedetto XVI ha scritto in ricordo del cardinale Joachim Meisner, suo grande amico e sostenitore, in occasione delle esequie. La traduzione è nostra. Il testo originale è QUI.

Ciò che mi ha colpito particolarmente nei recenti colloqui con il defunto cardinale sono state la serenità, la gioia interiore e la fiducia che aveva raggiunto. Sappiamo che per lui, appassionato curatore di anime, risultava difficile lasciare il suo ufficio e proprio in un momento in cui la Chiesa ha bisogno di pastori che sappiano resistere alla dittatura dello spirito del tempo e vivere e pensare con decisione in conformità con la fede.

Ma mi ha commosso ancora di più il fatto che in quest’ultimo periodo della sua vita abbia imparato a prendere le cose più serenamente e che vivesse sempre più nella profonda consapevolezza che il Signore non abbandona mai la sua Chiesa, anche se a volte la barca si è riempita [d’acqua] fino quasi a capovolgersi”.

Benedetto ha poi ricordato le due cose che in questo periodo interessavano di più Meisner: il sacramento della penitenza e l’adorazione eucaristica. E ha concluso:

“Quando il card. Meisner non è andato alla messa l’ultima mattina, è stato trovato morto nella sua stanza. Il breviario era scivolato dalle mani: stava pregando, morto, davanti al Signore, parlando con il Signore. Il genere di morte che gli è stato dato dimostra ancora una volta come ha vissuto alla presenza del Signore e in colloquio con Lui”.

 

117 pensieri su “BENEDETTO XVI SU MEISNER: FIDUCIOSO NEL SIGNORE, ANCHE SE LA BARCA A VOLTE SI E’ RIEMPITA FINO QUASI A CAPOVOLGERSI.”

  1. Questo è un Santo Cardinale e un Consacrato degno di tale nome, Cardinale da lassù Aiuti tutti noi e soprattutto la Santa Chiesa Cattolica. E Santo è Benedetto XVI, Santo Padre, Autentico Successore di Pietro!

    1. Ma se sotto l’effetto del lexotan mi hai detto di avere scoperto che esisteva solo dopo la questione dei dubia!! Giusy, secondo me non sai attenda agli orari delle medicine…. 😀

  2. Speriamo sia davvero morto così…
    Sulla barca piena fino a quasi capovolgersi penso non ci siano molti commenti da fare, questa sì che è chiarezza!

  3. I passaggi sulla barca prossima al capovolgimento e sui pastori succubi dello spirito dei tempi attuali andranno di traverso a molti.

    Ed è per questo che non mi stupirei di una nuova ondata di attacchi personali nei confronti di Benedetto XVI da parte dei “pasdaran bergogliosi”, come avvenuto per la sua prefazione al libro del Cardinale Sarah.

    Così come metto in preventivo qualche stilettata indiretta nelle omelie bergogliane di Santa Marta, come accaduto poco dopo la suddetta prefazione. Bergoglio in quella occasione disse: “Un vescovo deve sapersi congedare, non è lui il centro della storia”.

    Forse queste parole dovrebbe meditarle a fondo lo stesso pontefice, il quale pare non disprezzare affatto il ruolo che gli viene accreditato dai suoi adulatori di creatore di una nuova Chiesa dalle macerie del passato. Più al centro della storia di così…

  4. Il fatto che un personaggio come Jorge Mario Bergoglio Sivori sia arrivato ad insediarsi nel soglio più alto della Chiesa di Cristo per me è un Mistero grande, e il fatto che le preghiere di Gesù Cristo Nostro Signore affinché la Fede non vacilli mai in Simone non abbiano ancora realizzato quel ravvedimento che gli permetta di confermare i suoi fratelli mi inquieta e mi disorienta. Ma finché Papa Benedetto è tra noi, in Vaticano e continua il suo Pontificato in preghiera e sofferenza per la Chiesa, facendoci sentire quando serve, la sua voce autorevole, io mi sento ancora al sicuro. Non è tutto perduto. La luce della Fede autentica e chiara è ancora accesa. Sta a noi non farla mai spegnere. Noi dobbiamo pregare molto per Papa Benedetto.

      1. Vero, incredibile pensare che abbia un senso 100 anni dopo.
        E poi: perché i bambini lo definirono un “vescovo vestito di bianco” anziché direttamente “il Papa”? Quale distinzione, quale differenza videro? Uno vestito in quel modo, per qualsiasi bambino sarebbe il Papa!

        1. Il riferimento allo specchio “qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti”.
          Quello che c’è in uno specchio non è la realtà, ma il riflesso della realtà: in poche parole, un falso.

      2. Cosimo…era chiara sin dall’inizio…pensa bene…se una persona dicesse ho visto un uomo “vestito da sacerdote”…cosa significa??? significa che quella persona non è un sacerdote…altrimenti si dice ho visto un sacerdote…non un uomo vestito da sacerdote. Poi siccome la suggeritrice della visione a Fatima era la Madonna…Lei sapeva molto bene…quello che diceva, ovvero faceva percepire ai tre pastorelli… Vedi la gente non ragiona…anche su frasi all’apparenza semplici ma in grado di svelare grandi verità. IL Signore sia lodato sempre!.

  5. Fra i quattro Cardinali, autori dei cinque “dubia”presentati a Papa Francesco, il card. Meisner era il meno noto per me. Sono trascorsi oltre 3 anni dopo l’ iniziale entusiatica”infatuazione” per Papa Bergoglio, mi sono trovato nella tristezza e confusione, non trovandomi per niente in linea con questo pontificato. Attorno a me, grande entusiasmo da parte di amici e conoscenti per il Papa argentino. Nel mio ambiente, ho sempre esternato le mie preoccupazioni per quanto stava accadendo nella Chiesa e conseguentemente, nel mondo. Ho parlato sempre con chiarezza e nel rispetto di quanti mi ascoltavano. Più di uno, mi ha giudicato fuori pista e ha cercato di convicermi sul mio pensare e stare nell’errore.
    Poi, lo scorso autunno, ecco che il firmamento ecclesiale, è stato spazzato via da un improvviso fresco vento impetuoso, che ha diradato la fitta nebbia, spazzando via le false certezze di tanti, forse troppi, sulle secolari verità, ormai sovvertite. Ecco, all’orizzonte, quattro coraggiosi e santi Cardinali che presentano i famosi cinque Dubia. Ringraziamo il Signore, che non abbandona il Suo popolo in mezzo alla tempesta. Gloria al Signore per questi Cardinali. Il Card. Meisner, ha combattuto una grande battaglia e il Signore, ancor prima di chiamarlo a Sé, l’ha concesso la grazia della pace e della gioia interiore. La gioia dei Santi.
    SIA LODATO GESÙ CRISTO!

      1. Non può nulla contro di lui. Benedetto XVI è potente nella sua silente preghiera. Più passa il tempo e più vedo realizzarsi nei due Papi ciò che un grande scrittore cristiano, Tolkien, prefiguro’ nelle due figure di Saruman, il bianco convertito al male, e Gandalf, bianco anche lui, ma fedele al bene, anche a costo di molte sofferenze. Scusate il paragone irriverente, ma spero lo passerete ad un vecchio appassionato tolkeniano.

        1. L’ho pensato anch’io Alessandro 2, ci sono tante immagini in quei bellissimi libri che calzano anche al nostro tempo! Ci sono anche oggi Anime Pure e Fedeli che ricordano gli Elfi, contrapposte a creature orride e sotterranee, cupe, crudeli ambigue….. anche su questo blog ci sono tanti Elfi….i sapientini però non riesco a collocarli fra gli Elfi…..E fra gli Elfi nemmeno El berghy!

  6. “Ma la cosa che più mi ha commosso è che ha vissuto in questo ultimo periodo della sua vita…sempre di più la certezza profonda che il Signore non abbandona la sua Chiesa, anche se a volte la barca si è riempita fino quasi a capovolgersi…”,
    Sicuramente a Bergoglio gli sarà venuta una gastrite multipla.
    Grande Benedetto XVI, un uomo intelligente, sensibile, amante della Casa del Signore, che con delicatezza dice che, la “Barca” sta per affondare.
    Il Card.Meisner è trapassato proprio nella braccia del Signore, che interceda per noi poiché stiamo in un mare di guai.

        1. Meisner
          “Seguite sempre il Santo Padre e non perderete mai Cristo”.
          Bisognerebbe sapere a quale “Santo Padre” si riferiva, visto l’andazzo con il trita-tutto, suppongo che si riferisse a sua santità Benedetto XVI, anche se “Emerito” è sempre Papa, ovviamente è solo una considerazione, forse pure campata in aria o……..no

    1. Se non è morto per cause naturali, o non faranno l’autopsia, o falseranno i risultati dell’autopsia, o, semplicemente, metteranno tutto a tacere.
      I regimi hanno sempre fatto così.

    2. Già….sarei curioso. Anche se il mandante non sarebbe Bergoglio. Ma i burattinai del Vaticano sono capaci di tutto. E ovviamente, in tali casi, mica chiedono il permesso o si consultano con i vari burattini che hanno disseminato in giro.

      1. Ma no, niente Vaticano, bastano i Modernisti Tedeschi, in Germania hanno secoli di esperienza in questi
        “trattamenti speciali”!
        Dopotutto sono Kasper e Marx che muovono tutto oggi, mica Francesco o Galantino, loro sono solo esecutori.

  7. Quest’uomo era davvero un Santo!!!

    Comunque se qualcuno di voi sa il tedesco potrebbe tradurre l’intero articolo? Nel testo mi pare dica qualcosa di importantissimo sull’Adorazione Eucaristica e sui sacerdoti che non credono che l’Ostia vada adorata ma solo “mangiata”, ma la traduzione automatica è pessima e io non so il tedesco!

    Grazie!!

    1. Forse si può parlare di omicidio in senso lato: Meisner aveva parlato il giorno prima con Muller, che gli aveva raccontato del suo licenziamento: forse le modalità dell’incontro tra bergoglio e muller, riferite a meisner, sono state così sconvolgenti (se simili a quelle di cui si è trattato in questo blog) da colpire fatalmente il suo cuore, già provato dall’amarezza per aver inutilmente chiesto udienza a bergoglio in merito ai dubia e aver ricevuto un ostinato rifiuto.

        1. Tal mons. marinelli, dopo aver scritto un libro che rendeva note alcuni retroscena scandalosi del vaticano, è morto d’infarto. Coincidenza? Può essere, come la morte di GPI, naturale pure quella…. Ovvio che la morte del card. Meisner può essere naturale- a 83 anni ci sta- ma non pare fosse malato o perlomeno molto malato. E, quindi, indagare seriamente con una autopsia vera non sarebbe sbagliato.

          1. Mi fa piacere che qualcuno ricordi ancora Mons. Luigi Marinelli (da Cerignola, come Galantino).
            Zelante lavoratore nella Curia Romana colse tutte le storture che già esistevano (omosessualità, carrierismo, infiltrazioni massoniche) oltre a rivelare fatti poco edificanti compiuti nei Sacri Palazzi.

            Mons. Marinelli, consigliato da don Gabriele Amorth pubblicò tutte queste cose in un libro (https://ilbenevincera.wordpress.com/2017/06/20/amorth-e-mons-marinelli-fanno-tremare-la-curia-romana-anche-da-morti/ ) che rivela come la “nuova chiesa” vivesse già. Sebbene nascosta, clandestina, subdola.

            Questo NON significa che dal 1958 (e specificamente dopo il Concilio) non vi sia un Papa [la incredibile “teoria” che i sedevacantisti di tutto il mondo vanno proponendo].

            E questo NON significa che tale “nuova chiesa” non abbia avuto una pericolosa, sulfurea e sfacciata impennata dal 2013 in poi.

            Umanamente parlando si va verso la A) apostasia; B)religione umanitaria e universale; C) declino e “morte” della Chiesa.

            Ma naturalmente interverrà la Vergine Potente contro il male, la Debellatrice di tutte le Eresia, la Madre della Chiesa e Regina della Pace.

          1. Se per lei è normale insinuare che la morte di qualcuno sia da imputare a qualcun altro senza un minimo di prove…

          2. Per me è normale riflettere, come vedo per altri qui, e visti soprattutto i tempi che corrono e i riferimenti con la storia recente e passata, pensare alle cause di un decesso improvviso ed inaspettato, guarda caso di uno dei quattro nemici pubblici del regime, è più che lecito, non si insinua niente, però non siamo yes man che credono a tutto quello che i media sempre di regime ci propinano, senza “discernere”, non ci sono prove, è vero, ma sospetti sì.

            Marilyn Monroe era stata dichiarata suicida dai giornali di regime, qualcuno ha avuto dei sospetti ed ora, dopo più di cinquant’anni è stato ufficialmente dichiarato l’assassino.

            Ovviamente speriamo non sia così, ma dubitare mi spiace per lei, è lecito.

          3. Lillo, non confonda il dubitare con l’insinuare. E voi state insinuando con tanto di nomi! Volete indurre al sospetto chi vi ascolta. Perciò non si racconti pagliacciate.

          4. Non confondo, so cos’è insinuare, è quello che fa lei, insinua un intenzione in me e manifesta un giudizio.

          5. Lei lo interpreta così, Giusy all’opposto, quindi non è così palese. Dipende con quali occhi si guarda un fatto.
            Agli occhi di un modernista Francesco è palesemente un liberatore, agli occhi di un ateo è palesemente un rivoluzionario, per me che sono cattolico è palesemente un dittatore.
            Francesco è lo stesso, i pareri sono diversi perché cambiano i punti di vista.
            Per lei io insinuo una fantasia, visto che non ho prove, per Giusy attuo uno spirito critico in tempo di grave crisi, io, da me, le dico che sto riflettendo sulla realtà, e non nascondo che tengo in alta considerazione la possibilità non sia morto di cause naturali.
            Io lo chiamo libero pensiero, lei lo chiami come vuole.

            Le faccio notare come lei non ha fatto altro che sparare giudizi su tutti quelli che hanno scritto riguardo a questo argomento.
            Penso sia ancora in vigore la libertà di pensiero e si espressione.
            Arrivederci buonanotte.

          6. Lillo, i suoi discorsi sono imbevuti di relativismo! Creare maliziose tesi basate sul niente sono OGGETTIVAMENTE delle insinuazioni! Le piacerebbe se su di lei si suscitasse il sospetto delle più spiacevoli colpe così, tanto per ragionare? Allora, come ci insegna Gesù, cerchi di fare agli altri ciò che vorrebbe fosse fatto a lei. Che la notte le porti (ci porti) consiglio.

          7. In questo blog, caro omonimo ( e mi riferisco ai commentatori, non al dottor Tosatti, che è sempre corretto nelle sue fonti ), si applica molto bene il detto “calunniate, calunniate, qualcosa resterà”.

            È un bene che Bergoglio sia nato nel 1936, perché se fosse nato prima stia sicuro, caro omonimo, che sarebbe stato accusato anche di avere avuto un ruolo di primo piano nell’Olocausto nazista.

            Da parte dei cattolici tradizionalisti verso il Papa Francesco vedo lo stesso atteggiamento che la stampa laica aveva verso Benedetto XVI: guerra senza quartiere, senza risparmiare le calunnie più sordide.

        1. Il mio nome strano è l’unione tra nome (max) e cognome (vil) abbreviati. Per il resto è inutile negare che per sostenere che un anziano signore è stato ucciso solo perchè è morto improvvisamente è alquanto fantasioso. Niente di male comunque. Secondo me sono stati i marziani coi raggi gamma di mazinga zeta. Saluti.

          1. quanto prendi il pelote a scopo terapeutico (come fa la Giusina), i marziani coi raggi gamma sono nulla. Non puoi competere in creatività a meno che non andiate dallo stesso dottore 😀

  8. Se me lo permettete inviterei a usare prudenza ed evitare di dissertare su fantasiosi scenari da “giallo”, se non altro per rispetto della pia morte compiuta dal cardinale, la quape dovrebbe invitarci a compiere ben altre riflessioni.

    La situazione attuale e i fatti reali che interessano la Chiesa sono ufficientemente complessi e angoscianti da non richiedere l’aggiunta di ulteriori elementi negativi.

    E poi è bene non prestare il fianco alle critiche di diversi catto-modernisti-bergogliani, che non aspettano altro che prendere di mira autori e utenti di siti e blog non allineati al bergoglismo.

  9. E cosa possono fare a questo blog? Il dottor Tosatti non è nella gerarchia vaticana per cui……Ci tirano le pietre? E noi le rimanderemo al mittente, non vedo l’ora che sforino di un millimetro.

  10. Comunque sarebbe meglio che d’ora in poi Benedetto facesse assaggiare cibi e bevande a qualcuno, prima di assumerli lui, così, tanto per prudenza… caso mai a qualcuno venisse in mente di prendere alla lettera quel sedicente liturgista che tempo fa ha scritto che i papi emeriti vanno fatti “tacere per sempre”

      1. Appunto, e sono d’accordo e solidarizzo con Lillo, nessuno può proibire di usare spirito critico e considerato il regime imperante in vaticano/Santa Marta, tutto può essere.

    1. Cioè benedetto dovrebbe dire a un altro di mangiare ed eventualmente crepare al posto suo? Perchè non ti offri tu?? Ridere ridere ridere 🙂

    1. Hanno censurato proprio la parte più osé :”la Chiesa ha bisogno di pastori che sappiano resistere alla dittatura dello spirito del tempo… la barca si è riempita fino quasi a capovolgersi…”… segno che nel bunker di santa marta il missile è arrivato forte

  11. Comunque non si è ben evidenziato che Benedetto XVI era grande amico del cardinale Meisner tanto da sentirsi al telefono anche il giorno prima. Ed il cardinale aveva una profonda devozione al Papa emerito nonché era suo principale sostenitore e sponsor nella elezione del 2005. Possibile che una persona così devota e bonaria non abbia chiesto consigli e benedizioni al Papa emerito prima di firmare i famosi Dubia?

    Inutile girarci intorno. Ci sono due chiese anche se lo scisma è per ora sotterraneo con infiltrati vari nei due campi. Preceduta dall’affermazione che bisogna lasciarsi sorprendere da Dio, quali saranno le prossime mosse di queste due chiese parallele e antitetiche e quanto durerà questo conflitto? Il 13 ottobre 2017 vedremo il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria o la manifestazione dell’Anticristo che si farà adorare al posto di Dio?

        1. O meglio più che chiarire, del rifiuto di Francesco di confermare la Verità.
          1. No
          2. Si
          3. Si
          4. Si
          5. Si
          Qualsiasi altra risposta non è Cattolica.

    1. Io sono convinta che il prossimo Conclave avverrà dopo la morte di Benedetto, al quale il Signore sta ancora conservando la lucidità e la salute per amore della Chiesa. Bergoglio si dimetterà immediatamente.
      In quel momento, se lo Spirito Santo ha agito come penso, scopriremo che qualcuno ha fatto molto male i conti nel Sacro Collegio.
      Almeno, prego perché sia così!

      (“Sarah… svegliati è primavera…” diceva la canzone! ;-))

        1. L’ho scritto: secondo me Bergoglio si dimetterà quando verrà a mancare Benedetto (ha lui stesso accennato a possibili dimissioni).
          La mia teoria è che Benedetto si è fittiziamente dimesso per salvare il Soglio (fittiziamente perché da un punto di vista spirituale lui è e resta Papa), mantenendolo però nelle proprie mani al riparo da apostasie e altri orrori che gli venivano imposti.
          Tali cose ha potuto farle il “successore”, ma non hanno valore perché non è davvero Papa. Anche questo, secondo me, Bergoglio lo sa benissimo e lo ha fatto anche velatamente capire.
          Proprio per questo quindi dovrà dimettersi: la Chiesa non può stare senza Papa.
          Il Conclave che seguirà sarà decisivo, come dicevo prima.

          1. Questa è interssante. Solo non capisco una cosa: ma se bergoglio sa e avrà la responsabilità di dimettersi…perchè adotterebbe un approccio così discutibile? Chi glielo fa fare e a cosa servirebbe se tanto poi se ne va?

  12. Lo pseudo-Ratzinger ha un nome e un cognome:

    Spirito Santo

    Non vi chiedo di farvene una ragione, sarebbe inutile, piuttosto quello che dovete fare, fatelo al più presto.

    1. Siamo proprio sotto un regime, che differenza di eleganza fra Benedetto e questi signori nessuno che offendono apertamente un santo di Dio…

  13. La frase da sottolineare: “in un momento in cui la Chiesa ha bisogno di pastori che sappiano resistere alla dittatura dello spirito del tempo.” Non rimane nulla da aggiungere.

      1. Anche abdicare può essere un modo per resistere.

        Ben diversa la realtà di pastori che rimangono al loro posto… e intanto somministrano ai fedeli dottrine eterodosse.

        E quanto più le dottrine sono ambigue (perché si ammantano di parziali verità), tanto più sono perniciose: perché molte pecore mangiano di quell’erba, credendola buona…

        1. Si pero’resta il fatto che se Benedetto non avesse abdicato oggi ci sarebbe sempre lui e Bergo g lio sarebbe sempre vescovo di Buenos Aires.I fatti sono fatti.
          Ed e’un fatto che la rinuncia di Rat z inger e’stata la causa immediata dell elezione di Bergoglio.
          Con tutta la stima,l’affetto,il rispetto,per il papa emerito,io personalmente la su a rinuncia non l’ho “digerita”affatto.

  14. Ieri TV2000 l’emittente televisiva della CEI ha parlato un po’ di tutto, dalla morte dell’ateo conclamato Paolo Villaggio, alla soap opera di Grecia Colmenares trasmessa quotidianamente su questo canale, ma neanche un cenno ai funerali del suo devoto pastore il Card. Joachim Meisner che oggi pomeriggio si sono svolti in forma solenne nella “sua” Cattedrale tedesca di Colonia.
    Bizzarro modo di fare informazione questo, tacere un evento che tocca profondamente la SANTA e VERA Casa di Cristo, nemmeno una parola non diciamo di commemorazione, il che forse sarebbe pretendere troppo, ma neanche di commento all’evento affinché i fedeli potessero dare l’ultimo addio a uno dei pastori più coraggiosi e puri della chiesa cattolica, forse non gli è stato perdonato il fatto di aver presentato i famosi dubia al papa.

    CHE TRISTEZZA VEDERE QUESTE COSE, PREDICANO LA MISERICORDIA SENZA PROVARE NESSUNA MISERICORDIA, …NEANCHE PER I MORTI!
    https://ultimo-papa.blogspot.it/2017/07/joachim-meisner-il-cardinale-dimenticato.html

    1. Stanno ancora parlando di Martini!
      Gente come Biffi, Meisner, neanche li considerano.
      Comunque meglio così, meglio non ne parlino affatto, perché se lo facessero ne darebbero sicuramente un ritratto totalmente falsato, come ha fatto Francesco con il messaggio di Fatima, è andato là per dovere, ma poi ha parlato solo di se stesso e delle proprie personali idee, per poi salire in aereo e dopo Fatima stroncare anche Medjugorie!

    2. Carissimo Marco Matteucci, finalmente un Marco sano e autenticamente Cattolico, tutto quanto stiamo osservando, censura di ogni voce non allineata, emarginazione quando non eliminazione in molti modi, comunque vedi Burke, vedi Muller….di tutti coloro che tentano di resistere, martellamento continuo e ossessivo a favore del kapo su ogni mezzo di comunicazione, sono tipici delle peggiori violente dittature e quella con sede operativa in Santa Marta, di queste, è la più organizzata e determinata. Senza dimenticare le misere tecniche e le misere persone PEDANTI E SACCENTI con cui okkupano ogni blog Cattolico, questo con particolare violenza, per far digerire a chi altezzosamente ritengono poveri dementi ignoranti ecc ecc ecc ecc, i subdoli eretici massonici cambiamenti che El berghy sta mellifluamente, ambiguamente, astutamente introducendo nella Santa Chiesa per trasformarla in una ong quando non in una loggia.

  15. TV 2000 era meravigliosa fino a che il direttore era Boffo poi ha perso il suo carisma di emittente cattolica. Preghiamo per la Chiesa affinché arrivi presto il trionfo del Cuore Immacolato di Maria! Grazie caro e dolce Papa Benedetto, tutti dicevano che eri duro oggi si vede invece quanto è dolce la tua persona. Ti voglio tanto bene e grazie per le tue sofferte preghiere .

  16. Giusto una nota tecnica: in caso di morte improvvisa, cioè inaspettata e senza testimoni, chi constata ufficialmente il decesso ( in Italia deve essere un medico, penso anche in Germania) può sempre richiedere un’autopsia, anche in assenza di qualsiasi cosa faccia pensare ad una morte provocata. Anche solo per il progresso della scienza. Ma quasi sempre, nei paesini, o in presenza di personalità, non lo si fa, se non ci sono elementi fortemente sospetti.
    E a proposito di avvelenamneti: qualcuno ha sostenuto che a BXVI, in un ricovero di routine dopo il Natale2012 per cambiare la pila del PM, fu riscontrato un avvelenamento da metalli, e che questo è stato un motivo per l’ abdicazione. Fatto sta che durante il primo anno da Emerito sembrava
    rifiorito.

      1. E le minacce, velate o meno, rivelano il vero volto dei bergogliolatri.

        Misericordia per tutti… ma guai a sgarrare dalla linea dominante: allora sono legnate.

        E si tratta di pastori, ossia di coloro che dovrebbero avere cura del gregge…

        E allora, minacce per minacce, lasciamo parlare la Scrittura: e chissà che qualcuno di questi pastori idoli, che si dilettano nel condurre il gregge su pascoli nocivi, non abbia un moto di ravvedimento.

        ===
        Insorgi, spada, contro il mio pastore, contro colui che è mio compagno.
        Oracolo del Signore degli eserciti.
        Percuoti il pastore e sia disperso il gregge, allora volgerò la mano sopra i deboli.
        In tutto il paese, – oracolo del Signore – due terzi saranno sterminati e periranno; un terzo sarà conservato.
        Farò passare questo terzo per il fuoco e lo purificherò come si purifica l’argento; lo proverò come si prova l’oro.
        Invocherà il mio nome e io l’ascolterò; dirò: «Questo è il mio popolo».
        Esso dirà: «Il Signore è il mio Dio».
        ===

        Ravvedetevi, o pastori idoli, prima che veniate percossi da Dio, e finitela di portare confusione in mezzo al gregge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *