PER I VESCOVI TEDESCHI MARIA ERA UN PO’ VERGINE. FORSE. UNA NUOVA EDIZIONE DELLA BIBBIA, OBBLIGATORIA.

Marco Tosatti

 

 

Per la nuova Bibbia dei vescovi tedeschi Maria era un po’ vergine, forse. Lifesitenews ha un articolo di cui mi sembra interessante dare conto, per capire come sensibilità e modo di presentare dogmi e questioni di fede stiano cambiando.

bibbiatedesca

La Conferenza episcopale tedesca ha presentata una nuova “traduzione unificata” (Einheitsübersetzung) della Bibbia che rappresenta una modernizzazione significativa, e diventerà il testo di riferimento dal 2017 per tutta l’area germanofona: Germania, Austria, una parte del Belgio, Svizzera, Lussemburgo e Sud Tirolo. Si chiama unificata perchè dalla prima pubblicazione, nel 1962, si pensava potesse essere una versione ecumenica, che unificasse cattolici e protestanti in Germania. Ma nel 2005 i protestanti tornarono alla traduzione di Lutero.

Il responsabile del progetto di ricerca, il vescovo emerito Joachim Wanke, ha detto che si tratta di una “revisione moderata” del testo vecchio. La nuova edizione si offre come più coraggiosa nel presentare il linguaggio biblico, ha dichiarato a kath.net.

 

Così, dal momento che secondo la tradizione ebraica il nome di Dio non può essere pronunciato Yahweh è sostituito con Signore. Secondo il presidente della German Bible Association, Michael Theobald, ogni paragrafo presenta qualche novità.

Quando l’apostolo Paolo nomina due nuovi seguaci, non sono più uomini, Andronico e Junias; sembra, in base a nuovo ricerche che fossero un uomo e una donna. Il che ha portato a discutere se il termine “apostolo” possa essere applicato indifferentemente alle donne come agli uomini.

L’articolista di Lifesitenews si sofferma in particolare su un passaggio molto importante di Isaia (7:14), in cui si legge una profezia della venuta del Messia: “Pertanto il Signore stesso vi darà un segno. Ecco: la vergine concepirà e partorirà un figlio, che chiamerà Emmanuele”. Il nuovo testo legge: “la vergine ha concepito e partorisce un figlio”. “Il cambiamento sembra suggerire che la vergine non è affatto più una vergine, dopo aver concepito, e nello stesso tempo si rimuove l’impeto profetico, cambiando i tempi dal futuro al passato”, scrive il commentatore. Questa tendenza continua, con una nota in cui si spiega che la parola ebraica “halmah” significa giovane donna , più che vergine. Questa interpretazione è oggetto di una controversia secolare fra studiosi ebraici e cristiani. Senza entrare nel dettaglio, si ricorda che la traduzione in greco della Bibbia, denominata dei Settanta, usa il termine greco parthenos, che ha solo il significato, non ambiguo, di vergine. E nell’annunciazione, come riportata da Luca 81:31) si dice “resterà incinta”, e non più che “partorirà un figlio”.

Il nuovo testo sostituirà l’edizione del 1979. Fra l’altro, si fa notare che a differenza dell’inglese, o dell’italiano, lingue in cui esistono diverse traduzioni della Bibbia, in tedesco il testo unico è quasi sempre l’unico punto di riferimento per i fedeli.

16 pensieri su “PER I VESCOVI TEDESCHI MARIA ERA UN PO’ VERGINE. FORSE. UNA NUOVA EDIZIONE DELLA BIBBIA, OBBLIGATORIA.”

  1. Quando si arriva a modificare la Parola di Dio
    -la qual cosa, in realtà, avviene in modo soft da diverso tempo-
    significa che occorre davvero vigilare.

    In questo senso la azione di siti internet come questo diventa importantissima.

    E perciò: grazie.

  2. E come stupirsi di ciò che fanno alla Parola di Dio, che è Vivente, questi Ordinati Vescovi tedeschi… che non sono più Vescovi… se tali lupi vestiti d’agnello usano correntemente, nella loro lingua madre, l’equivalente dell’espressione luciferina che viene usata correntemente anche dall’Ordinato Vescovo di nome Nunzio Galantino e che appunto si riferisce agli ABORTI… che sono uccisioni volontarie nell’utero materno dei più innocenti tra gli indifesi e dei più indifesi tra gli innocenti… con la luciferina ed orwelliana espressione prevista dalla massimamente omicida e quindi massimamente liberticida “legge” 194/74: ossia “interruzioni volontarie di gravidanza”?
    No, non c’è da stupirsi di fronte al mistero d’iniquità manifestato sempre più visibilmente da questi Ordinati Vescovi.
    E c’è invece da ricordare, ai figli di Dio, le Opere di Dio.
    Alle quali ogni figlio di Dio, che non sia ostinatamente ribelle: è chiamato a partecipare, a Sua maggior Gloria.

    Dio benedica i Suoi figli

    Maranathà

    Un figlio e fratello di Dio, Cattolico Apostolico Romano

    ———- Messaggio inoltrato ———-
    Da: Movimento d’Amore San Juan Diego
    Date: 29 settembre 2016 10:51
    Oggetto: Vi ricordiamo : COMITATO NO194
    A: movimentodamoresanjuandiego@conchiglia.net

    Vi ricordiamo :

    CONTRO L’ABORTO – COMITATO NO194 :
    VI CORTEO NAZIONALE PER LA VITA A MILANO PER L’ABROGAZIONE REFERENDARIA DELLA LEGGE 194

    sabato 08 ottobre 2016, con partenza ore 15.00 da piazzale Cadorna a Milano.

    Avv. Pietro Guerini – Presidente Nazionale Comitato no194 e omonima associazione

    ———————————————————————————————————

    leggi tutto:
    http://www.conchiglia.us/RIVELAZIONE_ITALIA/libri/aborto_crimine_orribile.htm

    Invitiamo a divulgare e diffondere.

    Dio la benedica.

    ___________________________________________________________________

    MOVIMENTO D’AMORE SAN JUAN DIEGO
    Coordinamento Mondiale

    © Copyright – LA RIVELAZIONE – Conchiglia della Santissima Trinità –
    BENTORNATO MIO SIGNORE – Il Grande Libro della Vita –

    INTERNET: http://www.conchiglia.net

  3. Vorrei segnalare che dalle presunte apparizioni di tale Conchiglia, di cui si fa portavoce il “movimento d’amore San juan diego” (movimento non ufficiale), il Vescovo locale Orlandoni ha preso le distanze; ha inoltre vietato ulteriori pubblicazioni dei messaggi considerandoli eretici

  4. Come Francesco dice di Gesù che “…fa un po lo scemo…” Così insultano Sua madre. Ma se sono stanchi di credere nei dogmi della fede Cristiana perché non si fanno Buddhisti o qualcos’altro tipo scientologisti?!?!?!

  5. Questo attacco alla “sempre vergine Maria” è un vezzo antico e ricorrente dei protestanti a cominciare dal loro fondatore, lo scismatico ed eretico Lutero, che si fece monaco per evitare il carcere avendo ucciso un uomo in duello e morì suicida. Quello che sconforta è la corsa dei vescovi tedeschi verso l’abbraccio con Lutero. Corsa alla quale adesso si unisce Bergoglio. L’anno prossimo ricorrerà il centenario delle apparizioni di Fatima e potrebbe essere un anno di svolta. Ormai la misura è piena, anzi trabocca.

    1. Papà Francesco è coerente con i dogmi della chiesa crisiana cattolica e se non l’avessi capito, promuove la fratellanza, la verità, la pace che è ben diverso dal confermare ciò che altri credono!

  6. Era ora che ci arrivassero! Può una donna vergine partorire un figlio? E’ evidente che NO! Può un morto resuscitare dopo tre giorni dalla morte? E’ evidente che NO! Finalmente gli “ultramondi” stanno finendo e anche i vescovi si sono decisi ad ammettere la realtà così com’è.

      1. In ebraico il verbo non c’è, c’è laggettivo che è incinta e sta per partorire….finalmente un po’ di verità vengono fuori…chissà quando toglieranno il termine “eternità ” dal l’antico testamento dato che “olam” (chiedete a qualsiasi rabbino) non significa eternità ma un tempo nascosto, di cui non si conosce l’inizio e la fine…

  7. Signore pietà! Dacci il Dono della fede, dell’equilibrio e della verità! Tu fai miracoli e noi continuano a mangiare quella mela che ci ha reso peccatori presumendo di saperne più di te, continuando con presunzione a pretenderà la conoscenza senza chiederti mai il discernimento proprio quando tu ci annunci che cambierai il mondo non avendo pietà degli stolti che non credono in te nostra grazia e speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *