manelli

PADRE MANELLI: ARCHIVIATE LE ACCUSE CONTRO IL FONDATORE DEI FRANCESCANI DELl’IMMACOLATA

 

 

manelli

Marco Tosatti

Archiviate le accuse contro padre Stefano Manelli, il fondatoredei Frati Francescani dell’Immacolata. Dopo circa un anno di indagini, il Pubblico Ministero presso il Tribunale di Avellino, Sost. Dott. A. Del Bene, ha chiesto l’archiviazione del procedimento nei confronti del religioso, il cui ordine é ancora commissariato, senza che sia stata data dopo anni, una motivazione valida da parte della Congregazione per i religiosi.

Padre Stefano Manelli, nel recente passato era stato oggetto di una campagna di stampa particolarmente virulenta, e che sembrava in realtà mossa e ispirata da qualcuno all’interno del suo ordine religioso. Accuse a effetto, dichiarazioni scandalistiche di ex suore, perfino il sospetto di un assassinio; la saga dei Francescani dell’Immacolata non si era fatta mancare nulla, e c’era stato nei mass media chi aveva seguito forse con troppo entusiasmo e senza grande spirito critico la marea interessata delle accuse.

Adesso che la magistratura, con la richiesta di archiviazione, fa giustizia della campagna che potrebbe essere giudicata diffamatoria, emerge che il fondatore dell’Istituto dei Frati Francescani dell’Immacolata, è stato ingiustamente accusato di aver leso l’integrità fisica e morale delle suore del convento di Frigento compiendo atti di  violenza sessuale e di maltrattamenti nei confronti delle stesse.

Le persone a lui vicine commentano che “L’esito delle indagini ha fatto chiarezza sulle  “ipotesi di accusa” restituendo  giustizia e dignità a Padre Stefano Mannelli da tempo oggetto di calunniosi e diffamatori attacchi amplificati dagli organi di stampa”.

E ora che la magistratura si è espressa, che sembra che padre Manelli non abbia stuprato, maltrattato e ucciso nessuno, torna la domanda, da porre alla Congregazione per i religiosi, al suo prefetto, e al suo segretario: che cosa ha fatto padre Manelli; e che cosa hanno fatto i Francescani dell’mmacolata per essere trattati con tanta durezza?

La cronaca, nella sua ironia, ha voluto che la notizia dell’archiviazione giungesse proprio alla fine dell’anno della Misericordia…

 



Questo blog è il seguito naturale di San Pietro e Dintorni, presente su “La Stampa”. 

Per chi fosse interessato al lavoro già svolto, ecco il link a San Pietro e Dintorni.


L’articolo vi ha interessato? Condividetelo, se volete, sui social network, usando gli strumenti qui sotto.

E iscrivetevi alla newsletter per gli aggiornamenti, qui a fianco.

31 pensieri su “PADRE MANELLI: ARCHIVIATE LE ACCUSE CONTRO IL FONDATORE DEI FRANCESCANI DELl’IMMACOLATA”

    1. Ogni Comunità Cristiana è vessata e costretta ad ogni genere di sopruso dall’antiCristo! … Ringraziamo il Signore che ha illuminato di Fede l’intelligenza di chi ha “investigato” per poi arrivare a dire ciò che già si sapeva fin dall’inizio di questo tremendo sopruso che ha vissuto ogni Francescano dell’Immacolata assieme al Suo Riferimento Padre Manelli … Padre Pio sarà contento!

      1. Papa Francesco in un’allocuzione ai frati superstiti e geneticamente mutati del venerato Ordine dei Francescani dell’Immacolata ha fatto due dichiarazioni sconcertanti. Da una parte, ha ammesso di essere stato lui il mandatario del commissariamento e delle azioni punitive nei confronti dei membri dell’Ordine. Dall’altra, si é detto convinto della natura satanica degli attacchi all’Ordine stesso. Tragga il gentile lettore le sue conclusioni in base a quanto detto dal Sig. Cattani nel suo commento.

  1. Gesù Maria grazie voi lo sapete quanta fede e quali è quante preghiere in questo Ordine fondato da Padre Manelli. Maria Santissima questo Ordine e dedicato anche a te ed io sono stata sempre sicura che non avresti mai abbandonato i tuoi figli . Dio sia lodato. Ave Maria

  2. “…..non temete, non vi smarrite dinanzi a loro, perche’ il Signore vostro Dio cammina con voi per combattere per voi contro i vostri nemici e per salvarvi ” (Dt 20, 3-4)

    1. Però a volte c’è una sconfitta umana a discapito di una vincita spirituale, come la Crocifissione del Signore e la morte dei martiri. Quindi quel passo biblico va interpretato letteralmente per il popolo di Israele che è vissuto al tempo della legge vecchia. Mentre rispetto a noi va interpretato in riferimento alle realtà spirituali.

  3. L’aggressione e le calunnie perpetuate nei confronti dei Francescani dell’Immacolata sono un chiaro segno dell’opera del maligno di questi tempi. Le preghiere di tutti i devoti alla Madonna e di quelli vicini a Padre Stefano e a tutti i suoi frati e suore, ha prodotto l’effetto agognato. La fiducia infinita in Gesù e sua madre Maria non è mai venuta meno, e ci auguriamo che il processo di riabilitazione dei Francescani dell’Immacolatu si completi con un atto ufficiale e pubblico da parte del Vaticano.

  4. Le congregazioni ortodosse véngono commissariate per la gelosía delle altre, che non hanno vocazioni, alla fine della sua estinzione. Le altre non hanno bisogno di éssere commissariate. Si estíngonno da sole. Comunque il provvedimento é civile, non ecclesiale. La misericordia bergogliana va avanti contro di loro e anche contro Vallejo Balda, ancora in prigione, anche se, in uno stato democrático non sarebbe entrato essendo la pena inferiore a due anni. Bergoglio chiede indulti agli altri, ma tiene ancora in cárcere il suo prigionero, colpévole di aver svelato segreti che non lasciano in bella figura il proprio Bergoglio. Non era arrivata con lui la trasparenza ? La misericordia bergogliana é cosí, molto peculiare. Lo abbiamo visto anche col véscovo Livieres, destituito per la gelosía degli altri véscovi, che non avévanno un seminario cosí pieno come il suo. ¡ Vergogna ! Livieres é giá morto e non potrá parlare piú.

  5. grazie DIO grazie alla VERGINE IMMACOLATA noi genitori di Suore abbiamo sofferto troppo ascoltando tutte quelle accuse imfame che sentivamo tramite i media TV e altro GRAZIE SIGNORE, INIZIA UNA NUOVA ALBA.

  6. Quella dell’archiviazione delle accuse contro Padre Manelli é davvero una buona notizia. Chi sa se servirá a sanare la ferita aperta in Padre Manelli, i suoi famigliari e tutti coloro che hanno seguito il cammino dei Francescani dell’Immacolata. Speriamo di si. Mi permetto un commento laico (in senso buono). E’ estremamente preoccupante che nella Chiesa di oggi si possa essere schiacciati contro un muro di infantili, ma non per questo meno dolorose, calunnie e bugie solo per tenere ferme certe posizioni che contrastano il cd. ‘comune sentire’. E’ evidente che in passato questa stessa sorte é toccata ad altri. Come non era giusto ieri, non é giusto oggi. Siamo arrivati al punto che se una persona si permette di dire in pubblico che la forma straordinaria del rito romano (i.e. la Messa in latino, per intenderci) é un bene da salvaguardare, si viene aggrediti con le parole. L’errore piú grave che viene commesso é quello di ritenere che i giovani, e le masse, si allontanano dalla Chiesa cattolica per via della rigiditá di quest’ultima. Chi dice questo ha le idee molto confuse sulle cause e sugli effetti. Ancora peggio é l’opinione di coloro che credono che fuori dalla Chiesa cattolica ci sia – specialmente nel mondo del protestantesimo – ogni benedizione. Chi dice questo ha un’idea molto strampalata di quello che é oggi il Protestantesimo in tutte le sue versioni. Dico questo con il dovuto rispetto per i Protestanti. Tuttavia prendere come modello il Protestantesimo come modello é un’errore gigantesco. E’ evidente che uno dei punti sui quali Padre Manelli ha piú insistito nel corso degli anni é che il mondo, il secolo, non possono stare ricurvi su se stessi. Se ci facciamo un tutt’uno con il mondo, si perde il senso della trascendenza. Mi pare sia un richiamo piú che logico e naturale, oltre che dovuto. Perché a tanti uomini e donne di Chiesa questo messaggio da fastidio? Perché avere paura che la trascendenza possa danneggiare la fede? Chi segue la via della trascendenza non dimentica affatto i mali del mondo. Ci vogliono secoli per costruire, e pochi istanti per distruggere. Auguriamo a Padre Manelli tutta la serenitá che merita a ridosso della spiacevolissima esperienza che ha fatto. Siamo certi che Padre Manelli sappia benissimo cosa significhi essere sottoposti ad una prova del genere. Pace e bene.

  7. La storia si ripete: anche con San Pio da Pietrelcina accadde più o meno lo stesso.
    Ma alla fine la verità risplende: ad essere stato canonizzato è Padre Pio, non Padre Gemelli nè tantomeno mons. Maccari.
    Dovremo ancora attendere, ma la conclusione credo sarà simile.

  8. Dio sia lodato! Finalmente inizia ad emergere la punta dell’iceberg del male che ha attaccato Padre Stefano e tutto il Suo Ordine. Questi suoi ignobili accusatori che hanno studiato diabolicamente a tavolino questa farsa se la vedranno con il Giudice Supremo perchè hanno cercato di distruggere, ed in parte ci sono anche riusciti, un Faro di Luce Vivo e Pulsante all’interno di ordini e congregazioni religiose abbagliate dal modernismo più sfrenato, che li sta allontanando tutte da Dio, con la scusa della misericordia oltre ogni limite. Ci si dimentica che Dio è anche Giudice!!!!!!!!!!!
    La Verità emerge sempre e Dio non sta a guardare il disfacimento spirituale della Sua Chiesa, in quanto prevarrà sempre sugli inferi.
    “Beati i perseguitati perchè di essi sarà il Regno dei Cieli”.
    Viva Gesù. Viva Maria

  9. “Hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi!”. È questa la prerogativa dei santi! Sulla santità di vita di Padre Stefano non ho mai nutrito dubbi. Non mi aspetto adesso che certa stampa faccia ammenda, poiché asservita alla menzogna e non di certo alla verità.

  10. Io spero con tutto il cuore che padre Manelli riprenda il suo posto tra i suoi ragazzi/e fedeli e che pratichi l’espulsione immediata per i traditori (prima che ritentino il colpo grosso).
    Non dimentichiamoci che in palio c’erano 30.000.000 di € messi a loro disposizione dai benefattori, ma anche questi rimasti al loro posto grazie ad un’altra sentenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *